giovedì, 23 febbraio 2012
Faccia di tolla
Nelle categorie: Politica e altre indignazioni, Umori e malumori — Scritto dal Ratto alle 1:11 pm

"A questi redditi sono arrivata solo dopo anni di duro lavoro, supportato da tanta passione", dichiara la ministra Severino, a proposito del suo reddito (lordo, per carita'!) di sette milioni di euro. E aggiunge: "Imbarazzo no, perché guadagnare non è un peccato se lo si fa lecitamente, producendo altra ricchezza e pagando le tasse".
Io mi considero un privilegiato, tutto sommato. E mi considero uno che ha alle spalle "anni di duro lavoro" — e che quando piu' quando meno ci ha messo tanta passione — e certamente che ci ha messo tempo, energie, risorse. E in un anno, al lordo, guadagno meno di un centesimo di quello che guadagna la ministra. Ho ben chiaro che c'e' gente che sta molto peggio di me — e che dopo una vita di lavoro duro (ma duro davvero, quello che spezza la schiena, che fa venire malattie professionali, che espone al rischio di incidenti — mica i nostri mestieri da scrivania), guadagna trecento volte meno della Severino.
Ecco, io credo che niente giustifichi questo divario — che non ci sia nessun lavoro che puo' valere trecento volte piu' di quello di un altro. Che non ci sia nessun vantaggio sociale a pagare una persona cosi' tanto. E che quindi quella sia ricchezza sottratta a una piu' ragionevole e piu' equa distribuzione. Percio' che la Severino dica di non provare imbarazzo, di non vergognarsi nemmeno un po' di fronte agli Italiani dimostra soltanto che i sette milioni le sono serviti anche per procurarsi una robusta faccia di tolla (o magari quella ce l'aveva gia' in dotazione dalla nascita…). Soprattutto visto che il suo governo non sta facendo niente per chiudere la forbice della distribuzione del reddito e della ricchezza, che da anni si sta allargando.

(Nel ragionamento sul mercato del lavoro, ce lo vogliamo mettere un collegamento obbligatorio tra retribuzioni minime e massime?)

4 Commenti a “Faccia di tolla”

  1. Betta ha scritto il 23 febbraio 2012 alle 2:24 pm

    Sante parole…

  2. Giannitos ha scritto il 27 febbraio 2012 alle 9:15 pm

    Non e' la prima volta che questo blog esprime bene quello che un po' confusamente penso.

  3. Angelo ha scritto il 27 febbraio 2012 alle 9:37 pm

    @Giannitos: Grazie — a me pare di essere talmente confuso di mio…

  4. Monti, basta la parola | CorpoAnima&Frattaglie ha scritto il 28 febbraio 2012 alle 1:56 pm

    [...] o viceversa. Anche questa storia dei ministri paperoni mi è andata di traverso; lo dice bene Il ratto e non e' la prima volta che esprime quello che io un po' confusamente penso: Ecco, io [...]

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto