martedì, 5 aprile 2005
Lost movie 5 – Sposero' Simon Le Bon
Nelle categorie: Chi li ha visti? La rubrica dei film dispersi — Scritto da waldorf alle 6:38 pm

Ebbene si', questa rubrica e' dedicata anche agli orrori, perché il cinema vive anche di questo (però mi rifiuto di parlare del trash italiano anni '70, anche per totale ignoranza). E questo film onestamente un orrore lo e', ma non gli si puo' negare la qualifica di disperso, perche' credo che sia caduto nel dimenticatoio quasi totale. Sposero' Simon le Bon (1986) fu ai suoi tempi un fenomeno di costume, come prima lo era stato il libro scritto da una insopportabile ragazzetta milanese, Clizia Gurrado, che per qualche mese divenne una sorta di diva. La trama non merita grandi spiegazioni; ovviamente si tratta della storia di una sedicenne milanese lobotomizzata che vuole sposare Simon Le Bon nel momento del suo massimo successo, con il contorno di alcune vicende collaterali (tipo quella dell'amica che pensa di essere incinta).
Io 'sto film l'ho visto come molte adolescenti italiane dell'epoca (solo in tv pero'!), non tanto perche' mi piacesse ma perche' era in giro. Del resto in quegli anni sono stata perfino trascinata ad un megaconcerto dei Duran Duran da un'amica fan sfegatata, e per i Duran Duran crescendo ho mantenuto una sorta di bonaria affezione, almeno finche' non li hanno ripescati e una loro canzone e' diventata il tormentone dello spot della Tim con la modellona afflitta da una vaga forma di prognatismo. Vanno complimentati per la tenacia, pero', i ragazzi.
Per tornare al film, purtroppo ricordo bene la vicenda, gli attori, il clima di strapotere dei paninari (una delle piaghe che i personaggi devono affrontare e' una banda di ladri di Timberland). Rammento ad esempio con grande chiarezza visiva la scena in cui Barbara Blanc, la protagonista (che poi ho ritrovato come Sofia in Un posto al sole), si aggira per Sanremo cercando di incontrare Simon Le Bon, sforzandosi di salire una gran rampa di scale con delle scarpe a tacco alto messe appositamente per sedurre il bovino cantante.
Ripensare a questo film mi fa concludere che spesso il brutto ha una capacita' tutta particolare di appiccicarsi alla nostra memoria e di rimanerci per anni, e riafforare proustianamente in modo inaspettato. Mi chiedo se qualcun altro al mondo ancora ha la sventura di ricordarsi questa opera fondamentale e non riesce a cancellare questo sgradito souvenir. Con ricordi di questo tipo magari alla fine si impara a convivere pacificamente, chissa'… io ancora non ci sono riuscita, ma un pochino la sensazione di rigetto si attenua, perche' certe cose finiscono per far parte del nostro vissuto.

75 Commenti a “Lost movie 5 – Sposero' Simon Le Bon”

  1. Leo ha scritto il 6 aprile 2005 alle 6:40 pm

    Ecco perché mi hai linkato, sei anche tu una appassionata del trash!
    [grazie…]

  2. Jos Bendinelli ha scritto il 11 maggio 2005 alle 1:01 pm

    Cerco disperatamente questo super-trashone…
    In qualsiasi formato, anche con qualità bassa.
    Contattatemi- josbendinelli@hotmail.com
    Grazieeee

  3. Luca ha scritto il 19 maggio 2005 alle 11:49 am

    Anch'io lo cerco, se qualcuno c'è l'ha mi contatti. Grazie Ual Boi ;-)

  4. Jo ha scritto il 8 giugno 2005 alle 9:34 pm

    Cerco questo film perchè devo fare un regalo speciale a una mia amica.
    (si si, come no!)
    Non regge eh? E invece è proprio la verità!! :-)
    Casella di posta ourmail@tin.it
    Su su, aiutatemi!!
    THANK YOU!! ;-)

  5. Waldorf ha scritto il 8 giugno 2005 alle 11:20 pm

    Devo dirlo una volta per tutte; mi spiace non ho questo film, il post e' basato su un lontano ricordo di adolescenza. E' cosi' difficile trovarlo?
    Non ne avevo idea..

  6. giu ha scritto il 6 luglio 2005 alle 10:06 am

    se vi connettete su emule, lo trovatre da scaricare.
    qualita vhs passata a divx.
    ciao

  7. federica ha scritto il 28 luglio 2005 alle 10:13 am

    Conosco Clizia. E' una delle mie più care amiche, e caro Waldorf ti assicuro che non ha il cervello lobotizzato e che una bellissima donna di successo ora….se all'epoca ha saputo fare qualcosa che l'ha resa famosa non è di certo un suo problema, ma tu piuttosto che vorresti e non ci riesci.

    Sei pieno di rancore caro mio datti da fare invece che scrivere cavolate su internet.

  8. lele ha scritto il 30 luglio 2005 alle 8:40 pm

    ragazzi Sposerò Simon Le Bon non è un film del tutto spazzatura. E' utile per chi in un modo o nell'altro vuole rivivere quei meravigliosi anni 80 e i sogni adolescenziali di quella generazione. Per questo il fim fa ancora parlare di se.

  9. Waldorf ha scritto il 31 luglio 2005 alle 11:31 pm

    Rispondo a Federica: se Clizia Gurrado ha avuto successo nella vita, mi fa piacere per lei. Probabilmente e' molto brava e intelligente, ma certo vent'anni fa o giù di lì la sua opera e' stata strumento di chi in qualche modo campava sul fanatismo delle sue coetanee. Per il resto hai ragione, scrivo cavolate, ma non certo più cavolate di tante altre, incluso Sposerò ecc. La differenza è che le mie cavolate per il momento, ahime', non mi hanno regalato la celebrità. Devo comunque precisare che "lobotomizzata"(e non "lobotizzata") era la protagonista del film, non Clizia Gurrado, che invece evidentemente era una ragazza di molto sveglia…

  10. lele ha scritto il 1 agosto 2005 alle 8:22 pm

    quel film devo riuscire a rivederlo! Mi ricorda di quando ero piccolo e a Milano imperversava la moda dei paninari (ve li ricordate i giornaletti e i diari del Panino??), le dispute tra le bande di ragazzini, lo yuppismo, il benessere della ricca Milano da bere. E poi i soggetti che uscivano dalle discoteche con le creste di gallo. E poi il mitico Festival di Sanremo 1987 quando quel genio di Pippo Baudo era riuscito a radunare assieme Duran Duran, Spandau Ballet, Pet Shop Boys, Simply Red, Nick Kamen e Patsy Kensit. Altro che quelli di adesso.
    ps. qualcuno sa che cosa faccia oggi Clizia Gurrado? Mi piacerebbe saperlo…

  11. federica ha scritto il 30 agosto 2005 alle 5:37 pm

    Rispondo a Waldorf.

    1) "lobotizzato" era un errore di battitura
    2) la prossima volta se vuoi evitare fraintendimenti da parte di chi legge spiegati meglio.

    E poi cosa credi che sono una stupida? è ovvio che il commento era riferito all'autrice e non alla protagonista del film.

  12. Federica ha scritto il 31 agosto 2005 alle 1:59 am

    ah Waldorf dimenticavo…

    "insopportabile ragazzetta milanese" era anch'esso riferito alla protagonista del film?

  13. theratrace ha scritto il 31 agosto 2005 alle 2:03 am

    Una preghiera "redazionale": quando commentate, non lasciate che la vis polemica vi trascini fino al punto di non farvi capire che state mandando il commento al post sbagliato!
    Mi e' toccato prendere l'ultimo commento di Federica da un post con cui non c'entrava nulla, capire a che cosa si riferisse (congiuntivo! ce lo metto io, visto che lei scarseggia di questa merce…) — e spostarlo qui.
    Insomma — se proprio volete dare lezioni di vita agli autori di The Rat Race — cercate di farlo almeno en bonne et due forme

  14. FEDERICA ha scritto il 5 settembre 2005 alle 12:57 pm

    non voglio fare polemica ma non si giudicano le persone senza conoscerle…e non si offendono soprattutto…anche tu sei Waldorf , insulti , ti attacchi agli errori grammaticali perchè evidentemente non sai cosa dire, non hai niente di nuovo di cui parlare.

    non sono lezioni di vita, ma di educazione che non andrabbe mai dimenticata, ma voi, non sapete neanche dove stà di casa…

    ma andate a quel paese, voi e il vostro sito di merda pieno di virus…eh stò punto offendo anche io…

    e cambiate mestiere

  15. carla ha scritto il 5 settembre 2005 alle 3:34 pm

    x favore io vorrei tanto il film in vhs o dvd (sarebbe il max) ì, mi ricorda i tempi della mia adolescenza eppoi anche se non sarà di grandissimo contenuto rimane uno spaccato di quegli anni … insomma anche se un pò trash il fatto che ne parliamo ancora … grazie e ciao

  16. theratrace ha scritto il 6 settembre 2005 alle 1:29 am

    Ho pubblicato l'ultimo commento di Federica (il n. 14), nonostante la ridicola gratuita' degli insulti che distribuisce, perche' credo che qualifichi bene la persona che lo ha scritto.

  17. diva ha scritto il 17 settembre 2005 alle 3:28 am

    il film e' bellissimo,mi ricorda la mia giovinezza.non mi vergogno di averlo visto al cinema quando usci' nelle sale.
    fotunatamente sono in possesso sia della vhs che del dvd,e quando ho un po di nostalgia di quegli anni me lo riguardo molto volentieri.
    chi volesse una copia del film puo' pure contattarmi con una e mail a questo indirizzo
    elacarre@yahoo.it

  18. barbara ha scritto il 6 ottobre 2005 alle 3:39 pm

    Mamma mia quanto astio per il povero "Sposerò Simon Le Bon"!!!
    certo che me lo ricordo, anzi, ai tempi lo sapevo letteralmente a memoria…SCONVOLTA!!!???!!!
    Avevo 10 anni e mi ricordo che lo guardavo con le amiche tutti i pomeriggi, ora siamo tutte laureate, professioniste e non ci sentiamo per nulla stupide! Non capisco come mai ti stia tanto sull'anima un filmetto, oggigiorno assolutamente insignificante, per il quale, però, provo ancora grande simpatia!
    eravamo tutte innamorate di un cantante, paninare e con la voglia di fare le grandi indossando un paio di tacchi, no? o forse è proprio questo che ti rode? Non hai vissuto bene la tua adolescenza?! Ciao cara, relax!

  19. Unachelasalunga ha scritto il 23 novembre 2005 alle 2:13 pm

    Non capisco il motivo per cui le cose che ci piacevano tanto allora a rivederle oggi sembrano sempre stupide o "spazzatura"…questo film mi racconta(bene o male)un epoca che ho vissuto solo di "striscio"per questo ci sono affezionata.
    Sapete che vi dico,alle medie io avrei sposato Gary Barlow(Take That)…anche se ora rinnego!:-)

  20. Pino ha scritto il 13 gennaio 2006 alle 6:30 pm

    Ho appena rivisto il film, ebbene non mi vergogno a dirlo ma ho pianto come un bambino.
    Premetto che ho 33 anni e sono padre di una splendida bimba, ma rivedere il paninaro che ero, i gesti, i vestiti le situazioni che vivevo a quell'età mi hanno davvero commosso.
    A me non frega nulla della trama del film, so solo che per il sottoscritto è LEGGENDA!
    ciao a tutti

  21. mem ha scritto il 3 febbraio 2006 alle 1:49 pm

    Ho visto questo film solo una volta quando ero piccolissima…e ora lo cerco come una matta! Degl'anni '80 non so molto..essendo io dell '85,però situazioni come il gattone della super classifica show o Bonolis che parla con one a bim bum bam, me le ricordo! per non parlare dei bee hive! Anni mitici!

  22. debora ha scritto il 9 marzo 2006 alle 2:32 pm

    anch'io sto cercando sto film da tanto!!! è bellissimo!!!! vi prego fatemi sapere qualcosa…
    debora76

    depiu_d@libero.it

  23. Lord Norimberga ha scritto il 4 aprile 2006 alle 7:06 pm

    Signori trovate il film a disposizione su Emule, se avete la adsl e un po di pazienza. Per quanto riguarda le vostre dispute, ognuno puo pensarla come gli pare ! dal mio punto di vista potete anche snobbare il rossetto e il mascara di Simon Nick John & co. , ma sappiate che i Duran Duran erano e sono ( nella memoria storica) una delle piu importanti band del movimento new wave inglese di inizio anni 80 ( diciamo fino al 1985-86 ). Per cui belli si, ma capaci di proporre, almeno agli inizi, un rock espressivo e diretto misto di luce ed atmosfere brumose al tempo stesso ! Provate il primo album "Duran Duran " del 1981 !!! Inoltre i Duran SUONAVANO strumenti veri … ps quando ho incontrato Nick Rhodes, a Parigi, nel 1998, ho avuto la dimostrazione di come si comporta un vero gentleman ! Signori non era tutta spazzatura, e non lo è … the truth lies somewhere between pop and trash !!

  24. Rici ha scritto il 15 aprile 2006 alle 6:23 pm

    Avendo vissuto anche io di striscio gli anni 80,mi è piaciuto rivedere una città come milano conciata in un modo assurdo….non posso che riscontrare una certa genuinità ed originalità che vi era ai tempi rispetto adesso….Alla fine piace per il ricordo di chi adolescente ai tempi e ormai adulto si tuffa nel passato! E aldilà della trama e degli attori, questo film è apprezzabile,proprio per il ricordo…..Comunque su e-mule lo trovate!
    Ciao a tutti

  25. Antoine ha scritto il 16 aprile 2006 alle 10:57 pm

    Ho visto questo benedetto film! Secondo me oggi è una vera e propria testimonianza di un epoca, bistrattata, come l'era paninara e new romantic di metà anni 80. Ci ho rivisto tutto o quasi, le Timberland, il Monclaire, le borse Naj-Oleari, la Vespa PK, l'orologio Hip-hop, i primi fast food, Kalle Rummenigge, la Regata Weekend, Deejay Television, ecc. ecc. Direi che questo si che è un vero ricordo anni 80, non come certi tentativi di oggi… W Sposerò Simon Le Bon, poco importa la sceneggiatura povera, gli attori scarsi e sconosciuti, importa la testimonianza vera di un'epoca, di una città. A proposito, chi era con me a vederlo non ci credeva… le Timberland le rubavano veramente!.

  26. Andrea ha scritto il 26 giugno 2006 alle 8:48 pm

    Troppo bello Sposerò Simon Le Bon!
    L'ho rivisto appena qualche giorno fà,e quando lo fanno lo rivedo sempre.
    Per chi ama gli anni 80 è un "must".
    Per quanto riguarda il gruppo,sono una band a tutti gli effetti e non come si sente in giro una "boy band" agli inizi sono stati assieme ad altri gruppi tra i primi "new romantics" e ancora oggi nonostante qualche defezione si parla anora di loro.
    Vi do qualche curiosità sul film.
    Codi è Tognazzi ragazzino.
    Rossana è Giuppy Izzo famosissima doppiatrice,che tra l'altro è l'unica che si doppia nel film.
    Gipo il fratellino viene doppiato da Julian Olivieri Orioles che è Lucien in La sui monti con Annette!
    Alex è Luca Lionello,figlio di Oreste Lionello e viene doppiato da un altro nonostante lui era proprio un doppiatore.
    Ha doppiato il bambino ciccione "Chunk" del film I Goonies.
    Penso che qualche scena l'abbiano girata anche a Roma.

    ripeto bisogna vederlo se appassionati di quegli anni.

  27. Sol ha scritto il 3 luglio 2006 alle 2:41 pm

    io Clizia l'ho conosciuta all'epoca (duraniana anch'io, allora e tuttora) e se non avesse avuto gli agganci di un papà giornalista non avrebbe mai pubblicato nulla. Anche come duraniana non era gran chè, infatti appena passati di moda, sfruttati, dimenticati e basta.

  28. mirko ha scritto il 14 luglio 2006 alle 2:02 am

    Internet è incredibile. Si trova gente che mitizza un film che è così evidentemente un istant-movie che neanche mi sento di accusarlo di propaganda al periodo più nero per la gioventù italiana: gli anni ottanta. Fidatevi, se avete avuto dai 20 ai 30 in quegli anni in italia siete stati un po' sfigati. Capita.
    Ma poi pensate sul serio che i duran abbiano un valore storico anche in ambito musicale? ma dai! Vada per il look e per l'isteria che creavano, ma è merito dei producers, non certo della "band"!
    p.s.
    rimpiangete pure pillitteri?

  29. j`MiWa ha scritto il 21 luglio 2006 alle 3:15 am

    Ok, il film non è di grande qualità… ma è davvero un must per noi amanti degli Eighties!! ;) Inoltre..nessuno di voi ha mai avuto la fortuna[?] di vedere "Ciao Ma, baci da Roma"? girava attorno alla data romana del tour di Vasco Rossi del 1987..mi è capitato di vederlo di notte l'anno scorso..assurdissimo!!! :D
    Stop alle divagazioni.. io credo che comunque i Duran Duran anche musicalmente hanno lasciato il loro segno indelebile, magari non con gli album degli anni del "boom", ma di certo "Rio" è un disco assolutamente imperdibile.. ;) Sinceramente io adoro gli anni 80, ma sono ben cosciente del fatto che se avessi vissuto l'adolescenza in quegli anni sarei stata fucilata!! :) Mi piacciono tantissimo Duran Duran e Spandau, ma allo stesso tempo sono una grandissima fan dell'Heavy Metal e non mi perdo un concerto..!!

  30. Saviowd ha scritto il 18 settembre 2006 alle 1:06 am

    Ebbene si ero un Paninaro convinto ! Vorrei rivedere Sposerò Simon Le Bon, per poter rimpiangere i bei anni 80! Abbasso i metallari, i dark, e punk! Chi mi aiuta a reperire questo film?

  31. Roberto ha scritto il 10 ottobre 2006 alle 12:12 am

    Questo film è assolutamente mitico!Lo conosco a memoria e l'ho anche passato in dvd.
    Sono cosi fuso per questo film di Carlo Cotti che ho anche la colonna sonora in vinile firmata dai fantomatici Grop's Power.Essendo nato nel 1982 non ho potuto vivere quegl'anni, ma mi sarebbe piaciuto molto….
    Ps ma il libro e davvero introvabile…qualcuno di voi c'e l'ha?

  32. Alessandra ha scritto il 15 ottobre 2006 alle 5:23 pm

    Mitico Sposerò Simon Le Bon! Mitici anni 80! Quando il film uscì avevo solo dieci anni ma ricordo che per me fu una vera festa andare al cinema con le amiche di classe per vederlo! Segnò l'inizio del mio duranianesimo! Ce l'ho ancora in vhs… è chiaro che oggi, a 31 anni suonati, un film del genere mi fa sorridere, ma con tenerezza e nostalgia per quegli anni fighissimi… E chi li deride con tanto sprezzo dovrebbe rilassarsi e non esagerare… insomma, riderci su ma senza cattiveria!
    W gli eighties!

  33. Tony73 ha scritto il 27 ottobre 2006 alle 1:23 am

    Questo film è semplicemente un istantanea di quel periodo,era cosi' punto e basta.Si fa veramente un passo indietro di 20 anni guardandolo,tutto è esattamente come me lo ricordavo nella mia menta di teenager di quel periodo,il film di per se puo' piacere o meno ma le duraniane "vere" erano anche peggio ^_^ un po' meno verosimili invece i paninari (nel film);sopratutto nel linguaggio usato.

    Per i nostalgici un must ;)

  34. GeeBee ha scritto il 27 ottobre 2006 alle 11:24 am

    Vidi questo film al prima volta in un caldo pomeriggio estivo, iniziai a vederlo e non riuscii a staccarmi dal video fino alla fine. mi ha fatto rivivere un periodo della mia vita che ormai era finito e che non sarebbe più tornato. forse avrà unatrama scontata, forse sarà fatto male e avrà una pessima fotografia o regia, lascio giudicare a chi è più esperto di me in cinematografia ma al sottoscritto ha toccato l'anima e i ricordi, i sogni di quel periodo sono affiorati e rivissuti.

  35. Niè ha scritto il 2 novembre 2006 alle 12:24 pm

    Per quanto sia pieno di clichè e ricco di dialoghi demenziali questo film occupa un posto importante nel mio cuore. Sono nata nell' 83 credo nel pieno delirio duraniano in questo delirio era coivolta anche mia zia che mi ci ha trascinata. Ero piccolissima ma ricordo come ieri la trepidazione a 4 anni di quando su italia1 fu trasmesso in diretta The Big Live Thing ('87) con Red Ronnie ero agitatissima…avrei voluto avere solo 16 anni in quell'83 da potermeli godere a pieno. Questo film mi commuove sempre.

  36. Francesca ha scritto il 4 novembre 2006 alle 10:09 pm

    Il film è fantastico purtroppo nn lo vedo da molto.Sono nata nel 1982, mi sarebbe piaciuto vivere la mia adolescenza in quegli anni.Ho vissuto comunque un fenomeno simile quello dei sancarlini e rimpiango quel periodo.Il fim si trova su emule ci vuole un pò di tempo per scaricarlo.

  37. wfl ha scritto il 2 gennaio 2007 alle 9:06 pm

    a chiunque capita su questo sito:
    il film lo mandano spesso in onda (tipo una volta al mese) di notte su italia uno, curiosate nei palinsesti notturni, è possibile che lo facciano pure questa notte

  38. La Stryxia ha scritto il 5 gennaio 2007 alle 9:02 pm

    Per me più che film trash trattasi di cult movie generazionale.
    E' probabilmente l'unico a mostrare banalmente si
    ma onestamente e ironicamente la realtà adolescenziale milanese di quegli anni.
    Allora avevo 15 anni, e devo dire che non esiste nient'altro di paragonabile, escluso forse ma in toni differenti "il tempo delle mele".
    Inoltre, non usiamo a vanvera la parola trash che delinea dei generi particolari (ex. Leone di Lernia!) e non tutto ciò che oggi vediamo come brutto e inutile poichè privi della capacità critica per rileggerli.

    Baci a tutti!

  39. La Stryxia ha scritto il 5 gennaio 2007 alle 9:06 pm

    Dimenticavo, in risposta a chi lo ha scritto:
    sì, ne sono sicurissima, i Duran Duran hanno un loro posto importante nella storia della musica come Beethoven , i Beatles, …, e pure Diana Est.

    Ri baci.

  40. Sara ha scritto il 31 gennaio 2007 alle 7:32 pm

    Io ho 15 anni,ho visto questo film almeno 10 volte,perchè anke se mette un pò in ridicolo le fan dei Duran Duran (io sono una loro fan anke se da appena 3 anni) descrive bene quella che era la vita delle adolescenti degli anni 80 (come avrei voluto esserci! ) tutte pazze x Simon le Bon,John Taylor o gli altri e lo considero un film abbastanza simpatico….e poi,Simon Le Bon fa impazzire anke me,che ho 33 anni di meno rispetto a me!! :D vi saluto!

  41. Sara ha scritto il 31 gennaio 2007 alle 7:33 pm

    errata corridge,volevo dire 33 anni di meno rispetto a lui! ;)

  42. duranette ha scritto il 17 marzo 2007 alle 11:09 pm

    Ho ancora il librino a casa dei miei e ho anche il film.
    I duran duran sono l'unico ricordo che conta della mia adolescenza. ho vissuto intensamente la passione per quel gruppo e ho sognato sul serio, come tante quindicenni di allora, di sposare Simon Le Bon.
    Il film dice anche poco sulla realtà "duraniana"; veri documenti sono invece le puntate delle trasmissioni di Red Ronnie, Be Bop A Lula, Roxy Bar ( che tutt'ora conservo in vhs).
    come molti della mia età hanno scritto, ora ho 35 anni, il ricordo di quel periodo rimarrà sempre nei nostri cuori; un periodo sereno, quando le nostre preoccupazioni piu' grandi erano solo le interrogazioni a scuola.
    qualcuno con sarcasmo ci ha definite "duraniane di mezza età" ma poco importa, gli anni passano per tutti, ciò che conta invece è aver avuto la possibilità di vivere un bel sogno in un' Italietta che allora, come oggi, non prometteva a noi giovani un granchè.

  43. Diana ha scritto il 23 marzo 2007 alle 8:35 am

    O mio Dio! Cerco questo film da più di 10 anni! Io non sonno italianna, ma posso dire che quel film è importante per conoscere gli anni '80. Se qualcuno l'ha, potrete aiutarmi? Il mio mail: msinvincible2000@yahoo.fr

    Per favore, ve ne supplico… Adoro questo film! (si, si)

  44. tiziana ha scritto il 31 marzo 2007 alle 1:51 am

    leggere il commento al film mi ha fatto pensare che chi l'ha scritto non ha vissuto quel periodo come molti di noi. Oggi ho 31 anni, Sposerò Simon le Bon è uno dei film che ho visto e rivisto mille volte e che conservo in videocassetta GELOSAMENTE(oltre ad essermelo recentemente scaricato da Emule per averlo anche in dvd)…non solo perchè ero una duraniana, paninara, sicuramente sciocca ragazzina invasata per un cantante (per la cronaca, adoravo John Taylor), ma perchè vedere quel film mi porta davvero indietro nel tempo, mi ricordo come andavo vestita a scuola, il mio moncler, la borsa naj oleari, le timberland..Insomma, un viaggio a ritroso nel tempo nel periodo a cui tutti, credo, siamo + affezionati, quello dell'adolescenza.
    A chi lo definisce trash io direi che allora sono trash anche I ragazzi della terza C, che sono diventat anch'essi un cult anni 80 nonostante la qualità degli attori e il livello di recitazione non fosse proprio eccelso, eppure, rivederli è sempre bellissimo per chi ha vissuto quegli anni.
    Trovo molto più trash idolatrare un film come Notte prima degli esami che è davvero anacronistico e che di anni 80 ha molto poco.

  45. Apple ha scritto il 2 maggio 2007 alle 9:46 pm

    Ciao ragazzi, per me questo è un vero film culto insieme ad Italian Fast food, Vacanze di natale (il primo) e Yuppies… gli anni 80 saranno sempre al top nella mia personalissima hit parade..
    Ho letto navigando qua e là che Clizia Gurrado (autrice del libro) fa una piccola comparsata nel film.. sapete dirmi qual'è?
    Ma che fine ha fatto?
    Su internet non si trovano foto… sarei proprio curioso di sapere che faccia ha…
    Grazie a tutti.
    Lascio mail per eventuali contatti: appledotmac@gmail.com
    Bye…

  46. Carlo ha scritto il 24 giugno 2007 alle 5:53 pm

    ragazze ragazzi
    mi avevano detto che avrei trovato su questo sito parolacce contro di me ma invece ho trovato che il mio film Sposerò Simon Le Bon fosse è solo criticato nel bene e nel male.
    Cosa dirvi se non grazie
    ho letto che un ragazzo ha il vinile del disco che purtroppo non ho più è possibile che questo ragazzo si metta in contatto con me
    in gamba Carlo Cotti
    carlocotti@tiscali.it

  47. Ramon ha scritto il 15 luglio 2007 alle 12:48 pm

    Ciao ragazzi degli anni '80 e non !!!! Sono un 36enne con ancora nel sangue il Moncler, le cinture El-Charro e le Felpe Best Company coloratissime…. be' forse ho esagerato… ma quando ne sento la necessita' tiro fuori i miei cimeli e mi rigenero…. sono ancora un duraniano e viaggio a testa alta…Live 8, Live Earth, Concert for Diana, insomma i Duran Duran oggi sono diventati dei veri professionisti della musica internazionale !!! Il film io ce l'ho, ottimo formato digitale in dvd con capitoli, insomma e' pane per i miei denti e con Fast Food di Enzo Braschi completano una memory dell'Italia paninara degli anni '80…. chissa' se qualche regista anche non professionale sia disposto a tirare su con i mezzi d'oggi una trama ed un film sui paninari ???? Bene, se volete conoscermi visitatemi sul mio sito amatoriale…. http://www.webalice.it/bircide o contattatemi con la posta elettronica al 3388063399@tim.it, ciao !!!!!!!

  48. Davide ha scritto il 1 agosto 2007 alle 3:43 pm

    Oggi ho rivisto quel film. Ho 36 anni, e mi sono rivisto adolescente, quando ero paninaro. Ho rivisto il Burghy, ho rivisto com'era San Babila. Ho rivisto il Transex (anche se ai tempi era frequentato dai metal e dai dark).
    Non mi vergogno a dirlo, ma alla fine del film ho pianto…
    Grazie Clizia e grazie a Carlo Cotti per una fotografia sulla nostra adolescenza. Un film documentario sui nostri bellissimi anni '80… Un solo appunto: la colonna sonora. Se il film fosse stato accompagnato dai brani che avevano successo ai quei tempi, sarebbe stato ancora piu' mitico.

    Per finire aggiungo: e' meglio l'adolescenza che abbiamo passato noi che quella odierna.

    Saluti

  49. soredtherose ha scritto il 27 agosto 2007 alle 2:31 pm

    X DURANETTE: Ciao, cerco disperatamente il libro Sposerò Simon Le Bon, l'avevo da bambino e non so più che fine abbia fatta… ancora mi ricordo la copertina rossa con quel terribile fotomontaggio dei due sottobraccio!!! Hai la possibilità anche solo di farne una copia o qualcosa??? Vorrei tanto rileggerlo… Fammi sapere, ti prego… Consideralo un favore ad un altro duraniano doc!!!! :)

    X APPLE: Se non vado errato Clizia Gurrado dovrebbe essere la ragazza che la Clizia del film saluta appena entrano nel negozio di dischi dove vanno a cercare le foto… e credo si veda di nuovo quando su DeeJay Television danno la notizia che Simon e John non si sono sposati…

  50. sonia ha scritto il 8 settembre 2007 alle 8:22 pm

    Ciao mi chiamo Sonia,io mi vedevo sempre sposerò simon le bon mi piace ancora è un bellissimo film
    ciao da Sonia

  51. sonia ha scritto il 8 settembre 2007 alle 8:26 pm

    Ciao Federica mi Chiamo Sonia, sai ho seguito anche io sposerò simon le bon, è clizia è davvero
    simpaticissima ancora ho la videocassetta lo vedo
    spesso un affettuosissimo saluto da Sonia
    PS: mi piacerebbe conoscere clizia

  52. axl ha scritto il 9 settembre 2007 alle 5:52 am

    ragazzi questo film l ho finito di vedere proprio adesso… l hanno dato in onda su mediaset due orette fa… voi vi chiederete il perchè? be perchè sono tornato dal sabato sera e non avevo sonno così ho accesso la tv e ho visto che stava per iniziare questo film che se non altro mi ha riportato alla mente alcuni ricordi come quello di mia sorella liceale che adorava simon le bone i duran duran e tutte le atmosfere e i ricordi di quei periodi… ciao ciao a tutti vado a dormire ora

  53. marta ha scritto il 9 settembre 2007 alle 5:52 pm

    anche per me, stessa storia di axl..tornata a casa ho acceso la tv e con gran sorpresa ecco che mi ritrovo immersa negli anni 80!!
    ok, non sarà certamente un film dalle grandi pretese intellettuali, ma viva dio!!ogni tanto fa piacere cancellare le amarezze con qualcosa di leggero!!e, per me, è soprattutto divertente rivederlo perchè mi ricorda tantissimo mia sorella che in piena adolescenza era una fotocopia(anche se partenopea) di clizia e co!peccato che lei preferisse gli spandau ballet!
    ciao a tutti,
    marta

  54. sonia ha scritto il 10 settembre 2007 alle 1:13 am

    Ciao a tutti/e qualcuno conosce Clizia di persona?
    mi piacerebbe avere un suo contato Messenger vi
    prego aiutatemi voi un affettuosissimo saluto da
    Sonia

  55. Simoncina ha scritto il 12 settembre 2007 alle 2:08 pm

    Anch'io ero innamorata di Simon Le Bon, e siccome i miei si sono rifiutati di portarmi al cinema a vedere il film ho dovuto aspettare che lo facessero alla tele 1 o 2 anni dopo e me lo ricordo perché era la prima volta che i miei mi lasciavano a casa da sola la sera! Quando lo rivedo mi commuovo pensando a com'eravamo. I paninari saranno anche stati trash e non impegnati come gli adolescenti del decennio precedente, ma sicuramente erano meglio dei ragazzini di oggi che lanciano motorini dal terzo anello dello stadio!
    E non c'era solo Sposerò Simon Le Bon: nel 1987 è uscito un libro sulla falsariga, anche se un po' più sfigato, che si intitolava "Farò divorziare Simon Le Bon" (eh, lui ormai si era sposato…)

  56. Astrid... ha scritto il 15 settembre 2007 alle 11:41 am

    Sposerò Simon Le Bon è fantastico!
    Anche io ero una Duraniana incallita… contemporaneamente ai DEPECHE MODE, che continuo a venerare… :)
    Al contrario da quanto scritto da alcune persone, non trovo affatto che la pellicola sia TRASH… anzi… è un film spensierato, che fa sognare! Ti riporta ai bellissimi anni 80, Milano all'epoca era molto alternativa, la gente stravagante, si vedevano paninari, dark e lo stile new wave impazzava! Lo ricordo bene, anche se all'epoca ero molto molto giovane!!!Per non parlare della musica… x fortuna anche oggi esistono dei locali che conservano una programmazione degna… infatti li frequento ancora!

    Mi piace molto anche la colonna sonora di questo film, chi l'ha composta? come è denominata?

    Ciao a tutti!!!!!!!!!

  57. mistic ha scritto il 28 novembre 2007 alle 5:46 pm

    ciao a tutti

    bhe che dire, anche io ho visto quel filmetto l'anno scorso e debbo dire che mi ha proprio fatto piacere rivivere la mia adolescenza; pero oggi da uomo adulto e guardandomi un po' in giro fra i miei coetanei mi viene da dire:

    debito pubblico lasciato da craxi che tocca noi oggi sbrogliare

    mogli o donne che non fanno piu figli e sempre piu pretenziose in quanto abituate dall'epoca degli anni 80 a seguire queste stupidate, tanto da dimenticarsi oggi il loro vero ruolo: siamo al vertice della classifica per il numero piu alto di divorzi, amici miei direttori di banca che dopo la separazione sono tornati a 40 anni suonati ancora a vivere coi genitori per "mantenere" ancora certi capricci delle nostre donne ormai perse nelle balere di latinoamericano a caccia di avvenenti 25enni in cerca di avventure

    ondate di extracomunitari che invadono selvaggiamente il paese per pagare "si spera" un domani la nostra pensione; da notare che gli stessi extracomunitari ora li vediamo penetrati nelle case come badanti per curare i genitori (allora piu che mai razzisti) dei nostri viziati figli degli anni 80

    Bhe che dire, questa è la nostra realtà attuale che nulla ha a che vedere con gli ottimisti anni 80.

    Oggi ho avuto la fortuna rispetto a moltissimi miei coetanei di ritagliarmi a modo mio uno spaziettino niente male evitanto tutte queste vicissitudini e mi sento un uomo felice tutto sommato, ed ogni tanto fa' piacere rimembrare i vecchi sogni

  58. rox ha scritto il 13 gennaio 2008 alle 3:31 pm

    Trovo un pò triste che qualcuno si scomodi per fare una critica su un film come questo solo per definirlo trash. E' triste che tu senta il bisogno di sottolineare che l'hai visto "solo" in televisione soprattutto considerando il fatto che se sei al cinema hai pagato il biglietto e il film ti tocca vederlo tutto anche se non ti piace mentre a casa il tecomando è un'ottima via di fuga. Se hai deciso di non farti salvare neanche dallo zapping vuol dire che tanto schifo non ti faceva. Poi, l'hai visto perchè "era in giro"? Uno spirito di emulazione decisamente spiccato.
    Su una cosa hai ragione, è un film che è diventato un fenomeno di costume e si, è vero, può capitare anche ai trash, ma se un film riesce a trasportarti indietro e a farti rivivere le tue emozioni tanto male non è. Medita.

  59. mistic ha scritto il 7 febbraio 2008 alle 5:19 am

    ciao rox

    non so' a chi tu ti riferisci…per quanto mi riguarda ho detto la mia: mi ha fatto piacere rivederlo, tutto sommato, e anzi "mi piacerebbe rivederlo"!!
    Ogni tanto torno qui per rivivere quei momenti per vedere se qualcuno posta (pero nessuno posta mai); che posso dire, sarebbe bello organizzare una festa anni 80 e rivivere il tutto anche per una sola serata (o forse è solo una teoria?!); forse non voglio rendermi conto che sono davvero cambiato e non sono piu quello di una volta?? e poi: sarei davvero disposto a ritornare indietro?? cos'è la nostra, paranoia di gente che si rende conto che sta andando avanti con l'età? no dai non mi piace pensare cosi…pero una cosa è sicura: VOGLIO ESSERE OGGI COME NEGLI ANNI 80, MA "NON" NEGLI ANNI OTTANTA….

    ciao a tutti

  60. azzz ha scritto il 19 febbraio 2008 alle 5:12 pm

    stupide ste saccenti paninare

    ha ragione il mistico oggi sono diventate tardone in cerca di avventure nelle balere di latino americano perche ancora troppo immature e ferme a quel periodo (che tristezza)

  61. Andrea ha scritto il 8 maggio 2008 alle 9:52 pm

    Ho conosciuto l'autrice, Clizia. Andavamo a scuola insieme. Era una bellissima ragazza, piena di talento e con un padre giornalista, cosa che credo l'abbia aiutata a scrivere e pubblicare il libro. Il film che ne è stato tratto è stata un'operazione di marketing, ovviamente. Da un'adolescente forse non ci si poteva aspettare un capolavoro della letteratura; comunque sia, lei è stata brava ed è riuscita dove molti hanno fallito. Nel film fa una particina molto piccola nella scena delle ragazzine manifestanti davanti a Radio Deejay per protestare contro la notizia del matrimonio di Simon Le Bon… Lei è una di quelle in prima fila, al fianco della protagonista.
    Parte delle vicende narrate sono autobiografiche e comunque testimoniano un'epoca. Io non ero paninaro e non mi piacevano i Duran Duran, forse non riuscivo a capire il movimento giovanile di quell'epoca, ne ero a margine, però oggi, dopo tanti anni, mi fa uno strano effetto ripensare a quei tempi… sarà che sto invecchiando.
    Chissà ora cosa fa Clizia Gurrado? Chissà se è ancora così bella? Chissà se scriverebbe ancora quel libro?

  62. MaryTribbiani ha scritto il 8 maggio 2008 alle 10:55 pm

    Ciao a tuttiiii!!
    Il l'ho passato in dvd quindi se lo volete contattatemi pure.
    Sicuramente non paragono il film a capolavori,ma in sè non è poi così trash!
    Sempre meglio della Fenech che si fa la doccia e Banfi che sbava!!

    Non ho vissuto gli anni '80 perchè ero appena una bambina,e mi dispiace visto che sono cresciuta con le canzoni degli WHAM! che tutt'ora ascolto..

    La cotta che CLizia ha per Simon io l'ho avuta per Matthew Perry di Friends XD (lo ammetto sogno ancora di sposarlo :P ) e quando vedo le battutine tra lei e Rossana su ad esempio Simon che la porta a scuola o Rossana che dice di trovarsi a casa con Simon e John..insomma tutte queste cose son capitate e avvengono ancora tra amiche
    (magari adesso scherzano sui tokio hotel-e a me fa paura XD )
    Quindi se non siete interessati al film non guardatelo solo per poi stare ore ed ore a scrivere critiche fintroppo azzardate e negative.

    Questo film ti mostra quel modo di vivere,quella generazione ed emoziona tantissimo(io tra l'altro l'ho rivisto ieri)

    Le fans così ci sono ancora e ci saranno sempre perchè quando sei adolescente hai quel "periodo" di ossessione pura per una star,è sempre accaduto ed accadrà sempre..
    Detto ciò lascio la mail,se volete il film contattate.
    Inoltre io cerco disperatamente la colonna sonora!Ma non la trovo nemmeno su "quei programmi" qualcuno potrebbe masterizzarla? *___*

    marytribbiani@live.it

  63. Pierre Italy ha scritto il 22 maggio 2008 alle 5:23 pm

    Ciao a tutti, ho appena finito di vedere questo mitico film. Negli anni 80' ero un adolescente e mi ha riportato indietro di 20, quando la moda paninara impazzava nello stivale. Francamente non capisco proprio la gente che si accanisce contro questo film che altro non e' se non uno spaccato dell'epoca. E aggiungo, a quelli che dicono che e' un film leggero o malfatto: ragazzi ma voi li vedete mai i film Italiani di oggi? A me non sembrano fatti meglio di questo. Almeno in "Sposero' simon le bon" gli attori sono discreti ed hanno tutti una perfetta dizione (forse sono doppiati…meglio cosi'). Il film sara' anche scarso di contenuti (cosa discutibile), ma di certo tecnicamente non e' mal fatto, ho visto di molto peggio!
    Ho come l'impressione che quelli che lo criticano cosi' aspramente sono dei poveracci che non hanno avuto un'adolescenza felice…tutto qui!
    L'adolescenza e' proprio questo: sogni, aspettative, illusioni, essere felici con niente…io darei un braccio per tornare ad avere l'entusiamo che avevo allora per la vita!
    Evvia i Duran, forever!

  64. lorenzo1986 ha scritto il 18 settembre 2008 alle 12:17 pm

    beh…sapete che vi dico..io sono nato lo stesso anno dell'uscita del film. pur non avendo vissuto quella mitica decade,ne ho nostalgia. allora fra i giovani c'era speranza, voglia di vivere…oggi 2008 come siamo ridotti?? alle 16enni non interessano i poster dei duran, per molte loro è importante pubblicare il loro primo video porno su you-tube…

  65. Casertano74 ha scritto il 26 settembre 2008 alle 8:38 pm

    Sono completamente d'accordo con Pierre e con tutti quelli che apprezzano quanto meno la genuinità del film e delle vicende di quegli anni. Io lo ho rivisto sabato scorso sul divano di casa mia… è mitico, mi ha fatto ripensare agli anni migliori che il nostro martoriato paese abbia vissuto. Almeno si credeva in qualcosa………. ora?? All'epoca io uscivo e mi divertivo con le 1000 lire che mio padre od il nonno mi passavano il sabato pomeriggio. Le ragazze erano un tabù (MEGLIO DI CIò CHE ACCADE OGGI) visto che già a 12 anni sono delle perfette t…e.
    Amo questo film così come i ragazzi della terza c il cui cofanetto lo ho comprato su ebay. W gli anni 80………….

  66. per soredtherose da duranette ha scritto il 5 ottobre 2008 alle 7:20 pm

    scusa ho letto la tua richiesta solo oggi, un anno e mezzo dopo, e forse non leggerai mai la mia risposta.
    posso farti le fotocopie del libro oppure te lo possop passare pazientemente allo scanner. fammi sapere.

  67. Claudio ha scritto il 15 ottobre 2008 alle 11:19 pm

    Che dire, io sono dell'81 , quindi ero piccolissimo… ma me lo ricordo che passava in Tv egli anni successivi…
    Una trashata adorabile, amo qst genere di film, ani 80 e orribili, ma che nn posso nn guardare…
    Come questo ricordo Amarsi Un Po' (con Claudio Amendola!), e, 100 volte + trash di Spesrò Simon Le Bo, il mitico Ciao Mà, film dedicato al mito di Vasco Rossi negli anni 80…

    sarà che avrei voluto vicere in qll epoca, ma me li riguardo a scadenza fissa :-D

    Un altro film trashissimo che cerco è Favola, conn Ambra Angiolini, un successo degli anni 90, passato molte volte in Tv , ma che nn riesco purtroppo a trovare!

  68. zoleddu ha scritto il 17 ottobre 2008 alle 5:34 pm

    PER DURANETTE

    se mandi il file del libro della gurrado scannerizzato diventi il mio idolo..fammi sapere mascì
    luca sassari
    zoleddu@tiscali.it

  69. MaryTribbiani ha scritto il 21 ottobre 2008 alle 12:36 am

    Ciao potresti procurarmi il libro?
    Scannerizzato o fotocopiato,
    in cambio non so dimmi pure!
    Grazie contattami please!
    [indirizzo di posta rimosso]

    [Nota dell'amministratore: i commenti a questo post hanno ormai preso vita propria -- e noi tendenzialmente li pubblichiamo senza nemmeno leggerli: e' diventato un piccolo forum di duranisti una generazione dopo.
    Tuttavia, per quanto qui si sostenga che le opere d'ingegno dovrebbero essere largamente disponibili, fotocopiare o scannerizzare un libro coperto da copyright e' cosa per lo meno scivolosa sul piano legale, quindi prego di non usare questo spazio per scambi e richieste di questo tipo]

  70. James Le Todd ha scritto il 27 novembre 2008 alle 10:31 am

    Ragazzi, ma il film in questione è stato un classico degli spensierati anni 80!
    A me piace da morire..ed ogni volta lo riguardo con piacere!
    Di film orrendi ce ne sono molti altri..anche quelli "impegnati"..

  71. federico ha scritto il 9 dicembre 2008 alle 10:48 pm

    Ho visto questo film stasera, scaricato da emule.
    L'avevo visto credo nel 1988 o giu' di li, sempre su Italia 1.
    Che dire, inevitabili le lacrime agli occhi in alcune scene. E anche questa Milano da bere, cosi' triste e nebbiosa, come lo era solo negli anni '80….
    Peccato la colonna sonora, speravo di risentire dei classici ma zero…

  72. Roberto ha scritto il 18 dicembre 2008 alle 11:20 pm

    Il film è favoloso e ogni volta che lo guardo mi sembra di fare un tuffo nei mitici anni 80 che purtroppo non ho vissuto pienamente essendo nato nel 82.
    Del film io ho anche l'introvabile colonna sonora firmata dai GROPS POWER edita in vinile nel 87/88 dalla cgd…purtroppo non ho i mezzi per passarla in mp3.

  73. Amministratore ha scritto il 25 febbraio 2009 alle 9:25 am

    Scusate l'intrusione in qualcosa che ormai vive di vita propria e che con "The Rat Race" non ha quasi piu' nulla a che fare — ma questa volta devo intervenire come amministratore della baracca.
    E' appena arrivato un commento che chiede di copiare e inviare dei brani musicali: ricordo a tutti che si tratta di una violazione del diritto d'autore e che questo blog, anche se ritiene assurda la legislazione attuale sulla proprieta' intellettuale, non puo' autorizzare la trasformazione dei commenti in un luogo di scambio di file protetti da copyright.

  74. simone ha scritto il 23 agosto 2009 alle 1:05 am

    Film cult degli anni'80, musiche splendide. Un vero n.1!
    Io ce l'ho, chi ha bisogno mi contatti pure.
    – indirizzo mail rimosso –
    Nota dell'amministratore: i commenti sono di responsabilita' di chi li scrive, ma la copia e lo scambio di contenuti coperti da copyright sono illeciti. Di conseguenza questo blog non pubblica informazioni utili a favorirli.

  75. Patrick ha scritto il 6 gennaio 2010 alle 4:26 am

    Nessuno ha visto il suddetto FILM ieri notte? l'ha trasmesso di nuovo Italia Uno alle 3:25 di mattina( 5 Gennaio 2010)! Bisogna ammettere che a prescindere dalla "qualità"e dallo"spessore" dell'argomento trattato, il film risulta quasi dal taglio documentaristico…in effetti quando lo si riguarda,è come ripiombare indietro e sentirsi immersi nell'atmosfera tipica del periodo'83-'88,e della Mitica MILANO da BERE( ho 36 anni e ricordo ancora bene il movimento Paninaro etc..). Perdipiù trovo che il tentativo di "ricreare" sul set le caratteristiche tipiche delle fans( lessico;atteggiamenti;passioni;peculiarità,etc..),sia veramente Benriuscito…calcolando tra l'altro il livello semi-professionistico degli attori…E ve lo garantisco poichè la mia compagna di vita è stata"Duraniana" DOC(anzi,lo è tuttora), ed è il ritratto(psicologico)sputato della protagonista e delle sue amiche! ps. La mia compagna mi ha"concesso"leggere il Libro delle Gurrado,che a tutt'oggi custodisce Gelosamente…vi assicuro che ci sono alcune divergenze narrative rispetto al Film(sopprattutto nella parte finale)!!

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto