mercoledì, 21 febbraio 2007
Sono durati meno di un anno
Nelle categorie: Politica e altre indignazioni — Scritto dal Ratto alle 10:24 pm

Ho l'influenza addosso e quindi non ho proprio la forza di mettermi a scrivere un bel pippone sulla crisi di governo. Mi limito ad osservare che quel che avevo scritto il giorno dopo le elezioni del 2006 era una perfin troppo facile profezia — e che se si fosse tentato un percorso istituzionale, anziche' millantare una inesistente vittoria politica del centrosinistra probabilmente ora non ci troveremmo in queste nasse.
E adesso? La voglia di continuare come se niente fosse successo si taglia a fette: gia' si parla di reincarico a Prodi e di nuovo voto di fiducia al Senato. Ma questa soluzione non risolverebbe nulla. Altri sette o otto mesi di agonia — poi un altro stop perche' magari la Levi Montalcini non ce la fa piu' a venire ammirevolmente in Senato a votare.
So che quel che penso non interessa a nessuno e che non succedera' mai — ma continuo a credere che sarebbe l'ora di prendere atto che nessuno ha vinto le scorse elezioni — che non c'e' un mandato popolare (ne' parlamentare) a governare per nessuno. E allora un governo istituzionale subito — che tenga diritta la barra e riformi l'insostenibile legge elettorale — e poi a votare, prima che si puo'.

4 Commenti a “Sono durati meno di un anno”

  1. Flavia ha scritto il 22 febbraio 2007 alle 10:15 am

    Si, si, si, si…. subito subito la legge elettorale e poi a VOTARE!

  2. Uyulala ha scritto il 22 febbraio 2007 alle 5:18 pm

    Mi dispiace per la tua influenza: ne ho passate due e so bene come ti buttano a terra…
    Prodi non mi è mai piaciuto. Troppo ambiguo, troppo "democristiano" nell'accezione peggiore del termine. Riesce a scontentare tutti tranne forse le lobby americane. Ma vista la fine che ha fatto probabilmente neppure quelle.

    Io non ne posso davvero più dell'Italia. Non conosco altre lingue, sennò a quest'ora starei ai Caraibi a vendere noci di cocco o in Thailandia a preparare batik per i turisti…

  3. Angelo ha scritto il 22 febbraio 2007 alle 9:39 pm

    @uyulala: io invece sono stato un prodiano fin dal 1995 e credo che il progetto politico di Prodi sia stato l'unica cosa veramente innovativa che la sinistra italiana abbia prodotto. E l'unica che avrebbe potuto farci forse uscire dalle secche di una politica assolutamente incapace di pensiero. Mettere insieme sinistra socialista e cattolici democratici in Italia, superando uno steccato durato almeno sessant'anni e' un disegno che ha a che fare molto piu' con Berlinguer che con la DC — ed era il solo modo di lasciarci alle spalle l'irrisolta questione cattolica che tanto fa male a questo paese.
    Bisogna pero' constatare che il progetto e' fallito — e che il PD, se mai si fara', sara' una pallida ombra dell'Ulivo del 1995-1996. Credo che Prodi abbia fatto il suo tempo: se un leader non riesce a trasformare in fatti le sue scelte politiche in piu' di dieci anni vuol dire che o il progetto era sbagliato o la persona era sbagliata.
    Per il male di questo paese temo che siano vere entrambe le ipotesi…
    Si', la voglia di emigrare e' forte.

  4. Paolo Bizzarri ha scritto il 23 febbraio 2007 alle 10:47 am

    Per una serie di ragioni stavo considerando l'ipotesi di andare via.

    Mi sembrava per certi versi un tradimento, e cercavo una buona scusa per restare.

    Mi hanno dato un eccellente motivo per partire.

    Sorry.

    Paolo

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto