mercoledì, 4 agosto 2004
Ovvieta', cazzata, o…
Nelle categorie: Politica e altre indignazioni, Vecchi post (Excite) — Scritto dal Ratto alle 8:53 pm

Quando Rutelli dice che il prossimo governo di centro sinistra non dovra' cancellare tutte le leggi del centrodestra o dice un'ovvieta' o dice una cazzata (o tutte e due insieme). Un'ovvieta' perche' e' evidente che il Paese non puo' permettersi che la politica gestisca le norme come una tela di Penelope, disfacendo ogni cinque anni e ricominciando da capo. E' una questione istituzionale, prima ancora che politica: solo dopo una rivoluzione, dopo l'abbattimento di un regime si cerca di cancellarne le tracce legislative. E' una questione di legittimita' del potere politico: questo governo, ci piaccia o meno, e' il governo democraticamente eletto dagli Italiani — e le sue leggi sono le leggi degli Italiani. Cancellarle con un tratto di penna, come se fossero norme imposte da una dittatura o da un occupante straniero e' togliere legittimita' a quella parte del paese che ha votato per la destra.
Tuttavia, se scendiamo nel merito, sono talmente tante le leggi impresentabili del centrodestra — ed hanno un tale impatto distruttivo sul tessuto istituzionale, democratico, economico e sociale e culturale di questo paese — che la lista delle cose da cancellare senza appello e' certamente piu' lunga di quella delle cose salvabili. Dare un messaggio diverso e', appunto, una cazzata: non solo perche' divide l'opposizione in un momento in cui di tutto c'e' bisogno tranne che di divisione; non solo perche' trasmette l'idea che l'operato di questo governo non e' poi tanto disastroso (e allora perche' mai mandarlo a casa?); non solo perche' cancella come se fosse irrilevante l'anomalia berlusconiana di un governo asservito a interessi privati e incapace del minimo rispetto delle istituzioni. Ma soprattutto perche' consegna al futuro l'idea di un'Italia stabilmente berlusconizzata: un'Italia in cui questi anni non sono stati un errore di percorso, ma una svolta che e' destinata a segnare di se' le vite di una generazione.
Di altro c'e' bisogno: di un centrosinistra che non faccia sottili distinzioni su cosa va bene o male delle leggi di Berlusconi, ma ci spieghi quale modello sociale ed istituzionale ha in mente per l'Italia. E sulla base di quel modello faccia programmi, proposte, progetti di riforme. E sulla base di quel modello, di quei programmi, di quelle idee di riforma modifichi o cancelli la legislazione precedente, chiunque l'abbia fatta.
Se poi il discorso di Rutelli serve a strizzare l'occhio ai centristi della Casa delle Liberta' e a distanziarsi e distinguersi dall'Ulivo — beh, allora non e' ne' un'ovvieta' ne' una cazzata: e' un tradimento politico delle ragioni stesse per cui il partito di Rutelli (e mio) e' nato.

Perche' non e' possibile commentare questo post?
I casi sono due:
- o e' un post di puro e semplice servizio -- e allora non c'e' niente da commentare
- o e' un post che parla dei nostri figli e della loro disabilita' -- e in questo caso il fatto e' che -- ci capirete, e se non ci capite peggio per voi -- non e' un argomento su cui si possa tollerare a cuor leggero l'invasione di spammer, troll, venditori di rimedi miracolosi, sostenitori di teorie strampalate, crociati di questa o quell'altra crociata -- insomma tutta quella roba che gia' fa perdere la pazienza quando si parla dell'ultima str... del politico di turno, ma che quando si parla di un figlio fa proprio male.
Se poi avete qualcosa che volete *davvero* comunicarci, c'e' l'indirizzo di posta del blog. Grazie.

Why are comments disabled on this post?
- Either this is just a link or a service post -- so nothing to comment on;
- or it's a post about our disabled children -- in this case, please understand us, we are not able to stand the usual invasion of trolls, spammers, snake-oil sellers, conspiracy theory freaks, crusaders for-this-or-that -- and so on. You know, such people are a nuisance in general, but when the topic is your son, they really become a pain in the ...
If you really have/want to tell us something, please use the blog's mail address. Thanks.

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto