venerdì, 8 luglio 2005
Avrei cose piu' serie…
Nelle categorie: Li' (e pure qui) c'e' la guerra, Politica e altre indignazioni — Scritto dal Ratto alle 4:21 pm

su cui scrivere, ma non ho ne' tempo ne' cervello, quindi accumulo argomenti per un improbabile futuro — e intanto registro le … (inserire qui termine adeguatamente insultante) dell'indecente Calderoli.

Io sono sempre stato contrario all'intervento in Iraq — e continuo ad esserlo. Percio', se qualcuno anche nel centrodestra comincia a sentire il bisogno di levare le tende da Nassiryia, dovrei esserne contento. Ma quel che e' troppo e' troppo: ora che l'Italia e' chiaramente indicata come la prossima della lista, il virile padano se la fa nelle mutande ed auspica la fuga, precipitosa (entro settembre) ancorche' "concordata":

"E' evidente che, dopo New York, Madrid e Londra, l'Italia rappresenta il piu' probabile e prossimo obiettivo dei terroristi, e' arrivato percio' il momento di iniziare a pensare anche a casa nostra…"

No, non avete capito niente, non e' una fuga, e' che bisogna "utilizzare le medesime risorse impiegate in territorio iracheno per prevenire e combattere possibili attentati sul nostro territorio", impiegando "il medesimo personale stanziato in Iraq, che tra l'altro e' gia' esperto e preparato proprio nella lotta al terrorismo, per presidiare i nostri siti sensibili e per stanare queste belve dalle loro tane". Gia', perche' (al di la' dell'elegante linguaggio diplomatico a cui l'indecente Calderoli ci ha abituato) i militari addestrati per la situazione irachena hanno la preparazione adatta per presidiare la metropolitana milanese e gli accessi al Vaticano… uguale!
Conclude l'indecente Calderoli: "Non chiudiamo la stalla quando i buoi saranno gia' scappati, ci sono delle vite umane in ballo e la prossima volta, purtroppo, potrebbero essere le nostre". Quindi e' il momento di scappare — e di corsa, prima che qualcuno si faccia male qui da noi (finche' si fanno male gli altri non e' mica tanto grave) e per di piu' sotto elezioni (Madrid insegna…). In fondo la lotta alle belve islamiche si puo' sempre continuare a casa, pestando ben bene un po' di immigrati clandestini. Meglio se ammanettati, non si sa mai.

Ribadisco, in caso non fosse chiaro: continuo a pensare che prima si va via dall'Iraq, meglio e'. E' stato un errore andarci, e' un errore restarci. Pero' mi mandano in bestia l'impudenza e la vigliaccheria di chi ci ha cacciati nel brago e ora si arrampica sugli specchi per scappare prima di essere sommerso.

Perche' non e' possibile commentare questo post?
I casi sono due:
- o e' un post di puro e semplice servizio -- e allora non c'e' niente da commentare
- o e' un post che parla dei nostri figli e della loro disabilita' -- e in questo caso il fatto e' che -- ci capirete, e se non ci capite peggio per voi -- non e' un argomento su cui si possa tollerare a cuor leggero l'invasione di spammer, troll, venditori di rimedi miracolosi, sostenitori di teorie strampalate, crociati di questa o quell'altra crociata -- insomma tutta quella roba che gia' fa perdere la pazienza quando si parla dell'ultima str... del politico di turno, ma che quando si parla di un figlio fa proprio male.
Se poi avete qualcosa che volete *davvero* comunicarci, c'e' l'indirizzo di posta del blog. Grazie.

Why are comments disabled on this post?
- Either this is just a link or a service post -- so nothing to comment on;
- or it's a post about our disabled children -- in this case, please understand us, we are not able to stand the usual invasion of trolls, spammers, snake-oil sellers, conspiracy theory freaks, crusaders for-this-or-that -- and so on. You know, such people are a nuisance in general, but when the topic is your son, they really become a pain in the ...
If you really have/want to tell us something, please use the blog's mail address. Thanks.

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto