martedì, 27 gennaio 2004
Memoria
Nelle categorie: Ebraismo, Israele e dintorni, Vecchi post (Excite) — Scritto dal Ratto alle 10:52 pm

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
Voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo e' un uomo
Che lavora nel fango

Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un si' o per un no.
Considerate se questa e' una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza piu' forza di ricordare

Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d'inverno.
Meditate che questo e' stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli.

O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi.

(Primo Levi, Se questo e' un uomo)

Una lettrice mi chiedeva, qualche giorno fa, come mai io, che non sono ebreo ne' per ascendenza ne' per conversione, in questo blog parlo continuamente di ebrei, di Israele, di ebraismo. Nelle parole di Primo Levi c'e' la risposta. O almeno la prima parte della risposta. Il dovere della memoria mi e' stato chiaro fin da bambino, da quando i miei genitori mi hanno parlato per la prima volta dei campi di sterminio, della Shoah. Sono cresciuto pensando che come ogni europeo ho un dovere, quello di ricordare, quello di non permettere che l'opera di Hitler venga portata a termine. [...]

Ma il ricordo non puo' essere soltanto quello dello sterminio. Gli Ebrei in Europa sono stati una presenza viva, una ricchezza culturale, sociale, artistica — il dono prezioso dell'altro in mezzo a noi, cosi' inestricabilmente in mezzo a noi da essere noi. Oggi quella presenza, tra sterminio ed emigrazione, e' stata ridotta ad una traccia flebile. E allora e' compito anche di chi ebreo non e' cercare di essere fedele a quella traccia, di tenerne vivo il ricordo, la conoscenza, il valore. Altrimenti tradirebbe se stesso, prima ancora di tradire l'altro.
Man mano l'ebraismo e' diventato parte della mia stessa identita', si e' rivelato — piu' che una serie di risposte — una serie di dure domande che mi sollecitano e che sono — come sempre — piu' importanti delle risposte che non trovo. E questa e' la seconda ragione per cui scrivo cosi' spesso di ebraismo; ma di cose tanto private si parla male in un blog.

Perche' non e' possibile commentare questo post?
I casi sono due:
- o e' un post di puro e semplice servizio -- e allora non c'e' niente da commentare
- o e' un post che parla dei nostri figli e della loro disabilita' -- e in questo caso il fatto e' che -- ci capirete, e se non ci capite peggio per voi -- non e' un argomento su cui si possa tollerare a cuor leggero l'invasione di spammer, troll, venditori di rimedi miracolosi, sostenitori di teorie strampalate, crociati di questa o quell'altra crociata -- insomma tutta quella roba che gia' fa perdere la pazienza quando si parla dell'ultima str... del politico di turno, ma che quando si parla di un figlio fa proprio male.
Se poi avete qualcosa che volete *davvero* comunicarci, c'e' l'indirizzo di posta del blog. Grazie.

Why are comments disabled on this post?
- Either this is just a link or a service post -- so nothing to comment on;
- or it's a post about our disabled children -- in this case, please understand us, we are not able to stand the usual invasion of trolls, spammers, snake-oil sellers, conspiracy theory freaks, crusaders for-this-or-that -- and so on. You know, such people are a nuisance in general, but when the topic is your son, they really become a pain in the ...
If you really have/want to tell us something, please use the blog's mail address. Thanks.

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto