venerdì, 13 gennaio 2006
CSI New York
Nelle categorie: Cinema e TV, Serie TV — Scritto da waldorf alle 1:13 pm

E' indubbio che tutte le varie serie basate sulle indagini scientifiche ora in grande voga siano fuorvianti per l'esagerata importanza data al ruolo della polizia scientifica , tanto che negli Stati Uniti ormai le giurie pare che credano solo al DNA. E' anche indubbio che nella media sia appassionante il seguire il filo della ricerca del colpevole e vederlo incastrare grazie a un pelo a ad un insetto trovati sulla scena del crimine. Così, come molti, attendevo con curiosita' di vedere CSI New York, il secondo spin off di CSI, le cui prime puntate sono andate in onda ieri su Italia1, mentre negli USA va in onda la seconda serie.
La serie mi e' parsa guardabile nel complesso, anche perche' non posso resistere alla fascinazione di New York, e la fotografia del resto e' piuttosto bella. Le storie pero' mi sono sembrate abbastanza debolucce (specie quella dello stupratore smascherato dalla macchia di linfa, se qualcuno l'ha seguita), peggio costruite a livello di sceneggiatura della media di una puntata di CSI, che gia' spesso lascia a desiderare. Gary Sinise, il protagonista Mac Taylor, e' bravo, ma il personaggio del detective reso vedovo dall'11 settembre e' un po' troppo patetico per i miei gusti. Melina Kanakaredes, gia' beniamina dei fan di Sentieri e modella per le campagne della Maybelline, nei panni della detective Stella Bonasera non mi esalta, anche perche' l'uso dell'attrice greca per il personaggio della italoamericana mi fa tanto insensibilita' "etnica" tipo cinema anni '50. Il resto del gruppo per il momento non mi ha dato alcuna impressione, ma nel complesso credo che il telefilm, salvo evoluzioni, sia costruito soprattutto sulla coppia Mac-Stella.
Devo dire che comunque, scienza o non scienza, per fortuna nel funzionamento di uno spettacolo contano ancora certi vecchi ingredienti. E nessuno mi toglie dalla testa che il carisma di Grissom- William Petersen con la presenza di validi comprimari come Catherine, Sara, Nick e Warrick abbia una notevole parte nel fatto che CSI funzioni come serie.

1 Commento a “CSI New York”

  1. luca ha scritto il 3 marzo 2006 alle 2:29 am

    ritengo che CSI Las VEgas è più ricco nella ricerca dei personaggi. hanno più spessore psicologico delle serie seguenti.
    un giorno o l'altro mi aspetterò un vero e proprio film con gli attori di CSI Las Vegas.
    forse chi ha scritto le storie si è impegnato di più all'inizio per poi affievolirsi e dare più spazio alle prove o alla logica degli eventi.
    gary sinise è veramente fiacco anche se un buon attore che calza bene con l'ambiente. grissom da solo vale tutti gli altri personaggi delle altre due serie messi insieme. quell'attore è perfetto.
    la prima serie è la migliore in assoluto.
    una sola critica: è improbabile poter ricavare dalle telecamere di sorveglianza il volto di un individuo in modo chiaro. sono telecamere a bassa media definizione. forse è probabile ingrandire il volto senza perderne i tratti fondamentali ma addirittura ricavare l'immagine riflessa dall'occhio ingrandito di un immagine con poca definizione è cosa che la tecnilogia di oggi non lo permette. qualcosa del genere mi ricorda blade runner con una tecnologia antica ma avanzata che ricostruisce le cose troppo poco definite.

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto