giovedì, 1 dicembre 2005
Lost movie 31- Child's Play 2
Nelle categorie: Chi li ha visti? La rubrica dei film dispersi, Cinema e TV — Scritto da waldorf alle 2:15 pm

Devo dire che l’idea della bambola assassina ha sempre fatto parte del mio immaginario, chissà che diamine ho visto nella mia infanzia, forse un episodio di ai confini della realtà o qualcosa del genere. I film della serie Child's Play , appunto della bambola assassina per il pubblico italiano, con protagonista l’orrido Chucky, bambola della serie “Good guys” caratterizzata dalla particolare impressione di vivezza, sono pero’ della fine degli anni ’80-inizio anni ’90 e quindi ben posteriori all’epoca in cui giocavo con le bambole. Fatto sta che Chucky corrisponde alla perfezione all’idea platonica di bambolotto killer, con il suo cespo di capelli rossi un po’ stopposi, i suoi occhi a palla di un azzurro eccessivo, le sue guanciotte piene di efelidi, la sua maglia a righe multicolori (ricorda così un po’ Freddy Krueger che le righe nella maglia le aveva rosse e nere, se non sbaglio). Come ogni buon serial killer da horror di serie b, Chucky e’ ostinato e restio a morire sia pure sottoposto ai piu’ tremendi trattamenti, tanto da sopravvivere fino al quarto episodio. Nel secondo, classicamente intitolato in italiano Il ritorno della bambola assassina(Child's Play 2, 1990), Chucky viene improvvidamente riassemblato dai produttori di "Good Guys" ansiosi di dimostrare che la loro bambola, accusata da Andy, il bambino proprietario di Chucky, di efferati delitti, non è che un rassicurante giocattolo. Chucky in realta’ ospita l’anima di un serial killer, ansioso di lasciare il ridicolo involucro per appropriarsi del corpo del bambino.
L'idea dei produttori di bambole si rivela parecchio sbagliata, perche’ Chucky uccide un operario della fabbrica e il tirapiedi del grande capo, per poi ritrovare Andy e ammazzare praticamente tutti quelli che lo circondano, cioe’ la coppia cui e’ affidato (la mamma di Andy e’ finita in manicomio perche’ nessuno crede alla storia del bambolotto assassino), la direttrice della clinica in cui viene ospitato, la maestra. Da non perdere il finale nella fabbrica delle bambole, con la foresta di scatole gialle, la catena di montaggio con i sinistri pezzi di bambole che viaggiano e il tripudio splatter a suon di plastica fusa (meravigliosa la scena in cui il tecnico della fabbrica viene spinto da Chucky sotto l’ingranaggio che monta gli occhi, con il risultato di ritrovarsi confitti nelle orbite gli occhi di vetro della bambole). E poi c’è poco da fare, Chucky con la sua furia iconoclasta, il suo linguaggio scurrile e il suo accanirsi gratuitamente contro le autorita’ non puo’ che restare simpatico.
Ci sono anche nella serie, Child's Play (1988),Child's Play 3 (1991), Bride of Chucky (1998)

1 Commento a “Lost movie 31- Child's Play 2”

  1. franz ha scritto il 16 luglio 2007 alle 1:26 am

    Rosse e verdi. Le righe della maglia di Freddy erano rosse e verdi! Un particolare non sottovalutabile dato l'effetto ottico (reminiscenze di fisica del liceo… Purtroppo non vado più in là di così!).

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto