sabato, 29 ottobre 2005
Lost movie 30- Canadian Bacon
Nelle categorie: Chi li ha visti? La rubrica dei film dispersi, Cinema e TV — Scritto da waldorf alle 12:44 am

1995: Un presidente degli Stati Uniti piuttosto coglione, con le adorabili fattezze di Alan Alda, disperato per la mancanza di un nemico che aiuti a risollevare i sondaggi, dato il rifiuto della Russia a continuare la guerra fredda, mette in pratica le idee di un suo consigliere occulto e mette su una sorta di finta guerra contro il Canada, con la collaborazione di un generalissimo non proprio molto sveglio (Rip Torn). Le cose sfuggiranno di mano agli incauti manipolatori; da un lato infatti si forma un gruppetto di idioti fanatici (interpretati tra gli altri dal compianto John Candy, nei panni di uno sceriffo ultrapatriota, Rhea Perlman e Bill Nunn) che attenta alla centrale di controllo di tutta l'energia elettrica del Canada, dall'altro un industriale delle armi ne approfitta per creare una situazione di allarme nucleare e ricattare il Presidente, essendo l'unico in grado di disattivare i missili puntati sulla Russia e pronti a partire. Tutto finira' bene per puro caso.
Canadian Bacon (Operazione Canadian Bacon, 1995) e' un misconosciuto film di Michael Moore, piu' noto per i suoi documentari, che sembra navigare tra i ricordi di un certo cinema del passato (quello tipico della Guerra Fredda, da Doctor Strangelove a WarGames) e il presentimento di un futuro in cui l'America avrebbe potuto aver bisogno di un nemico qualsiasi per migliorare i livelli di popolarita' del Presidente e gli utili delle industrie nazionali. Difficile non pensare alle odierne vicende in Iraq quando il Presidente Alan Alda si riunisce con il suo stato maggiore e scarta uno ad uno tutti i possibili nemici suggeriti (incluso per la verita' Saddam), finendo per disperazione per accettare il Canada, prima eliminato. Il bisogno di infondere paura, elemento che la Casa Bianca avverte come indispensabile per generare consenso, si scontra per il povero Presidente Alda con la mancanza di uno spauracchio 11 settembre, ancora di la' da venire.
Canadian Bacon sconta la maggiore attitudine di Moore al documentario, apparendo mancante un impianto di sceneggiatura abbastanza solido per portare avanti la storia per la durata di un film normale. Gli stereotipi sui canadesi, con le loro fissazioni bilinguistiche, la gentilezza generale, lo Stato sociale e cosi' via abbondano, ma anche se li prende in giro e' chiaro che a Moore stanno parecchio simpatici, come si vede anche in Bowling for Columbine. Memorabile la comparsata di Dan Aykroyd nella parte dell'agente della stradale che costringe John Candy a ridipingere anche in francese gli insulti al Canada di cui ha coperto il camion che ha rubato per par condicio verso i Québécois.
E comunque anche se Michael Moore ci prova a giocare con i generali scemi, Kubrick era decisamente su un altro pianeta.

1 Commento a “Lost movie 30- Canadian Bacon”

  1. mark ha scritto il 1 marzo 2009 alle 3:35 pm

    ciao a tutti
    che dire di questo film ?'
    ottima fotografia regia e anche la professionalità di alcuni nomi.
    Mi sorge una curiosità ..
    qualcuno sa il nome della squadra di hockey che si vede verso la metà del film?
    perchè la divisa non mi è nuova .
    grazie a tutti
    ciao e buona visione

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto