mercoledì, 2 giugno 2004
Viva la Repubblica
Nelle categorie: Politica e altre indignazioni, Quel che resta, Vecchi post (Excite) — Scritto dal Ratto alle 11:34 pm

Nelle mie memorie d'infanzia il 2 giugno e' legato ad una serie di flash: gli autobus addobbati con le bandierine italiane, il Presidente Saragat che concludeva sempre i suoi discorsi con "Viva la Repubblica, viva l'Italia!", le Frecce Tricolori che volavano ancora con i vecchi, bellissimi G91R, la parata militare a Torino in corso Stati Uniti, assai piu' casereccia di quella imponente dei Fori Imperiali, ma piena di bambini come me, accompagnati da papa' e mamme, l'Inno di Mameli ascoltato rigorosamente sull'attenti (brutto era brutto, me ne accorgevo perfino allora. Ma sull'attenti ci si stava eccome).
Stucchevole retorica patriottarda. Certo. Ma sono grato a quella retorica. Perche' e' stata in fondo un modo elementare per farmi sentire l'appartenenza non tanto alla comunita', alla "patria" (quella se mai passa attraverso altri canali), ma all'istituzione, alla Repubblica. E sono contento di aver imparato fin da bambino questo sentimento di appartenenza. Negli anni della mia infanzia poteva perfino sembrare un sentimento superfluo: ma oggi no. Di questi tempi l'attaccamento ai valori su cui la Repubblica e' nata, al "Vento del Nord" della Resistenza e della Liberazione — e soprattutto alla Costituzione — e' tutt'altro che scontato, mal tollerato com'e' dalla genia che ci governa. E se la retorica un po' vuota dei 2 giugno della mia infanzia e' servita a farmi amare tutto questo e a rendermi impermeabile a qualunque revisionismo — beh, come non serbarne gratitudine?

P. S. Leggo delle contestazioni e degli incidenti: notizie ancora del tutto frammentarie, per cui meglio aspettare un po' piu' di chiarezza. Ma due cose le dico subito:
1. Hanno torto i disobbedienti che dicono che oggi non c'e' niente da festeggiare; hanno torto quando fischiano e contestano il gonfalone della Provincia di Alessandria decorata al valore per la Resistenza. Significa non aver memoria democratica — e non avere il senso della storia e della comunita'.
2. Non si puo' accettare che si impedisca ai contestatori il diritto di manifestare — e di rendere visibili le loro opinioni. Fermi e botte sono la negazione del senso della festa di oggi. C'e' solo da sperare che le cose siano andate diversamente.

Perche' non e' possibile commentare questo post?
I casi sono due:
- o e' un post di puro e semplice servizio -- e allora non c'e' niente da commentare
- o e' un post che parla dei nostri figli e della loro disabilita' -- e in questo caso il fatto e' che -- ci capirete, e se non ci capite peggio per voi -- non e' un argomento su cui si possa tollerare a cuor leggero l'invasione di spammer, troll, venditori di rimedi miracolosi, sostenitori di teorie strampalate, crociati di questa o quell'altra crociata -- insomma tutta quella roba che gia' fa perdere la pazienza quando si parla dell'ultima str... del politico di turno, ma che quando si parla di un figlio fa proprio male.
Se poi avete qualcosa che volete *davvero* comunicarci, c'e' l'indirizzo di posta del blog. Grazie.

Why are comments disabled on this post?
- Either this is just a link or a service post -- so nothing to comment on;
- or it's a post about our disabled children -- in this case, please understand us, we are not able to stand the usual invasion of trolls, spammers, snake-oil sellers, conspiracy theory freaks, crusaders for-this-or-that -- and so on. You know, such people are a nuisance in general, but when the topic is your son, they really become a pain in the ...
If you really have/want to tell us something, please use the blog's mail address. Thanks.

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto