giovedì, 24 agosto 2006
I miei capelli, le matite e l'eta'
Nelle categorie: Quel che resta — Scritto dal Ratto alle 11:58 pm

Ieri sera la signorache taglia i capelli a It e a me mi ha fatto sentire proprio vecchio.
Il fatto e' che quando ho i capelli troppo corti, mi stanno diritti, perpendicolari al cranio — quindi cerco sempre di fermare le volenterose forbici dei parrucchieri al di sopra della lunghezza che permette di distinguere la mia testa da uno spazzolone. Ieri, per spiegare la cosa alla invero molto gentile signora, ho rispolverato il paragone, che ai mei tempi era topico, con l'omino delle matite Presbitero:

Ve la ricordate questa pubblicita', che campeggiava nelle cartolerie ai tempi della mia prima elementare? Ditemi di si', ditemi che non sono l'ultimo giurassico relitto che l'ha vista "dal vivo". Perche' la mia parrucchiera, di un po' di anni piu' giovane di me — lei e' proprio caduta dalle nuvole — e mi e' toccato spiegarle per benino "Era una pubblicita' fatta cosi' e cosi'…" –
I capelli grigi ce li ho da un po' — ma ieri sera me li sono sentiti grigi come poche volte nella vita. Un omino delle matite Presbitero tutto di HB e 2B…

12 Commenti a “I miei capelli, le matite e l'eta'”

  1. eiochemipensavo ha scritto il 25 agosto 2006 alle 9:07 am

    beh, se può rincuorar, me lo ricordo anch'io, il manifesto di presbitero. e anche una matita, ce l'ho ancora, da qualche parte, ma, secondo me, era già vecchia quando l'ho avuta ;)

  2. Uyulala ha scritto il 26 agosto 2006 alle 10:26 am

    Da qualche anno mi son decisa a tingermi i capelli, e almeno da quel punto di vista l'immagine allo specchio è diventata più clemente. Ma dal momento che non ho la possibilità di ricorrere ala chirurgia estetica, tante sono le cose che mi rimandano al trascorrere del tempo…

    Prima fra tutti il dover ricorrere a reggiseni corazzati per evitare cadute libere verso il pavimento…

  3. giannitos ha scritto il 31 agosto 2006 alle 6:37 pm

    Forse meglio le matite grige.
    P.S. Non per consolarti ma anch'io, che ho un po' di anni più di te, non ricordo quella pubblicità.

  4. Matteo ha scritto il 11 settembre 2006 alle 9:33 am

    Soffro di analogo problema. Al quale si è aggiunta una caduta che arretra, una linea di frontiera che cede il passo ad una nuova urbanizzazione della fronte, spiazzandomi, con due spiazzi pedonalizzabili.

    Sul tema "parrucchiere" consiglio sempre la canzone omonima di Giorgio Conte.

    un caro saluto

  5. Ugo Lucio ha scritto il 20 settembre 2006 alle 3:12 pm

    A Napoli, il marchio rappresentato dall'omino presbitero è stato eternato in un modo di dire dialettale: "Tengo e' làppese a quadrigliè! ". Vale a dire "ho i lapis che mi ballano la quadriglia in testa; ho mille preoccupazioni".Ma nemmeno i linguisti hanno hanno messo in relazione l'espressione con il famoso omino. Saluti.

  6. Angelo ha scritto il 20 settembre 2006 alle 4:00 pm

    @ugo: che bello!

  7. Salvatore Murgia ha scritto il 14 dicembre 2008 alle 4:56 pm

    l'omino presbitero lo ricordo anch'io,
    era, comunque, un'immagine abbastanza angosciosa (già allora era abbastanza vecchia, roba da "belle epoque" o giù di lì – da tempi del corriere dei piccoli con il Signor Bonaventura), poco accattivante, giusto appena un pò meglio del Pierrot sputafiamme del Thermogéne (quello lo ricordi?) che era davvero allucinante – chissà a chi mai poteva piacere! entrambi sono citati da Umberto Eco, in "La fiamma misteriosa della Regina Loana", pag. 300 e immagine successiva

    ciao, e non preoccuparti troppo dei capelli grigi, i miei sono ancora incongruamente neri, ma su una faccia piena di rughe!

  8. Picasso ha scritto il 10 gennaio 2009 alle 8:12 am

    Ricordo benissimo la pubblicità dell'omino Presbitero con le matite che gli spuntavano dalla testa. Parlo degli anni 50. Era l'insegna di una cartoleria di Bari in Via Imbriani di cui non ricordo il nome. Ci sono tornato dopo circa 40 anni: il negozio esisteva sempre, ma era diventato un modernissimo centro di articoli da ufficio. Che tempi…

  9. valeria (55) ha scritto il 9 settembre 2009 alle 8:56 am

    dopo una chemio i capelli stanno ricrescendo secondo lo stile "presbitero", ma se lo dico non mi capisce nessuno (forse fanno finta per sentirsi più giovani). Almeno tu… grazie

  10. sandra ha scritto il 24 ottobre 2009 alle 6:41 pm

    Non solo a 54 anni mi ricordo benissimo, ma nella mia famiglia i capelli alla Presbitero erano ben risaputi e mi ha fatto un enorme piacere trovare persone che hanno ricordi comuni ai miei. Possiedo dei piccoli uccellini, sono diamanti mandarino, ed un piccolo l'ho chiamato proprio Presbitero perche' appena nato aveva solo una fila di piume dritte sulla testina e mi ricordava questa pubblicita' che vedevo su Topolino e che sono stata felicissima di rivedere! Grazie !!!

  11. Franz Mosco ha scritto il 9 aprile 2010 alle 8:50 pm

    eccerto che me lo ricordo… cercando cosa sarei capitata qui, secondo te?

    ciao :D
    f.

  12. Franz Mosco ha scritto il 9 aprile 2010 alle 8:54 pm

    dimenticavo… quando li pettino ho i capelli che sembrano la reclame della presbitero. Per quello non li pettino mai.

    f.

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto