martedì, 28 giugno 2005
Lost movie 18 – The world According to Garp
Nelle categorie: Chi li ha visti? La rubrica dei film dispersi, Cinema e TV — Scritto da waldorf alle 8:22 pm

Non credo che ci sia dubbio possible che The World According to Garp (Il modo secondo Garp, 1982) sia un film curioso, peraltro tratto da un libro di John Irving. Il romanzo, confesso la mia precedente ignoranza, e' giudicato ormai una sorta di classico della letteratura americana, a giudicare dai risultati della ricerca su Google. Garp (Robin Willams) e' uno scrittore che a suo tempo e' stato concepito dalla madre (Glenn Close al suo esordio cinematografico), accesa femminista, con una sua personale forma di fecondazione piu' o meno eterologa; la donna, infermiera, ha violentato sul letto di malattia un pilota malridotto (interpretato dallo stesso regista del film) e poi si e' cresciuta il figlio per conto suo, con idee piuttosto originali. Garp cerca la sua strada come scrittore e come uomo, ma deve sempre scontrarsi con la fama che la madre e' riuscita a conquistarsi con la sua attivita' di femminista, tanto che lo supera anche da un punto di vista editoriale.
Il regista e' il glorioso George Roy Hill (per intenderci quello de La stangata e di Butch Cassidy). Glenn Close e John Lithgow (nella parte di un transessuale ex giocatore di football) ottennero entrambi le nominations all'Oscar come migliori attori non protagonisti. Robin Williams niente invece, neanche a livello di premi secondari, ma in compenso questo e' stato uno dei suoi primi ruoli cinematografici importanti, dopo il Popeye di Altman (sarebbe un altro bel lost movie, ci pensero').
De Il mondo secondo Garp ricordo bene soprattutto una scena (oltre a quella del concepimento di Garp), che mi viene spesso in mente; Garp ad un certo punto deve comprare casa e l'agente immobiliare lo porta a vederne una, sul cui tetto, durante la stessa visita, si schianta un aereo. Garp decide di comprarla, perche' non e' statisticamente possibile che accada di nuovo una cosa del genere. Peccato che poi personalmente gli succeda quasi di peggio (non dico cosa nel caso vi venga voglia di vedere il film). Comunque mi sembra un buon criterio per comprare una casa o in generale prendere una decisione..
Il manifesto dell'immagine e' in tedesco, perche' in questa versione, con il bambino volante, che ricordavo, e' l'unico che ho trovato in rete.

Perche' non e' possibile commentare questo post?
I casi sono due:
- o e' un post di puro e semplice servizio -- e allora non c'e' niente da commentare
- o e' un post che parla dei nostri figli e della loro disabilita' -- e in questo caso il fatto e' che -- ci capirete, e se non ci capite peggio per voi -- non e' un argomento su cui si possa tollerare a cuor leggero l'invasione di spammer, troll, venditori di rimedi miracolosi, sostenitori di teorie strampalate, crociati di questa o quell'altra crociata -- insomma tutta quella roba che gia' fa perdere la pazienza quando si parla dell'ultima str... del politico di turno, ma che quando si parla di un figlio fa proprio male.
Se poi avete qualcosa che volete *davvero* comunicarci, c'e' l'indirizzo di posta del blog. Grazie.

Why are comments disabled on this post?
- Either this is just a link or a service post -- so nothing to comment on;
- or it's a post about our disabled children -- in this case, please understand us, we are not able to stand the usual invasion of trolls, spammers, snake-oil sellers, conspiracy theory freaks, crusaders for-this-or-that -- and so on. You know, such people are a nuisance in general, but when the topic is your son, they really become a pain in the ...
If you really have/want to tell us something, please use the blog's mail address. Thanks.

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto