giovedì, 31 maggio 2007
Presto o bene?
Nelle categorie: Politica e altre indignazioni — Scritto dal Ratto alle 12:37 pm

Le vicende del PD appassionano poco. Perfino uno come me che parla di costituzione del Partito Democratico dal 1995. O forse proprio per questo. Dodici anni sono troppi perche' le formule non ammuffiscano.
Pero' la fretta di tanti per arrivare all'assemblea entro l'estate sembra sospetta e pelosa. Ci abbiamo messo dodici anni per arrivare fin qui — non si capisce bene come possano essere tre o quattro mesi a fare la differenza.
A meno che. A meno che l'obiettivo dei frettolosi non sia quello di impedire ancora una volta che il processo di costituzione del PD sia un processo di partecipazione politica di massa. Se si va all'assemblea in un mese e mezzo, i giochi sono fatti: gli apparati di partito sono gli unici che riescono, per quanto scaciati, a mettere insieme gente e forze in cosi' poco tempo — e tutto si risolve in un gioco tra di loro.
Se invece si da' tempo da qui a ottobre, se si riapre un dibattito vero (sul manifesto, sulle grandi questioni, dalla laicita' alle liberalizzazioni, dalla previdenza all'innovazione, dalla politica internazionale all'ambiente) — si rischia di arrivare a un'assemblea *vera*, in cui non e' detto che il "popolo delle primarie" non finisca per turbare qualche equilibrio pensato con il bilancino.
Io credo che proprio per questo Prodi abbia fatto bene a battere un po' di pugni sul tavolo. Ora la palla sta a chi quel tempo conquistato deve usarlo per dare passione e contenuti — e cuori e persone — a un PD che per il momento pare un golem eterodiretto — e per colmo di sciagura pure gracile di costituzione fisica. Le cose che diceva Mercedes Bresso qualche giorno fa sulla Stampa (non trovo il link, provo a ripescarlo stasera) sul percorso da qui all'assemblea mi sono piaciute: la aspettiamo al varco.

(e per il segretario del PD, se proprio vogliamo dedicarci allo sport delle nomine: Anna Finocchiaro. Perche' e' brava, perche' e' laica, perche' e' una donna, perche' non rappresenta la gerontocrazia)*

* Dimenticavo: perche' e' siciliana — ed e' vero che c'e' in Italia una questione settentrionale, e che e' strategica, ma e' anche vero che la questione meridionale e' altrettanto strategica e non possiamo permetterci il lusso di ignorarla o di lasciarla a Mastella.

2 Commenti a “Presto o bene?”

  1. alessio ha scritto il 31 maggio 2007 alle 2:02 pm

    A me sembra banalmente che visto che DS e Margherita litigano una volta al giorno, se gli organismi "dirigenti" del PT (Partito Temocratico, cioè che ha paura, brillante definizione letta su "Diario") verranno formati in 15 giorni allora ci saranno 15 tempeste politiche da superare, se in quattro mesi saranno allora 150 e non ci saranno possibilità…

  2. Angelo ha scritto il 31 maggio 2007 alle 2:35 pm

    @alessio: BENTORNATO! (nel merito rispondo fuori orario di lavoro…)

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto