non capite un cazzo, questa è avanguardia, pubblico di merda! (freak antoni)


25/6/2009

la domanda del giorno. ma se per una notte con berlusconi non si va oltre la candidatura ad un consiglio comunale all’interno di una lista civetta, e se per un’intera vacanza con lui al massimo si viene reclutate al grande fratello, cosa occorre fare per riuscire a diventare ministro per le pari opportunità? ah, la naivité di sabina guzzanti.

28/1/2009

la domanda del giorno. è evidente che pd e chiesa cattolica in questo periodo usano la stessa strategia comunicativa, e con analoghi risultati. chissà chi sta copiando chi.

(maxcar, perché hai eliminato il post su ratzinger?)
(intendevo questo post di kartch e mi ero confuso coi feed. un altro complotto della chiesa cattolica debunkato, per fortuna)

22/5/2008

la domanda del giorno. ora, a prescindere dal fatto che potrei facilmente peredere la testa per laura marling se non ci stessi un po’ attento: ma sono l’unico a cui la scena in cui le manine dei mistery jets cantano accanto a lei ricorda la perverzizzima scena di cartman con ben affleck?


e voilà, eccomi postare il primo video da youtube della mia vita.

20/11/2007

la domanda del giorno (ma anche dei prossimi 18 anni). ma ora che a casa siamo diventati 3 (4 con la gatta), di cui due donne e un uomo, devo riferirmi a noi al femmiline (come si faceva con le elastica e le lush dei bei tempi) o al maschile?

10/10/2007

la domanda del giorno. ma tutti questi iFighetti che in giro si lamentano - signora mia! - della qualità degli mp3 del nuovo disco dei radiohead scaricabili quasi liberamente (ricordiamolo: 160kpbs) hanno o non hanno il lettore pieno di mp3@128kbps allegramente comprati via itunes?

11/4/2006

la domanda del giorno. mi sono accorto in questi giorni che flickr mostra solo le ultime 203 foto uploadate. è colpa mia, loro lo dicono chiaramente (anzi, sono anche generosi rispetto alle 200 annunciate), ma comunque mi sembra una cazzata: sarebbe come se sul blog comparissero solo gli ultimi 200 post, o se nella mia libreria potessi tenere solo 200 cd - tra l’altro, se i loro costi vengono dallo spazio disco per archiviarle, non capisco quale sia il vantaggio che viene dal mostrare solo le ultime 200 foto, visto che quelle precedenti non vengono cancellate, ma semplicemente non mostrate. qualcuno ha un suggerimento? potrei ovviamente aprire un nuovo account ogni volta che sto raggiungendo le 200 foto, ma vorrei evitare.

4/4/2006

la domanda del giorno. una delle seguenti citazioni è pronunciata dal preside del college nel senso della vita dei monty python, l’altra riporta le istruzioni ai cittadini italiani residenti all’estero per votare alle elezioni politiche. scoprite quale!

a) istruzioni (consultare anche le “istruzioni per votare"): tagliare lungo la linea tratteggiata sottostante, per separare il certificato elettorale dal tagliando elettorale. inserire il tagliando elettorale nella busta preaffrancata indirizzata all’ufficio consolare. non inserire il tagliando elettorale nella busta bianca sigillata che contiene solo la/le scheda/e. chiudere la busta bianca (contenente la/le scheda/e votata/e) ed inserirla nella busta preaffrancata indirizzata all’ufficio consolare. utilizzare solo la busta preaffrancata indirizzata all’ufficio consolare e non altre buste. conservare questo certificato elettorale, senza tagliando elettorale.

b) quelli di voi che giocano nella partita di oggi pomeriggio devono spostare i propri abiti al piolo piú basso subito dopo pranzo prima di scrivere la lettera a casa, se non devono tagliarsi i capelli, a meno che non abbiano un fratello minore che questo fine settimana è ospite di qualche altro ragazzo, nel qual caso dovranno raccogliere il suo voto prima di pranzo, metterlo nelle proprie lettere dopo che sono stati loro tagliati i capelli, e assicurarsi che lui abbia spostato i loro abiti sul piolo piú basso.

10/3/2006

la domanda del giorno. ogni tanto, a intervalli irregolari, provo un veloce e preoccupante moto di simpatia per gianfranco fini. le ultime due volte era stato quando aveva proposto il voto per gli immigrati e quando aveva annunciato di andare a votare al referendum sulla fecondazione assistita, per dire. poi torna un lurido fascista, ma per un attimo il velo di maia offusca la realta’.
insomma, ieri sera era ospite (insieme a dario franceschini, a maria giovanna maglie e ad antonella elia (ma perche’?)) del terrificante programma di anna la rosa. maria giovanna maglie lo incalzava chiedendogli perche’ mai la campagna elettorale e’ impostata solo su temi del tutto secondari, e mai i politici vogliono parlare di problemi concreti. dopo essere stato interrotto due volte (da un’intervista agiografica a saadi gheddafi e da una rassegna stampa di gianni ippoliti (ancora???)), fini ha guardato la maglie negli occhi e le ha detto (cito a memoria): “capisce perche’ oggi, in questa televisione, non riusciremo mai a parlare di temi reali?". in quel momento, per un millisecondo, ho persino pensato che avrei potuto votarlo.
la domanda inevitabile, a questo punto, e’: e’ nato prima l’uovo del dibattito politico basato sul niente o la gallina della sua terrificante rappresentazione televisiva?

2/3/2006

la domanda del giorno. l’unità pubblica sul suo sito il .ppt che la procura di milano ha creato per spiegare il caso dell’imam milanese rapito dalla cia. l’intento è da elogiare, ma dopo avergli dato uno sguardo la domanda è prima di tutto una: ma esiste qualcuno, in tutta la procura di milano, capace di creare un powerpoint decente?

10/2/2006

la domanda del giorno. scusate, ma il movimento dei diritti civili non è il partito di sgarbi che fa parte della coalizione di centro-sinistra? così, giusto per sapere.

6/2/2006

la domanda del giorno. a un tizio hanno fatto 20000€ di multa dopo avergli trovato a casa 200 cd e dvd masterizzati. da quand’è che in italia è punita anche la sola detenzione di copie pirata, e non solo la produzione di tali copie? se io posseggo dei cd masterizzati in germania, dove la pratica è legale (per uso privato), in base a quale legge italiana non posso riportarli con me sul territorio italiano? e se ho masterizzato file di un gruppo che mette gli mp3 in download libero sul proprio sito - chessò, i billie the vision and the dancers o gli strip squad?

3/2/2006

la domanda del giorno. in questo periodo sono subissato di spam. tantissimo e sgrammaticato, per cui non posso neanche semplicemente selezionare tutti i commenti che contengono, chessò, “poker” per cancellarli in blocco. alcuni sono del tutto vuoti, e solo cliccando sull’autore si arriva ad un sito spammatore, ma la ricerca sfugge agli automatismi di spamkarma. sono disperato e annuncio che se va avanti così ancora per un mese chiudo i commenti.
detto questo, c’è qualcosa di sorprendente nelle ultime settimane: assodato che tutti i siti spammatori alla fine sono casinò online, tutte le altre parole nei messaggi sono specchietti per le allodole: prima erano viagra o analoghi, poi sono arrivati i finti rolex, poi (inevitabilmente) le suonerie della rana pazza. ora vanno per la maggiore delle robe che, mi pare di aver capito, sono scalette o rampe per cani e gatti. nei commenti di spam si tratta di specchietti per le allodole, appunto, ma questo vuol dire che c’è qualche allodola che si lascia specchiettare; ovvero, che esiste un mercato per le rampe per cani. la cosa mi sembra una tale demenza, un tale segno di decadimento morale della società capitalistica, un modo talmente idiota di spendere i propri soldi (per dare un’idea, questa costa 120$) che mi sembra inevitabile che dietro ci sia la tv. qualcuno mi sa spiegare? si sono viste aberrazioni del genere in qualche serie di quelle che piacciono ai blogger yuppie? chessò, sex and the city?

23/1/2006

la domanda del giorno. ogni volta che si parla di un regime italiano, si alza qualcuno (di sinistra, ovviamente) a dire che no, che berlusconi sta solo forzando le regole interne del sistema: occupa le tv, ma in fondo è legittimato a farlo; fa e disfa ministri senza chiedere al parlamento, ma insomma non è un problema; cambia la legge elettorale, e chi non lo farebbe nella sua situazione. ora vorrei che qualcuno, una volta per tutte, si sedesse con calma e mi dicesse oltre quale punto (ma poi non potrà ritrattare) berlusconi verrà finalmente considerato come un gollista, se non come un dittatore. decidere a suo piacimento se e quando sciogliere le camere basta?

(a parte il fatto che de gaulle, almeno, ha reso la francia un posto ricco e, tutto sommato, ha saputo terminare guerre ingarbugliate invece di iniziarne altre senza capo né coda).

2/1/2006

la domanda del giorno. senza porta pia, ora il papa governerebbe su tre sole regioni (e mi dispiacerebbe davvero solo per perugia) e le altre diciassette sarebbero libere e, magari, persino illuminate. pensateci: siamo sicuri che sia stata una grande idea conquistare roma, centotrenta anni fa?

29/12/2005

la domanda del giorno. ne so troppo poco io di teoria della relativita` ristretta o questo articolo non ha alcun senso?
(invece, pur non avendo particolare interesse nelle equazioni da ingegneri, mi sembra curiosamente ben riuscito questo post di giavasan sulla velocita` a cui camminare per minimizzare l’esposizione alla pioggia).

26/12/2005

la domanda del giorno. gecco organizza meritoriamente la terza edizione del disco bravo (i miei dischi bravi a breve, lo prometto. aspetto solo di vedere come saranno gli strokes). insomma, dicevo, disco bravo 2005. a me c’è qualcosa che non convince (come anche nella classifica di pitchfork). possibile che nessuno, dico nessuno abbia pensato ad adam green? che mi stia sbagliando? che sia uscito l’anno scorso (ma non credo, ché tutti i siti lo datano 2005)? una dimenticanza collettiva?
no, perché per me - già lo dico - è sicuramente uno dei tre dischi migliori di quest’anno.

20/12/2005

la domanda del giorno. atroce sospetto: e se il video di misread fosse solo la versione estiva di quello di last christmas?
(se oggi non se ne parlasse tanto in giro probabilmente non mi sarebbe venuto in mente).

14/12/2005

la domanda del giorno. un paio di giorni, mentre facevamo matematica, il mio capo ha improvvisamente citato i talking heads - per me l’ennesima e per altro non necessaria prova del fatto che lui è un grosso. mi chiedo che effetto farei io, invece, se fra trent’anni (sempre che ci arrivi) dovessi citare adam green ad un mio giovin collega.

5/12/2005

la domanda del giorno. quando entri in una banca tedesca c’è qualcosa che non ti torna, ma per qualche minuto non capisci bene cosa. poi ci arrivi: non ci sono protezioni. non ci sono metal detector. non ci sono (apparentemente) telecamere. non ci sono (l’ultimo grido nelle banche italiane) controlli di impronte digitali all’ingresso. non ci sono neanche vetri divisori antiproiettile allo sportello; in effetti non ci sono proprio vetri di alcun tipo, allo sportello: lo sportello è, semplicemente, una balaustra a cui appoggiarsi per firmare i moduli guardando l’interlocutore/trice negli occhi.
ma davvero i malviventi tedeschi sono così coglioni che non gli viene in mente di rapinare le banche, nonostante tutto?

21/11/2005

la domanda del giorno. ma quando quel tizio là ha moltiplicato i pani e i pesci, non è che aveva semplicemente trovato una dimostrazione costruttiva del paradosso di banach-tarski?

18/10/2005

la domanda del giorno. di beagle, il sistema di ricerca da desktop di linux (volgarmente detto “lo spotlight di linux) leggo da piu´ parti un gran bene. teoricamente il mio suse 9.3 lo contiene gia`, nei fatti era un’alpha bacatissima e lentissima. a questo punto potrei tentare di hackare il sistema, installare tutti i moduli che mancano e incrociare le dita, e in parte l’ho anche fatto, ma la quantita` di pacchetti da scaricare e di autogen.sh && make && sudo make install da battere mi ha scoraggiato dopo un’ora di smanettamento (che´ purtroppo un informatico non sono, ma solo un misero matematico ignorante); oppure, oppure, potrei scaricare suse 10.0, che dovrebbe contenere un beagle finalmente funzionante, ma non tutte le applicazioni non open-source (al momento mi sembra che il torrent di suse 10.0 completa non si trovi). che fare? qualcuno ha gia` provato beagle (o meglio ancora l’intera suse 10.0: per esempio, l’emulatore python di soulseek e` finalmente pienamente supportato?) e mi sa dire se il gioco vale la candela?

14/10/2005

la domanda del giorno. ho accumulato per anni, ma ora devo dirlo: non capisco quelli che si accodano alla moda americana di scrivere come se ci fosse un biiip sulle parole: “ca**ate", “incu**te", cose cosi`. la cosa avrebbe ancora un senso, ancorche´ ipocrita e perbenista, quando si trattasse di dover trovare un compromesso tra la necessita` di citare un intervento altrui e quella di preservare gli occhi piu´ giovani e/o sensibili - e` quello che spinge i giornali a usare espedienti del genere. ma, di grazia, se una persona stessa decide di utilizzare una parola volgare, che cazzo (aaah!) di senso ha autocensurarsi?

10/10/2005

la domanda del giorno. mettiamo che qualcuno - non io, per carità - si colleghi ad una rete wi-fi trovata per strada o all’università e di lì si attacchi ad una rete p2p - maledetti criminali! ecco: in tutto questo c’è qualcuno che potrebbe beccarlo? oltre all’ip (che in questo caso sarebbe quello del computer donatore della connessione c’è qualche altro numero identificativo del computer che va materialmente in rete?

7/10/2005

la domanda del giorno. facciamo finta che io non abbia letto repubblica per anni abituandomi al loro italiano scriteriato. cerchiamo di andare al fondo dei loro tic. stamattina per esempio l’articolo d’apertura del loro sito e’ intitolato e il colle avvisa il premier “quella legge cosi’ non va”. ora, davvero: passiamo anche sopra alle virgolette usate dissennatamente e alla tipica sineddoche repubblicana colle/presidente della repubblica. ma davvero, qualcuno mi spiega il perche’ di quell’"e” a inizio frase? credono di essere piu’ simpatici? piu’ colloquiali? credono che un ipotetico lettore si butti sull’articolo con piu’ convinzione?

6/10/2005

la domanda del giorno. avendo dimenticato la sveglietta a casa e non possedendo un cellulare, in questi giorni sto utilizzando il computer (e in particolare un programmino chiamato kalarm) per svegliarmi la mattina e non perdermi le fondamentali conferenze in programma. solo che, perche’ kalarm funzioni, il computer deve essere acceso. domanda: possibile che nessuno abbia mai pensato ad un timer (come per i cellulari, come per alcuni stereo) che accenda il computer ad un’ora prefissata e quindi permetta a kalarm (o ad altri programmi) di funzionare? perche’, oltre ad essere uno spreco energetico, una ventola di computer che ti ronza tutta la notte ad un metro di distanza non e’ neanche una gran bel modo di dormire.

30/9/2005

la domanda del giorno. le università in puglia nascono per partenogenesi. prima si creano sedi distaccate dell’università di bari, poi queste sedi si ampliano, infine si creano dei dipartimenti doppioni di quelli centrali, infine c’è la cesura definitiva: così è nata l’università di foggia. il processo è attualmente in corso anche a brindisi e taranto, il che potrebbe portare la puglia a essere fra non molto la prima (e unica?) regione con una università in ogni provincia. pura follia, ma non è questo il punto; il punto è che, come forse avrete notato, la pratica invalsa tra le università italiane è quella di registrare un dominio del tipo uni**.it, dove ** rappresenta la sigla automobilistica della provincia: unito, unimi, unive, uniba, unina, unipa, unifg ecc.
ma allora, quando nascerà l’università di taranto come faranno?

28/9/2005

la domanda del giorno. ieri stavo ascoltando un dibattito radiofonico tra ferrara e capezzone (ognuno si sceglie i metodi che vuole per secernere l’adrenalina necessaria a non addormentarsi al volante, no?). una cosa impossibile: un terzo dell’ora del dibattito è stato occupato da ferrara che interrompeva capezzone parlandogli sopra; un altro terzo dell’ora è stato, specularmente e quindi democraticamente, impegnato da capezzone a urlare sulle frasi di ferrara. in tutto questo, tutti e due erano incuranti dei tentativi del conduttore di riportare l’ordine. ora che ci penso, quando ancora guardavo la tv scene del genere erano all’ordine del giorno anche lì - e non vedo perché nel frattempo dovrebbe essere cambiato qualcosa.
ma possibile che nessuno abbia mai pensato alla possibilità di riportare all’ordine gli ospiti imbizzarriti tagliando loro brutalmente e semplicemente il volume del microfono? ne va anche dei timpani degli ascoltatori, eh.

13/9/2005

la domanda del giorno. sulla copertina di dipiu´ di questa settimana campeggiano gli annunci di due servizi: uno sui retroscena del nuovo disco dei negramaro e uno su un’anteprima della nuova serie di the o.c.
e` l’indie che sta conquistando il mondo o i temi di discussione di una tavolata di indieblogger bolognesi medi che si stanno velocemente spostando verso gli interessi di buona domenica?

8/9/2005

la domanda del giorno. visto che il sito nulla dice a riguardo, vi chiedo: qualcuno sa se alle primarie dell’unione (notare che il sito e’ ancora, infelicemente, quello dell’ulivo) potranno votare anche i cittadini italiani residenti all’estero, che pure soddisfano le condizioni poste nell’art. 6.1 del regolamento? e’ possibile che un mese prima delle elezioni ancora non si sappia se ci saranno seggi all’estero o no?

2/9/2005

la domanda del giorno. nelle centraline delle macchine c’è un impostazione che stacca momentaneamente l’aria condizionata quando il motore è in piena accelerazione, per non sottrargli potenza. sarebbe tanto chiedere una cosa del genere ai computer? sarebbe tanto sperare che il sistema operativo (tanto win quanto linux) interrompesse i compiti programmati (defrag, antivirus, manutenzione di sistema) mentre uno sta aprendo la sua trentasettesima tab di firefox?

29/8/2005

la domanda del giorno. i contadini pugliesi protestano perché non c’è più mercato per i loro pomodori san marzano: ormai è più conveniente comprarli dalla cina, semilavorarli lì e infine portarli in italia che comprare i pomodori italiani. e giù contadini a fare blocchi stradali e politici ad arrovellarsi tra sovvenzioni e dazi anti-cinesi. ma come mai nessuno, dico nessuno, in questo momento propone la cosa più sensata (dal punto di vista ecologico quanto politico) per evitare questi paradossi, cioè tassare finalmente il kerosene per gli aerei?
(perché voi lo sapevate che il carburante aeronautico è per accordo internazionale detassato da sempre?)

19/8/2005

la domanda del giorno. qualcuno mi spieghi il senso di questo. se il marchio è taroccato, come fa un´acquirente a saperlo? se uno compra un´etto di parmigiano cosa dovrebbe fare, un´analisi chimica per scoprire se è stato prodotto in emilia o non piuttosto in cina?

13/8/2005

la domanda del giorno. ci sono i cani killer. ci sono i motoscafi killer. suppongo ci sia anche l’afa killer. e allora perché mai i giornali non sono coerenti, per una volta, e non parlano di crocefissi killer?

12/8/2005

la domanda del giorno. circa quindici anni fa tele+ riuscì a comprare i diritti di tutti i tornei dell’atp. dopo poco tempo tele+ diventò una pay tv e la mia diventò l’ultima generazione di italiani ad avere una conoscenza di massima del tennis. il calcio, invece, continuò a rimanere in chiaro - per un suo presunto ruolo nell’identità culturale nazionale.
cosa sarebbe successo se invece tele+ si fosse presa il calcio e l’italia tutta si occupasse solo di tennis? sarebbe un posto migliore?

25/7/2005

la domanda del giorno. c’è questa storiella su un blog americano comparsa - guarda un po’ - su repubblica.it, piena di cazzate come al solito. già ne parlano i maestrini, per altro, ironizzando giustamente su un articolo che definisce “blog più letto al mondo” (nel titolo in prima pagina, ora modificato) quello di cui nel corso dell’articolo si dice: “solo 2.000 [altri blog] registrano più visite del suo". in realtà basta poco per ritrovare l’articolo originario da cui repubblica.it ha scopiazzato: ecco qui.
according to technorati, which ranks blogs based on “net attention,” or the number of people who are linking to them, ms. klein’s blog has a rank of 2,132, meaning that of the world’s more than 13 million blogs, there are only 2,000 or so with more inbound links than hers.
ecco, questa frase diventa per repubblica
secondo technorati, che compila la classifica dei blog in base al loro richiamo, il diario online di stephanie si trova al 2.132.mo posto. ciò significa che degli oltre 13 milioni di siti nella blogosfera, solo 2.000 registrano più visite del suo.
vale a dire che della frase inglese hanno avuto l’abilità di cambiare esattamente due cose: proprio quelle che hanno reso una cazzata la frase.
un attimo: da dove ho preso la frase inglese? ah, ecco: da qui. cercate di leggere l’articolo del nyt: quello di repubblica non è altro che una sintesi tirata via, e ovviamente senza alcuna citazione della fonte originale. ora, come a molte altre cose in italia, ormai ci siamo del tutto abituati a questa pratica malsana; anzi, in questo caso il mio pensiero automatico è stato addirittura di rallegrarmi perché almeno l’articolo italiano non era firmato (o magari era di ezio mauro).
ma davvero non c’è alcunché non solo di anti-etico ma addirittura di illegale nel rimaneggiare come repubblica fa articoli abbondantemente coperti da copyright per trattarli come “notizie di dominio pubblico"?

22/7/2005

la domanda del giorno. l’articolo di repubblica è pietosamente impreciso come al solito, ma la notizia non l’ho trovata altrove e quindi mi tocca citare loro: a torino è passata una delibera per la concessione del voto alle elezioni di circoscrizione agli “agli immigrati regolari da almeno sei anni". a tutti gli immigrati? solo ai comunitari? occorre essere residenti? repubblica si guarda bene dal fornire più dettagli, e scusate ma le cose cambierebbero molto: in germania, per esempio, sono decenni che i cittadini ue residenti da più di 3 (tre) mesi possono votare alle comunali. ad ogni modo, è comunque un segnale importante, e ovviamente quei porci della lega sono già sul piede di guerra. sarebbe tanto aspettarsi una dichiarazione d’appoggio da parte di prodi o magari persino di piero “sarebbe errata la decisione di chiudere i cpt” fassino? fra tre mesi si vota per le primarie: non sarebbe anche ora di dire una volta per tutte, definitivamente, se gli immigrati potranno avervi elettorato attivo e passivo (io mi auguro di sì, com’è ovvio).

20/7/2005

la domanda del giorno. in questa faccenda dei tre vice di fini cacciati a calci per avergli parlato alle spalle il primo commento che mi viene in mente è: che antiquati, com’è passé sparlare riuniti in un bar come congiurati ottocenteschi: non sarebbe stato elegante un bel post in un blog? ma lasciamo perdere.
la questione che invece mi sembra davvero incredibile è che un presidente di partito possa permettersi, senza riunioni di alcun comitato centrale (oddio, chissà come si chiama il comitato centrale in an) di decidere monocraticamente chi gli deve stare attorno e chi no - o addirittura se la carica di vicepresidente possa o no rimanere scoperta. voglio dire, tutto sto casino per esportare la democrazia e poi davvero lo stato italiano finanzia partiti senza uno straccio di condizione sulla loro democraticità interna?

15/7/2005

la domanda del giorno. è evidente che sempre di più per le bombe di londra si prospetta un retroscena à la denti bianchi di zadie smith (nello specifico, l’escalation di fondamentalismo di millat iqbal a fine anni ‘80) fatto di immigrati di seconda generazione che non sopportano il posto in cui i loro genitori li hanno fatti nascere. solo che a me denti bianchi ha fatto orrendamente cacare.
nei dialoghi in società è opportuno che tralasci i miei giudizi e lo rispolveri mostrandomi un capace conoscitore delle dinamiche anglo-pachistane?

13/7/2005

la domanda del giorno. a quali abissi di abominio potrebbe arrivare la lega se anche in italia ci fosse un attentato opera di figli di immigrati?

update. quasi la stessa domanda c’è su europhobia - beh, la stessa a meno dell’identificazione lega=bnp, che per altro mi sembra abbastanza credibile, no?

6/7/2005

la domanda del giorno. il parlamento europeo ha appena bocciato la proposta di legge sulla brevettabilità del software. bene, bravi, bis. stasera una birretta la bevo in loro onore. solo mi chiedo: il voto è finito 648 a 14 (seicentoquarantotto a quattordici). come diavolo ha fatto una proposta di legge sostenuta da una minoranza così estrema del parlamento ad arrivare dalla commissione in aula?

27/6/2005

la domanda del giorno. l’ultima sera del convegno di cortona si era tutti insieme attorno ad un tavolo a ridere e a scherzare, quando ad un certo punto ho detto scherzando al figlio 9enne e dolcissimamente nerd (una specie di oskar schell non letterario) di una coppia di americani: orsù, sbrigati a crescere così finalmente anche tu potrai bere una birra con noi! supponevo fosse una battuta, ma subito sua madre si è irrigidita e mi ha detto stizzita che suo figlio non aveva alcun bisogno di sbrigarsi a crescere. ehi, padri e madri che passate da queste parti, ditemi sinceramente: ho sottovalutato io la sensibilità alcolofoba americana oppure incitare velatamente un bimbo all’alcolismo è una cosa che avrebbe fatto incazzare anche voi?

25/6/2005

la domanda del giorno. molte conseguenze negative (tra cui la perdita della segretezza del voto) del fatto che l’astensione referendaria si sia affermata come legittima posizione su cui fare campagna elettorale sono già state sviscerate altrove. a me fa abbastanza senso, però, che in questo referendum (per la prima volta) alle tribune elettorali rai non si confrontassero comitati per il sì e comitati per il no, ma (prevedibilmente eppure scandalosamente) comitati per il sì e comitati per l’astensione. fatemi capire: se allora io di domenica mattina fossi sceso per strada cercando di convincere le persona ad andare a votare, questo sarebbe stato considerato un tentativo (sanzionabile) di fare campagna elettorale? siamo a questo?

18/6/2005

la domanda del giorno. ora, io non capisco niente di fumetti e quindi magari mi sbaglio. ma possibile che ogni volta che si fa un film, una mostra, una sagra paesana su un qualche supereroe si precisa sempre - sempre - che *** è un personaggio dibattuto, cupo, problematico e pieno di traumi, praticamente un alësa karamazov. dico, ci sara qualche supereroe che - cazzo! - lineare e aproblematico lo sarà davvero, a parte cocco bill?

29/5/2005

la domanda del giorno. se ormai si è scelto per convenzione di non declinare al plurale i nomi di origine inglese (i fan, le band), perché tutti - me compreso - continuano a parlare di papaboys?

26/5/2005

la domanda del giorno. un cd vergine costa molto meno di 500 floppy da 3,5″. un dvd vergine costa meno di sei cd vergini. e allora perché un dvd double layer vergine costa il doppio di due dvd vergini normali? perché uno deve piangere calde lacrime dopo averne sprecato uno per sbaglio? c’è un modo per spezzare un .iso da 8gb e ficcarlo invece su due dvd normali?

25/5/2005

la domanda del giorno. sto cercando di scaricare l’iso di suse 9.3 pro via bittorrent. ho iniziato con azureus, che mi ha dato subito problemi. bit tornado ne ha scaricato il 20% prima di annunciare che sul disco c’era troppo poco spazio libero (errno28); stessa cosa ha detto bit torrent, dopo il 50% del download completato - quindi 4gb. mi è venuto in mente che fosse dovuto al fatto che l’hd è fat 32, ma anche dopo aver convertito a ntfs il problema rimane. qualcuno mi sa aiutare? è un bug di ognuno di questi programmi, un problema di winxp, un settaggio che posso modificare?

24/5/2005

la domanda del giorno. zitti zitti, sia ma che sia ancora in giro. è passato un anno: ma l.m. che fine ha fatto?

23/5/2005

la domanda del giorno. qualche giorno fa su polaroid si linkava questo articolo. di cosa parla è presto detto: un giornalista americano racconta al ny times che gli hanno inculato l’ipod, e si lamenta del furto della musica piú che di quella dell’ipod stesso che in fondo - parole sue - è solo uno “stupid device". dopo qualche giorno viene sbattuto fuori da fader, la rivista per cui lavora, perché la apple è un inserzionista di riguardo e certe cose si pensano ma non si dicono - tantomeno in pubblico.
ora, io mi stavo già lanciando nel mia solita tirata moralistica ed eurofilica ("che vergogna, americani affamatori, da noi per fortuna queste cose non potrebbero mai succedere") quando mi sono bloccato e c’ho pensato un attimo. o, chiedo a voi che siete esperti di diritto del lavoro: ma siamo sicuri che in italia, articolo 18 o non articolo 18, una cosa del genere davvero sia impossibile?

16/5/2005

la domanda del giorno. ma dopo dotti e mentana, ora ci tocca santificare anche giorgino?

12/5/2005

la domanda del giorno. perche’ in ogni paese e’ possibile e persino facile trovare notebook con su linux (oppure nessun sistema operativo) e in italia no? perche’ in ogni paese e’ possibile e persino facile trovare notebook con tastiera internazionale (il che, per me, vuol dire essenzialmente coi simboli ~ ` { }) e in italia se chiedi un notebook con tastiera internazionale ti guardano come un pazzo (ma mai come quando chiedi un notebook senza win, certo)?

update: qui si trova una rimappatura della tastiera italiana che incorpora tutti i segni di cui sopra. le accentate maiuscole rimangono fuori, comunque.

10/5/2005

la domanda del giorno. urge consulenza, chi ha qualcosa da dire parli ora o taccia fino al prossimo acquisto.
dopo la morte prematura del mio computer ho bisogno di un consiglio.
premesso che:
- uso il computer per il 90% del tempo con linux;
- uso il computer molto, una media di 12-14 ore al giorno;
- ho la pessima abitudine di tenere aperte decine di tab di firefox;
- non ci ascolto troppa musica;
- utilizzo spesso programmi (latex, in particolare) che utilizzano la cpu per pochi momenti ma in maniera molto intensa;
- lo uso essenzialmente come un desktop, ma talora mi serve in biblioteca dove un ghetto blaster come il mio vecchio acer è malvisto;
- non possiedo la tv, quindi utilizzo il computer per vederci i dvd e, saltuariamente, guardare raiclick.
premesso tutto questo, mi conviene scegliere questo, questo o questo - o, soprattutto, questo, di cui mi sono invaghito? ci sono alternative interessanti? dovrei in qualche modo stringere i denti e aspettare l’arrivo dei turion?
(non saranno considerate risposte del tipo: un powerbook g5 a propulsione nucleare con masterizzatore dvd trial layer).

9/5/2005

la domanda del giorno. ma perche’ se uno va a donare il sangue in germania non gli chiedono di arrivare a digiuno - anzi, si raccomandano persino di non arrivare troppo deboli e quindi di fare colazione, prima - mentre in italia anche lo zucchero nel caffe’ non e’ kosher? cosa succede negli altri paesi?

4/5/2005

la domanda del giorno. perché nei volatini di presentazione degli eventi neoproletari (inaugurazione del supermercato, concerto del gruppetto di nuovamusicaitaliana, estrazione dei ricchi premi della tombola di quartiere) c’è sempre scritto “con le telecamere di teleradiociole” (o di canale 44, o di teleirpinia, o di…) quando poi, con tutta evidenza, la telecamera è una sola?

2/5/2005

la domanda del giorno. il piu’ grande quotidiano italiano paga da anni per scrivere articoli di “tecnologie” (qualunque cosa questo significhi) un signore che parla del reverse engineering come segue: “come per internet, nata militare e diventata civile, il “reverse engineering” , la ricaduta di pace di ciò che è pensato per la guerra […]”
ora, io lo chiedo sul serio: qual e’ il limite alla cialtronaggine di un giornalista? possibile che il secondo quotidiano italiano, con tutti i suoi soldi, non sia in grado di trovare qualcuno di piu’ preparato? qui siamo oltre i giornalisti giovani a cui tocca, per fare pratica, scrivere articoli su bufale californiane di cacce alla donna o di equazioni inglesi per trovare il giorno piu’ triste dell’anno: qui siamo alla disinformazione spicciola, ancora peggiore perche’ inconsapevole. davvero la’ fuori non c’e’ neanche un blogger che per la meta’ dello stipendio di zambardino sia in grado di scrivere, un paio di volte a settimana, articoli piu’ preparati?

30/4/2005

la domanda del giorno. come leggete nel post qui sotto, qui è tutto in vacca. qualcuno di esperto mi sa dire se un notebook con lo schermo che non funziona a dovere (lo ripeto, credo sia un problema di retroilluminazione) sia da buttare, o se piuttosto ripararlo sia la cosa piú facile al mondo?
(e, domanda collegata, nel caso in cui questa agonia terminasse con un trapasso - e nel caso, voglio il mio notebook santo subito -: dovessi comprare un nuovo computer, suse o ubuntu? cosa si comporta meglio coi portatili?)

27/4/2005

la domanda del giorno. a proposito di teoria dei grafi: una riedizione del problema dei ponti di königsberg. chissa` se e` possibile visitare tutti i blog italiani, una ed una sola volta, passando dall’uno all’altro soltando cliccando sui link contenuti nei blog stessi.
(ovviamente no, perche´ disgraziatamente esistono blog del tutto senza link in uscita: quindi riformulo la domanda per l’insieme dei blog italiani che abbiano link in uscita e in entrata).

26/4/2005

la domanda del giorno. ma perche´ se uno canta
“voglio trovare un senso a tante cose anche se tante cose un senso non ce l’ha”
viene giustamente ricoperto di pernacchie per l’italiano discutibile, mentre se un altro canta
“stavo come solo sa spassarsela dio e aspetto un sms come se piovesse”
nessuno dice niente?
(e a parte l’italiano discutibile, il verso in questione non ricorda tantissimo la vena poetica degli 883 - periodo 6 1 mito? gia`, ma invece sono i perturbazione).

24/4/2005

la domanda del giorno. durante il mio corso di laurea i due esami di fisica sono stati quelli col voto piu´ basso; quindi non mi sorprenderei se stessi per dire una cazzata. se sbaglio mi corigirete, ovviamente.
ora, c’è questa storia palesemente farlocca del giorno del salto mondiale. ci sono anche le inevitabili spernacchianti risposte date da una serie di blog e siti a tema scientifico: qui quella di napoleonewilson, qui quella di paolo attivissimo. in entrambi i casi grossa enfasi e` data all’enorme disparita` della massa dei due oggetti: la terra e la totalita` dei saltatori.
bene. pero` io mi chiedo: ma e` davvero cosi` centrale la questione della massa? d’accordo, i saltatori nel loro complesso peserebbero 40-50 milioni di tonnellate: pochissimo rispetto alla massa della terra, ma moltissimo rispetto anche ai piu´ grandi fra i meteoriti che si sono spetasciati sulla terra in passato. certo, la velocita` che un essere umano che salta puo` raggiungere al suolo e` molto bassa, a differenza di quella di un meteorite, e quindi formulo la mia domanda: piuttosto che il peso, al fine di smentire la teoria del sito di cui sopra non sarebbe piu´ importante calcolare l’impulso che la massa dei saltatori riuscirebbe a dare alla terra?

22/4/2005

la domanda del giorno. ma ora, passata una settimana, a mente fredda, i blog presenti a milano lo scorso week-end che hanno promesso boicottaggi pluridecennali alla tdk rispondano: ma non è che la pessimità dell’organizzazione del festival - prezzi esorbitanti per i drink, diversi livelli di accrediti, serate gestite militarmente - ha piú a che fare con il modus operandi milanese che con la mission aziendale della tdk? non è che lo stesso festival organizzato in una città piú gradevole e meno snob - chessò, barcellona - avrebbe prodotto esiti diversi?

20/4/2005

la domanda del giorno. premesso che sin da bambino adoro le domande estremamente stupide e paradossali, ma: se non erro un cardinale puo` essere nominato solo da un papa. viceversa un papa puo` essere eletto solo dai cardinali. quindi: cosa succederebbe se nei giorni successivi alla morte del papa per qualche motivo tutti i cardinali morissero? la chiesa cattolica esploderebbe in un tripudio di miccette*? ci sarebbero elezioni democratiche con suffragio universale? l’opus dei farebbe un colpo di stato col sostegno dei generali delle guardie svizzere?

* ça va sans dire, e` l’ipotesi per cui io tifo assolutamente.

19/4/2005

la domanda del giorno. come mai il mio x (suse 8.2) viene mandato totalmente in crisi dall’apertura di una seconda finestra di firefox? posso avere (quasi) infiniti tab aperti e non succede niente, ma basta aprire una seconda finestra e tutto sembra immerso in una vasca di marshmallow. c’e` un qualche rimedio?

17/4/2005

la domanda del giorno. senza offesa per nessuno, eh. ma qualcuno mi spiega cosa differenzia canzoni allo specchio dei perturbazione da un qualche disco di max gazze´ o di moltheni? prendiamo animalia, per esempio - che´ invece invece in se mi scrivi siamo proprio dalle parti di max pezzali, ammettiamolo, e in quattro gocce di blu l’ultimo vasco rossi e` dietro l’angolo.

15/4/2005

la domanda del giorno. ma perche´ nelle lattine di guinness e` sospesa una pallina di sughero - o di qualche altro materiale duro imprecisato?

13/4/2005

la domanda del giorno. ne parlavo l’altro giorno durante un minuscolo blograduno barese, ma le risposte dei presenti non mi hanno convinto, quindi ci ritento. allora:
ipotizziamo che un papa dica durante una cerimonia che dio non esiste.
ora: e’ noto che, per i cattolici, il papa quando parla ex cathedra e’ infallibile.
d’altro canto, mi sembra di capire, il papa per i cattolici e’ infallibile in quanto rappresentante di dio in terra.
come se ne esce?

6/4/2005

la domanda del giorno. stamattina l’homepage di fastweb annunciava che era possibile passare gratis ad un’offerta da 6mb/s (prima erano 4, e fino a metà febbraio erano stati 2). tutto bene, quindi, anche se non capisco bene perché chiedono una richiesta ufficiale per l’attivazione di un servizio migliorativo e gratuito. ma vabbé. di questo passo probabilmente arriveranno presto alla soglia dei 10mb/s e tutti vivranno felici e contenti. e poi? quando mi hanno installato la linea il cavo di rete pirelli che mi hanno dato è fatto per raggiungere velocità di 10mb/s, stando alle sue specifiche tecniche. andrà sostituito il cavo? i 10mb/s sono una soglia che non si può oltrepassare?

4/4/2005

la domanda del giorno. repubblica.it pubblica questo trafiletto, presentandolo come notizia: l’umanita’ talora “smarrita e dominata dal potere del male, dell’egoismo e della paura". a questo ha pensato giovanni paolo ii quando ha preparato il testo per la solennita’ liturgica della divina misericordia, che si celebra oggi, seconda domenica di pasqua. ed oggi questi pensieri, queste parole sono il testamento di karol wojtyla. un testamento che una volta di piu’ ci dice chi sia stato giovanni paolo ii, e quanto continuera’ a rappresentare nel mondo intero. ribadisco: questa è presentata nella sezione “news".
(poi mi chiedevo anche, considerando che il titolo della notizia riportata sopra era “papa: suo testamento ultimo scritto su umanità smarrita": chissà se ora inizieranno ad uscire inediti e outtake del papa, tipo jeff buckley).

1/4/2005

la domanda del giorno. lasciando da parte la questione se si tratti solo di una figura mitologica o no, ma:
gesú è morto di venerdì;
gesú è risorto di domenica;
gesú è risorto tre giorni dopo la sua morte.
possibile che nessuno abbia mai osservato l’incongruenza di questi tre dati?

30/3/2005

la domanda del giorno. in irlanda hanno il fastidioso vezzo, mutuato dai loro ex-colonizzatori, di divertirsi a cercare di investire i turisti guidando dalla parte sbagliata della strada. e passi. ma allora perché invece quando vanno sulle scale mobili gli irlandesi si allineano rigorosamente a destra, come in un qualsiasi centro commerciale del resto del mondo?

19/3/2005

la domanda del giorno. dall’ultimo articolo di articolo di zambardino su repubblica.it:
supponete di voler leggere un libro di 2700 pagine mentre siete in viaggio. pensate alla audiocassette? ce ne vorrebbero duemila. uno e-book? Vi servirebbe una carriola per portare tutti quei fogli a4.
e-book? fogli a4? mi sono perso qualcosa?
(e anche sul fatto che una c-90 contenga al massimo la lettura di poco piú di una pagina ho qualche dubbio; ma per favore leggete tutto l’articolo, è un delirio sociologico che imbarca ipod, california, new age, desktop del computer. qualche estratto:
ovviamente lo shaspod è in vendita, per 399 dollari e ha un solo problema per gli osservanti. che non si può usare di sabato. e sì che lo ipod è nato per quelli volevano ascoltare la musica. [che non si può usare di sabato. e sì che lo ipod è nato per quelli volevano ascoltare la musica. eh?]
infatti chi compra la soluzione dell’avvocato shmidman compra un file audio, anzi una terrificante lista di file audio, in formato perfettamente compatibile con ipod. solo che quell’audio contiene un altro tipo di “chant", la voce di una rabbino che legge i commenti e le disquisizioni enunciate per la prima volta secoli fa. ora il punto: cosa direbbe l’avvocato schmidman se gli dicessero che è figlio della new age? di una particolare forma di new age. quella tecnologica, e californiana anch’essa.
e via così, per una pagina di deliri analoghi).

16/3/2005

la domanda del giorno. chiedo scusa, ma cosi`, giusto per sapere: qualcuno di voi ha mai conosciuto una persona che sia arrivata su un sito di online poker via google?

15/3/2005

la domanda del giorno. ieri questo signore ha inviato a me e ad un numero indefinito di altri dipendenti dell’universita` di bari una mail di pubblicita` per la propria campagna elettorale. lui di certo non mi conosce e io non lo conoscevo fino a quando non ho scoperto via google che e` il direttore regionale della cna. questo secondo me non lo autorizza a spammarmi la casella email istituzionale (tanto piu´ che si candida per la cdl): qualcuno e` in grado di dirmi se e come posso procedere contro di lui? un tempo so che il garante della privacy poteva comminare facilmente multe in questi casi, ma mi sembra di aver letto che nel frattempo sia diventanto piu´ difficile farlo intervenire.

13/3/2005

la domanda del giorno. zone alarm mi ha dato vari problemi col p2p. omnivpn sono troppo poco intelligente per saperlo usare appena bene. qualcuno ha consigli? preciso che per quanto riguarda antivirus e firewall non ho particolari pretese di open-sourceness. qualunque cosa sia free-as-in-free-beer mi va bene, purché funzioni e sia facile da usare.

11/3/2005

la domanda del giorno. ieri la repubblica aveva sparato la notizia secondo cui un osservatorio legato al ministero delle attivita` produttive aveva verificato un aumento del 50% del prezzo medio delle colombe (da 3,50€ a poco piu´ di 5€, se ben ricordo), e un aumento del prezzo delle uova di pasqua del 12% (sempre se ben ricordo). era un errore, sembra; si trattava di dati farlocchi, semplici prove editoriali non pronte per la pubblicazione. vabbe´, ci credo. l’ultima volta che sono andato alla coop ho visto ben poche colombe sotto i 6€, ma vabbe´, avro` cercato male. poi l’articolo si avvia alla conclusione cosi`:
quindi la colomba non è aumentata?
“le cifre disponibili più recenti sono quelle di gennaio, e non mostrano nessun incremento.”

ora io mi domando: ma quante colombe avranno trovato nei supermercati, a gennaio?

10/3/2005

la domanda del giorno. esiste una sola ragione al mondo per cui quelli della apple non si sbattano un minimo per preparare un rpm con quicktime per linux? sia pure una versione antiquata?

3/3/2005

la domanda del giorno. per qualche motivo a me incomprensibile per questo post non funzionano ne´ i commenti ne´ il permalink. beh, se qualcuno ha la risposta alla domanda, potrebbe almeno (per favore) postarmela nei commenti a questo post?

1/3/2005

la domanda del giorno. ma perche´: un uovo -> le uova
e poi
un ovetto -> gli ovetti?
(domanda rivolta in particolare ai due professori di italiano che talora orbitano da queste parti).

24/2/2005

la domanda del giorno. secondo voi tra dieci anni ci ricorderemo dei queens of the stone age?
(secondo me no)
(via good news for people who love bad music)

22/2/2005

la domanda del giorno. quando saltuariamente mi travesto da antonio socci, c’e` un maglione blu a collo alto che amo indossare. ieri si e` drammaticamente infeltrito. e` la prima volta che mi succede di torturare un maglione fino all’infeltrimento. c’e` qualche modo per limitare i danni?

21/2/2005

la domanda del giorno. il solito giochino, questa volta particolarmente iconoclasta: ma a voi light pollusion d(e)i bright eyes non ricorda da morire il ritmo di ne´ carne ne´ pesce degli elio e le storie tese?

17/2/2005

la domanda del giorno. perché la festa della mamma viene festeggiata in irlanda il 6 marzo, in germania l’8 maggio, in francia il 29 maggio? e soprattutto: ma chi ha mai festeggiato la festa della mamma, a parte i bimbi che intervistano a studio aperto?

10/2/2005

la domanda del giorno. il gnastrone c’e`. il gmailcasting anche. cosa si aspetta a far partire un wiki-gnastrone (wnastrone?)? che´ giusto ieri sera si discuteva con una blogger sodale di un gnastrone su berlino o di uno in cui ogni canzone contenga una tripla ripetizione di una parola (inizierebbe e finirebbe con please please please let me get what i want nelle versioni degli smiths e di josh rouse, e in mezzo conterrebbe run run run to the centre pompidou di grant hart, ma mancano diciassette canzoni e io da solo non ce la farei mai).

9/2/2005

la domanda del giorno. ne aveva parlato suzukimaruti: napster è tornata proponendo il primo (?) negozio di musica online in cui si paga non a download ma in maniera forfettaria. ripeto: in maniera forfettaria. per 15 dollari al mese posso scaricare virtualmente tutto quello che voglio. il rovescio della medaglia è che i drm impongono di continuare ad essere abbonati al servizio mese dopo mese, pena l’inascoltabilità degli mp3 scaricati. ora, a parte che sicuramente qualcuno non perderà tempo a crackare ’sta roba, ma per quel poco che ne so di formati musicali mi sembra evidente che se masterizzo l’mp3 decomprimendolo in wav (e poi eventualmente ricomprimendolo, si perde un po’ di qualità ma chi se ne frega) nessun drm mi potrà mai bloccare. o almeno credo, perché le faq sulla masterizzazione sono un po’ nebulose.
a questo si aggiunge che in questo momento per lanciare il servizio napster sta regalando un mese di prova. cioè io per un mese potrei scaricare gratis tutto quello che voglio, e poi masterizzarlo in maniera del tutto legale.
prima che mi prenda un mese di vacanze dal lavoro: dov’è il trucco?

2/2/2005

la domanda del giorno. qualcuno ha la minima idea del perché per poter leggere il piano strategico 2005-2013 di fastweb io debba preliminarmente dichiarare di non essere presente o domiciliato negli usa?

1/2/2005

la domanda del giorno. mettevi la mano sulla coscienza: prima di belli e dannati qualcuno di voi ha mai saputo che cippa fosse la narcolessia?
(post ispirato dalla lettura di questo).

27/1/2005

la domanda del giorno. perche´ tutti dicono “i weezer"? perche´ non “gli weezer"? voglio dire, dite “i ween” o “gli ween"? “i wigwam” o “gli wigwam"?
(e perche´ controllando su una grammatica italiana mi accorgo che invece hanno ragione loro, maledetti?)

25/1/2005

la domanda del giorno. uno degli argomenti piú usati a favore del ritorno alla costruzione di centrali nucleari in italia è che tanto l’italia è comunque circondata da stati che abbondano di centrali. senza entrare nel merito della questione, ma: sbaglio, o segundo questo ragionamento si dovrebbe anche dire che, visto che in italia potrebbero esserci bombe atomiche straniere, tanto vale che l’italia stessa le sviluppi e se ne doti?

24/1/2005

la domanda del giorno. da dieci minuti sono nella rete di fastweb. la connessione a fastweb avviene via lan. solo che io uso una lan anche all’università. con linux (e/o con win) è possibile memorizzare i dati di *due* diverse connessioni (ip, dns ecc.) e fare in modo che ogni volta che connetto un cavo alla scheda di rete il computer riconosca automaticamente quale delle due connessioni sto usando?

20/1/2005

la domanda del giorno. ma perché le poste italiane hanno un odio così enorme, irragionevole, viscerale verso tutto quanto sia simile ad una scritta su una busta o un pacchetto? perché combattono con tanta ostinata passione il riutilizzo di involucri già spediti? perché oggi ho dovuto annerire prima con un pennarello e poi ancora con la biro l’intestazione di una lettera che stavo spedendo per raccomandata? perché quando ho chiesto alla sportellista quale mai potesse essere il problema e le ho detto che lo facevo per non sprecare carta lei non mi ha risposto ma mi ha guardato con un’aria incredula e anche leggermente schifata?

18/1/2005

la domanda del giorno. “se il 17 luglio scorso non vi trovavate a san bernardino in california, beh allora miei cari dovrete comprarvi una copia di questo, oserei definire documentario o dvd, come preferite!”
considerato che questa, oserei definire cagata o capolavoro di punteggiatura surrealista non è apparsa in qualche sperduto blog col template manga, ma è invece l’inizio di una recensione apparsa in bell’evidenza sull’ultimo numero del secondo o terzo mensile di musica piú letto in italia, io mi domando e dico (e chiedo a chi di dovere): ma porca paletta, chi è che sceglie i giornalisti che scrivono su rumore?

14/1/2005

la domanda del giorno. sarà che vivevo in germania. sarà che non ho la tv da quattro anni. ma davvero TUTTI voi sapevate che brad pitt stava con quella tizia di cui non ricordo il nome né che avevo mai sentito nominare prima? ora - però ditemelo con calma, ché ancora non sono ben preparato alla risposta; ma davvero negli ultimi anni verissimo è diventato un programma cool in italia?

13/1/2005

la domanda del giorno. leggendo quest‘articolo mi sembra di capire che la vera novità di pages, il nuovo word processor di apple, è che si basi su template. cioè, non è un word processor wysiwyg? cioè, la grossa novità software di apple è aver addomesticato latex? cioè, il prodotto di punta per il 2005 è una versione per mac di winedit o di kile?

12/1/2005

la domanda del giorno. ma com’è possibile che tutti abbiano crocifisso nick cave per la presunta somiglianza del suo ultimo singolo alla canzone dei lunapop, e nessuno che ancora abbia constatato l’ovvio? - cioè che the sporting life dei decemberists è nei fatti una versione karaoke sulla base di lust for life, con non poche idee sullo sviluppo del pezzo (tra cui i tromboni) da mala vida.

11/1/2005

la domanda del giorno. ma un giorno ci sara` il revival dell’indie? il neo-indie-pop? i nostri figlioli verranno a chiederci se per caso anche noi portavamo quelle spillette fichissime come il vj di mtv che stanno guardano in quel momento, e se per caso ne abbiamo mica conservata qualcuna?

10/1/2005

la domanda del giorno. quanto passera` prima che inizi lo spamming su wikipedia?

5/1/2005

la domanda del giorno. ascoltare welcome to the north dei music è un’esperienza penosa. penosa. se fossi mereghetti gli darei un cerchietto grande come una casa. ma soprattutto: la ghost track era una roba anni ‘90 come le camicie di flanella e mariotto segni. si può sapere chi cazzo l’ha sdoganata, la ghost track?

4/1/2005

la domanda del giorno. gentili lettori di questo blog che non eravate tra i nove presenti a roma per il blogcapodanno: ma quanto vi siete annoiati ieri a leggere la catasta di post e commenti autoreferenziali ed ultraermetici (ultraemetici?) sul tema?

3/1/2005

la domanda del giorno. prendete un treno diretto a bari da nord, diciamo un intercity. orbene, questo treno nei suoi ultimi 120 km di corsa fa sei fermate: s. severo, foggia, barletta, bisceglie, trani, molfetta. oltre a bari, naturalmente. esistono altri intercity del genere al mondo?

16/12/2004

la domanda del giorno. posto che in effetti non ho ancora ben capito a cosa serva davvero (per chi già usa bloglines) la mozblogbar, a parte a scoprire dei nuovi blog, chiedo a chi di voi l’abbia installata: ma se proprio uno la vuole usare, possibile che non ci sia nessun modo di settare la frequenza di aggiornamento dei siti (suppongo via feed rss)? di default è qualcosa come ogni 5 secondi, forse meno, che già sulla lan dell’università succhia un bel po’ di banda e rallenta il computer, e non voglio neanche immaginare su un 56k.

15/12/2004

la domanda del giorno. prendete firefox: dico, nessuno ha mai pensato di combinare il concetto di tabbed browsing con quello di pagina iniziale? possibile che non ci sia nessuna estensione che mi permetta di avere, all’apertura, 3 (o 7 o 13) tab aperti, mettiamo, uno su repubblica, uno su bloglines e uno sulla mia webmail?

10/12/2004

la domanda del giorno. ma io dico, dov’e’ andata a finire la fratellanza, l’umanita’, il nobile senso di appartenenza ad una conventicola, se tutti voi potete vedere un uomo cosi’ prostrato, persino disperato, e non fare niente per lui?

7/12/2004

la domanda del giorno. chiedo scusa, ma dimostro di essere vecchio dentro se la mia testa si trasforma in un immenso punto interrogativo mentre leggo questo?

6/12/2004

la domanda del giorno. ma nessuno di voi ha l’impressione, magari velata, che quando su macchianera ci sono i post sui reality show è come se contemporaneamente partissero le risate registrate, tipo striscia la notizia?

3/12/2004

le domande del giorno. sbaglio, o da quando splinder si e` aggiornata ha eliminato i bottoncini (gli pseudo-feed rss che avevano sviluppato per i loro utenti)? di sicuro non funziona piu´ il vecchio link.
e poi: perche´ il feed rss di polaroid non funziona da mesi?

update: all’indirizzo http://www.splinder.com/community/digest/list c’e` effettivamente ancora un elenco di nuovi post sui blog a cui si e` iscritti, ma a differenza di prima e` tagliata dopo i primi due righi. ’sgrazièti.

29/11/2004

la domanda del giorno. all’inizio degli anni ‘90 nessuno parlava di federalismo, di parificazione tra scuola pubblica e privata, di precarizzazione del lavoro; e quando qualcuno introduceva questi temi, all’inizio veniva accolto da bordate di critiche insofferenti - è un po’ quello di cui si parlava su the rat race qualche tempo fa. gutta cavat lapidem: è bastato che per dieci anni ci venissero rotte le balle con accenni quotidiani perché ora questi temi abbiano pieno diritto di cittadinanza nella discussione politica. se davvero la lega vorrà insistere in un percorso del genere anche per le taglie, di quanti anni ci sarà bisogno prima che parlare di ricompense per chi acchiappa (vivo o morto) un omicida sia un tema comune e accettato? e la pena di morte?

26/11/2004

la domanda del giorno. scusate l’ignoranza, ma munch non sarebbe piuttosto un espressionista, o al massimo un post-impressionista?

25/11/2004

la domanda del giorno. ma chi l’ha deciso che in italia negli edifici pubblici d’inverno debba fare un freddo porco, mentre in nord europa si entra accolti da un placido tepore a 24°? e soprattutto: perche´ quando hanno costruito casa mia per risparmiare due lire sulla coibentazione hanno fatto si` che adesso, spento il riscaldamento, la temperatura cala da 25° a 20° in meno di un’ora?

23/11/2004

la domanda del giorno. scusate, sono io che mi sono appisolato perdenomi il dibbbattito, o nessuno si è accorto che è uscita opine-it!, l’estensione di firefox più clamorosa dopo adblock? che, detta in due parole, è un modo per commentare ogni pagina internet, che la pagina in questione voglia o no. per dire, wittgenstein e camillo si potranno commentare. pure leonardo? pure lui.

22/11/2004

la domanda del giorno. ma c’è un qualsiasi motivo per preferire gnome a kde?

19/11/2004

la domanda del giorno. ma chi cippa è ludovico einaudi?

11/11/2004

la domanda del giorno. non sono un imprenditore e non possiedo un cellulare: dovrei essere a favore o contro l’abolizione dell’irap con contestuale tassazione degli sms? perche´ nessuno propone di detassare la birra e i cd, invece?

9/11/2004

la domanda del giorno. temo di non avere molte cose intelligenti da dire sulle elezioni negli stati uniti, quindi mi astengo. percio` mi limito a chiedere: ma qualcuno sa perche´ in america l’ammissione di sconfitta e` cosi` importante? non sara` mica che se uno dei due ammette la sconfitta si ferma la conta dei voti? e perche´ ammettere troppo tardi la sconfitta porta all’accusa di piantagrane e di politico incapace di perdere con onore? tutto questo mi ricorda piu´ gli scacchi (o forse la gara con le auto di gioventu´ bruciata) che una competizione elettorale.

31/10/2004

la domanda del giorno. un tempo c’era win98, e uno poteva usare explore2fs per leggere comodamente i file della partizione linux. da quando c’è winxp mi pare che explore2fs non funzioni piú, per niente. qualcuno mi sa suggerire un omologo?

27/10/2004

la domanda del giorno. dice: domenica il centrosinistra ha trionfato: e io nel mio piccolo me ne compiaccio. però, mi dico, con che coraggio è stato candidato d’antoni? ora, io tre anni e mezzo fa non ero in italia e potrei sbagliarmi, ma credo di ricordare che d’antoni avesse condotto una disgustosa operazione di mercanteggiamento con l’ulivo, giungendo comunque dopo mesi di tira e molla alla piú ovvia delle conclusioni - salire sul carro dell’imminente vincitore. e tutto ciò peggiorato dalla terrificante sovrastima delle sue forze: d’antoni ipotizzava per il suo partito un 5%, e alla fine sarà arrivato a mala pena al 2%, nonostante i grossi nomi che si trascinava dietro, tra cui andreotti. insomma, un voltagabbana e un baro. e il centrosinistra lo ha candidato in un collegio quasi sicuro?

25/10/2004

la domanda del giorno. e` uscito un film i cui tre protagonisti sono richard gere, susan sarandon e jennifer lopez. ora: a parte che fa una tristezza indicibile scrivere che susan sarandon e` coprotagonista di jennifer lopez; e a parte che come al solito trovo estremamente comico che nelle locandine dei film americani i nomi dei tre protagonisti compaiano in ordine alfabetico, solitamente non nell’ordine con cui i volti dei tre protagonisti compaiono (lo so, ho un umorismo da terza media). ma mi domando e dico: perche´ il titolo di questo film non e`, semplicemente, l’ovvia traduzione “balliamo?” (magari con le lettere “li” in rosso)? non sara` mica che il distributore ha pensato a bongusto?
(a fracchia, a fracchia!)

22/10/2004

la domanda del giorno. anzi del mese: andare o no a vedere patti smith, per soli 24€ ma da solo?

11/10/2004

la domanda del giorno. perché nell’ultimo numero di rumore il sommo fdl si stupisce del fatto che l’influenza primaria dei radio dept. siano i pet shop boys? andiamo, non sarebbe stato molto piú strano se avessero risposto “i beatles” o, peggio ancora, “i beach boys"?
(e comunque, già che si parla di rumore e che non ho voglia di farci un post apposta, lo ripeto per l’ennesima volta: BASTA! cacciate paolo ferrari!).

7/10/2004

la domanda del giorno. ma sono l’ultimo (con decenza parlando) stronzo al mondo che si accorge che bohemian like you e’ ai limiti del plagio di little bitch degli specials?

6/10/2004

la domanda del giorno. ma il deuteragonista di braccio di ferro si chiama bruto o bluto?

4/10/2004

la domanda del giorno. prendete new boots and panties di ian dury, e giratelo: ora, non è evidente che dopo essere scomparso dalle scene musicali ian dury si è rifatto una vita come spalla di corrado guzzanti?

30/9/2004

la domanda del giorno. a me è parso di capire che negli ultimi dieci anni (mese piú, mese meno) in italia il commercio di bootleg è stato illegale. perché allora basta andare in un qualsiasi ipercoop/autogrill/stazione di servizio per trovare tranquillamente the best of johnny cash/santana live in tucson/i grandi successi di little tony? o c’è qualcosa che mi sono perso?

27/9/2004

la domanda del giorno. e chi l’ha deciso, una volta per tutte, che quando i giornali parlando di abitazioni devono usare la parola “famiglia"? chi l’ha deciso che ogni abitazione ospita una famiglia? e se ci sono invece colleghi, amici, o amanti ad abitarla? perché devo comunque, per legge, immaginarmi una famiglia kinder col cane e il padre che corrono nel prato e i due bambini biondi che fanno storie per alzarsi, e quando finalmente si riuniscono sorridenti e si scofanano trentaquattro nastrine poi non possono andare a scuola perché manca l’acqua e non si sono potuti lavare i denti? il tutto non sarebbe, per dire, molto piú realistico se si trattasse di un appartamento di studenti fuorisede?

16/8/2004

la domanda del giorno. d’accordo, tutti sappiamo come riconoscere un pezzo mainstream degli anni ‘80 - dalle armonie, dalle voci, dai testi stessi. ma se proprio dovessimo indicare un elemento, solo uno, che li caratterizza, cosa si potrebbe trovare? io direi, credo, o le terrificanti basi di primordiali synth dal suono povero come quello di un mp3 a 48kbps, o i cafonissimi sax a sottolineare allusivi il romanticismo sexy della canzone. bene; se invece si parla degli anni ‘90? sono ormai passati 4 anni, si potrà ben tentare una prima analisi musicale di quegli anni, no? sarà mica il drum’n'bass montato a casaccio su pezzi pop tradizionali - io ricordo una pietosa versione pseudo-jungle di the man who sold the world che bowie faceva in un tour di otto o nove anni fa.

www.flickr.com
This is a Flickr badge showing public photos from delio. Make your own badge here.






ah,un'altra cosa: mentre con mozilla o firefox questo blog è sciccosissimo, visualizzato con ie è orrendo. fa schifo ai cani. lasciate perdere, dico davvero, vi rovinate la vita. se proprio dovete, allora usate i feed rss, per esempio con bloglines.

Powered by WordPress