venerdì, 26 gennaio 2007
Il giorno della memoria … parziale?
Nelle categorie: Ebraismo, Israele e dintorni, Politica e altre indignazioni — Scritto dal Ratto alle 12:02 am

Ieri la Commissione Cultura della Camera ha approvato, con i soli voti della maggioranza, una risoluzione che impegna il Governo a sostenere lo studio e la conoscenza della Shoah nelle scuole. AN, UDC e Lega non hanno votato il documento; Forza Italia ha votato contro — e il suo capogruppo Garagnani ha argomentato cosi' alla stampa:

Condivido pienamente la prima parte, quella di condanna della shoah, spiega Garagnani. Meno la parte seguente, coi passaggi sul fascismo: "Andavano formulati in modo diverso- afferma- perché le altre valutazioni storiche e politiche non ci possono trovare d'accordo". (da Repubblica)

I passaggi sul fascismo della risoluzione sono i seguenti:

[La VII Commissione, premesso che]
. . .
- Anche in Italia trova sostegno e radicamento il revisionismo storiografico, che tende a minimizzare le responsabilità politiche e storiche del Nazismo e del Fascismo per la persecuzione e lo sterminio di milioni di esseri umani, ebrei, omosessuali, zingari, testimoni di Geova e dissidenti politici;
- Se Nazismo e Fascismo poterono perpetrare un tale Sterminio fu anche per un endemico antisemitismo presente nell'Europa di quei decenni; l'antisemitismo ed il razzismo rappresentano ancora oggi, in Italia e in Europa, un fenomeno non marginale;
. . .
[impegna il Governo] a sostenere, anche finanziariamente, le realtà che sul territorio nazionale sono impegnate nella conservazione e nella trasmissione della memoria della deportazione dall'Italia, in quanto parte essenziale della storia patria e patrimonio della Nazione, che riconosce nella lotta contro il nazifascismo l'atto fondante della democrazia repubblicana;
. . .

Piacerebbe capire quali di queste "valutazioni storiche e politiche" sul fascismo l'onorevole Garagnani non puo' condividere. Forse a quelli come lui piacerebbe ricordare la Shoah come una sorta di cataclisma celeste — senza responsabilita' umane precisabili — e senza responsabilita' politiche del nazismo e del fascismo. Una bella memoria selettiva — che oscura le responsabilita' dei colpevoli e fa a meno della storia. Dov'e' allora la differenza tra quelli come Garagnani e i negazionisti?


giovedì, 25 gennaio 2007
Il giorno della memoria … obbligatoria?
Nelle categorie: Ebraismo, Israele e dintorni — Scritto dal Ratto alle 12:53 pm

No — non sono d'accordo con la balzana idea di Mastella di mandare in galera i negazionisti. Sono convinto che negare la Shoah — o peggio fare "apologia di crimini contro l'umanita'" sia un comportamento moralmente turpe e un pessimo uso della liberta' di espressione. Ma la liberta' di espressione si applica perfino a queste turpitudini. Cosa diversa sono i comportamenti di discriminazione razziale, religiosa ecc. — o gli atti concreti di odio razziale o religioso — che in quanto lesivi dei diritti costituzionali di altri cittadini vanno perseguiti con tutta la durezza che la legge puo' prevedere.
Ma il rispetto per le vittime della Shoah e la memoria non sono cose che si possono imporre per legge. La memoria ha senso soltanto se e' una sfida continua — un compito quotidiano che ognuno si assume — essere qui anche per coloro che non ci sono, per i morti e per i non nati — e non e' un compito che puo' essere imposto, dallo Stato o da chiunque altro. In fondo non e' altro che essere fedeli al "se non noi, chi? se non ora, quando?". Ed e' un compito gravoso — una responsabilita' non da poco.
Per chi non vuole assumerselo, questo compito, vale la maledizione di Levi — non la legge dello Stato:

O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi.


mercoledì, 24 gennaio 2007
Il giorno della memoria … comoda?
Nelle categorie: Politica e altre indignazioni — Scritto dal Ratto alle 11:07 pm

null

Sbagliero' — ma a me Grillini e Titti De Simone che in Parlamento esibiscono il triangolo rosa — per protesta contro i leghisti che si oppongono al riconoscimento dei diritti delle famiglie gay — non sono proprio piaciuti. Ma per niente.
Non che non abbiano ragione — nel merito. Trovo indecente che l'omofobia clericale cerchi di impedire allo Stato di legiferare per il riconoscimento di elementari diritti delle persone, senza discriminazioni di orientamento sessuale.
Ma lo sterminio nazista degli omosessuali e' toto caelo un'altra cosa. E il paragone finisce per sminuire la memoria di quell'evento — e piegarla alle esigenze di una polemica politica tutto sommato piccola piccola. E' uno sport diffuso in Italia: si paragonano i giovani con la kefiah che gridano slogan idioti contro Israele alle SS, l'occupazione israeliana della Palestina alla Shoah, le scemenze intolleranti dei cattolici con l'abisso di abiezione dei triangoli rosa. E in questa marmellata l'orrore di Auschwitz rimpicciolisce — sbiadisce — non se ne percepisce piu' la totale incommensurabilita'.
No — non e' cosi' che si deve ricordare. Troppo comodo. E questa memoria non deve essere comoda. Nemmeno per Grillini.


lunedì, 22 gennaio 2007
Ritardataria indignazione
Nelle categorie: Quel che resta — Scritto dal Ratto alle 5:17 pm

In questi giorni ho troppe altre cose per la testa per riuscire a leggere i blog — cosi' sono piu' o meno l'ultimo blogger a venire a sapere dell'orrenda vicenda di Magdi Allam che si impadronisce di una mail privata di Lia e la pubblica con nomi cognomi e dettagli sul Corriere della Sera.
Sono schifato — e personalmente non comprero' (e non linkero') piu' il Corriere fino a che Allam restera' una sua firma — magari non sarebbe male se provassimo a farlo in tanti.
Per il resto, la penso esattamente come MMax, su tutta la linea — e su ogni cosa che dice.
A Lia, ovviamente, tutta la solidarieta' immaginabile — scusandomi per il ritardo.

Ben altri e ben piu' importanti di me espresso la loro indignazione e la loro solidarieta' a Lia. La lista dei link su Gattostanco.


domenica, 21 gennaio 2007
A suivre
Nelle categorie: Cinema e TV, Quel che resta — Scritto dal Ratto alle 6:31 pm

A quarantotto anni, qualche giorno fa, e' morta Solveig Dommartin. Il cielo sopra Berlino e' stato un pezzo importante della mia mitologia personale — e questa morte cosi' precoce mi ha colpito. Verrebbe voglia di poterla salutare con quell'à suivre che chiudeva il film — invece del solito The End.


Che bello! Contaminazioni ha riaperto i battenti!



giovedì, 18 gennaio 2007
Apnea profonda
Nelle categorie: Quel che resta — Scritto dal Ratto alle 2:19 pm

quindi nemmeno un post striminzito — in questi giorni


domenica, 14 gennaio 2007
PiolaCamp
Nelle categorie: Mangiare bere e andare a spasso, Nel paese dei Bogia-Nen, Web — Scritto dal Ratto alle 10:21 pm

Trovo da JTheo la segnalazione del PiolaCamp, che si fara' a febbraio forse alla Raviola Galante di Scurzolengo*. Mi pare in pieno nello spirito del Bogia-Nen Blog Lunch che abbiamo organizzato negli ultimi due anni — e quindi cerchero' di esserci — con estremo piacere.

Per altro, noi la Raviola Galante l'abbiamo cercata qualche tempo fa nei nostri giri nel paese dei Bogia-Nen — e ci siamo clamorosamente persi, anche grazie al solito GPS — che evidentemente non ha le idee chiare sul Basso Monferrato…

* Ehi, dico! capisco essere torinocentrici — ma perche' una cosa che si fa a Scurzolengo, Basso Monferrato, decidete di chiamarla PiolaCamp Turin?


domenica, 14 gennaio 2007
Mal… vestite
Nelle categorie: Umori e malumori, Web — Scritto da Amministratore alle 5:55 pm

Riceviamo dall'autrice del blog le Malvestite e pubblichiamo:

Subject: guardi, topino
Son rimasta in silenzio tutti sti mesi, ad aspettare che lei cambiasse il link delle malvestite – e dopo tutto questo tempo, ebbene sì, mi viene il dubbio che lei non appartenga più alla schiera dei miei fanzzz. O forse, peggio!, che lei non vi sia mai davvero appartenuto. D'altra parte, lei va pure a fare il tecnologo ai barcamp, e bravo, manco un link sa cambiare, glielo dica al barcamp, al suo pubblico di andreibeggi: si vergogni. E' tutto oltremodo disdicevole, lo sappia.
Sua ex-guru,
Betty

Inutile dire che The Rat Race rivendica il diritto di aggiornare il suo blogroll quando ha tempo e voglia — e per altro cancella da oggi il link al suddetto blog.


sabato, 13 gennaio 2007
Non ci saremo
Nelle categorie: Quel che resta, Web — Scritto dal Ratto alle 7:42 pm

NoCamp a Vercelli, il 30 gennaio 2007. Informazioni qui:

Io non faro' un talk su NaDa, il software che non fa nulla.


giovedì, 4 gennaio 2007
Non ci son piu' gli inverni di una volta
Nelle categorie: Nel paese dei Bogia-Nen — Scritto dal Ratto alle 9:54 pm

Io un inverno cosi' miserevolmente senza neve dovevo ancora vederlo, da queste parti. Siamo a gennaio e il Monviso ha piu' o meno lo stesso aspetto che aveva di ottobre:

Foto scattata ieri dal belvedere di Alice Belcolle, guardando verso Castelrocchero e il Monviso. Per altro, si vedevano *tutte* le Alpi, praticamente fino al Trentino: da restare senza fiato — e non solo per il vento gelido.

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto