mercoledì, 3 marzo 2004
La grazia a Priebke?
Nelle categorie: Pipponi, Politica e altre indignazioni, Vecchi post (Excite) — Scritto dal Ratto alle 7:32 pm

Sinceramente — quello della grazia a Priebke e' un argomento che mi mette in difficolta'.
Credo che Priebke meriti in pieno la sua condanna. E che la meriti due volte, per aver commesso i fatti per cui e' stato condannato e per non aver mai dimostrato alcun ravvedimento. Credo anche che la memoria della Repubblica esigesse ed esiga ancora una giustizia inflessibile nei confronti dei crimini nazifascisti — e tanto piu' oggi che c'e' chi quei crimini vorrebbe dimenticare e far dimenticare. Per questo sono stato tra i sostenitori della necessita' di processare Priebke e di arrivare alla sentenza.
Pero' sono anche contrario all'ergastolo. Lo sono da quando ho l'uso della ragione e forse da prima. Credo che non ci sia alcuna giustizia nel privare per sempre della liberta' una persona, indipendentemente dalla gravita' delle sue colpe. Non posso fare eccezione per Priebke, anche se i suoi crimini mi ripugnano fino al profondo e se trovo che sia impensabile perdonarlo: solo le sue vittime avrebbero il diritto di farlo.

Aggiungo che trovo particolarmente odiosi i fascisti che organizzano manifestazioni e campagne a favore di un personaggio spregevole come Priebke. Mi ripugnano tanto piu' perche' e' evidente che il loro obiettivo reale non e' la liberazione di un vecchio dalla galera, ma la cancellazione della condanna per i crimini nazifascisti.
Pero' sono sempre turbato quando l'autorita' nega a qualcuno il diritto di manifestare pubblicamente un'opinione politica, anche la piu' sbagliata. La nostra Costituzione parla chiaro: "I cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e senz'armi (…) Delle riunioni in luogo pubblico deve essere dato preavviso alle autorita', che possono vietarle soltanto per comprovati motivi di sicurezza o di incolumita' pubblica (art. 17 Cost.). Tra i motivi per vietare una manifestazione, l'indecenza non e' prevista — ed e' giusto cosi', per quanto faccia male allo stomaco.
Questa gente orrenda va combattuta con le armi della democrazia: l'argomentazione, la critica, la forza dei numeri di quella per fortuna stragrande maggioranza di italiani che di dimenticare gli orrori del nazifascismo non vuole saperne.

E allora? e allora non so. Priebke e' certamente al suo posto in galera e chi manifesta per liberarlo promuove una causa indecente. Ma se la Repubblica fosse capace di rinunciare ad infliggere una pena incivile come l'ergastolo, riaffermando al tempo stesso che con quella condanna si era fatta giustizia e che nessuna conciliazione e' possibile con chi ancora rivendica l'eredita' fascista — credo che come cittadino mi sentirei pienamente rappresentato.
Ad ogni buon conto, la prossima volta che torno a Roma, vado in pellegrinaggio alle Fosse Ardeatine.

Quanto all'onorevole Taormina, che si accoda ai fascisti per motivi che forse e' caritatevole non aver chiari, lo iscrivo automaticamente nella categoria "Ma vaffanculo".

Perche' non e' possibile commentare questo post?
I casi sono due:
- o e' un post di puro e semplice servizio -- e allora non c'e' niente da commentare
- o e' un post che parla dei nostri figli e della loro disabilita' -- e in questo caso il fatto e' che -- ci capirete, e se non ci capite peggio per voi -- non e' un argomento su cui si possa tollerare a cuor leggero l'invasione di spammer, troll, venditori di rimedi miracolosi, sostenitori di teorie strampalate, crociati di questa o quell'altra crociata -- insomma tutta quella roba che gia' fa perdere la pazienza quando si parla dell'ultima str... del politico di turno, ma che quando si parla di un figlio fa proprio male.
Se poi avete qualcosa che volete *davvero* comunicarci, c'e' l'indirizzo di posta del blog. Grazie.

Why are comments disabled on this post?
- Either this is just a link or a service post -- so nothing to comment on;
- or it's a post about our disabled children -- in this case, please understand us, we are not able to stand the usual invasion of trolls, spammers, snake-oil sellers, conspiracy theory freaks, crusaders for-this-or-that -- and so on. You know, such people are a nuisance in general, but when the topic is your son, they really become a pain in the ...
If you really have/want to tell us something, please use the blog's mail address. Thanks.

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto