lunedì, 25 settembre 2006
Awful plastic surgery
Nelle categorie: Quel che resta — Scritto da waldorf alle 12:05 am

Ho scoperto tramite una rivista femminile letta dal parrucchiere l'esistenza di una vera galleria degli orrori, www.awfulplasticsurgery.com, cioe' una serie quasi infinita di resoconti di interventi di plastica dei divi americani, soprattutto malriusciti. Sembrera' una cosa frivola, ma credo che guardare 'sta roba di tanto in tanto sia consolante. Un po' perche' puoi sghignazzare della gente ricca e famosa che si fa operare per rendersi perfettamente ridicola, con le facce perennemente sorridenti o le tette a scaffale. Un po' anche perche' vederli ti guarisce da qualsiasi tentazione di chirurgia. E del resto ci sono cose dei ritocchi e ritocchini che mi sembrano orribili di principio a prescindere dal risultato. In particolare modo mi risulta allucinante l'idea del botulino, un veleno il cui effetto principale e' quello, se ho capito bene, di indurre una sorta di paralisi dei muscoli facciali, con conseguente distensione della pelle e sparizione delle rughe (scusate l'imprecisione).
Del resto nessuno puo' cambiare il fatto che invecchiamo e moriamo, l'unica cosa che ci rimane e' vivere e lasciare che l'esistenza ci segni. Il nostro volto ci rispecchia e perdere anche questo e' veramente a mio avviso un po' perdere l'identita'. Ma tutto questo ragionamento suppongo che richieda avere un qualche genere di espressivita' da preservare. E in effetti non e' sempre detto che ci sia…

3 Commenti a “Awful plastic surgery”

  1. max ha scritto il 25 settembre 2006 alle 9:05 am

    ma non ce ne e' neanche uno che si salva? non sanno che invecchiare e' una cosa normale, invece cosi' diventano la parodia di loro stessi?

    max
    http://lapiccolacasa.blogspot.com

  2. gianni ha scritto il 25 settembre 2006 alle 3:35 pm

    Il volto ma anche i capelli: prendi ad esempio Michele Santoro reloaded. E devo dire che i capelli tinti degli uomini mi fanno un brutto effetto, sempre; quelli delle donne non sempre.

  3. comidademama ha scritto il 29 settembre 2006 alle 10:03 am

    ma sai che mi ha fatto notare Marco un mese fa questa storia delle scatole di botulinomix xhe si inietta e ti paralizza dandoti l'effetto "sedere da bimbo"? Eravamo a Torino a cercare (invano) uno zaino non rivoltante per la scuola di Marta e ha notato in un reparto di profumeria di Coin o Rinascente –non ricordo più, li mettono sempre in prossimità delle porte di entata, reparti proumerie, son tutti uguali– una pila di queste scatole dei miracoli estetici, molto care. Ci chiedevamo come mai non c'è bisogno della prescrizione di un medico per questi prodotti dato che, insomma, il botulino non è che sia roba da scherzarci su.

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto