domenica, 11 gennaio 2004
Filopalestinese e percio' antisemita?
Nelle categorie: Ebraismo, Israele e dintorni, Vecchi post (Excite) — Scritto dal Ratto alle 11:46 pm

Purtroppo a volte pare di si'; e pare che essere filopalestinesi renda scusabile essere antisemiti. Vi faccio un esempio. Seguendo la
segnalazione di Haramlik
, che leggo assiduamente e volentieri, sono andato a consultare il sito www.arabcomint.com, aspettandomi di trovare una voce certamente filoaraba sulla questione palestinese, ma non un accumulo di propaganda razzista antiebraica. E invece proprio di questo si tratta: antisemitismo e della piu' bassa lega. E' un sito in cui si possono leggere (cito piu' o meno a caso, e non e' nemmeno l'esempio piu' aberrante) cose come queste: [...]

La ragione e' che, di norma, gli ebrei sono incapaci di rendere l'imperativo categorico di Kant una regola universale. Una definizione di ebreo potrebbe essere: "persona incapace di formulare giudizi morali obiettivi" perché in essi non possono essere applicati i vecchi criteri religiosi o etnici. Il suo giudizio sarà sempre differente su ciò che e' buono per gli ebrei e ciò che e' cattivo per gli ebrei. Le armi di distruzioni di massa sono cattive se sono in mano dei Gentili, ma buone se sono in mani ebraiche. Il nazionalismo di un goy e' cattivo, la devozione alla causa d'Israele e' buona. L'uguaglianza di diritti tra ebrei e non ebrei in Europa e' buona, ma e' cattiva in Palestina (da "
Danny il bianco-azzurro
").

Essi sono convinti che lo stato ebraico fu creato dopo l'olocausto per assicurare un porto sicuro agli ebrei in caso di nuovi disastri. Questo fraintendimento e' la conseguenza diretta della lettura erronea di eventi storici cruciali. Israele e' frutto del sionismo, e l'ideologia sionista fu elaborata ben prima che Hitler nascesse.
Inoltre, ci sono buone ragioni che inducono a ritenere che Hitler elaborò i suoi argomenti anti-semiti dopo aver letto i testi del sionismo. Da Ber Borochov egli poté leggere quanto gli ebrei fossero socialmente anomali ("La struttura socio-economica del popolo ebraico differisce radicalmente da quella di qualsiasi altra nazione. La nostra e' una struttura anomala, anormale" ( Ber Borochov, 1897, pubblicato dalle edizioni Moshe Cohen, Nazionalismo e Lotta di classe: Approccio marxista al problema ebraico, 1937). Da Jabotinsky poté imparare quanto fosse cruciale la questione della purezza del sangue. Le citazioni sopra riportate suggeriscono che il nazismo ed il sionismo sono molto simili nello spirito: entrambi sono movimenti nazionalisti ispirati al concetto della purezza razziale. Una cosa e' comunque certa: il sionismo precede il nazismo.
Un'altra cosa da sottolineare e' che l'anti-semitismo ha sempre giocato in favore di Israele, poiché esso, agli occhi dei sionisti, "spingerà gli ebrei a trasferirsi nel paese". … E' triste ammetterlo, ma almeno tatticamente, i sionisti videro giusto: la liquidazione dell'ebraismo europeo generò davvero grande supporto per la loro causa, che, in seguito, condusse alla creazione dello stato d'Israele (da "
I dieci errori piu' comuni di Israele
").

Si potrebbe essere tentati di non dare nemmeno troppa importanza alla cosa. Spazzatura di questo genere ce n'e' talmente tanta in giro che non c'e' nemmeno piu' da sorprendersi. Quello che rattrista davvero e' che persone apparentemente equilibrate e scevre dal pregiudizio razziale come Lia di Haramlik possano essere indotte a sponsorizzare una cosa del genere sull'onda emotiva della questione palestinese. Non voglio accusare anche lei di essere antisemita — non sono cosi' ottuso: ma evidentemente il livello di vigilanza e' troppo basso, la sensibilita' si e' spenta — e si lascia spazio a una cancrena razzista che continua ad avere vita troppo facile.

Perche' non e' possibile commentare questo post?
I casi sono due:
- o e' un post di puro e semplice servizio -- e allora non c'e' niente da commentare
- o e' un post che parla dei nostri figli e della loro disabilita' -- e in questo caso il fatto e' che -- ci capirete, e se non ci capite peggio per voi -- non e' un argomento su cui si possa tollerare a cuor leggero l'invasione di spammer, troll, venditori di rimedi miracolosi, sostenitori di teorie strampalate, crociati di questa o quell'altra crociata -- insomma tutta quella roba che gia' fa perdere la pazienza quando si parla dell'ultima str... del politico di turno, ma che quando si parla di un figlio fa proprio male.
Se poi avete qualcosa che volete *davvero* comunicarci, c'e' l'indirizzo di posta del blog. Grazie.

Why are comments disabled on this post?
- Either this is just a link or a service post -- so nothing to comment on;
- or it's a post about our disabled children -- in this case, please understand us, we are not able to stand the usual invasion of trolls, spammers, snake-oil sellers, conspiracy theory freaks, crusaders for-this-or-that -- and so on. You know, such people are a nuisance in general, but when the topic is your son, they really become a pain in the ...
If you really have/want to tell us something, please use the blog's mail address. Thanks.

Some rights reserved

I contenuti originali di questo blog sono coperti da una Licenza Creative Commons.

Creative Commons License

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Autori

Accedi
Registrati

Aggreghiamo su

Autism Blogs Directory

Gambero Rosso Social Space

A casa Montag

Autismo: risorse online

Blog: autistici e genitori

Blog: culture di rete

Blog: Ebrei e Arabi

Blog: informatori

Blog: inventori

Blog: narratori

Blog: punti di vista

Ebraismo, Medio Oriente

Free Knowledge

Il mondo per gli occhi

Le mie webradio

Politica

Tutto il resto