Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions.php on line 334
PubblicoDiMerda
non capite un cazzo, questa è avanguardia, pubblico di merda! (freak antoni)


29/12/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

wake up, buh!, it’s a beautiful day! detesto tutto il qualunquismo antiparlamentarista che ha infettato l’italia negli ultimi quindici anni, ritengo tutto sommato ragionevole pagare oltre diecimila euro al mese il migliaio di persone piu´ politicamente importanti in questa repubblica, credo che prima di criticare l’ipotetica autoreferenzialita` dei deputati occorrerebbe guardare anche a quella, per dire, dei dirigenti d’azienda.
detto tutto questo: so che parlava pro domo sua, so che era strumentale, so che tutto cio` non ha alcuna coerenza con l’operato storico del parlamento; ma permettetemi per due minuti di assentire mentalmente con la risposta che casini ha dato ieri a chi si scandalizzava di una convocazione del parlamento alle 9:30 di mattina (neanche fossero state le 5): “a quest’ora la gente va a lavorare". in effetti, alle 9:30 la gente (o almeno, buona parte della popolazione) a lavorare c’e` gia` andata da un bel po’, e mi sembra assai riprovevole che questa mancanza di decenza sociale sia venuta in massima parte da deputati di sinistra.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. ne so troppo poco io di teoria della relativita` ristretta o questo articolo non ha alcun senso?
(invece, pur non avendo particolare interesse nelle equazioni da ingegneri, mi sembra curiosamente ben riuscito questo post di giavasan sulla velocita` a cui camminare per minimizzare l’esposizione alla pioggia).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
christmas is cancelled
dei long blondes (si può trovare qui).

28/12/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. qualche giorno fa su copy, right? sono comparse ulteriori cover di last christmas. è feticismo, questo è chiaro: come italiano non posso non rimarcare che una delle versioni è quella (incredibile dictu) dello zecchino d’oro, definito (incredibillimum dictu) “kidz bop d’italia” (sic).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

l’ameno giochino. ditemi voi se my lover’s boyfriend degli hospitalle non ricorda impressionantemente la (precedente, a quanto pare) take it easy (love nothing) di bright eyes.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

vorrei essere parte di un movimento giovanile*. ricordo, l’estate scorsa, una gradevole serata passata a gironzolare per la provincia barese col sodale. non so cosa avessi bevuto, ma ad un certo punto sono partito per la tangente iniziando un insopportabile lamento basato sul terrore che l’indie stesse per morire: non voglio tornare - dicevo - ad una fase in cui la musica e` crudele e violenta e maschilista e schitarrosa, non voglio tornare ai cantanti morti di eroina e ai batteristi violentatori, voglio rimanere per sempre con questa musica qui, per sempre (l’origine di questo brutto trip credo fosse stato l’ascolto troppo prolungato di i’m glad i hitched my apple wagon to your star dei boy least likely to): sto gia` crescendo io, non voglio una musica che cresca con me**.
il sodale taceva e, probabilmente, pensava di avermi definitivamente perso.

stacco. sono passati sei mesi e io sono sempre piu´ convinto che l’indie stia morendo, ma almeno ho fatto in tempo ad annusarlo e a poterlo fieramente raccontare ai miei nipotini, io che sono stato troppo giovane per il grunge, troppo snob per l’hip hop e troppo topo di biblioteca per 2 step e french touch. come fare a tirare la sua agonia per le lunghe? come fare a passare la boa dei trent’anni senza rendermi ridicolo canticchiando (almeno, non in pubblico) canzoncine che parlano di case sugli alberi e turbamenti adolescenziali? ecco la soluzione: ascoltando gli strip squad.
the adventures of strip squad e`, almeno per me, tutto quanto io abbia mai desiderato da un disco: e` corto abbastanza (meno di venticinque minuti) per potermi far credere di aver comprato un ep (indiesnobismo), e` pieno di pezzi che piu´ canticchiabili non ce n’e` dai tempi di is this it?, e` cantato per lo piu´ da ragazze svedesi (ci siamo capiti) tra cui quella qui a fianco, e` pieno di testi volgarotti e piu´ che allusivi, si puo` scaricare quasi integralmente in mp3 dal loro sito (ma, a essere sinceri, i due pezzi non in download sono trascurabili), a volerlo comprare (cosa che consiglio caldamente) costa giusto 7 euro, spese di spedizione incluse - il costo di 1,5 birre medie, forse meno. scusate, sto assumendo il tono da imbonitore; cerco di controllarmi. il fatto e` che davvero questo disco e` un capolavoro di equlibrio tra synth, chitarrine twee, coretti e battimani da un lato - a seconda dei punti di vista, potrebbe essere anche un incubo di daw - e testi che sembrano presi pari pari dai primi raveonettes, pieni di adolescenti copulanti e piselli grandi quanto cocomeri (ogm?). unreliable narrator e hairless youth of bosnia (titolone) contengono dei pezzi di e-xilofono come non se ne sentivano dai tempi di gone daddy gone (e ho detto tutto) e down and out and away e` davvero il meglio che uno possa ragionevolmente aspettarsi da una canzone di 3′18″ per sola chitarra e charleston nel 2005 - non esagero (o almeno, non credo di farlo). pervert/expert potrebbe essere la storia di una prima volta che - ah, se ci fossero stati loro invece di venditti vent’anni fa, probabilmente oggi l’italia sarebbe un posto ben migliore; e il testo di if you don’t take me right away, you might as well fuck off! finisce con “he turned me on by the pooltable/ i saw his underwear label/ (oh so fuckable!)/ but instead of having me against the wall/ he airfucked on the floor in the dancehall". devo aggiungere altro? secondo me potrebbero essere i radio dept. del 2006 - lo credo davvero.

le centraliniste mi dicono che c’e` ancora tempo. allora - hhhhhgh - aggiungo ancora un servizio di bicchieri in cristallo di boemia con bordo in oro zecchino. non vi basta? aggiungo anche una coperta in pura lana merinos - hhhhhgh - del valore commerciale di 150 euro.

* citazione da una semi-hit anni ‘90 di una (in italia) misconosciuta band tedesca, i tocotronic. titolo geniale, anche se la canzone lo e` un po’ meno.
** si noti la rivendicazione del tutto antitetica a quella che e` alla base di 31 songs.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

ah, il vero humour. è da anni che vengo perseguitato da un luogo comune che, nei giri cinefili, è forte quanto quello della preferibilità del clima secco a quello umido nei discorsi da ascensore: massimo boldi fa vaccate, d’accordo, ma in fondo è un grande attore, e avrebbe fatto meraviglie se qualcuno gliene avesse dato la possibilità. è per corroborare infine questo luogo comune, propalato da tanti amici solitamente rispettabili, che ho l’insana passione di leggere tutte le interviste a boldi in cui mi imbatto, alla disperata ricerca di uno spunto, un lampo d’intelligenza, un guizzo.
ieri boldi viene intervistato sul giornale: il tema è ovviamente quello della sua separazione da de sica e della sua migrazione verso lidi meno commerciali: benissimo, mi dico. poi continuo a leggere e, per esemplificare la differenza tra lui e (quell’avido di) de sica, boldi pronuncia le seguenti frasi: “come si fa a lavorare con gente che non sa cosa significhi far ridere? a natale a miami mi hanno tolto una battuta bellissima; io vestito da sommelier apro una bottiglia di coca cola e dico “sa di tappo”.
una battuta bellissima.
e il giornalista non gli avrà neanche chiesto il permesso di potergli toccare il braccio.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

fascismi. mi fa sempre una strana impressione il fatto che in italia, il piu´ delle volte, quando si vuole ironizzare su ratzinger si richiama il suo presunto passato nazista: come se fosse il tema principale a cui aggrapparsi, come se non ci fossero argomenti molto piu´ seri e recenti da criticare.
la cosa mi sembra ancora piu´ bizzarra perche´ sottende la classica e pregiudiziale identita` germania=terra di nazisti - il che e` assai curioso, detto da parte dei cittadini di un paese in cui, mi pare, si e` fatto i conti col proprio passato molto ma molto meno che in germania. un piccolo esempio per chiarire.
qualche settimana fa un gruppo di turisti va in visita al lager di sachsenhausen e viene apostrofato da una coppia di giovani idiote con il saluto fascista (quello che in italia con comprensibile orgoglio patriottico viene detto “romano"). detto fatto, dopo un processo per direttissima e` gia` arrivata la condanna a dieci mesi di prigione. in italia, invece, un singolo idiota (che da solo ha il doppio degli anni delle due idiote di cui sopra) puo` tranquillamente fare il saluto fascista di fronte a decine di migliaia di persone e, per sovrammercato, aggiungere che lui e` fascista, non razzista, senza che alcun giornalista, o politico, o giudice, si senta in dovere di chiedergli conto delle sue dichiarazioni deliranti.

update: sull’abbondanza - in germania - di riflessione storica sul proprio passato, consiglio di dare uno sguardo a questo. mi chiedo se un’iniziativa del genere è mai venuta in mente agli amministratori torinesi.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
glazed chocolate
degli scuola furano.

27/12/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. roma, svaligiato appartamento nel quartiere parioli


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. passa con il rosso, gigi d’alessio multato a frosinone (grazie a vale e giavasan)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

a christmas carol. daw rinnova il tradizionale appuntamento con i sentimenti natalizi di brullonulla:
[…]
il resto della storia è qui, also featuring: la morte (?) di igor, la trasformazione di un sammarinese in babbuccia e l’intervento del terribile comic sans ms man.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
cowbell
dei tapes ‘n tapes (in download su revolution in the head).

26/12/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. palermo: detenuto ottiene “colloquio” col suo cane (grazie a fabrizio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. gecco organizza meritoriamente la terza edizione del disco bravo (i miei dischi bravi a breve, lo prometto. aspetto solo di vedere come saranno gli strokes). insomma, dicevo, disco bravo 2005. a me c’è qualcosa che non convince (come anche nella classifica di pitchfork). possibile che nessuno, dico nessuno abbia pensato ad adam green? che mi stia sbagliando? che sia uscito l’anno scorso (ma non credo, ché tutti i siti lo datano 2005)? una dimenticanza collettiva?
no, perché per me - già lo dico - è sicuramente uno dei tre dischi migliori di quest’anno.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
negotiate with love
di rachel stevens (mettiamola così: non è in alcun modo un tipo di musica che io ascolterei mai di mia spontanea volontà; però ci sono, nella vita di un giovane indie, serate in cui viene pregato di mettere i dischi per compleanni di altri amici indie (ma un po’ meno di lui) che insieme ad art brut ed lcd soundsystem non riescono a fare a meno di voler ballare anche il nuovo singolo di madonna o cose analoghe. ecco, in questi frangenti la canzone del giorno è perfetta e vi attirerà un sacco di domande ammirate sull’identità della cantante. grazie, mondo oltro!).

23/12/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

come quando i vecchi parlano della sisal, o i trentenni usano napster come paradigma di programma di file sharing. ecco, nell’ultima settimana mi è successo una manciata di volte di accedere a batteriaricaricabile digitando ffwd.
(sarà perché ho fatto la maturità prima della riforma, e non ho imparato a navigare perfettamente, coi computer, su internet).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. presepi: a cattolica è nella vasca degli squali


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. un rapido giro per la città in pieno trip prenatalizio mi ha mostrato un indiscutibile ritorno in auge della minigonna strappamutande (non so ancora come prenderla) e incredibili pantaloncini corti, leggermente sopra il ginocchio, da abbinare a collant che sembrano calzettoni (che invece sarebbero da prendere a sberle).

scappo dalla baviera e li ritrovo in italia?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

programmi ambiziosi*. appena sentita durante la conferenza-stampa di berlusconi su raiuno: “con la nuova riforma i giovani usciranno dalla scuola dopo dodici anni […] in grado di navigere perfettamente, con i computer, su internet".

* inevitabile titolo alternativo: “oh, so they have internet on computers now".


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
this modern love
di final fantasy.

20/12/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. atroce sospetto: e se il video di misread fosse solo la versione estiva di quello di last christmas?
(se oggi non se ne parlasse tanto in giro probabilmente non mi sarebbe venuto in mente).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. la “chitarra d’aria” - per diventare rocker bastano due guanti e un computer


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

“derivare è tecnica, integrare è arte". qualche anno fa lo diceva a lezione un mio professore di analisi 3, e tutti annuivano compunti. “a derivare sono brave anche le macchine, a integrare no". ora pare non sia piú vero.
per altro, leggendosi le faq dell’integrator viene il sospetto che, almeno in parte, oltre a buoni algoritmi e magari un tantino di forza bruta, in alcuni casi il programma si limiti a confrontare la funzione integranda data con un proprio database interno; sulle prime questo mi ha rassicurato, ma in effetti ora non sono piú tanto sicuro che questo non sia vero e onesto integrare; per lo meno, che non ci sia molta differenza dal metodo utilizzato da big blue della ibm per essere un grande campione di scacchi (essenzialmente: immagazzinare una quantità spaventosa di dati relativi a partite del passato da confrontare con le situazioni reali di gioco). perché nessuno mette in dubbio che deep blue sia un grande campione di scacchi, vero?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. da queste parti si sentono assai spesso delle esplosioni. dopo un po’ ho deciso che deve trattarsi di bang supersonici, visto che non c’è altra spiegazione (anche se immaginavo che fosse piuttosto vietato per i piloti militari provocarli a capocchia su aree urbane). il rumore è davvero impressionante.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
unreliable narrator
degli strip squad (poi ci torno su, sappiate solo che questo disco - uscito la settimana scorsa e già consegnatomi dalle zelanti poste germaniche - è con ogni probabilità il disco indiepop del 2005 - e di conseguenza il disco del 2005. per corroborare la mia tesi trascrivo il testo della sullinkata canzone del giorno:

he works at the sushi-place every sunday
gets enough to pay the rent
the rest of his money, is it stolen or lent?
he’s a shifty character
but then i’m the unreliable narrator

when he masturbates
he thinks of pretty things
like the arch of your eyebrow
your almond shaped eye
the way you looked
when you said goodbye

he goes dancing at the indie-club every friday
too shy to make a move
doesn’t dare to talk
but his penis, i’ve seen it,
it’s hard and erect as a carrot, sir
he lies dreaming in his bed every day
about someone, you know who
but he’s not in love with her
he’s not in love with her
unreliable narrator!

when he masturbates
he thinks of pretty things
like the arch of your eyebrow
your almond shaped eye
the way you looked
when you said goodbye

sideway stumbler
post-orgasm slumberer
cock the size of a cucumber
unreliable narrator!

when he masturbates
he thinks of pretty things
like the arch of your eyebrow
your almond shaped eye
the way you looked
when you said goodbye
).

19/12/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 29.11.05)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. israele, 400 mutande su tomba rabbino per trovare marito


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. la cina festeggia basi, la star dei panda compie 25 anni


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. la tesi di dottorato è come il porco: non si butta via niente.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
white dwarf
degli… degli… degli a… no, dai - dillo! dillo! - degli a… degli a-ha (l’ho detto. io l’ho trovato qui - grazie, panda tristi! - ora però abbiate anche voi il coraggio di trovarla e ascoltarla e dichiarare che sì, potrebbe tranquillamente essere un pezzo minore dei radiohead o persino dei low.

gli a-ha! diomio che figura…).

14/12/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

esportare la qualità editoriale. dopo qualche giro di forward, oggi ho ricevuto una mail di un giornalista della süddeutsche zeitung, l’equivalente tedesco di repubblica, per atteggiamento politico e diffusione. ahimè, mi sembra di capire, non solo per questo.
nella mail si rivela che un numero invernale del loro inserto settimanale sarà totalmente dedicato alla matematica. già il fatto che la storia di copertina dovrebbe essere un’intervista a mandelbrot non depone a loro favore, ma i dubbi diventano certezze quando si arriva alla loro domanda d’aiuto: potremmo consigliargli qualche storia che dimostri come la matematica possa essere utile alla vita di tutti i giorni? per darci un’idea di cosa auspicherebbe, il giornalista fa lui stesso tre esempi:
Es heißt ja oft, Mathematik sei ein abgehobenes Fach, das nichts mit dem Alltag zu tun hat. Dabei reduzieren Mathematiker komplexe Fragestellungen immer wieder auf einfache Gleichungen oder Lösungen: Wissenschaftler an der Universität von Seattle haben zum Beispiel ein Modell aufgestellt, mit dem man die langfristigen Chancen einer Ehe
ausrechnen kann. Ein Forscher am CERN hat ausgerechnet, dass sich jeder noch so wacklige vierbeinige Tisch durch eine Drehung in einen festen Stand bringen lässt. Zwei US-Infomatiker haben eine Funktion P(x) entdeckt, die die Wahrscheinlichkeit für das Eintreten eines Terroranschlags zu einem bestimmten Zeitpunkt berechnet/vorhersagt, an dem x Opfer zu beklagen sind.

veloce traduzione:
si dice spesso che la matematica sia un campo astratto che non ha niente a che fare con la realtà. invece i matematici riducono problematiche complesse sempre a semplici equazioni o soluzioni: scienziati dell’università di seattle, per esempio, hanno costruito un modello con cui si possono calcolare le chance a lungo termine di un matrimonio [non ci credo. dov’era repubblica quando un’equazione del genere è stata pubblicata?]. un ricercatore del cern ha trovato che ogni tavolo a quattro gambe instabile si può stabilizzare tramite una rotazione [???]. due informatici statunitensi hanno scoperto [!] una funzione p(x) che calcola/predice la probabilità con cui ad un certo momento [a quale momento? dov’è la variabile t?] accadrà un attentato terroristico che farà x vittime.
secondo me alessio balbi è diventato caporedattore scientifico della süddeutsche.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. da adolescente, come quasi tutti in quella fase alla metà degli anni ‘90, ero innamorato dell’inghilterra. un amore abbastanza ignorante e irrazionale, ma tant’è. poi ci ho passato tre estati, da quelle parti, e poi attraverso film, e musica, e libri, ho iniziato a farmene un’idea un po’ più precisa, e l’innamoramento si è lentamente afflosciato. è rimasta tuttavia una certa qual simpatia a pelle per quel mondo, per gli oasis famosi quanto i beatles (e quindi - per proprietà transitiva - più famosi di gesù cristo) e per i bus a due piani e per un mondo capace di creare pub orrendi ma anche gli smiths.
oggi ho finito di leggere 31 songs. in questo semestre è qui da noi in dipartimento una dottoranda inglese. ecco, questi due fatti da soli hanno distrutto ogni residua passione per l’inghilterra. per carità, nick hornby e philippa sono sicuramente ottime persone, simpatiche, dai giudizi spesso condivisibili. ma il mondo che si intravede dietro di loro è, al momento, quanto di più lontano dai miei interessi e dalle mie passioni io possa immaginare (america rurale a parte): un mondo di quarantenni che ascoltano elvis costello perché non hanno più le palle per ascoltare i suicide, di cinema di sedicente essai che non mandano mai neanche a pagarli un film non in inglese, di distruzioni programmatiche del venerdì sera.
non mi sono mai sentito nazionalista come in questo periodo - nazionalista nel senso di europeo continentale. non so se la cosa mi piace.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. un paio di giorni, mentre facevamo matematica, il mio capo ha improvvisamente citato i talking heads - per me l’ennesima e per altro non necessaria prova del fatto che lui è un grosso. mi chiedo che effetto farei io, invece, se fra trent’anni (sempre che ci arrivi) dovessi citare adam green ad un mio giovin collega.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
chicago breakdown
di thomas heberer e dieter manderscheid.

13/12/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 29.11.05)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
do they know it’s halloween? della indie allstar charity.

12/12/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

mai piú senza.
acquario usb
un acquario usb. in vendita nei migliori negozi geek di ulm.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. ma che senso perverso dell’umorismo deve avere un giornalista italiano per trovare divertente (anzi, temo che stia ancora ridendo) intitolare una notizia olanda, si spegne a 100 anni figlio del fondatore philips?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. oggi per la prima volta ho tenuto una lezione in una vera aula universitaria, una di quelle come si mostrano nelle pubblicità cialtrone, un anfiteatro lungo e alto. son cose, davvero; non credo mi dimenticherò mai la dimostrazione che ho spiegato - anche perché mi sono reso conto è una dimostrazione davvero elegante (non so se lo è davvero o è solo perché ogni scarrafone eccetera).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

aiuto. da qualche giorno il mio blog ingoia commenti, non tutti e non sempre, non so perché. mi sembra di averne visti un paio di massimo morelli e di toniquiora ma, appunto, non posso controllare perché sono spariti; e chissà quanti altri potrebbero essere spariti senza che neanche li abbia visti. facciamo così: se qualcuno ha postato un commento che poi non vede apparire potrebbe per favore postarlo nuovamente, per favore? io intanto mi scervello per trovare qualche soluzione un po’ piú elegante.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il piccolo angolo del qualunquista. sarà che in germania il volo di ogni aereo è comunemente considerato un disastro ecologico (beh, comunemente nei miei giri), e forse quest’idea mi ha permeato; o sarà forse che da piccolo ho sempre trovato molto avvincenti le imprese maoiste titaniche, i km³ di valli riempite d’acqua per farne dighe - e insomma il progresso industriale non va mai fermato; ma come la lotta di una valle contro la costruzione di una tratta ferroviaria possa essere considerata una battaglia di sinistra, beh, è una di quelle cose che davvero non riesco a capire.
(una tratta ferroviaria internazionale, poi. vi meritate di vivere nell’albero degli zoccoli, va’).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
there is a light that never goes out
dei lucksmiths.

5/12/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. quando entri in una banca tedesca c’è qualcosa che non ti torna, ma per qualche minuto non capisci bene cosa. poi ci arrivi: non ci sono protezioni. non ci sono metal detector. non ci sono (apparentemente) telecamere. non ci sono (l’ultimo grido nelle banche italiane) controlli di impronte digitali all’ingresso. non ci sono neanche vetri divisori antiproiettile allo sportello; in effetti non ci sono proprio vetri di alcun tipo, allo sportello: lo sportello è, semplicemente, una balaustra a cui appoggiarsi per firmare i moduli guardando l’interlocutore/trice negli occhi.
ma davvero i malviventi tedeschi sono così coglioni che non gli viene in mente di rapinare le banche, nonostante tutto?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 29.11.05)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. ecco bimba piú buona d’italia, è di gela e ha 8 anni
(Le sue insegnanti hanno inviato la sua storia alla Fondazione nazionale bambino piu’ Buono d’Italia, e la giuria di esperti non ha avuto dubbi a scegliere lei tra centinaia di candidati di tutta la penisola. corsivi miei, maiuscole no. ne deduco che c’è chi di mestiere fa l’esperto di bambini buoni.)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

esportare la democrazia (chissà che in cambio non si riesca ad importare l’habeas corpus). la storia in breve: qualche anno fa la cia si convince che un cittadino tedesco di origine libanese sia legato ad uno dei dirottatori dell’11 settembre, lo rapisce mentre si trova in macedonia e lo porta in una prigione afghana, dove costui viene torturato e costretto a confessare; salvo poi appurare che in effetti hanno preso un granchio e riportarlo in germania.
visto che la vicenda per loro è imbarazzante (ma solo perché si erano sbagliati: nel 2005 nessun politico o giornalista osa dire che la vicenda sarebbe scandalosa anche se quest’uomo fosse davvero stato un terrorista) l’ex-ambasciatore americano a berlino chiede al ministro degli interni otto schily (di gran lunga il peggior ministro del governo schröder) di evitare di diffondere la notizia. “obbedisco", risponde schily con senso di responsabilità garibaldina, e la cosa finisce lì; fino a che un articolo del washington post (?) non rivela la vicenda al pubblico, quando ormai la stella di schily è già tramontata. la cosa probabilmente non avrà particolari ripercussioni politiche, perché i verdi - che in quel periodo erano al governo coi socialdemocratici - ora si indignano e gridano forte di non aver mai saputo niente, loro; mentre l’spd, che al governo c’è rimasto, si è lavato la coscienza con un’opportuna opera di svecchiamento generazionale, di modo che di schily e dei suoi compari ora sulla scena politica non c’è piú traccia; il che è forse uno dei pochi esiti positivi del voto dello scorso settembre.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
dare
dei gorillaz (la quintessenza di un pezzo dance cafone che non mi dovrebbe mai piacere, in effetti, di quelli che si mettono alle feste di studenti erasmus con sangria a 1€; e invece, ahimé, per tutto il weekend non ho fatto altro che ascoltarlo e ballarlo da solo, mentro ero in macchina diretto alla volta di berlino e poi di nuovo verso il profondo sud).

28/11/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. nel weekend è morto un mio collega. incidente stradale. era un mio conoscente, grosso modo mio coetaneo, ogni tanto ci avevo parlato di matematica, quasi niente di più.
la cosa mi sta colpendo incredibilmente. non lo immaginavo, ma la sua morte improvvisa in qualche modo mi sembra più devastante di quella, lenta, di un qualche parente.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
the king creole
di elvis presley.

23/11/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi pop. —– Original Message —–
From: Segreteria Rettorato
To: _Direttori di Dipartimento ;
Sent: Monday, November 21, 2005 12:38 PM
Subject: Pellegrinaggio in Terra Santa con *** ***

Su indicazione del Rettore, si trasmette l’e-mail di cui all’oggetto.

Cordiali saluti.

***
Segreteria Rettorato

—– Original Message —–
From: *** ***
To: ***@***.it
Sent: Wednesday, November 16, 2005 9:08 PM
Subject: Pellegrinaggio in Terra Santa con *** ***

PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA

*** *** PROPOSTE FORMATIVE PER VIVERE LA FEDE

La *** *** è un movimento cristocentrico. Il suo scopo è formare uomini e donne aperti al dialogo ecumenico, interreligioso e umano. La sua fonte l’ascolto della Parola di Dio, l’Adorazione Eucaristica e la spiritualità monastico-missionaria di Charles de Foucauld.

2 - 12 dicembre 2005

GERUSALEMME, DOVE LA VITA TRIONFO’
Pellegrinaggio biblico con Esercizi Spirituali

VISITE GUIDATE
Visita accurata della Gerusalemme ebraica, cristiana e araba.
Nazareth, Betlemme e il Monte Tabor.

INCONTRI E TESTIMONIANZE
Incontri e suggestioni
da esponenti dell’Oriente e Occidente cristiano.

QUOTA E SERVIZI € 1.300 tutto compreso
Volo a/r classe economica
Pensione completa
Trasferimenti e assicurazione
Visite guidate e corso psico-antropologico e spirituale

INFOLINE
***

questa mail mi è arrivata ieri, forwardata a cascata prima dal rettorato dell’università di bari a tutti i dipartimenti, e poi di lì a tutti gli account.
ora, che un’agenzia di viaggi camuffata da associazione religiosa (anzi, “cristocentrica") spammi l’università di bari mi sembra persino naturale, visti i tempi che corrono. ma quello che davvero trovo assurdo è che il rettorato di un’università si senta impegnato a sollecitare la massima diffusione, a proprie spese (la banda e i server qualcosa costano pure), di un pellegrinaggio a gerusalemme. mala tempora currunt.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

conflitto di civiltà. ecco le pagine di google news italia

e germania

in questo momento. per gli incliti: il secondo articolo tedesco recita “il documento vaticano sugli omosessuali provoca critiche - già prima della sua pubblicazione un documento del vaticano sull’esclusione degli omosessuali dall’appartenenza al clero ha richiamato violente critiche…”
(per inciso, riguardo al titolo italiano: ma se un giorno il papa (pardon, il santo padre) dovesse affacciarsi a san pietro e annunciare che d’inverno fa davvero freddo, i giornali italiani riporterebbero in massa la cosa?)
(quando mi riprenderò un po’ dal mio stato di catalessi bloggica sappiate che vi aspetta un vibrante editoriale sulle differenze culturali che si riescono ad evincere dai paragoni tra le diverse pagine nazionali di google news; per ora vi va bene ché sono impegnato).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
these boots are made for walking
dei boys next door.

21/11/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. arriva il tato, addio “vecchie” babysitter


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. ma quando quel tizio là ha moltiplicato i pani e i pesci, non è che aveva semplicemente trovato una dimostrazione costruttiva del paradosso di banach-tarski?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la coscienza di delio. essere chiamato da françoise cactus sul palco a cantare e ballare liebe zu dritt e non potervi offrire foto (in compenso ho queste). ora come blogger potrei anche morire contento; ma non lo farò, almeno non ora, almeno non ufficialmente.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il sogno di ogni dj-chiavetta. venerdì sera andrò a mettere i dischi in un edificio munito di wi-fi. non dico altro. una risata seppellirà siae, riaa e simili.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
liebe zu dritt
degli stereo-total.

4/11/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

i pornazzi tedeschi sono rock. qualche giorno fa ripulendo la mia cucina - e non sto a descrivere in che stato mi è stata consegnata - ho ritrovato sulla cima di un pensile una piccola pila di cd. pardon, dvd. pardon, dvd porno. ovviamente non ho potuto esimermi dalla visione di almeno uno di loro: capirete, in periodo di scontro di civiltà è fondamentale cercare di capire il punto di vista e l’estetica di un turco-tedesco, no?
insomma, il pornazzo faceva pena, ma la cosa interessante è che a un certo punto un tizio entra nella stanza della sua presunta sorella - che con una mano, una mano si sta già sfiorando.

il pornazzo poi va avanti per la sua triste e prevedibile strada, ma non sembra mirabile anche a voi che la giovinetta appenda alle pareti del set di un pornazzo un poster - un poster di chi?

dei sofa surfers.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

diaristico come un blog adolescenziale. non proprio come quelli con hello kitty, ma insomma.
oggi respiro, o quasi. avrei mille cose su cui bloggare: la quasi certa elezione di una simpatica trentacinquenne della sinistra interna a segretario generale della spd e considerazioni moralistiche sparse sulla tristezza della politica italiana vecchia, maschilista e destrorsa; punzecchiature sparse a fabrizio che invece si esalta piuttosto per la merkel futura cancelliera; la comunicazione sensazionale che mi sono dotato di cellulare, per la prima volta in vita mia, e chi mi conosce sa quanto la cosa sia inopinatamente rivoluzionaria (tanto che il blogbrother ex-sodale c’ha persino fatto su un post); che ormai vado ai concerti a scattare foto col telefonino come in una pubblicità con megan gale, e dio solo sa se non me ne vergogno; che la città tedesca in cui vivo è impressionantemente morta, ma i concerti che ci fanno (finora ho visto tocotronic e the robocop kraus) sono assai affollati, e l’unica spiegazione è che la meglio gioventú indie locale si rintani di giorno in letargo nelle catacombe evitando l’esposizione alla luce solare, pena l’immediata caduta di tutte le spillette appese alla tracolla della borsa; che i robocop kraus sono evidentemente un gruppo notevole, con un paio di canzoni che in un mondo piú giusto avrebbero dovuto essere delle hit europee, con un cantante che in quanto ad espressione ebete potrebbe tranquillamente competere col miglior ian curtis, con una serie di azioni totalmente folli (il cantante che a fine concerto distrugge pezzo dopo pezzo la batteria mentre il batterista continua a suonare, fino a che questi non rimane con solo il rullante in piedi, che gli viene rapito e portato in mezzo alla folla e ivi raggiunto e ripreso a suonare) ma assai rock’n'roll; che il mondo dovrebbe ormai riconoscere che se c’è una reincarnazione dei talking heads al mondo oggi si tratta proprio dei robocop kraus; che la birra di qui è ahimé incomprensibilmente poco potabile; che mi sto convertendo con entusiasmo e celerità al culto dell’ikea (anche se trovo scandaloso che ogni ripiano supplementare degli scaffali billy costi quasi un quinto dell’intero billy); che per la prima volta da anni sono in una casa senza internet, e tutto sommato ci vivo bene; che in compenso ho comprato una radiolina e la ascolto in continuazione come facevo quando avevo dai dieci ai tredici anni; che ho scoperto che deutschland radio è la radio non musicale piú bella del mondo; che in germania se in una chiesa c’è una celebrazione di interesse generale (come l’inaugurazione della ricostruita frauenkirche di dresda) i prelati che dicono messa salutano prima le autorità civili presenti, e solo dopo quelle religiose; che i miei vicini di casa bosniaci sono dei simpatici pezzi di merda razzisti che con l’entusiastica approvazione di un’altra arzilla e infame vecchietta mi intrattengono per intere mezz’ore sparlando dei miei affittuari turchi (lui un “buon maiale", lei “una strega", loro dei “piccoli banditi") e dei vicini africani ("certo, magari non hanno fatto niente: ma sono così neri, quando stai scendendo le scale e te li trovi davanti tutti neri fanno davvero impressione, no?"); che per la prima volta qualche giorno fa qualche piccolo bandito è venuto a citofonarmi urlandomi “trick or treat” e io, misantropo come non mai, mi sono avvolto meglio nel mio scialle di lana di yeti, ho ravvivato i tizzoni e ho continuato a rimembrare il passato senza darmi cura di rispondere loro.
avrei tanto da raccontare, dicevo: ma a malapena questo weekend riesco a riprendermi, di certo non passerò due ore in piú a bloggare. già questo - il fatto che bloggare non sia al momento la mia suprema aspirazione - dovrebbe dare il polso della mia attuale condizione mentale. no? del resto, la settimana prossima sono a trento e magari un po’ piú di tempo ci sarà.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 29.10.05)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
soul meets body
dei death cab for cutie.

23/10/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

lo so, è un’ossessione. ma parlare male di se mi scrivi dei perturbazione è più forte di me. ieri per esempio mi sono accorto che con ogni evidenza i due colpi di bacchetta con cui la canzone inizia sono presi pari pari pari pari da teenage kicks (la versione originale degli undertones, dico, non quella di nouvelle vague). provate a smentirmi.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. abbiamo passato mesi a chiederci se il gazpacho andaluso fosse indie o mainstream, e prima ancora a chiederci quali macchine fossero da frocetti e quali da cazziduri.
poi se ne arriva lui a chiedersi se i baci sono rock o lenti, e finisce dappertutto in prima pagina. tse.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

aggiornamenti. ho preso casa in baviera; ho temuto imbrogli tremendi perpetrati ai miei danni dai padroni di casa; ho visto un concerto dei tocotronic; ho apprezzato ancora di più il concerto del loro gruppo spalla, gli staff, che ho scoperto dopo essere un gruppo homesleep (brava homesleep!); ho iniziato i miei tre corsicciuoli all’università; ho iniziato a seguire un corso di francese con degli studenti che definire minus habentes è far loro un complimento; ho programmato di tenere una conferenza domani, nello stesso giorno in cui mi trasferirò e in cui terrò uno dei tre corsicciuoli; ho iniziato a curare la pubblicazione dell’annata 2005 di una bollettino matematico pubblicato qui.
tutto questo per dire che, con ogni probabilità, questo blog per un po’ sarà aggiornato assai meno frequentemente.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

presbiopia geopolitica. qualche anno fa michele serra proponeva, come tentativo di arginare la trasformazione delle pagine politiche in cronache di beghe da cortile (all’epoca la trasformazione sembrava ancora arrestabile), una misura facile facile: provare a formulare tutte le notizie sostituendo ai nomi delle starlette parlamentari i loro ruoli istituzionali, e poi decidere onestamente se la notizia mantiene un qualche interesse: quindi non “tajani, fi: le primarie si sono dimostrate un bluff. chi certifica il numero dei votanti veri?“, per esempio, ma “il capogruppo di forza italia al parlamento europeo ed ex-candidato a sindaco di roma ritiene che i dati sull’affluenza alle primarie del centrosinistra italiano siano un bluff per la mancanza di controllo sul numero dei votanti").
ecco, a me sembra che se si fosse applicata una misura del genere al caso di valerie plame si sarebbe dovuto smettere di parlarne mesi fa.
a me sembra che tutto sia sintetizzabile in: una giornalista di secondo piano del new york times si è fatta qualche mese di galera per non aver voluto rivelare una sua fonte confidenziale che le aveva indicato l’identità di un’agente della cia: poi è comunque emerso che questa sua fonte confidenziale era un collaboratore del vicepresidente americano e lei è stata liberata. messa così, sinceramente, non capisco perché decine di blog italiani si debbano interessare ad un caso che mi sembra essenzialmente di politica interna americana, e neanche dei più coinvolgenti.
dice: ma è in ballo la credibilità del gruppo che governa gli stati uniti: balle, se mai dovessero esserci conseguenze per libby non vedo come questo potrebbe toccare bush.
dice: ma è in ballo il principio giuridico della libertà d’informazione e/o della correttezza della gestione delle fonti: balle anche queste. in germania si sta sviluppando da mesi un caso analogo: in breve, qualche mese fa un giornale di berlino, cicero, riesce a ottenere un rapporto confidenziale dei servizi di sicurezza tedeschi su un presunto terrorista giordano e ne pubblicano stralci sul giornale. al giornale viene chiesto di rivelare chi ha passato il rapporto, ma questo nome non viene fuori: allora il ministro degli interni tedesco dispone un’indagine che culmina con la perquisizione della sede del giornale e il sequestro di un sacco di materiale cartaceo e informatico. ne seguonograndi polemiche politiche, anche trasversali, tra chi difende il giornale e chi difende il ministro. in germania la cosa tiene banco da mesi e non mi sembra che alcun giornale italiano se ne sia occupato: correggetemi se sbaglio. qual è il senso di controllare ogni ruttino della politica interna americana e poi disinteressarsi del tutto a quella del più grande e importante paese europeo? e se ve lo steste chiedendo: no, in germania ci si comporta diversamente: ecco per esempio l’articolo dello spiegel, in inglese,

(per inciso, noto come in germania un articolo di giornale è comprensibile anche a chi non ha seguito per mesi e quotidianamente una certa polemica: al fondo dell’articolo il giornalista trova sempre il modo di fare un breve riassunto di ciò di cui si sta parlando: per esempio il caso cicero in questione, o il caso dello scandalo sindacale della volkswagen di cui avevo parlato qualche mese fa e su cui ieri si è improvvisamente avventata con insopportabile piglio allusivo-pruriginoso anche repubblica. voi invece provate a prendere qualche articolo italiano relativo a qualche polemica di un paio d’anni fa - chessò, uno sul seppellimento delle scorie nucleari in qualche sperduto angolo d’italia - e vedete se a rileggere l’articolo sulle reazioni dei politici si capisce chi dice cosa, e perché).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. prof. non lo manda in bagno: lui si arrangia con bottiglia (grazie a fio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. amplesso davanti a ministero, denunciati due inglesi (grazie a fio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 19.10.05)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi.il piacere masochista di vedere gli occhi di un ragazzo ungherese e di una ragazza inglese inorridire quando si è appena raccontato che “il principale” giornale italiano ha dedicato un articolo in prima pagina sul modo in cui ken sta pompando in palestra per riconquistare barbie, che l’aveva lasciato due anni fa per un surfista australiano.. e la ragazza inglese che azzarda timida: “il principale nel senso del più venduto? un tabloid?”
(ah, vogliate osservare che la sezione del sito di repubblica in cui la notizia compare è “persone").


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
hotel charlston
di dietmar lehner e thomas biebl (ah, la domenica mattina).

18/10/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. ieri in un impeto di nogglobbalismo sono finito in un negozio tedesco di materassi, che´ qui fra poco finalmente mi trasferisco in una casa tutta mia. la commessa e la sua capa, rigorosamente svebofone (e solo svebofone) mi hanno fatto provare tre diversi materassi - confortevoli, eh, per carita`. preventivo (per tutti e tre): 498€, che con la rete avrebbero fatto 698€. no, dico, seicentonovantottoeuro per un letto di merda. vadano a cagare loro e il nogglobbalismo, domani vado da ikea - che´ poi, si sa, gli svedesi sono tutti comunisti e la mia coscienza e` salva.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. di beagle, il sistema di ricerca da desktop di linux (volgarmente detto “lo spotlight di linux) leggo da piu´ parti un gran bene. teoricamente il mio suse 9.3 lo contiene gia`, nei fatti era un’alpha bacatissima e lentissima. a questo punto potrei tentare di hackare il sistema, installare tutti i moduli che mancano e incrociare le dita, e in parte l’ho anche fatto, ma la quantita` di pacchetti da scaricare e di autogen.sh && make && sudo make install da battere mi ha scoraggiato dopo un’ora di smanettamento (che´ purtroppo un informatico non sono, ma solo un misero matematico ignorante); oppure, oppure, potrei scaricare suse 10.0, che dovrebbe contenere un beagle finalmente funzionante, ma non tutte le applicazioni non open-source (al momento mi sembra che il torrent di suse 10.0 completa non si trovi). che fare? qualcuno ha gia` provato beagle (o meglio ancora l’intera suse 10.0: per esempio, l’emulatore python di soulseek e` finalmente pienamente supportato?) e mi sa dire se il gioco vale la candela?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. papa: per salutarlo “i bambini fanno oh” (grazie a fio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 15.10.05 - qualcuno me la spiega, per favore?)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

senilità. quali sono i segnali che dimostrano inequivocabilmente l’inizio del rincoglionimento senile di un musicista? la collaborazione con altri musicisti bolliti - chessò, sting, peter gabriel, david byrne? la composizione delle musiche per un musical? il fatto che la prossima creazione artistica venga presentata alla stampa come “a multimedia extravaganza"?
beh, allora temo che il rincoglionimento senile di fatboy slim sia ufficialmente iniziato.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
summercat
dei billie the vision and the dancers (il resto del disco è ahimé discontinuo, ma questa canzone - a partire dal testo - è assolutamente memorabile; ne sarò grato a(i?) polaroid per almeno - massì, roviniamoci! - una settimana).

14/10/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

un indie-muccino. qualche giorno fa sono andato a vedere, in un impeto di solitudine, broken flowers di jim jarmush - mal me ne incolse, visto che avrei potuto anche restare a casa: ero il solo spettatore in sala. poco male, una birra e` bastata a rimediare.
la storia e` presto raccontata, ed e` una storia che potrebbe essere capitata a tutti noi: vent’anni fa don johnston/bill murray ha avuto un’annata un po’ movimentata, con una manciata di compagne piu´ o meno stabili. superata la cinquantina un giorno bill murray, ricco solo e disadattato, riceve una lettera da una sua ex-compagna che gli rivela di essere rimasta incinta di lui, giusto vent’anni prima: lui non l’ha mai saputo, ma ha un figlio di diciannove anni che ha appena iniziato a cercarlo. la lettera non e` firmata, cosi` bill murray parte in giro per l’america con l’abbastanza folle proposito di rintracciare, nell’arco di una settimana, tutte le sue amanti di quell’anno per capire quale davvero sia la madre di suo figlio, sulla base solo di indizi labilissimi. una e` morta, una e` vedova di un pilota di auto da corsa e madre di una ninfetta chiamata (ah! ah!) lolita, un’altra - ex-hippie (ma venti anni fa non era il 1985? una hippy nel 1985?) - e` diventata agente immobiliare e vive nella noia piu´ assoluta insieme col suo marito perfettino, la terza e` comunicatrice con gli animali e si e` scoperta lesbica, la quarta vive in un covo di redneck del midwest. con la prima finira` a letto, dalla seconda scappera` via a gambe levate, la terza lo congedera` freddamente, la quarta lo fara` picchiare dai suoi amici cozzali; nessuna sara` la donna che lui cercava al di la` di ogni ragionevole dubbio (ma la maggioranza della sala in cui ho visto il cinema propendeva per la quarta). tornato a casa gli sembrera`, fuori da un fast food, di incontrare un ragazzo che potrebbe essere suo figlio; o forse e` tutta immaginazione.
jim jarmush costruisce una storia strana - strana innanzitutto per il fatto stesso di essere una storia, lui che aveva giusto girato quei pastiche senza capo ne´ coda di dead man e, peggio ancora, di coffee and cigarettes. bill murray (che gia` non avrebbe il physique du role per interpretare lo sciupafemmine, ancorche´ sfiorito, e che continua con la sua recitazione imbalsamata come in lost in translation) e` abbastanza fuori parte e viene condotto in scenari che non gli sono propri (baaaasta! bill murray non e` un playboy, e` nella memoria di tutti il ghostbuster piu´ sfigato), tanto da far diventare commedia amar-romantica tutto quello che tocca; la recitazione e i dialoghi sono quelli che sono. ma soprattutto, da` fastidio il moralismo di jarmush. non siamo ancora dalle parti di muccino, d’accordo, ma la sensazione e` che jarmush si compiaccia di raccontare ad un pubblico (poco avvezzo come quello americano?) le mirabili avventure di un ex-libertino, calcando la sceneggiatura, calcando la regia, compiacendosi di mostrare i suoi turbamenti adolescenziali. proprio come nell’ultimo bacio, lo spettatore dovrebbe emozionarsi di fronte agli ultimi palpiti giovanili del cuore del protagonista, ai suoi ultimi dubbi se non sia forse il caso di riprovarci con una delle sue vecchie donne (la madre della ninfetta, ovviamente), se davvero ha voglia di andare avanti tutto solo e misantropo. qual e` il senso di tutto cio`? davvero un cinquantenne non riesce a pensare ad altro? l’unica cosa che colpisce davvero del film sono gli scenari, l’america di provincia, i vialetti senza marciapiedi delle strade di periferia, i caffe´ nelle tazze di polistirolo serviti nei locali senza pretese - tutto quello che dei film americani indipendenti mi era sempre piaciuto. ma davvero ormai non e` piu´ possibile avere queste cose senza prendersi insieme un giovanilismo d’accatto?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. da quando sono in germania mi capita, saltuariamente, di seguire con lo sguardo delle ragazze per strada o sui bus - di seguirle, come in italia, giudicando a spanne il loro livelo di ipotetica attraentevolezza sulla base del loro vestiario (scarpe a punta e stivaletti no, scarpe da ginnastica (non nike) si`; giubbotto di jeans e tracolla si`, maglioni firmati e capelli curati e/o permanentati no). mi sono reso velocemente conto che in germania i miei criteri estetici si applicano, ahime´, esclusivamente alle donne sotto i vent’anni. nessuna al di sopra si veste come la venticinquenne media italiana, nel bene e nel male.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. fa pipì in galleria metrò a napoli, scatta allarme (grazie a fio e vale)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

se otto ore vi sembran poche. quando ero a marsiglia la citta` e` entrata in sciopero generale di martedi`, insieme col resto della francia, per contrastare una serie di scelte economiche del governo - tra cui la privatizzazione di una compagnia di traghetti e della societa` delle autostrade. gia` che c’era, marsiglia ha continuato a scioperare per sostenere una vertenza dei portuali e per opporsi alla paventata privatizzazione dei tram urbani.
da due settimane e` in sciopero anche la citta` tedesca in cui vivo, prima i paramedici e il personale ospedaliero e ora tutti i dipendenti pubblici: oggi nella mensa dell’universita`, per dire, c’era un servizio minimale e molta meno scelta del solito.
a proposito di quelli che “solo in italia la gente sciopera, e poi gli investitori scappano".


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

all’immigrato! all’immigrato! la notizia e` vecchia (scusate, in questi giorni avevo mille altri impegni, altro che postare…): lawrence ferlinghetti, in visita in italia, e` stato arrestato dalla polizia per violazione della legge bossi-fini. la notizia e` stata accolta da molti con sorpresa, come fosse paradossale: non tanto perche´ chissa` quanti immaginavano (io lo facevo) che ferlinghetti fosse gia` morto, ma perche´, credo, sembra assurdo che si arresti un famoso poeta in visita. gia`. ma se poi uno scava e scava e scava, credo che nell’inconscio (o nel semiconscio) di ciascuno di noi (o perlomeno, dei miei lettori non xenofobi) la notizia - e il motivo del paradosso - e`: un poeta americano e` stato arrestato per il solo fatto di essere entrato in italia e di non aver dato comunicazione del suo soggiorno alle autorita`, senza aver commesso nessun altro reato: che senso ha tutto questo? nessuno, e infatti il sindaco di brescia si e` affrettato a mettere una buona parola per farlo uscire di galera dopo poche ore. pero`, sul serio: i poliziotti che l’hanno arrestato hanno solo applicato, esattamente, la bossi-fini. quando pochi politici verdi e comunisti insorgono contro quella legge che criminalizza un immigrato per il solo fatto di essere in italia, senza ulteriori reati, e` di questo che si parla - spero che ormai si capisca.
sarebbe tanto chiedere che il vincitore alle primarie di domenica dica apertamente, a voce alta e senza distinguo: “se vinco io, il 1° giugno 2006 la legge bossi-fini sara` stata cancellata"?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il costo del lavoro. la amd ha aperto una nuova fabbrica (la seconda) di microprocessori in germania, a dresda. ora, e` vero che a dresda (ex-germania est) lo stato concede alle aziende di pagare stipendi significativamente piu´ bassi che nell’ovest, ma rimane il fatto che, anche cosi` diminuiti, gli stipendi rimangono abbondantemente superiori a quelli italiani, spagnoli, inglesi… qualcuno mi spiega come si concilia questo con lo spauracchio agitato da ogni politico neoliberale - “abbassiamo il costo del lavoro, togliamo diritti ai sindacati, facilitiamo il licenziamento, oppure le aziende se ne vanno in cina"?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. ho accumulato per anni, ma ora devo dirlo: non capisco quelli che si accodano alla moda americana di scrivere come se ci fosse un biiip sulle parole: “ca**ate", “incu**te", cose cosi`. la cosa avrebbe ancora un senso, ancorche´ ipocrita e perbenista, quando si trattasse di dover trovare un compromesso tra la necessita` di citare un intervento altrui e quella di preservare gli occhi piu´ giovani e/o sensibili - e` quello che spinge i giornali a usare espedienti del genere. ma, di grazia, se una persona stessa decide di utilizzare una parola volgare, che cazzo (aaah!) di senso ha autocensurarsi?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

comparazioni. da un veloce studio della stampa occidentale mi sembra di poter dedurre che non esistano altri paesi al mondo che si appassionano di piu´ a parlare di una legge elettorale che di una legge di indirizzo socioeconomico come la finanziaria.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
damn those tv shows, damn them straight to hell
dei we are soldiers, we have guns.

10/10/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

chinese democracy. “proclamare lo sciopero diventerà un rischio: le grandi imprese potranno citare i sindacati per danni, portandoli in tribunale con relativa facilità. […] [si] prevede anche che il governo possa di fatto interrompere ogni sciopero nel settore automobilistico, in quello minerario e in tutti i settori dei trasporti, da quello dei portuali a quello aereo e delle costruzioni.
inoltre diritti finora regolati dalla legge e dai sindacati, come giorni feriali e orari di lavoro, potranno essere inclusi in contratti stipulati individualmente. ai sindacati sarà anche vietato l’ingresso nei posti di lavoro dove non vi sono contratti siglati attraverso un accordo sindacale. “
uno stato come questo non rispetta i diritti minimi dei lavoratori, è evidente. a questo punto che fare? boicottare attraverso l’unione europea i loro prodotti?

ah, già: questo è il contenuto di un nuovo progetto di legge del governo australiano, non cinese.
(pregusto già i commenti di ja e fabrizio).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. nudo in centro chiede compagnia, fermato


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 4.10.05)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. su skipintro ho trovato un annuncio per una stanza di 20m² in un appartamento a roma. a 650€ al mese, dico seicentocinquantaeuro.
ora, non è tanto il prezzo a sembrarmi folle - e sì che io per meno di due terzi di quel prezzo in germania ho una casa di tre stanze grande il triplo.
a sembrarmi folle è che nella roma del 2005 venga considerato anche un affarone.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

yet another post on indie. da un mese rai trade pubblica una rivista chiamata “indie, la musica indipendente". nessun blog ne ha parlato, anche se di carne al fuoco ce ne sarebbe: basti dire che il cd allegato al primo numero è un coraggioso e innovativo cd di dario fo.
(indie.)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

i sani divertimenti di una volta. mi sono accorto all’improvviso che erano mesi che qualcuno non si dedicava a beccare le disinformazioni, più o meno consapevoli, di christian rocca. erano bei tempi: perché non ricominciare?
allora: in un post dell’8 ottobre camillo scrive: l’altra grande confusione è questa: i giornali lasciano intendere, e in alcuni casi scrivono esplicitamente, che el baradei ha preso il posto [all’iaea] di hans blix […] non è vero.
invece - ovviamente - è vero: hans blix è stato a capo dell’iaea dal 1981 al 1997, e mohamed el baradei è il suo successore (ancora in carica).
per la precisione, ovviamente.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. mettiamo che qualcuno - non io, per carità - si colleghi ad una rete wi-fi trovata per strada o all’università e di lì si attacchi ad una rete p2p - maledetti criminali! ecco: in tutto questo c’è qualcuno che potrebbe beccarlo? oltre all’ip (che in questo caso sarebbe quello del computer donatore della connessione c’è qualche altro numero identificativo del computer che va materialmente in rete?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
our days in texas
dei tullycraft (o di come una canzone twee non abbia bisogno di battimani. per inciso: qualcuno trovi un modo per metterla al covo senza che la gente scappi via durante il primo minuto! ché dopo il primo minuto diventa la canzone più ballabile del mese, senza dubbio).

7/10/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi pop. da repubblica.it: calcio, funerali scoglio: in paradiso perche’ verticalizzi
grande folla e commozione a genova per i funerali di franco scoglio: ‘’caro franco sei sicuramente in paradiso perchè tu amavi verticalizzare, e il tuo modo di allenare la gente, i ragazzi era rivolto verso l’alto'’ ha detto nell’omelia padre mauro.
(chiedo scusa a chi mi ha segnalato la notizia (notizia), cioe’ marco, se ho postato la cosa in una sezione diversa da quella suggerita).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. facciamo finta che io non abbia letto repubblica per anni abituandomi al loro italiano scriteriato. cerchiamo di andare al fondo dei loro tic. stamattina per esempio l’articolo d’apertura del loro sito e’ intitolato e il colle avvisa il premier “quella legge cosi’ non va”. ora, davvero: passiamo anche sopra alle virgolette usate dissennatamente e alla tipica sineddoche repubblicana colle/presidente della repubblica. ma davvero, qualcuno mi spiega il perche’ di quell’"e” a inizio frase? credono di essere piu’ simpatici? piu’ colloquiali? credono che un ipotetico lettore si butti sull’articolo con piu’ convinzione?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
today we’re all gonna die
dei dance inc. vs saalschutz.

6/10/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #3. non sa mungere le mucche: marito chiede separazione (grazie a dario)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. usa: pitone “scoppia” divorando alligatore


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

senza parole. anche se sei un blogger, certe volte rimani senza parole a chiederti se davvero sia possibile tirar fuori un commento critico eppure minimamente interessante: che’ alcune cose si commentano davvero da sole, nella loro ineffabile protervia (ancorche’ non anticostituzionale) idiozia - ad esempio la decisione di esentare dal pagamento dell’ici una marea di edifici di proprieta’ della chiesa cattolica (e solo della chiesa cattolica, vale a dire che tutte le altre chiese e le altre associazioni politiche o spirituali non sono parimenti esonerate).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. avendo dimenticato la sveglietta a casa e non possedendo un cellulare, in questi giorni sto utilizzando il computer (e in particolare un programmino chiamato kalarm) per svegliarmi la mattina e non perdermi le fondamentali conferenze in programma. solo che, perche’ kalarm funzioni, il computer deve essere acceso. domanda: possibile che nessuno abbia mai pensato ad un timer (come per i cellulari, come per alcuni stereo) che accenda il computer ad un’ora prefissata e quindi permetta a kalarm (o ad altri programmi) di funzionare? perche’, oltre ad essere uno spreco energetico, una ventola di computer che ti ronza tutta la notte ad un metro di distanza non e’ neanche una gran bel modo di dormire.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. spara a oca ma gli cade in testa, cacciatore in ospedale (grazie ad andrea e marco)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. in germania - non c’e’ da stupirsi - sono precisi e attenti alle sfumature anche quando devono definire i limiti di eta’ per i film visti nei cinema: per esempio, un film puo’ essere libero per tutti, libero a partire dai tre anni, libero a partire dai sei anni. al momento, in particolare, il castello errante di howl di miyazaki puo’ essere visto solo a partire dai sei anni: un bambino di cinque anni e mezzo deluso nelle sue aspirazioni cinematografiche potrebbe ripiegare sull’ultimo wallace e gromit, per esempio, che invece e’ visibile anche da un neonato. madagascar e’ invece considerato adatto alla visione di un pubblico dell’eta’ di almeno tre anni. tutto questo e’ fantastico, pagherei non so quanto per vedere un bimbo di due anni e mezzo che cerca di alzarsi gli anni per andare a vedere walt disney. chissa’ se ci sono spacciatori di documenti falsi come in america per i minorenni che vogliono bere la birra.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
sommer
di roland lippok e barbara morgenstern.

4/10/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

sur la côte d’azur, le soleil rit mais bien sûr il pleut à paris. appunti sparsi su marsiglia:
- mai visti tanti immigrati di prima, seconda, terza generazione come qui; non a berlino, non a londra, non (ci vuol poco) in alcuna città italiana. è impressionante - piacevolmente impressionante, per quel che mi riguarda;
- avevo sempre avuto l’idea che sul mediterraneo (mia fazza mia razza) gli usi alimentari fossero simili, e invece no: riuscire a mangiare la domenica dopo le due di pomeriggio in un ristorante qui è un’impresa disperata;
- il piatto tipico di marsiglia, bouillabaise a parte, pare siano le cozze con le patate fritte; ora, le cozze sono fantastiche, una specie di sauté allo zafferano in cui perdersi facendo scarpetta, e anche le patate fritte sono ottime, croccanti e mai unte. detto questo, la combinazione tra frutti di mare e patatine fritte è fra le più strampalate e volgari che uno si possa aspettare;
- ci sono poche cose al mondo che mi rendono fiero di essere italiano: i cuscini sono una di queste - almeno quando penso a quelli tedeschi e, persino peggio, a quelli francesi;
- tutti a parlar male del caffé tedesco: ma almeno quello è un caffé intrinsecamente - programmaticamente, oserei dire - diverso e altero; ma dell’espresso francese ne vogliamo parlare?
- dati i costi della birra e del vino nei locali: ma i francesi quando escono cosa minchia si possono permettere di bere?
- il paesaggio attorno marsiglia è incredibile, mai visto niente del genere; fate conto delle dolomiti ricoperte a chiazze da pini e altra macchia mediterranea, come se si fosse a 1600 metri d’altitudine - e invece si stanno per gettare a strapiombo in un mare impossibilmente azzurro;
- il centro in cui sto trascorrendo questi giorni è probabilmente, insieme a quello di oberwolfach nella foresta nera, il più prestigioso tra quelli in cui in europa vengono organizzati convegni matematici: vi si svolgono incontri tutto l’anno, la partecipazione è rigorosamente su invito e per questo motivo il centro è gestito direttamente dalla società matematica francese, attraverso lauti fondi statali. questa vocazione compare già nel nome: centre international de rencontres mathématiques (grassetto corsivo mio): solo quest’anno, in quarantaquattro convegni qui organizzati, gli ospiti stranieri sono stati circa millecinquecento. detto questo: secondo voi, quante delle signore addette all’organizzazione e alla conduzione amministrativa dei convegni parlano una parola d’inglese?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. so che già altri prima di me hanno approfondito il concetto, ma ci tengo a ripeterlo: le tastiere azerty sono Il Male.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
little eyes
degli yo la tengo.

30/9/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

plin plon. io da domani fino alla fine della prossima settimana sono ad un convegno a marsiglia. come al solito, non ho idea se ci sarà la possibilità, il tempo o la voglia di bloggare. a presto.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

a implica b. qualche giorno fa sentivo all’autoradio* la differita del convegno in cui socialisti e radicali hanno deciso di fondersi per entrare a pieno titolo nell’unione**. c’era questo dirigente socialista, non ricordo chi, che a un certo punto ha detto (cito a memoria): “perché come nel noto proverbio un’amicizia forte e duratura richiede patti chiari".
a parte l’arzigogolamento tipico della comunicazione politica, io ammetto di essere trasalito. allora: a me sembra che la tesi di questo tizio fosse che “senza patti chiari non ci può essere un’amicizia lunga", ossia “NON[patti chiari] => NON[amicizia lunga]". io avevo sempre creduto che il proverbio andasse invece interpretato come “[patti chiari] => [amicizia lunga]". mi chiedo quanti degli ascoltatori del programma si sono bevuti questa idiozia logica senza fiatare.

* giuro che è l’ultimo episodio autoradiofonico che racconto.
** questo mi fa venire in mente un episodio di un qualche albo disneyano di quand’ero piccolo. a un certo punto c’era pippo che, nei panni di qualche inventore famoso (leonardo?) diceva di aver creato il borsellino “in modo da poter finalmente perdere i soldi tutti insieme". ecco, sarebbe bello se ora de michelis e pannella scomparissero dall’unione insieme, due piccioni con una fava, per così dire.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. salvo cane picchiato e gettato nel cassonetto da padrone


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. le università in puglia nascono per partenogenesi. prima si creano sedi distaccate dell’università di bari, poi queste sedi si ampliano, infine si creano dei dipartimenti doppioni di quelli centrali, infine c’è la cesura definitiva: così è nata l’università di foggia. il processo è attualmente in corso anche a brindisi e taranto, il che potrebbe portare la puglia a essere fra non molto la prima (e unica?) regione con una università in ogni provincia. pura follia, ma non è questo il punto; il punto è che, come forse avrete notato, la pratica invalsa tra le università italiane è quella di registrare un dominio del tipo uni**.it, dove ** rappresenta la sigla automobilistica della provincia: unito, unimi, unive, uniba, unina, unipa, unifg ecc.
ma allora, quando nascerà l’università di taranto come faranno?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
i’d rather dance with you
dei kings of convenience (quando tutte le certezze cascano, almeno la musica dovrebbe rimanere lì a sostenerti con fermezza; e comunque l’unico film che ho visto in vita mia non m’è piaciuto affatto).

28/9/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. in germania quando vieni assunto per un posto pubblico devi giurare fedeltà allo stato. ecco la formula: “io giuro: assolverò ai miei doveri di servizio coscienziosamente e rispetterò la costituzione così come le leggi della repubblica federale tedesca". il tutto alla presenza di un pubblico ufficiale un po’ imbarazzato: il mio capo, nella fattispecie.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. ieri stavo ascoltando un dibattito radiofonico tra ferrara e capezzone (ognuno si sceglie i metodi che vuole per secernere l’adrenalina necessaria a non addormentarsi al volante, no?). una cosa impossibile: un terzo dell’ora del dibattito è stato occupato da ferrara che interrompeva capezzone parlandogli sopra; un altro terzo dell’ora è stato, specularmente e quindi democraticamente, impegnato da capezzone a urlare sulle frasi di ferrara. in tutto questo, tutti e due erano incuranti dei tentativi del conduttore di riportare l’ordine. ora che ci penso, quando ancora guardavo la tv scene del genere erano all’ordine del giorno anche lì - e non vedo perché nel frattempo dovrebbe essere cambiato qualcosa.
ma possibile che nessuno abbia mai pensato alla possibilità di riportare all’ordine gli ospiti imbizzarriti tagliando loro brutalmente e semplicemente il volume del microfono? ne va anche dei timpani degli ascoltatori, eh.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi. wohl und gesund angekommen. ein zwei drei polizei.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
dance with me
di adam green.

20/9/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la vittoria della democrazia tedesca. il problema più evidente emerso dalle elezioni tedesche è legato al sistema elettorale - nel senso che anche il sistema elettorale più funzionale del mondo nulla può rispetto a qualcosa di molto più primitivo e antipolitico come le simpatie umane tra leader; e poi, va osservato che il sistema elettorale tedesco (proporzionale con sbarramento al 5% e un tocco di maggioritario) ha funzionato benissimo quando c’erano solo tre partiti (e infatti dal 1966 al 1998 le combinazioni possibile tra i partiti tradizionali - cdu/csu, spd e fdp - si sono provate tutte), mentre con cinque partiti inizia un po’ a boccheggiare.
i risultati delle elezioni, checché se ne dica (e con un collegio solo, a dresda, in cui si voterà solo il 2 ottobre ma che non potrà cambiare granché), sono matematicamente chiari: hanno perso i democristiani della cdu/csu (dal 38,5% del 2002 al 35,2%), i socialdemocratici della spd (dal 38,5% al 34,3%), i verdi (dall’8,6% all’8,1%); hanno guadagnato i liberali della fdp (dal 7,4% al 9,8%)* e la sinistra radicale coagulata nella linke.pds (all’8,7%, alle prime elezioni a cui si presentava)**.
premetto che la mia simpatia per la linke.pds di certo renderà il mio ragionamento meno obiettivo: tuttavia, mi sembra che non si possa in alcun modo dare torto a lafontaine quando analizza il voto suggerendo che il governo di coalizione spd-verdi è stato chiaramente sfiduciato (-4,7% rispetto al 2002) ma che la dichiarata alternativa di un governo formato da cdu/csu-fdp non ha avuto affatto un plebiscito, anzi ha perso lo 0,9%. si osservi che la somma delle percentuali di spd+verdi+linke.pds nel 2005 è esattamente pari alla somma delle percentuali di spd+verdi+pds nel 2002: segno che lo spostamento è stato tutto interno alla sinistra, verso posizioni più radicali, se così si può dire.
qual è il senso di tutto ciò? in germania la campagna elettorale appena finita si è combattuta principalmente su temi di politica fiscale ed economica, dove si contrapponevano tre visioni chiaramente divise:
- il governo uscente si è giocato tutto sulla base di una riforma del mercato del lavoro e soprattutto dello stato sociale molto controversa che ha puntato decisamente verso il riformismo neoliberale;
- la coalizione cdu/csu-fdp proponeva riforme ancora più estreme di smantellamento dello stato sociale, oltre che un sistema fiscale fortemente favorevole alle classi ricche (innalzamento dell’iva e flat tax);
- linke.pds si è formata, in sostanza, quando il correntone della spd si è staccato in seguito alle riforme, abbastanza brutali, comunemente note con il nome di agenda 2010 (e in particolare della modifica degli ammortizzatori sociali andata sotto il nome di hartz iv): fondendosi con la pds, storicamente forte solo nelle regioni dell’ex ddr, ha dato vita ad un partito chiaramente contrario al neoliberalismo e, se vogliamo, favorevole ad un mantenimento sostanziale dello status quo.
e ora? in germania le coalizioni sono annunciate prima del voto, ma non c’è alcun obbligo di rispettarle se, come in questo caso, i seggi ottenuti non sono sufficienti dar loro la maggioranza assoluta. quali sono allora le possibili alleanze di governo?
1) große koalition tra cdu/csu e spd. al momento è la soluzione piú probabile, solo che nessuno dei due partiti è disposto a cedere la cancelleria all’altro. per tradizione la nomina del cancelliere va al partito di maggioranza relativa, e quindi in questo caso alla cdu/csu e alla sua candidata di punta, angela merkel. la spd, invece, applica un trucchetto contabile abbastanza infantile e conta separatamente i voti della cdu e quelli della csu, deducendone un risultato a sé favorevole: solo che tradizionalmente la cdu e la csu sono gemellate, con la seconda che si presenta solo in baviera e la prima nel resto della germania. alla gente forse non dispiacerebbe, per lo stesso motivo per cui invece si tratta di una soluzione sgradita al mondo economico: l’immobilismo che una große koalition si porta solitamente dietro. c’è da chiedersi quale sarebbe la reale differenza politica tra una große koalition guidata da gerhard schröder e una guidata dalla merkel. di certo la grossa differenza rispetto al governo di coalizione degli anni ‘60 è che in quel caso i verdi non esistevano: ora fischer probabilmente si sentirebbe scaricato, neanche troppo elegantemente, e magari la prossima volta penserebbe a sua volta ad un governo senza spd - alla faccia della sinistra e del bipolarismo. al momento si parla sempre più insistentemente di un passo indietro sia di schröder sia della merkel, e di una staffetta (come quella tra trichet e duisemberg alla nascita della bce) tra un cancelliere socialdemocratico e uno democristiano, ancora da trovare - magari tra i presidenti delle regioni.
2) ampel (semaforo) tra spd (rossi), fdp (gialli) e verdi. soluzione curiosa, visto che in campo economico la fdp è spesso su posizioni estremamente neoliberiste, non dissimili da quelle dei radicali italiani (ma è assai meno caratterizzata sul piano dei diritti civili). verdi e fdp non si sopportano granché, perché la fdp è del tutto contraria ai vincoli ambientali alla crescita economica che secondo loro sono imposti dai verdi: tanto che la segreteria del partito ha espresso un voto chiaro, prima delle elezioni, escludendo una coalizione coi verdi. tuttavia sarebbe la soluzione preferita dalla spd e soprattutto dalla fazione di schröder, che avrebbe la parte del leone nel governo, e (curiosamente) persino dalla linke.pds, che si ritroverebbe con un governo ancora nominalmente di centrosinistra su cui poter sparare con calma e facilità.
3) schwampel (semaforo nero), altrimenti detto jamaika-koalition (ah! ah! ah! lo humour tedesco) tra cdu/csu (neri), fdp e verdi. da italiano a me sembra una soluzione assurda, ma non così ai tedeschi: in varie regioni tedesche coalizioni di governo tra cdu e verdi esistono già, soprattutto quando l’accento dei verdi dovesse essere spostato dai temi sociali a quelli ecologici. i politici verdi si dicono però contrari, anche perché uno dei primi atti di un ipotetico governo a guida democristiana sarebbe l’abolizione della legge che impone, tra una quindicina d’anni, l’abbandono dell’energia nucleare in germania - il che vorrebbe dire alienarsi il 95% della base. la cancelleria andrebbe naturalmente ad angela merkel, che si ritroverebbe così miracolata nonostante la batosta elettorale.
4) schwarz-gelb (nero-giallo) tra cdu/csu e fdp come governo di minoranza: prenderebbe voti alternativamente dai verdi e dalla spd su singoli temi, e avrebbe il vantaggio che nella seconda camera tedesca, quella degli amministratori locali, democristiani e liberali sono già abbondantemente in maggioranza; inoltre, rispetterebbe grosso modo le indicazioni dell’elettorato. la cancelleria sarebbe anche in questo caso in mano alla merkel.
5) rot-grün (rosso-verde) tra spd e verdi come governo di minoranza. la cosa è stata ipotizzata in maniera velata dalla spd, ma sembra piú una boutade per criticare la speculare ipotedi di coalizione n.4. non si capisce perché il leader della fdp, che da anni ha esclusivamente l’ambizione di diventare ministro, dovrebbe appoggiare un governo in cui non avrebbe alcun ruolo gestionale. il cancelliere sarebbe evidentemente schröder.
6) rot-rot-grün (rosso-rosso-verde) tra spd, verdi e linke.pds. a mio modo di vedere sarebbe il governo che piú rispecchierebbe le reali forze all’interno del parlamento. godrebbe di un’ampia maggioranza, ma soffre di una profonda, insuperabile, primigenia antipatia tra schröder e lafontaine, uno dei due capi della linke.pds: lafontaine odia schröder da quando questi gli ha impedito un lavoro normale da ministro del lavoro, costringendolo alle dimissioni nel 1999, mentre schröder non ha tollerato l’impensabile scissione nella spd, orchestrata da lafontaine in prima persona. in piú, la pds (che costituisce pur sempre metà del partito) è ancor oggi, soprattutto nei pregiudizi dei politici dell’ovest, legata alla storia del regime della germania est, e quindi è un luogo comune affermare che nessun partito tratterà con lei per il governo. rimane il fatto che in alcune amministrazioni locali (per esempio a berlino) spd e pds governino tranquillamente insieme - con esiti non esaltanti, va detto.
ora si parla di settimane, forse mesi prima di formare un governo: un’assoluta novità nella politica tedesca. del resto, il paese è evidentemente spaccato in due, come dimostra chiaramente questa mappa con i risultati dei collegi uninominali: il ricco sud tutto alla destra (inclusa la mia tübingen, incredibilmente), il povero nord in gran parte a sinistra. una situazione storica, ma raramente dicotomica fino all’estremo di domenica scorsa.

(ah, il titolo è ovviamente una necessaria presa per i fondelli dell’analisi di fabrizio, al solito toppatissima).

* fdp che comunque anche questa volta non è riuscita a raggiungere il 10% che insegue da anni: nel 2002 addiritttura la loro campagna era incentrata sul raggiungimento di un velleitarissimo 18%.
** nel 2002, prima della miniscissione all’interno dell’spd guidata da oskar lafontaine, si era presentata solo la pds che aveva ottenuto il 4,0%. va notato che, come effetto dello sbarramento al 5% della legge elettorale tedesca, la pds aveva ricevuto nel 2002 solo due miseri deputati, mentre questa volta ne ha ottenuti oltre cinquanta: il peso elettorale non è pari a quello in parlamento, quindi.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. miss italia: bruce willis,le mie figlie e l’amicizia su tutto


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi. ghghhhfff.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
messenger
dei blonde redhead con david sylvian.

16/9/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

è una truffa! è incredibile quanto spesso in questo paese si gridi alla truffa. prendete il caso della proposta berlusconiana di riforma della legge elettorale: è evidente che l’intento è quello di far vincere la cdl rendendo inutili milioni di voti espressi per liste minori, presenti più a sinistra che a destra; è però anche vero che, pur con intenti evidentemente strumentali, questa legge si muove esattamente nella direzione di quanti da anni propongono un modello di tipo tedesco (molto più stabile e bipolare di quello italiano, per inciso) - rifondazione in primis, badate bene.
ricordo che una dozzina di anni fa, quando c’era stato il primo referendum sul maggioritario, la campagna contraria di rifondazione era basata (chissà perché mai) su un dialogo tra hitchcock e un corvo appollaiato sulla sua spalla, col corvo che ricordava che con quella legge e col suo 32% dei voti la dc avrebbe preso il 60% dei seggi. ovviamente non è andata così, e non solo perché l’anno dopo, alle prime elezioni politiche tenute col nuovo sistema, la dc era bella che implosa. no: in quella circostanza rifondazione aveva sbagliato perché le leggi elettorali non sono mai applicabili all’esistente, ma portano sempre un rimescolamento delle carte sul tavolo - del resto, è esattamente il loro fine. alle elezioni del 1994, lo ricordo, né la dc né forza italia (che nel frattempo le era successa) presero il 60% dei seggi - il 60% lo prese piuttosto una coalizione di destra, contrapposta ad un’altra coalizione di sinistra, il che era esattamente quello che segni e la maggioranza degli italiani auspicavano quando avevano proposto e votato quel referendum.
ora, io credevo allora e credo adesso che il proporzionale sia un ottimo modo di riportare i cittadini alla politica, e in quanto tale sia un sistema intrinsecamente migliore del maggioritario; però, senza entrare nel merito, mi sembra quantomeno specioso che tutto il centrosinistra oggi urli alla truffa. vediamo: quali forze ogge non supererebbero lo sbarramento del 4%? è chiaro: pdci, verdi, socialisti assortiti, di pietro e repubblicani - e scusate se dimentico qualche altro fondamentale partito. io dico: sarebbe una cosa così malsana se questa proposta di legge passasse e i partiti, conseguentemente, per non scomparire fossero costretti ad accorparsi? se, per dire, come in germania nascesse un grande partito della sinistra vera? se, sognamo, i vertici di verdi, pdci e rifondazione finalmente prendessero atto della sostanziale contiguità delle loro basi e si decidessero a smettere di rompere i maroni coi loro microgiochetti di potere e si fondessero?

io ho come la sensazione che se in questi anni la sinistra avesse urlato (e magari fatto ostruzionismo parlamentare) di meno in occasioni quotidiane e irrilevanti, magari si sarebbe fatta sentire di più nella mezza dozzina di casi davvero eclatanti (in tutta la legislatura) in cui una legge davvero non poteva e non doveva passare - come in ogni altra democrazia dell’europa occidentale: e invece così si è giusto riusciti a convincere (ancor più) i cittadini che la politica è solo un giochetto noioso, ripetitivo e autoreferenziale.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. miss italia sfila in bikini, la vecchia sigla diventa rap


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
sad boy
dei kissogram.

13/9/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

d’accordo, non è per questo che uno sceglie un posto di lavoro. però ieri ho scritto una mail alla segretaria del dipartimento in germania in cui inizierò a lavorare fra due settimane, chiedendole quali fossero le formalità burocratiche da sbrigare per poter andare in missione a marsiglia a inizio ottobre. oggi mi è arrivata una sua mail in cui mi comunica di aver già prenotato lei un volo (lufthansa) per me: da sabato a sabato, ovviamente, ché è piú conveniente e comunque sarebbe stato troppo stancante per me arrivare solo poche ore prima dell’inizio del convegno. ah, e l’università ha già pagato tutto: non ho dovuto anticipare un euro.

quando penso a quanto mi è sempre successo con la ragioneria qui in italia quasi non ci credo.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. il mio amore culinario per ellen bay e` simile a quello per fdl in ambito musicale. detto questo, e` appena uscito per feltrinelli un suo ennesimo libro in cui spiega alle masse alcune ricette, in italia piu´ o meno misconosciute, di varie cucine nazionali. la cosa mi lascerebbe un po’ perplesso, perche´ bay conosce certamente bene una cucina (quella italiana, ancorche´ poco ortodossa) e forse non sarebbe il caso di tentare altre strade, ma passi. la cosa abbastanza imperdonabile, pero`, e` che molte ricette ricordano - ehm - molto quelle che si trovano su altri libri internazionali. se vi capita, date uno sguardo alla ricetta del gazpacho andaluso di bay e a quella che c’e` sul best-seller di cucina spagnola di cornelia rosales de molino. della cosa e` facile accorgersi perche´ la ricetta della molino non e` quella standard, e soprattutto perche´ le quantita` e i passi della preparazione sono esattamente identici. tsk tsk.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. sulla copertina di dipiu´ di questa settimana campeggiano gli annunci di due servizi: uno sui retroscena del nuovo disco dei negramaro e uno su un’anteprima della nuova serie di the o.c.
e` l’indie che sta conquistando il mondo o i temi di discussione di una tavolata di indieblogger bolognesi medi che si stanno velocemente spostando verso gli interessi di buona domenica?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

continuiamo cosi’, facciamoci del male. su repubblica.it viene citata una dichiarazione di fassino riguardo alla proposta di prodi di istituire un minimo di patto per le unioni civili, e le conseguenti proteste clericofasciste. ecco la dichiarazione: dire che prodi e’ uguale a zapastero e’ una sciocchezza, perche’ la nostra proposta semmai e’ quella che aveva avanzato aznar in spagna non zapatero.
ora, d’accordo che le elezioni si vincono al centro, che il centro e’ moderato, che non si possono spaventare i moderati, che in fin dei conti la sinistra italiana guarda ammirata a blair considerandolo di sinistra: ma davvero occorre che un partito socialdemocratico si vanti di aver fatto propria una proposta di legge di aznar?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
the skin of my yellow country teeth
dei clap your hands say yeah.

11/9/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

o mio dio! spuntano come funghi! a proposito di accresciuta presenza italiana all’estero (e in germania in particolare): fino a un mese fa di blog italiani a berlino ce n’era uno solo, ora in pochissimo tempo la rappresentanza si è quadruplicata: introducing baubo, bellavite.de e living space (in rigoroso ordine alfabetico) - e un quinto sembra sia in arrivo. personalmente la loro dimensione di diari minimi che riflettono (e qualche volta deformano) la vita quotidiana di una grande città è una delle poche che al momento mi interessano davvero nel mondo dei blog.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi. non è roba di tutti i giorni compiere un numero di anni che è il cubo di qualcosa. per la precisione: mi ricapiterà fra trentasette anni. son cose.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
this beard is for siobhan
di devendra banhart.

8/9/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

quel che è giusto è giusto. l’ho già detto varie volte in giro per blog negli ultimi tempi (per esempio qui): scalfarotto avrà tante virtú, non ultima quella di non titillare l’autocommiserazione dell’italiano quadratico medio, ma la sua candidatura mi sembra molto campata in aria, e ancora piú bizzarro mi sembra l’entusiasmo di massa che sta generando, basato solo - mi sembra - su qualche (bella, va detto) parola d’ordine. alcuni lo dicono papale papale: scalfarotto sarebbe solo un bravo parolaio, capace di presentare bene i soliti punti di programma che non sono altro che vaghe dichiarazioni d’intenti a cui nessuno potrebbe umanamente opporsi - e forse hanno anche ragione.
però ritengo che a questo punto la lettura del programma delle primarie di prodi sia assai istruttiva: per fortuna ce lo mette a disposizione one more blog in un post. trascrivo, per brevità, solo gli incisivi titoli dei punti del programma:
- ci sono anche gli altri
- europa, la nostra casa
- serenità e sicurezza
- far ripartire l’italia
- rimodellare le imprese
- la coesione sociale fattore di sviluppo
- liberare energie e risorse
- risanare i conti pubblici
- etica, equità e responsabilità
- per un’italia che guardi al futuro

(io, pur tappandomi il naso, alla fine mi sa che voto bertinotti - se mi sarà concesso di votare, dico).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. in puglia e in sicilia (almeno) la parola “cazzuto” significa “tosto, meritevole, impegnativo"; in piemonte (e nel resto del nord italia?) “cazzuto” significa invece “di poche pretese, alla buona, insignificante". ahimé, il de mauro dà ragione ai settentrionali.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

i vitelli d’oro. ieri sera il sodale mi raccontava che qualche anno fa in un quartiere di palermo alcuni abitanti avevano costruito una statua di padre pio a loro spese ma su suolo pubblico, ovviamente senza chiedere permesso. segue piccola discussione, ma ovviamente non e’ possibile abbattere una statua di padre pio, quindi il tutto viene lasciato cosi’. “e’ assurdo dare tutta quest’importanza ad una statua di padre pio, idolatria pura", dicevo a maxcar. “ma no, per loro quella statua e’ padre pio” mi ha risposto.
giustappunto, oggi repubblica riporta la storia di un centinaio di criminali (ma ufficialmente si chiamano “fedeli") di vicino crotone che hanno sequestrato per qualche ora un parroco pur di impedire il trasferimento di una statua (della madonna, in questo caso). ovviamente il trasferimento e’ rientrato. ma davvero la chiesa cattolica ha cosi’ perso ogni bussola teologica da non reprimere in alcun modo una forma di idolatria di questo tipo?
(ma i nostri fratelli embrioni no, quelli non si possono toccare).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. visto che il sito nulla dice a riguardo, vi chiedo: qualcuno sa se alle primarie dell’unione (notare che il sito e’ ancora, infelicemente, quello dell’ulivo) potranno votare anche i cittadini italiani residenti all’estero, che pure soddisfano le condizioni poste nell’art. 6.1 del regolamento? e’ possibile che un mese prima delle elezioni ancora non si sappia se ci saranno seggi all’estero o no?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
the beatles
di devendra banhart.

6/9/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

tutto, ma questo no. mi va bene che l’unità intervisti chiunque, persino che ci minuetti divertita: follini, tabacci, massimo fini, persino sgarbi. ma feltri no, feltri proprio non può essere rivalutato. a questo punto candidiamo per l’unione calderoli e facciamo prima.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. si può dire che la grande maggioranza dei post del blog di beppe grillo sono sommessi, ironici, pungenti e poco urlati come i servizi di striscia la notizia dei tempi d’oro?
(ma in effetti almeno le risate finte non ci sono, questo va ammesso).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

statistiche. a washington e dintorni 115 bambini ogni 10.000 muoiono entro il primo compleanno.
sono 46 a pechino e dintorni.
in centro italia sono 39.
(fonti: 1 e 2).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. scuola: 16enne lecchese “docente” di storia dell’arte
(scusate, ma questa è probabilmente la notizia piú stronza della pur gloriosa storia di repubblica.it, e va pubblicata per intero. leggete e imparate, o studenti di giornalismo: ha solo 16 anni e, contrariamente a tutti i suoi coetanei non si siede al banco per le lezioni, bensi’ sale in cattedra. un piccolo-grande genio di nome francesco guzzetti, un ragazzone alto piu’ di due metri con folta chioma castana e un luminoso sorriso. grande appassionato della storia dell’arte. residente a valmadrera (lecco) con i genitori frequenta il quarto anno al liceo classico ‘manzoni’ di lecco e sin dalla piu’ tenera eta’ si appassiona alla storia dell’arte tanto da essere ‘promosso’ docente per i suoi compagni. una passione ereditata dal nonno e che ha contagiato non solo papa’, mamma e la sorella di 25 anni che vive a milano, ma che sta trasmettendo proprio ai suoi compagni. “mio nonno - spiega - aveva in casa un centinaio di quadri e il mio primo contatto con l’arte risale alle elementari. avevo sei anni. fu quando la maestra ci disse di copiare ‘i girasoli’ di van gogh. non so cosa mi spinse ad innamorarmi di quelle opere e dell’impressionismo in genere. fu amore a prima vista". francesco, che potrebbe benissimo giocare a basket non ama lo sport, tanto che in educazione fisica ha solo un sei contro una media del 9. diventando grande si e’ iscritto al classico manzoni e, giunto al quarto anno, ha tenuto la “sua” prima lezione di storia dell’arte grazie alla professoressa silvia perossi che, sapendo di quella passione “mi propose di tenere una lezione l’ultimo giorno di scuola". in quell’occasione parlo’ ai compagni dei quadri della galleria borghese. nelle vesti di ‘docente’ non sfiguro’ e pote’ ripetere l’esperienza in altre occasione anche grazie all’interessamento dell’insegnante di storia e filosofia maria luisa montagna. l’anno scorso francesco ha puntato sugli asburgo e l’immagine del potere nell’arte, sul barocco (’uno dei periodi da me preferiti’). il sogno nel cassetto di francesco e’ quello di diventare un critico d’arte.)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
surfin’ atari
dei console.

5/9/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. fra qualche giorno nei dintorni di bari c’è un festival di due serate. la prima sera è dedicata ad una cover band di vasco rossi, per l’occasione sul palco con due “musicisti storici della band di vasco rossi"; la seconda sera c’è una cover band dei pooh. alla fine del festival sarà consegnato un premio per “la migliore esibizione live del festival".


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

emigranti nel 2005. p. è un’architetta. laureata a bari, qualche mese fa è finita a lavorare in uno studio di milano. 400 euro al mese per dieci ore di lavoro al giorno, sabato compreso. dopo sei mesi p. ha deciso di mollare tutto e di iniziare un dottorato di ricerca a barcellona.
m. è una programmatrice. a un certo punto ha mollato milano e ha seguito il suo ragazzo in un’altra città. anche nel suo settore in italia non c’è tantissimo lavoro. una decina di giorni passati a berlino l’hanno convinta che non solo esiste un modo di vivere diverso, ma che abbandonare l’italia è possibile. fra un po’ inizia a mettere da parte qualche soldo, quando può si trasferisce a berlino.
r. è una studentessa del dams ma da un anno è tornata a bari per fare la restauratrice. l’azienda per cui lavora ha grosse committenze, tra cui il teatro barese bruciato quattordici anni fa, e la assume come co.co.pro. per 550 euro al mese (all’inizio era una co.co.co. e lo stipendio era di 300 euro al mese). per otto ore al giorno, più i 180 km che r. deve fare ogni giorno per raggiungere il cantiere a cui è stata assegnata. anche r. è rimasta impressionata da dieci giorni appena passati a berlino: a dicembre si laureerà, dopo farà un salto nel buio e ci si trasferirà.
e. ha studiato restauro a roma. a un certo punto le commesse hanno iniziato a diventare sempre più rare e i pagamenti a diventare sempre più bassi e sempre più in ritardo. ha lasciato il restauro, si è data da fare, ha lavorato per un anno e mezzo come hostess dell’alitalia con contratti temporanei. a un certo punto i periodi di attività hanno iniziato a essere sempre più rari, e dopo quattro mesi che non veniva più chiamata a lavorare ha lasciato roma e un anno fa è partita per parigi. ha ottenuto il brevetto da hostess anche lì: ora lavora da sei mesi per air france.
a. è un’architetta. dopo il dottorato ha continuato a lavorare all’università: una borsa post-doc di 850 euro al mese per fare quarantacinque ore di lavoro a settimana, di cui una decina di didattica frontale. ora sembra che non le rinnoveranno la borsa che le scade alla fine dell’anno. a. aspetterà la fine della borsa e poi si trasferirà all’estero: le hanno proposto un lavoro a granada in uno studio, oppure a berlino all’università.
c. da tre anni non riesce a trovare alcun lavoro legato alla sua laurea in storia dell’arte. dopo l’inevitabile, inutile e imprecisato master ha lavorato per qualche mese come co.co.co. in un call center a 4 euro l’ora, poi è stata licenziata perché improvvisamente occorrevano meno lavoratori (e già che c’erano hanno ulteriormente ridotto lo stipendio a quelli che sono rimasti). al momento lei e il suo compagno stanno cercando di trasferirsi in germania meridionale.
g. è un informatico. ben prima di finire l’università ha iniziato a lavorare in proprio a milano. a un certo punto si è rotto le scatole dei milanesi, dei ritmi della città e degli affitti ridicolmente cari, ha caricato una macchina ed è partito alla ventura per berlino. da tre settimane vive lì e ne parla entusiasticamente.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. “olimpia ti amo", fa girare un camion per riconquistarla


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:>
so long, my ghost
dei book of daniel (qui su hello, surprise!)

4/9/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

tre storielle baresi. 1) qualche giorno fa devo pagare la tassa sui rifiuti ma non sono sicuro del suo importo. la riscossione è esternalizzata, affidata ad un’azienda privata che poi (trattenuto un lauto compenso) gira i soldi al comune. vado nella loro sede ma c’è una fila apocalittica: sono le 11, di lì ad un’ora chiuderanno, mi consegnano un numerino con su scritto a mano 127, stanno chiamando il 42 (quarantadue persone ricevute in due ore). esco dal palazzo e vado a telefonare al loro call center: tre numeri urbani più un centralino. due di questi numeri risultano disattivati, agli altri non risponde mai nessuno. la cosa mi sembra un perfetto caso di interruzione di pubblico servizio (ammesso che il reato esista anche per un servizio pubblico esternalizzato), quindi chiamo il 113 per denunciarlo. il 113 mi dice di rivolgermi ai vigili urbani. i vigili urbani sono empatici ma non hanno alcuna voglia di fare un salto nella sede dell’azienda di riscossione (che ospita anche il call center): dicono che ci penseranno loro a farmi parlare con qualcuno. passano quindi la telefonata ad un numero interno dell’azienda stessa; dopo un minuto d’attesa durante il quale nessuno ha risposto la linea cade.
2) in questi giorni a bari c’è un festival di musica che per essere totalmente gratis non è niente male (tra gli altri ci sono adrian sherwood, matmos, yuppie flu). il festival è opportunamente patrocinato dal comune di bari, che quindi ha preso visione del programma sin dall’inizio e sul suo sito presenta l’iniziativa così: “per tre notti, dal 2 al 4 settembre, la spiaggia di pane e pomodoro cambierà volto e si trasformerà in una discoteca sotto le stelle per ospitare grandi artisti […]". in programma, come annunciato su entrambi i siti, ci sono ogni sera dj set a partire dall’1 di notte. la prima sera verso l’1 arrivano delle pattuglie di polizia che, mandate dal questore su richiesta di alcuni onesti cittadini perbene, intimano di staccare subito l’amplificazione - e se la sera successiva la musica fosse di nuovo continuata oltre mezzanotte avrebbero provveduto loro ad “arrestare gli organizzatori” (sic).
3) sempre durante questo festival, uno degli sponsor è un vecchio e storico locale barese, che ha quindi ricevuto il diritto in esclusiva di allestire un proprio bancone per vendere da bere nella spianata dei concerti. la prima sera mentre si sta montando il bancone arriva un tizio che, incredulo della hybris di costoro, decreta che - se non si vogliono avere guai seri - per i tre giorni del festival nessuno dovrà vendere birra - a parte lui stesso, ovviamente, che si è all’uopo portato dietro un frigo pieno di lattine di peroni. né il bancone allestito dal locale storico né (ovviamente) il venditore di birra ambulante avevano del resto il permesso di vendere alcolici.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. due fratelli sacerdoti lasciano la chiesa per sposarsi (grazie a fio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. elton john: chiede cane pincher e macchina senza autista


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
gigantic
degli xiu xiu (?).
(qui su you ain’t no picasso).

2/9/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
pescara 18:19
arrivano i ladri e la rotonda scompare
completamente spoglia di tutte le sue piante: così è stata ritrovata venerdì mattina la nuova rotonda sul corso principale di pescara. progettata con la consulenza di un vivaista, la rotonda ospitava […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. hanno salvato pasqualina - cinque giorni in una buca - sondrio, fox-terrier cade nella tana di un tasso profonda 11 metri. vigili del fuoco e speleologi per aiutarla


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

ceci n’est pas un fotoblog. il palast der republik ha chiuso. rimarrà in piedi fino a dicembre, poi inizieranno a demolirlo per cancellare anche solo il ricordo di un’ideologia osteggiata, come un tempo fecero i talebani coi grandi buddha di bamiyan.
non ho mai bloggato le mie foto di viaggi - del resto sono un pessimo fotografo dotato di una digitale ancora peggiore del mio occhio - ma in suo onore (in loving memory, direi) ecco a voi - a grande richiesta - qualche immagine del berg, l’installazione che si è intrecciata con l’esterno e l’interno del palazzo.

entrati nell’edificio, la cosa che colpiva di più era l’immensità del luogo rispetto al suo essere rimasto completamente, assolutamente spoglio dopo la bonifica dell’amianto.

al primo sguardo, l’unico oggetto a riempire il vuoto era il berg, la montagna di tubi innocenti e cellulosa che già si vede nelle foto dell’esterno, la cui vetta principale aveva attraversato la facciata.

ovviamente, ceci n’est pas une montagne.

usciti dal palazzo, si scendeva e si rientrava nelle sue fondamenta, dove una montagna di domande costituiva le fondamenta della montagna (le montagne hanno fondamenta?).

a quel punto si risaliva al primo piano che era stato riempito con un bar, una sala cinematografica e parecchie sub-installazioni.

poi si poteva decidere se rimanere nell’edificio per assistere a degli spettacoli e/o dei film o uscire più prosaicamente per cenare. fuori dal palazzo c’era un buffet per cenare collettivamente alla luce del tramonto berlinese: al di là del dimenticabile menu la sensazione più strana era quella di mangiare sui gradini di un ex-parlamento.

la ragazza che nella foto a destra è in primo piano di spalle era la (bellissima) gestrice dell’ostello costruito all’interno della montagna esterna, quattro camere minuscole e minimali, con muri di cartone, con vista sulla piazza antistante.

quella pozza d’acqua che si intravede in basso nella foto a destra è la piscina dell’ostello. ovviamente ho provato a chiedere di prendere una stanza, ma altrettanto ovviamente di lì al giorno della chiusura le stanze erano tutte prenotate. andando via ho dato uno sguardo da fuori, e tutto era assolutamente trasparente alla vista - tanto la cellulosa che ricopriva le facce triangolari del berg quanto le pareti di cartone delle stanze dell’ostello. chissà come doveva essere dormirci. chissà come doveva essere farci sesso.

(ah, vogliate apprezzare che per l’occasione - e quindi in fin dei conti per voi - ho anche perso un’ora del mio tempo per aprire un account flickr).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. nelle centraline delle macchine c’è un impostazione che stacca momentaneamente l’aria condizionata quando il motore è in piena accelerazione, per non sottrargli potenza. sarebbe tanto chiedere una cosa del genere ai computer? sarebbe tanto sperare che il sistema operativo (tanto win quanto linux) interrompesse i compiti programmati (defrag, antivirus, manutenzione di sistema) mentre uno sta aprendo la sua trentasettesima tab di firefox?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. capri: minorenni lanciano bombe d’acqua, identificati (andrebbe precisato che le “bombe d’acqua” sono palloncini riempiti d’acqua: gavettoni, insomma).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi. la pace, la vita che ti sorride, la felicità (nel senso più ampio, più vasto del termine) che ti prende quando trovi una casa.
(a proposito: qualcuno è interessato ad un appartamento di due stanze vicino al centro di bari a 305€/mese?)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
i’m glad i hitched my apple wagon to your star
dei boy least likely to (secondo me vorrà dire qualcosa se io mi innamoro prevalentemente di canzoni infantili e piene di coretti color pastello - e quanto a infantilità e coretti pastello questa non ha niente da invidiare neanche a isotta isotta di pippo franco).

31/8/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. e visto che si parla di religione: provate a leggere questo articolo della wikipedia. a me fa paura. voglio dire, da un punto di vista europeo ho sempre pensato al creazionismo come una bizzarria folkloristica americana di cui non tenere troppo conto. già il fatto che venga insegnato a scuola fa drizzare qualche antenna, ma davvero mi spaventa che persino in un articolo della wikipedia si trovino queste risposte (abbastanza ridicole) ad obiezioni auto-evidenti che pure qualcuno (visto l’andazzo) si è sentito in dovere di formulare.
(giusto per dare l’idea: a “many aquatic ecosystems would have died off from a massive change in salinity” si risponde con “there would be different places of different salinities in the flood. fresh water can float on salt water for extended periods. many species can tolerate different salinities if they have time to acclimatize. and some intolerant species are likely the result of specialization which involves loss of genetic information").


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

2500 anni di storia della religione buttati nel cesso. salon segnala un imperdibile gruppo fondamentalista cristiano, i columbia christians for life, che avrebbe trovato inequivocabili somiglianze tra un feto alla sesta settimana e katrina ripreso dal satellite: l’evidente prova che l’uragano sia una punizione di dio per gli ospedali che praticano aborti in louisiana.

io mi chiedo solo cosa abbia questa gente di “cristiano". perché il loro dio non è quello del vangelo, è il dio del vecchio testamento, anzi del pentateuco. e neanche quello di isacco e giacobbe (che vivaddio si è salvato, alla fine): è quello del diluvio universale - la genesi risale almeno al 400 a.c., va ricordato.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. brasile, motel a luci rosse per cani (grazie a maxcar)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. i sudditi ricordano diana a kensington, carlo in vacanza


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
never be alone
dei simian remixati dai justice (che per inciso sarebbe un perfetto mix electro con la precedente canzone del giorno).

29/8/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. i contadini pugliesi protestano perché non c’è più mercato per i loro pomodori san marzano: ormai è più conveniente comprarli dalla cina, semilavorarli lì e infine portarli in italia che comprare i pomodori italiani. e giù contadini a fare blocchi stradali e politici ad arrovellarsi tra sovvenzioni e dazi anti-cinesi. ma come mai nessuno, dico nessuno, in questo momento propone la cosa più sensata (dal punto di vista ecologico quanto politico) per evitare questi paradossi, cioè tassare finalmente il kerosene per gli aerei?
(perché voi lo sapevate che il carburante aeronautico è per accordo internazionale detassato da sempre?)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

voyeurismo metropolitano. sono due i film che mi hanno davvero colpito, nella mia vita, più per la loro ambientazione che per i loro meriti puramente cinematografici (anche se in entrambi i casi si trattava di film variamente interessanti): la capagira e die stadt als beute.
la capagira forse qualcuno se lo ricorda: un lustro fa è stato un film sotterraneo di culto, un noir ambientato negli ambienti degradati della mala barese, con la particolarità di essere recitato integralmente in dialetto barese (molto, molto stretto, tanto che persino a bari è stato mostrato coi sottotitoli).
die stadt als beute invece è di quest’anno, e sarebbe difficile immaginarsi un film più diverso da la capagira - se non, appunto, il voyeurismo a cui entrambi i film invogliano, essendo ambientati e girati in quella stradina, in quel teatro, in quel negozio di fruttivendolo, in una stanza con vista su quel palazzo. insomma, per chi ama molto un quartiere (nello specifico, la metà più centrale di prenzlauerberg a berlino) un piacere per gli occhi, il piacere di un indovinello facile - e quel palo con quel tag dove l’ho visto? ah, sì, è dove prendo il tram tutte le mattine.
e per gli altri? beh, al di là del voyeurismo die stadt als beute è un film interessante. è interessante innanzitutto la sua riflessione metateatrale - o, se si preferisce, il suo giocare tra messa in scena teatrale e cinema come specchio della realtà. la cornice del film è semplice: un gruppetto di attori si incontra un sabato pomeriggio per preparare la messa in scena (al prater della volksbühne nella kastanienallee) di un’opera teatrale di rené polleschs, die stadt als beute appunto, presentata a berlino qualche anno fa. dopo di che le strade degli attori si dividono fino al lunedì mattina e tre registe seguono ognuna uno degli attori seguendo l’intreccio della loro vita normale col tema del pezzo teatrale. die stadt als beute, inteso come pezzo teatrale, per quelle poche battute che vengono evocate nel film sembra un testo radicale, una critica allo scempio modernista e capitalista che nell’ultimo decennio è stato fatto di berlino in generale e di mitte in particolare, e alla generazione dei nuovi ricchi che affollano la città. la visione che il film dà dei suoi attori alle prese (quasi in lotta) con la città è di una nuotata controcorrente, artisti come dropout di un mondo che comunque gira attorno ai soldi.
nel primo episodio, molto à la scorsese, un ragazzo di provincia gira per la città alla ricerca di un ragazzino affidatogli da sua madre per poter uscire con la propria ragazza. marlon passa tutta la notte vagando tra la feccia sotterranea di prenzlauerberg, fino a svegliarsi alla luce livida di un’alba sul ponte che porta a gesundbrunnen, abbandonato in una jaguar di cui non ricorda niente.
la seconda storia è molto più lynchana: è un trans, lizzy, che ruba un abito da sera e così vestito entra in un sex club di serie b. lì inizia a ubriacarsi con due attori porno, a parlare di niente e a sfregarcisi contro, fino a che per coprire i debiti appena fatti per coca e champagne lizzy è costretta dall’attore porno a ballare per lui.
il film finisce con la storia di ohboy, un begbie (o magari un vincent gallo) berlinese, stimato e adorato dal regista del pezzo nonostante (o proprio perché) lui se ne fotte del teatro come un genio proletario pasoliniano. ohboy vaga per la città, dialoga con un’ambulante di kreuzberg della sua somiglianza con iggy pop, finisce per buttarsi nella fontana nella corte al centro del palazzo sony di potsdamer platz (il palazzo che per tutto il pezzo teatrale era stato preso ad esempio negativo delle involuzioni di berlino), insensatamente come in un film di jarmusch - non a caso è l’episodio che mi ha lasciato più dubbioso.
e poi la musica: ah, la musica. naked lunch a parte, tutta roba berlinese più o meno electro o elettronica, in cui spiccano i kissogram (la canzone del giorno è sui titoli di testa e di coda), i miei amati jeans team e boy from brazil (che sarebbe l’ex (fugace) bassista degli stereo-total): fantastica. se sentita sotto le stelle nel cinema all’aria aperta sull’isola dei musei ti fa davvero pensare che il mondo finisca a potsdam.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
forsaken people come to me
dei kissogram (quanto di più depeche mode si possa trovare oggi a berlino, e forse in tutta europa - depeche mode inclusi).

28/8/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mio primo sussidiario situazionista. all’interno della mostra di street art backjumps, il cui centro principale è nella scuola di mariannenplatz a berlino, ci sono dei computer per dare uno sguardo a siti di graffitisti, raccolti nei bookmark.

ahiloro, il blogger italiano è sempre in agguato.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

un po’ di politica interna tedesca di cui fareste bene ad interessarvi. (perché fra poco diventerà il tema centrale del dibattito di politica fiscale anche in italia).
oggi, al gate in cui mi stavo apprestando a imbarcarmi su un volo di una compagnia ben più proletaria, la lufthansa mi ha comunque gentilmente concesso la lettura di un quotidiano a mia scelta. la scelta era tra frankurter allgemeine zeitung, die welt, berliner morgenpost e bz. praticamente solo la crema dei giornali tedeschi più conservatori. tse.
ma sto divagando. insomma, mi sono messo a leggere nevroticamente la faz, che del lotto dovrebbe essere il migliore (ma solo nel senso in cui in italia il giornale è meglio di libero) rodendomi il fegato. ad un certo punto incappo in un articolo entusiasta su una nuova proposta elettorale della coalizione conservatrice.
in due parole questi bei tomini (e più in particolare il loro candidato ministro all’economia, kirchhof), non paghi di aver proposto un abbassamento generico delle tasse con contestuale innalzamento dell’iva dal 16% al 20%, stanno anche per osare l’inosabile: l’introduzione di una flat-tax - vale a dire grosso modo la fine della germania come socialdemocrazia europea*. attenzione, perché questa misura (che in italia sarebbe vivaddio ancora anticostituzionale) è il nuovo miraggio di tutti gli economisti neoliberali cresciuti nell’era post-reaganiana, e ho forti timori che se ne inizierà a parlare presto anche da noi (e non solo nei circoli ultraliberisti di forza italia) - soprattutto se la cosa dovesse essere introdotta in germania.
per inciso, uno dei motivi per cui secondo me in italia se ne discute ancora poco è che nessun paese dell’europa occidentale (a parte alcune paradisi fiscali inglesi - come le isole del canale) adotta una flat-tax; mentre in germania nessuno si vergogna di prendere esplicitamente a modello i paesi dell’europa orientale - e per quanto mi riguarda questo è probabilmente l’unico aspetto positivo della vicenda.

* l’innalzamento del tasso di crescita del pil nazionale in seguito all’introduzione della flat-tax è un perfetto esempio di come sia fallace, anche da parte della sinistra riformista, adagiarsi sui criteri liberali per riconoscere la crescita di un paese. un paese in cui il pil cresce ma cresce anche l’indice di gini può davvero considerarsi un paese in progresso - o almeno, può considerarlo tale una forza che si dice di sinistra?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. training anti-gaffe per fidanzata principe william


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
modern girl
delle sleater kinney (che in effetti è una canzone che con le sleater kinney storiche non ha niente a che fare, e allora perché nonostante l’apostasia mi piace lo stesso?).

24/8/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. che berlino è un paradiso lo vedi dal fatto che nei vagoni della metro i monitor nazional-popolari alternano notizie di gossip e consigli discografici che annunciano che il cd della settimana è set yourself on fire degli stars, e che il concerto del mese di settembre è quello degli arcade fire con, appunto, gli stars come gruppo spalla.
e poi - e poi cerco di censurarmi, ma davvero non riesco a non pensare che berlino è un paradiso anche perché le bici le rubano piú delle moto.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

einstürzende altbauten. è il 1950, la repubblica democratica tedesca è nata da due anni, il regime ha bisogno di palazzi di rappresentanza nel vuoto lasciato a berlino dalle bombe alleate. il castello reale di fronte all´isola dei musei, già pericolante, viene abbattuto e l´area ottenuta viene destinata alle parate e alle manifestazioni di massa, in attesa di decidere una destinazione definitiva.
vent´anni dopo viene approvato il progetto per un grande palazzo che avrebbe formato un ideale complesso con la retrostante torre della televisione: il palast der republik, un immaginifico edificio di ferro e vetro brunito.

anzi: di ferro, vetro brunito e - ahimé - amianto. il palazzo viene completato nel 1975 e, almeno nelle intenzioni, oltre ad ospitare il parlamento rappresenta il lato piú umano, comunitario e idealistico del regime, che dimentica gli orrori della repressione poliziesca e dello spionaggio di massa e si ricollega agli ideali originari di uguaglianza e libertà socialista.
passano gli anni, la germania est si riunifica alla germania ovest (o forse ne viene annessa), e nel 1990 si capisce la gravità della contaminazione d´amianto. il palazzo viene chiuso, progressivamente completamente risanato - e alla fine si inizia discutere del che farne.
incredibilmente la proposta vincente è quella del suo abbattimento, e della successiva ricostruzione del vecchio palazzo reale, sulla base di considerazioni monetarie e storiche. una ricostruzione assurda dal punto di vista filologico, visto che del castello originario esistono giusto pochi metri cubi delle antiche fondamenta; assurda dal punto di vista artistico, perché il palast der republik rappresenta (assieme alla torre della televisione) la punta di diamante dell´architettura della germania est, mentre il castello reale era solo uno dei tantissimi castellozzi neoclassici prussiani ottocenteschi; assurda dal punto di vista politico, perché quella che si sta compiendo dal 1990 ad oggi è una progressiva damnatio memoriae della rdt, uno stato che non era solo regime (pessimo) ma anche nazione, come se cancellandone i simboli si potesse annullarne la memoria collettiva, si potesse fingere che un terzo dei tedeschi non abbia vissuto per quarant´anni con miti, cultura e simboli diversi da quelli della parte occidentale.
questa è l´ultima settimana di vita del palast der republik. decontaminato dall´amianto, l´edificio è ora pronto per la demolizione, che inizierà fra pochi giorni e sarà completata l´anno prossimo. gli ultimi giorni prima della chiusura vengono celebrati con la costruzione di una strana appendice a forma di montagna (quella roba bianca nella foto a fianco) e una marea di installazioni, performance e mostre, oltre che con la possibilità di compiere dei giri guidati per il palazzo.
con un colpo di genio tipicamente berlinese è stato creato anche un micro-ostello, il gasthof bergkristall: quattro stanze all´interno della montagna al modico prezzo di 30€/notte (se usate come singola) o 40€/notte (doppia).
in una città che si espande a ritmo incredibile, e in cui ogni anno si vedono nuove spettacolari estensioni architettoniche, il palast der republik è una delle poche architetture che fra poco saranno perse per sempre. berlino non è mai stata piena di italiani come questa estate: se qualcuno mi legge, il consiglio è di approfittarne finché ancora si può. io ci vado stasera, 6€ per la visita e una serata culinaria ("freitagsküche - di mercoledì la cucina del venerdì") e per un film e per una performance che non si capisce bene che sia, ma alla fine non è quello il punto.
magari qualcuno di voi ci viene.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la frenesia dei media italiani. spiegata a parole e a fumetti.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

di scienza e affidabilità dei giornali italiani. avete presente il teorema di fermat? è una famosa proposizione matematica la cui validità era stata asserita oltre tre secoli fa da un matematico francese minore, pierre de fermat. costui dopo aver formulato la sua tesi aggiungeva: “dispongo di una meravigliosa dimostrazione di questo teorema, che non può essere contenuta nel margine troppo stretto della pagina". ora, per secoli innumerevoli matematici hanno cercato una dimostrazione del teorema, e quando questa è stata effettivamente trovata nel 1995 (ad opera di un matematico inglese) si è rivelata una roba lunga duecento pagine, e complicata oltre ogni dire: di certo non sarebbe entrata nel margine di un libro, ma probabilmente neanche nella testa di fermat. da allora c´è chi afferma che esista una prova piú semplice, alla portata della mente matematica sempliciotta di fermat, e chi invece immagina che la storia del margine fosse tutto un bluff, o addirittura uno scherzo. fatto sta che, per quanto mi risulti, il teorema di fermat è uno dei due soli teoremi (l´altro è quello dei quattro colori) di cui si continui massicciamente a cercare una dimostrazione alternativa e piú semplice.
l´annuncio che questa cosa sarebbe riuscita ad un russo, certo aleksander ilin dell´università di omsk; come in altri casi analoghi pompati dai media, la soluzione sarebbe già stata pubblicata, in questo caso sulla novaya gazeta, che però nonostante la mia inesistente conoscenza del russo sembra tutt´altro che una rivista scientifica. addirittura ilin, che secondo repubblica arebbe professore di matematica applicata all´università di omsk, non risulta affatto nella pagina della facoltà. la cosa è sospetta ma - mi sono detto - diamogli ancora una chance. così mi sono messo a googlare e ho trovato che mentre in italia la notizia è menzionata da una caterva di siti (tra cui il prestigioso portale di san marco in lamis (fg)), ma da nessun sito straniero, sia pure la sputtanatissima pravda, sia pure il giornale parrocchiale di großesarschingen: nessuno.
ora, d´accordo che i giornali italiani sono boccaloni e poco attenti alla scienza seria, ma qui ci dev´essere qualcos´altro sotto; per esempio un lancio di un´agenzia italiana in vena di scherzi. qualcuno ne sa qualcosa?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
hell’s dark hall
degli zephyrs (che non ho ancora capito se mi ricorda piú i codeine o invece i red house painters. in ogni caso, il mio primo rimpianto di benicassim).

19/8/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

se solo mondo oltro si occupasse anche di musica tedesca. una cantante delle no angels (le lollipops tedesche) e una tizia di deutschland sucht den superstar (l´operazione trionfo tedesca) sono fidanzate. la bild zeitung pubblica una fondamentale intervista all´ex-fidanzato della seconda. titolo: “ihr ex jammert: wir «hatten doch so großartigen sex!»” (il suo ex piagnucola: «eppure facevamo davvero un gran sesso!»).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi pop.

(posterone pubblicato nelle pagine centrale di bravo, l´equivalente tedesco di top girl - grazie a maria)

(via totentanz)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. qualcuno mi spieghi il senso di questo. se il marchio è taroccato, come fa un´acquirente a saperlo? se uno compra un´etto di parmigiano cosa dovrebbe fare, un´analisi chimica per scoprire se è stato prodotto in emilia o non piuttosto in cina?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

du hast ja keine ahnung, wie schön du bist, berlin. sono di nuovo in germania, sei mesi dopo la mia ultima visita. il mio corpo e il mio cuore si ritemprano, e passo il tempo ad assaporare ogni odore e ogni luce come un innamorato, come se a berlino ci fossi per la prima volta.
- appena arrivato in aeroporto vedo una mamma turca che si affanna a far salire un enorme passeggino sull´autobus e corro in suo aiuto tra grandi sorrisi. lei alla fine biascica un grazie e se ne va veloce al suo posto. io mi sento un´eroe del multiculturalismo e della multietnicità, e un po´ ci rimango male che lei non mi abbia sorriso di rimando. ci metto circa un minuto ad abbandonare la mentalità italiana per cui un qualsiasi piccolo piacere fatto ad un immigrato è un atto talmente inaspettato e fuori del comune da meritare ringraziamenti e inchini per ore. qui una donna turca in difficoltà la si aiuta come se fosse una donna tedesca, o italiana, o americana, e non ci si sente eroi per questo. credo sia un buon punto per tentare di allontanarsi dalla correttezza politica pelosa.
- ieri girovagando per kreuzberg ho trovato nella adalbertstraße un kinderzoo: una manciata di recinti con qualche cavallino, un asino, qualche pecora, una mezza dozzina di capre e una decina di oche. il tutto ad ingresso libero, in uno spiazzo lasciato libero dall´abbattimento di un palazzo, qualche anno fa, con qualche sparuto bambino iperfricchettone (come si traduce il tedesco “bio” in italiano?) ad accarezzare gli animali, circondato dai palazzi, fra turchi e trentenni nullafacenti che passano in bici mangiucchiando un döner. con tutto lo sforzo di questo mondo, non riesco ad immaginare una scena piú intimamente berlinese di questa.
- la germania è impazzita per quella roba cattolica a colonia. non lo avrei mai immaginato. devo seriamente riconsiderare il mio giudizio sulla serietà dei media tedeschi.
- qui impazza la campagna elettorale. le strade sono piene dei tipici cartelli 70 x 100 cm appesi ai pali della luce. nel resto della città non so, ma almeno la parte sud-est ce ne sono parecchi dell´mlpd, il partito marxista-leninista. il migliore ha un enorme scritta “vertrauen ist gut. kontrolle ist besser” (la fiducia è buona. il controllo è meglio), e dietro una grande faccia di lenin. nel 2005.
- continuando il giro per kreuzberg con lupo siamo finiti in un sushi-bar dalle parti del landwehrkanal. sei maki, due nigiri, una zuppa di miso e due birre mangiate all´aperto mi sono costati 8,40€, esattamente un terzo di quello che la stessa quantità mi era costata tre settimane fa in un giappo dietro piazza s. giovanni a roma. poi ci si stupisce quando i tedeschi decidono di lasciar perdere le vacanze in italia - per paura degli attentati, come no.
- in un´estate in cui berlino è piena di turisti italiani come non mai, l´offerta culturale di agosto è singolarmente povera. alla fine l´unica cosa interessante sembra una mostra sugli ultimi 100 anni di arte ebraica in israele. sono combattuto tra la curiosità artistica e disagio politico (la mostra sembra pesantemente appoggiata dalle istituzioni israeliane, a partire dall´ambasciata a berlino). alla fine credo che ci andrò.
- mi ero dimenticato come può essere bello vagare di notte da una kneipe all´altra per prenzlauerberg. vista la densità, però, il rischio di bere una birra piú del necessario è davvero forte.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. gmg: papa attraversa colonia a bordo di un catamarano


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
the forest
dei cure (purché ci sia erlend occhialone a ballarla sulla spiaggia di fronte a me).

13/8/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

una band di idioti. abbandonati gli ascolti sperimentali (ahem) della terza giornata, stasera si torna all’ordine. e ordine vuol dire ordine: due concertini minori in apertura, e poi tutta la serata di fronte al palco principale.
si inizia con la metà finale dei maxïmo park: sarà che sono arrivato troppo tardi per l’unica loro canzone che davvero mi piaccia, sarà che col passare degli anni trovo sempre più insopportabile l’estasi euforica degli inglesi di fronte ad ogni loro nuovo gruppetto poco più che mediocre, ma me la sono spassata assai poco. tanto più che il live mi è sembrato grosso modo una copia conforme del disco. dispiace mettere in dubbio, una volta tanto, la Sua autorità, ma davvero non ci vedo neanche una qualsivoglia ombra degli smiths.
dopo di loro, veloce puntata sul palco del sr. chinarro, presentati sul giornaletto del festival come dei belle and sebastian spagnoli. in fondo, sostanzialmente inutili. pare abbiano dedicato una canzone al primo fiber morto in campeggio nell’undecennale storia del festival, la sera prima, ma io non ero ancora arrivato, quindi anche questo loro lato umano me lo sono perso. uno di quei gruppi, a conti fatti, che hanno probabilmente avuto un gran ruolo nello spazzare via la merda post-grunge nella seconda metà anni ‘90, ma che oggi non sono chissà più quanto significativi.
dopo di loro potrei scegliere se andare a vedere i wedding present o controllare un po’ la mail. il ricordo di una giapponese entusiasta che undici anni fa mi ha strillato e calpestato i piedi per un’ora ad un concerto dei wedding present a reading ancora mi tormenta, quindi lascio perdere. in fin dei conti il primo concerto che davvero mi interessava in serata era quello degli hot hot heat.
mi sposto verso il palco principale e mi stendo sul prato. che dire? le loro cose che avevo ascoltato finora erano assai indie, saltellanti e, al limite, mi ricordavano i beat happening (a pensarci bene, non so neanche perché). dal vivo, invece, sono assai più chitarristici e ballabili, persino easy a tratti, e in effetti non sfigurano sul palcone. suonano un’ora ma non mi lasciano moltissimi ricordi - a parte la capigliatura da simply red del cantante, una bella cover di just dei radiohead e la finale goodnight goodnight, già finita in numerosi miei nastroni - matrimoniali e no.
dopo gli hot hot heat una parte dei presenti (pazzi!) scappa su un palco secondario ad ascoltare daniel johnston (la giusta pena per la loro hybris sarà che daniel johnston, pur presente dietro le quinte, si rifiuterà di suonare - “tiene los nervios", è la dichiarazione ufficiale), mentre io rimango ad aspettare il concerto di nick cave and the bad seeds.
faccia cattiva e gomiti alti pronti ad attaccare gli zigomi di chi mi stesse davanti riesco ad arrivare in quarta o quinta fila. non avrei sperato in tanto. nick cave sale sul palco in gran forma, in giacca nera e camicia bianca, spiritato come non mai, e attacca a pestare. strano, io me l’immaginavo un vecchietto in carrozzella che sgrana rosari e ricorda i bei tempi, e invece salta e urla e rotea gambe e fa cadere aste del microfono come non faceva neanche nei birthday party. d’accordo, ha i capelli tinti: ma glielo si può perdonare, no? tanto più che ha il buon senso di saltare a piè pari tutto la sua discografia più recente (vale a dire gli infami the boatman’s call, nocturama e quell’altro di cui non voglio pronunciare neanche il nome) e concentrarsi sulle cose che contano, qualcosa dall’ultimo doppio (non 50 special, per fortuna) e parecchio da the murder ballads e let love in - tra cui una incredibile stagger lee che sarà durata almeno dieci minuti. sul palco ci sono tre inquietanti coristi gospel che però fortunatamente non disturbano più di tanto, e compariranno solo sul finale, in there she goes, my beautiful world - che, va ammesso, dal vivo ha molto più un suo perché che su disco, lancinante e dilatata com’è. ritorna sul palco per un inconsueto bis, e tutti si aspettano where the wild roses grow, ma non ci sono né kylie (ovviamente) né blixa, e quindi ripiega su the mercy seat, per la gioia degli astanti. bel concerto, forse corto - non più di un’ora - ma occorre lasciar posto ai buzzurri.
perché rimango al concerto degli oasis?, mi chiederete, e anzi, perché faccio il possibile per rimanere ben davanti? in realtà non lo so bene. so che gli oasis, undici anni fa, per me hanno rappresentato il primo gruppo che ho scoperto da solo, prima ancora che mi aiutasse a farlo planet rock. so che definitely maybe e (what’s the story) morning glory? li ho ballati quasi pezzo per pezzo, quando ancora andavo a scuola; anzi, è sulle canzoni di quei dischi che ho iniziato in assoluto a ballare. solo che ora gli oasis sono oggettivamente impresentabili, trasformati nella parodia di sé a molto meno di 40 anni. il paradosso sta tutto nell’immagine di noel gallagher, che non compone più una canzone buona da dieci anni ma si porta dietro sul palco 7 (sette) chitarre. il concerto si apre con l’ultimo singolo, o qualcosa del genere. una canzone tutt’altro che memorabile, ma che non evita di trascinare nell’entusiasmo tutta l’immensa folla presente (mutatis mutandis, fanatici come i fan dei cure, solo con quindici anni di meno). il pogo (o saltellìo, o come altro si può definirlo) è così intenso che dopo neanche trenta secondi devo scappare via. è il delirio quando, come terza canzone, arriva (what’s the story) morning glory?. la gente urla, salta, le inglesi salgono sulle spalle dei loro amici, gli stranieri devono essere davvero pochi, soprattutto nelle prime file, gli oasis sono - pur senza parlare - incredibilmente scostanti e molesti alla vista. il tipico stile che liam ha di cantare - piegato in avanti, con le mani unite dietro e con la bocca in basso rispetto al microfono - dopo un po’ diventa un tic immensamente fastidioso. eppure - eppure gli oasis ogni tanto sanno ancora cantare grandi canzoni, magniloquenti eppure trascinanti. è ovvio, è banale, eppure champagne supernova fa ancora adesso la sua porca figura, e rock’n'roll star (dedicata a robin cook, morto il giorno prima) ancor di più. finalone per una strana cover di my generation, piuttosto tirata e riuscita.
dopo di loro salgono sul palco i kasabian, come teorici headliner della serata (ma si è detto come il concetto di headliner fosse fallace a benicassim). tom meighan è vestito da guru di una setta orientale, con un lungo camicione bianco senza bottoni e i capelli al vento. su disco i kasabian mi erano sembrati molto elettronici, con canzoni che sembravano quelle che i music avrebbero dovuto fare se non si fossero persi per strada (e quindi, alla fin fine è sempre a primal scream e stone roses che si risale); e invece in effetti il concerto è più che altro rock vecchia maniera, à la oasis appunto - tanto che ad un certo punto una canzone viene dedicata ai fratelli gallagher, che vengono tosto inquadrati dietro il palco (certe cose neanche a buona domenica succedono) tutti compiaciuti. chiudono finalmente con club foot, l’unico pezzo a darmi il senso della loro (presunta) grandezza.
finisce il concerto e un’arena da 30.000 persone si svuota in due minuti. oddio. gli lcd soundsystem non li vuole vedere proprio nessuno? alla fine non sarà così tragica, ma davvero non c’è confronto con la presenza ai concerti dei gruppi inglesi. james murphy sale sul palco vestito con una maglietta bianca (ben aderente per mostrare bene il suo ventre tonico) appena più elegante di quella del cantante dei !!! e seguito da tre persone, bassista tastierista e batterista. james murphy stesso si limiterà a cantare, e saltuariamente a suonare campanacci e picchiare scriteriatamente tom tom. il concerto si apre con una beat connection da favola. oltre agli arrangiamenti anche i testi cambiano, e qualcuno del giornale del festival si perita di controllare che in daft punk is playing in my house il testo è in effetti completamente nuovo; e in generale, i pezzi sono forse accelerati ma un po’ meno nervosi e groovy così che su disco, e si finisce per saltare e dimenarsi, sì, ma un po’ meno di quanto non si fosse fatto la sera prima coi !!!. fanno eccezione la punkettona movement e soprattutto tribulations, semplicemente eccezionale. finalone su yeah, con i due o tremila presenti in totale delirio, a saltare e dimenarsi in un’arena forse un po’ troppo grande per il loro standard. gran concerto, comunque.
si rimane qualche ora ancora, a urlare ossessivamente yeah yeah yeah yeah yeah yeah yeah yeah yeah e a tentare di ballucchiare nel tendone in cui c’è la serata monotematica dfa (prima i black dice a fare una strana sorta di electropunk con tastiera, moog e theremin, e poi delia & gavin, due pazzi hippy impegnati per tre quarti d’ora a fare drones con una tastiera e un moog e due ventilatori a sparargli i capelli indietro e lo sguardo perso verso l’orizzonte), ma il festival sta evidentemente finendo. si ascolta la musica ad occhi chiusi, un po’ perché fa fico farlo e un po’ perché davvero si è quasi addormentati, si comprano le ultime birre e gli ultimi panini in offerta, si tracanna orrido liquore al cranberry (finito quello di mela) e si pensa che sì, fra due giorni si sarà via.
ancora un micro-post sulla festa dance in spiaggia e poi se dio vuole avrò finito coi post su benicassim 2005.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la poesia della settimana. qui questa ed altre elegie:
mi hai detto ke mi amavi e ke per te ero la sola
poi ti ho trovato ke lumavi mia cugina!
e ho capito ke avevo preso una sola!!!


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

sempre il solito giochino. qualche giorno fa nel tendone della telefonica a benicassim la coautrice ed io abbiamo ascoltato un pezzo, una strana nenia elettronica e strumentale, che ognuno dei due era sicuro di conoscere. saranno mica i röyksopp, mi fa lei? naaa, ribatto io, sono sicuro che la versione non strumentale ha su la voce lamentosa di thom yorke.
insomma, si torna ognuno nella propria casetta, e stamattina lei mi dice che finalmente ha capito, è proprio un remix di triumphant dei röyksopp. e, quasi contemporaneamente, anche io sono quasi sicuro di avere avuto l’illuminazione: è proprio la versione strumentale di a wolf at the door dei radiohead.
non è che abbiamo ragione entrambi?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. bimba di due anni scala la vetta più alta d’inghilterra
(i genitori, che hanno organizzato la scalata, […] si sarebbero aspettati di doverla portare in braccio almeno per qualche tratto. invece, elisha ha mosso i suoi piccoli passi fin sulla cima dello scafell pike, 978 metri sopra il livello del mare. […] “avevamo tanti biscotti al cioccolato con noi, e questo ha reso contenta la bambina", hanno raccontato i genitori di elisha […].)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

esportare la democrazia. nei giorni in cui ero a valencia in spagna è montato un immenso casino politico e mediatico perché, se ho capito bene, c’è stata una strana morte durante un interrogatorio della guardia civil; e la cosa, invece di essere insabbiata, stranamente* è andata avanti e si è cercato di fare un po’ di chiarezza. insomma, sono venuti fuori altri casi simili - e forse altre morti poco accidentali, testimonianze di guardia-civilisti torturatori, i responsabili della prima morte sono stati subito sospesi. tutto questo, lo ripeto, interpretando maccheronicamente i titoli di spagnolo che leggevo; ma la verità non dovrebbe essere troppo lontana da quello che racconto.
non so, a me dà una certa sensazione di stupore pensare che uno stato sia effettivamente in grado di tutelare dagli abusi dei propri ufficiali - sia pure, la tutela, limitata ai propri cittadini. boh, sarà che uno nel frattempo si è abituato a storie come questa.

* rileggendo, ho come il timore che la stranezza sia tale solo agli occhi di un italiano che ha osservato genova nel 2001 da vicino.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. le case editrici hanno avuto la meglio: da oggi il google print library project perde una gamba e, forse, un po’ muore.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. ci sono i cani killer. ci sono i motoscafi killer. suppongo ci sia anche l’afa killer. e allora perché mai i giornali non sono coerenti, per una volta, e non parlano di crocefissi killer?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

“no influence from asia argento, but lots from rinko kawauchi". il solito, geniale momus sulla rinascita della moda goth. ma la frase migliore è, indiscutibilmente: “apollo not dionysus, marx not spengler, gandhi not jesus!”


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
tribulations
degli lcd soundsystem.

12/8/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il problema di un matematico. il problema di un matematico non è, come forse avrete immaginato, l’etna o il traffico, ma piuttosto la continua necessità di una programmazione - dirò di più, di una politica: sulle prime la cosa è divertente, alle lunghe diventa pallosa ed estenuante, ve lo assicuro.
insomma, la mia politica per benicassim era la seguente, mutuata dal purtroppo mortale bombolo: ho pagato e voglio ascolta’ - il che voleva dire, papale papale: fanculo i concerti dei gruppetti fichi che comunque vedrei sotto casa a due lire, concentriamoci sui megagruppi di cui pur me ne fotte poco, ma che mai più potrò vedere in concerti così economici. è questo il peccato originale che mi ha portato a vedere la seconda sera i cure e l’ultima gli oasis, ahimè: e ora posso anche pentirmene, ma in quel momento ero certo della scelta. invece, la terza sera del festival il palco principale presentava una scaletta così inguardabile - keane e lemonheads, nell’ordine - che oppormicivisi era un punto d’onore, e dunque la mia politica è andata a farsi fottere, per una volta.
il pomeriggio inizia* alle 18:00 con il concerto di devendra banhart - pardon: avrebbe dovuto iniziare. in realtà il piano mio e della sodale era di sorbirci il suo concerto sorbendoci simultaneamente, seduti sotto il palco, un bel litrozzo di gazpacho (di quello sincero) con relativa baguette**, ma la security non è dello stesso avviso (un litro di gazpacho, benché travasato in un bicchierone di plastica, era evidentemente un proiettile troppo pericoloso), quindi fanculo al signor cocorosie, rimango sotto il sole a fare scarpetta sotto gli occhi attoniti dei presenti, ascoltando comunque un concerto dai suoni che sembravano assai più rocchettari che su disco.
subito dopo di lui i kings of convenience, piazzati in maniera assai discutibile in un palco piccino e alle sei e mezza di pomeriggio - ma il tendone è comunque pienissimo. questioni logistiche a parte, che dire? fantastici. li adoro. erlend øye è più bello del solito, e la mia eterosessualità vacilla - ma si riassesta tosto quando, a fine concerto, lui annuncia di essersi dotato, una settimana prima, per la prima volta, di lenti a contatto. niente più occhialoni, dunque e ahimé. per la cronaca, è stata la versione ridotta del concerto del tour della scorsa estate, con in più misread e un inedito non male, e in meno la big band (a metà concerto sono saliti sul palco solo una viola e un curioso basso acustico). come al solito, delirio finale su i’d rather dance with you (io ci riprovo un’ultima volta: erlend, should you ever bump into this blog, listen to me: please please please, release a remix - any remix - of i’d rather dance with you).
finito il loro concerto vado a vedere gli xiu xiu. pochi minuti, ché ho altro in programma: ma abbastanza per decidere di andarli a vedere sul serio, quando mai dovessero passare dalle mie parti con un concerto serio. ah, per la cronaca caralee mcelroy, la sig.na xiu xiu, è a pari merito con la chitarrista dei polyphonic spree (chi mi aiuta a trovare il suo nome?) la donna più innamorevole salita su un palco di benicassim.
il mio primo obiettivo grosso, in serata, è ascoltare i raveonettes sul palco principale. la sorpresa è vedere che di fronte al migliaio di presenti non ci sono solo i due raveonettes ufficiali ma un intero gruppo; e forse, bisogna ammettere, è la cosa più sensata. lui è nervoso e cool, lei è una bambolona giunonica avvolta in un vestito celeste da maestra dell’oklahoma anni ‘50. è chiaro che ormai hanno scelto un sound, retronuevo anzichenò, e ci livellano su tutti pezzi, vecchi e nuovi. è un po’ un peccato, perché se il nuovo disco fatto di pezzi da girl-band anni ‘60 virato garage è piacevole, i vecchi pezzi con tanto feedback e tanto twee ci piacevano ancora di più; e invece sentir suonare attack of the ghost riders e let’s rave on esattamente come ode to l.a. un po’ fa male al cuore - tanto più che così ballare diventa davvero difficile. peccato.
finiti i raveonettes, scappo ad un palco secondario e faccio in tempo a beccarmi gli ultimi dieci minuti di mouse on mars, anche loro moltiplicati per l’occasione; ma sono giusto pochi minuti. l’obiettivo principale è arrivare a essere molto davanti per il concerto dei !!!, e ci riuscirò - ah!, se ci riuscirò. in effetti finisco in terza fila, giusto di fronte al microfono; e ne vale la pena. nic offer sale sul palco in perfetta tenuta da venditore di polpi barese, maglietta rosa con paillettes, ventrozza di birra ben evidente, calzoncini blu da mare e mocassini di pelle ben consunti. un dio. il concerto fila come l’olio e io abbandono tutti i dubbi che avevo su louden up now: rispetto al disco, il concerto è tutta un’altra cosa. veloce, tirato, incredibilmente groovy, molto più funk e molto meno punk, si balla dal primo all’ultimo momento; e la canzone del giorno è davvero un inno generazionale, ancorché demente. e quando dico inno generazionale voglio dire che nel recinto del festival un solo grido è risuonato dall’1 alle 6 del mattino di quel giorno: tuwru-thu-thu-thu! tuwru-thu-thu-thu-thu! tuwru-thu-thu-thu! tuwru-thu-thu-thu-thu! (o almeno, io l’ho fatto risuonare).
finiti i !!! mi tolgo la maglietta, la bagno, riprendo fiato, me la rimetto addosso, cerco di riassettarmi, e vado - ingenuo! - a sentire i jeans team. invece di asciugarsi, la maglietta si riempie di nuovo sudore: i jeans team dal vivo sono assai meno glitch che su disco, molto più disco, e la fine del loro concerto scuote ben bene in vista dell’ultimo appuntamento davvero atteso della serata.
i robocop kraus salgono sul palco vestiti come i kraftwerk di die mensch-maschine virati grigio. partono piano, ma poi accelerano. partono impacciati, ma poi si sciolgono. partono robotici, ma poi si trasformano sempre più nella riedizione dei talking heads in cui l’elettronica è ferma all’os/2 1.0. partono sostenuti solo da poche decine di persone, ma poi nell’ovvio finale di fake boys (qui nell’ascii disko remix) il tendone quasi crolla dalla gente che salta. grandissimi, anche se ancora poco conosciuti. thomas lang si muove a scatti, poga a scatti, fa stage-diving a scatti, e a un certo punto finisce per scavalcare le transenne e inoltrarsi nel pubblico come due giorni prima aveva fatto il tamburino dei polyphonic spree. a noi piace pensarli ancora camminare sempre dritti, sempre avanti, e magari un giorno incontrarsi, piacersi e iniziare una fantastica storia d’amore electro-hippy.
l’errore della serata è di non accontentarmi del passaggio !!! -> jeans team -> robocop kraus ma di voler strafare e andare a sentire la fine dei dinosaur jr.; che con tutto l’amore dovuto a j mascis, in confronto fanno davvero la figuraccia dei matusa alternativi. che peccato; per fortuna che, col liquore di mela già entrato in circolo, di loro ricordo davvero poco. cercherò di rivederli in un altro stato mentale, magari.

* a dire il vero il pomeriggio era già iniziato con la partita di beneficenza per la oxfam tra squadra degli artisti e squadra della stampa (chissà perché nel resto del mondo nessuno dice “nazionale” ma solo “squadra"?), in un tremendo solleone dell’una di pomeriggio. visto anche il livello tecnico-tattico dell’incontro non ne ho particolari ricordi, se non che la birra vi era venduta a 1€/mezza pinta e che inclusa nel biglietto c’era anche un’abbondante razione di paella alla valenciana, ma che la mia proverbiale inappetenza mi ha impedito di nutrirmi con più di un sei-settecento grammi del piatto suddetto. sapete, il caldo estivo.
** il piatto indie dell’estate, ascoltatemi!


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. bari nella seconda decade di agosto non è mai stata piena come quest’anno.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. circa quindici anni fa tele+ riuscì a comprare i diritti di tutti i tornei dell’atp. dopo poco tempo tele+ diventò una pay tv e la mia diventò l’ultima generazione di italiani ad avere una conoscenza di massima del tennis. il calcio, invece, continuò a rimanere in chiaro - per un suo presunto ruolo nell’identità culturale nazionale.
cosa sarebbe successo se invece tele+ si fosse presa il calcio e l’italia tutta si occupasse solo di tennis? sarebbe un posto migliore?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
me and giuliani down the school yard (a true story)
dei !!!.

6/8/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

quant’è poco indie l’espressione “oh my gosh"? ho sempre frequentato poco i giri dark, e ne so ancor meno del fanatismo che gira attorno ai cure. mi ha fatto quindi una certa impressione, ieri sera, vedere trenta dark occupare militarmente l’accesso (ancora sbarrato) al palco principale per il concerto dei cure che non sarebbe iniziato prima di quattro ore. il sole battente. i dark quarantenni. i cure ormai bolliti. la ressa ai cancelli senza per altro la concorrenza di alcuno se non gli altri ventinove compagni di fan-club. il tutto mi ha fatto una tristezza infinita.
ieri sera a benicassim alle 8 era in programma il concerto dei kills. ci vado come un bimbo goloso, ma è una triste delusione. lei è bellissima, lui è sufficientemente cooool, ma il concerto proprio non funziona. lei si muove nevroticamente sul palco come un’attrice di terz’ordine, la batteria elettronica è troppo minimale, le canzoni del nuovo disco sono quelle che sono; o forse, semplicemente, due chitarre non bastano a riempire un palco - alla fine ricordano piú i d.a.f. che i velvet underground. e poi non hanno fatto neanche wait, vergogna.
dopo di loro scappo verso il palco principale per dare uno sguardo agli athlete. mal me ne incoglie: sono teribbili. un gruppo pop tremendamente sdolcinato, con testi tutti amorecentrici, suoni tutti pulitini, pubblico tutto di inglesine perbenine in delirio. da paura.
scappo quindi a dare uno sguardo a solex per una mezzoretta. purtroppo non si trattava di solex ma di solex - e chi se lo aspettava? comunque è stato un concerto piacevole - ma con un tempo di sopportazione di circa dieci minuti. loro sono in quattro, fanno una roba a metà fra sperimentazione free-jazz ed elettronica - o al limite un punto d’incontro tra frank zappa e il reverendo lovejoy quando tenta di suonare il tema della stangata. però divertenti.
di corsa verso il palco verde in tempo per mangiucchiare prima dell’inizio del concerto degli yo la tengo - personalmente, una delle cose piú attese di questo festival. invece il concerto è ambiguo. loro sono bravi, le canzoni sono carismatiche, però - cazzo! - qualcuno abbia finalmente il coraggio di dir loro che non possono sempre bisbigliare. il loro ultimo disco mi era sembrato stranamente sottoamplificato, ma pensavo ad un difetto del mio stereo; ma quando lasciano un amplificazione da radiolone in un palco da trentamila persone c’è qualcosa che non va. non esagero: mentre i miei vicini parlavano non riuscivo a sentire le canzoni. poi per fortuna ad un certo punto si decidono ad attaccare lo spinotto e tutto va in ordine. poco da dire, bel concerto, essenzialmente incentrato sugli ultimi due dischi - immancabile autumn sweater a parte, ma niente di davvero trascinante. e anche loro hanno consapevolmente evitato di farmi let’s save tony orlando’s house, stronzi.
dopo di loro i cure. i cure. bah. i cure. credo che nella vita ognuno debba vederli dal vivo almeno una volta: che dire?, io per fortuna ieri sera mi sono tolto il pensiero.
il gruppo di richiamo dance della serata dovevano essere i basement jaxx. ora, qui qualcosa non funziona: io ero sicurissimo che le ultime cose loro che avevo ascoltato, tre o quattro anni fa, fossero una specie di tech-house facilotta ma piacevole. invece sul palco sale un chitarrista vestito come gli eagles, un percussionista cubano e due donnoni a forma di coriste rythm’n'blues (una vestita da tina turner in vestito da sposa - ma piú attillata -, l’altra da madre di famiglia andata a fare aerobica, e iniziano a cantare canzoni pazzesche. sul serio: immaginate una canzone dance cafona cafona cafona, e non riuscirete a immaginare il livello dei basement jaxx. anche qui, diecimila inglesi in delirio*, e dopo tre canzoni (una delle quali ha come ritornello un tremendo e odiatissimo “oh my gosh!") non ce la faccio piú e vado via.
prima di andare a dormire, ancora solo un set di elettronica minimale di terrestre, un messicano armato di solo powerbook che tentava di aggirarsi dalle parti di fourtet. niente di pazzesco, ma una buon’ora di chill out.
scappo ché fra poco ho xiu xiu e raveonettes.

* qui occorrerebbe davvero che qualcuno rifletta sul paradosso di un festival in spagna, sedicente internazionale, in cui gli artisti ringraziano dicenco “muchas gracias", ma in cui è chiaro che in alcuni concerti (basement jaxx, appunto, ma anche altri) il pubblico contiene inglesi al 95% (mi tengo basso). per adesso si riesce ancora ad avere un buon equilibrio: quando sul palco principale c’è caciara brit basta scappare sugli altri palchi, ma temo non sfuggirà agli organizzatori che per loro sarebbe mlto piú redditizio organizzare un intero festival a dimensione di inglese. speriamo che accada il piú tardi possibile.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
little eyes
degli yo la tengo.

5/8/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. gelati: coldiretti, quello di capra è la novità del 2005 (grazie a fio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

qualcuno salvi benicassim dagli inglesi! eccomi in spagna, bloggo da un tendone del fib grazie ad una connessione internet gratuita offerta da telefónica (un bell’applauso per la parola “gratuita"!) in una pausa fra il concerto di un gruppo francese (che il sodale preannunciava come i nuovi serge gainsbourg ma che a me sono parsi piú i dirotta su cuba francesi) e i kills in programma fra un’ora. benicassim è infestata di inglesi (si dice 7000 su forse 10000 campeggiatori), è terribile, qualcuno intervenga!, sono tutti pallidi e sguaiati e grassocci e tiratissimi come andassero ad un club fighetto di ibiza. non sarò io a fare l’indiesnob, ma davvero qui qualcuno ha frainteso lo spirito del festival; accanto a me una ragazzoccia che sembra del fan club inglese di dj francesco sta chattando (7 (sette) finestre di msn messenger, con trenta faccine per frase, e - quel che è peggio - in comic sans) col ragazzo che sta al computer alla sua sinistra.
va detto che benicassim è un posto orrendo, una cattolica con molto piú cemento e con un mare piú sporco, ma in compenso tutto è molto economico (un litro di heineken a 5€ dentro il recinto del festival, e ci si lamenta perché in paese si trova la stessa quantità persino a 3€) ed efficiente, il festival funziona piuttosto bene e il clima è straordinariamente libero e amichevole, niente risse e nessun approccio sgradevole a ragazzi o ragazze; persino il clima è caldo ma molto migliore dell’afa di roma o di milano, in questi giorni.
il festival è iniziato ieri, e oggi si è già abbastanza sconvolti. a differenza dei grandi festival inglesi, qui tutto è piú fluido, si inizia ad orari piú umani (ieri sera alle 20) e si finisce quando si vuole, all’alba o anche dopo; il concetto di “headliner” perde dunque abbastanza significato, visto che si va avanti all’infinito e nessun gruppo puó andare avanti con la musica quanto gli pare.
ieri sera ho iniziato coi deluxe, degli spagnoli davvero pessimi, una specie di pop che vorrebbe essere indipendente ma solo perché non incide per una major; il suono oscillava dalle parti degli ultimi perturbazione, ma l’apoteosi di pubblico rimandava ai subsonica. da dimenticare, comunque.
poi i posies; ricordavo di loro giusto qualche canzoncina anni ‘90, e lì sono rimasti, dei succedanei dei pixies che ahiloro non hanno mai azzeccato la canzone della vita (e il look non li aiuta). invecchiati, qualcuno imbolsito, qualcun altro con una faccia scavatissima, l’unico punto un po’ divertente del concerto è stato quando hanno improvvisato una versione di wonderwall con pitch a +20% (sembrava la famosa versione accelerata della terra dei cachi). che tristezza invecchiare male.
dopo di loro i polyphonic spree. una rivelazione assoluta. davvero. andateli a vedere, costi quel che costi. su disco fanno una roba incasinatissima, barocca e un po’ à la spiritualized; ma dal vivo spaccano sul serio. salgono sul palco vestiti da hippie quali sono (a proposito: hippie in spagnolo si dice “jipi"), con delle assurde tuniche turchesi con delle onde rosse su; e sono in 23 (ventitre), salvo manager e passanti casuali gentilmente invitati a suonare con loro di tanto in tanto. due o tre chitarre, una intera sezione di fiati (incluso il corno), un’arpa, otto corist*, insomma un delirio: ma un delirio piacevole. il primo pezzo, che è poi la canzone del giorno, dura forse venti minuti, ma sempre trascinante e delirante, mai dilatata o peggio ancora sfilacciata: bellissima. continueranno così per un’ora e mezza, con un pubblico di fan in delirio (davvero, non immaginavo fossero così popolari) intenti a cantare a squarciagola i loro testi (per altro vergognosamente e figli-dei-florealmente banali e buonisti).
finiscono i polyphonic spree e attaccano i tears, vale a dire il gruppo della storica riunione, dopo dieci anni, di butler e anderson dei suede. butler e anderson. anderson e butler. una lacrimuccia scende sulla mia faccia al solo pensare a quello che i suede hanno significato per me a metà anni ‘90. purtroppo i tears non valgono nemmeno un decimo di quello che rappresentavano i suede. salgono sul palco vestiti come degli strokes di periferia e attaccano con un guitar pop inglesino assolutamente dimenticabile, che sembra preso di peso da uno degli ultimi dischi degli oasis (e ho detto tutto). certo, nel concerto ogni tanto brilla la voce e la chitarra che furono, ma sono lampi fuggenti. avessero fatto almeno qualche loro vecchia canzone, chessò, so young, si sarebbero comunque meritati uno stentato cinqueppiú; ma invece niente, ed è evidente che sono fieri della loro nuova creatura. e allora andate affanculo.
l’ultimo gruppo della serata erano gli underworld. lo ammetto: non li ascoltavo davvero da otto anni, ma mi hanno sconcertato. non amo la tech-house, non amo particolarmente ballare unz-unz, non era solo l’attesa di born slippy (se la sono tolta davanti dopo due soli pezzi - ma che versione!): è semplicemente che hanno fatto un gran set. è complicato spiegare come e perché, e forse ha molto a che fare con le sensazioni del momento; ma ballare rez in mezzo a quindicimila fibers in delirio è stata l’emozione piú forte della giornata.
si chiude col dj set d(egl)i optimo djs: routine electro, anche divertente tenuto conto della sua funzione dichiarata (far arrivare svegli alle 6 di mattina qualche miglaio di persone distrutte dall’ora e mezza degli underworld), ma banalotta. tre canzoni dei depeche mode in poco piú di un’ora sono davvero troppe, e i citazionismi piú o meno vintage (paint it black, la versione originale di tainted love, atomic dei blondie) un po’ scontati. in piú, la versione remixata unz-unz di stand by me era da denuncia, e be my baby messa come lento (in versione originale e integrale!) non la sentivo dalle feste di diciott’anni dei miei compagni di liceo. insomma, abbastanza dimenticabile. stasera in compenso ci sono i basement jaxx, e spero non rimpiangerò di aver preferito yo la tengo e cure a fischerspooner e four tet.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
it’s the sun
dei polyphonic spree.

28/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi. dovrei scrivere squillanti post di arrivederci, ché domani si parte ad orari antelucani per roma e di lì per valencia e di lì per benicassim; gli è però che in questo momento sono troppo distrutto da afa, tedio, impazienza per poter pensare a qualcosa di interessante da scrivere. quindi lascio perdere: buone vacanze a tutti, io ritornerò da queste parti probabilmente non prima di fine agosto, ma chissà.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
joe le taxi
degli stereo-total.

26/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

tre pensieri sparsi sull’omicidio dell’elettricista brasiliano a londra. 1) è interessante dal punto di vista teorico: non è più la vita di un kamikaze contro quella di 50 passanti (troppo facile decidere), ma la vita di quello che potrebbe essere un kamikaze - diciamo: 1/3 di possibilità che lo sia. anzi, chi lo sa se la probabilità è proprio di 1/3? magari è più facile immaginare la probabilità che la persona sia un kamikaze come una variabile aleatoria con valori compresi tra 0 e 1. secondo me ci si potrebbe tirare fuori una tesi di laurea in teoria dei giochi.
2) c’era un film brasiliano semi-underground di qualche anno fa, central do brasil. a un certo punto un ragazzino scippava un turista in una stazione e gli rubava un walkman; subito scattava la caccia tra i binari, sino a che il bambino non veniva raggiunto dai poliziotti e freddato con qualche colpo di pistola, nonostante porgesse loro terrorizzato il walkman. a quei tempi (una manciata d’anni fa) la scena sembrava la perfetta descrizione della barbarie civile in atto in brasile.
3) la polizia di londra, se non altro, ha avuto il coraggio di ammettere di aver sbagliato. dice che a londra sono stati istruiti dai loro colleghi israeliani, che da anni fermano a quel modo quelli che stanno per farsi saltare in aria. non so, sarò pessimista e dietrologo, ma ho come la sensazione che magari non tutte le (decine di? centinaia di?) presunti kamikaze in israele stessero davvero per farsi saltare in aria, proprio come il tizio brasiliano; e che, a differenza del tizio brasiliano, stranamente la cosa non sia mai venuta fuori.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

uno dei pochi motivi per cui mi piacerebbe vivere in inghilterra. tento una risposta tardiva ad un thread iniziato la settimana scorsa nei commenti ad un post sul vicino di casa rat race. in due parole: c’è un commentatore, cristian, che prima dice che il terrorismo potrebbe avere radici nelle disuguaglianze economiche mondiali, ma (posizione a mio parere questa sì sinceramente anticristiana, a almeno esplicita) che redistribuire le ricchezze al mondo influirebbe sulle vite di tutti noi occidentali in un modo tanto brutale da lasciarci preferire asserragliarci in un enorme fort apache; poi, in un post successivo, cristian cambia posizione e aggiunge:
nessuno ha mai pensato che forse, dico forse, a sta gente non gliene frega niente dei soldi o dell’uguaglianza sociale ma ci vogliono fare la pelle perchè veramente sono fanatici? non dico che lo siano i capi, per carità il buon osama sa fare i suoi conti e di maometto non gliene importa più di quanto a me importa di cristo, ma la massa si convince facilmente che il simpatico libriccino del profeta va preso alla lettera; sbaglierò, ma non sono così sicuro che se gli vogliamo bene ce ne vorranno anche loro, gente che ha mentalità così arcaiche e ristrette, che tratta le donne alla stregua di serve e che non ti lascia portare una catenella con la croce al collo non è in grado di capire che forse il libriccino non va proprio seguito in tutto e per tutto.
“ci vogliono fare la pelle".
“la massa si convince facilmente che il simpatico libriccino del profeta va preso alla lettera".
“gente che ha mentalità così arcaiche e ristrette, che tratta le donne alla stregua di serve".
una nota blogger e mia corrispondente qualche settimana fa mi scriveva in una mail che secondo lei “buona parte degli immigrati è pericolosa".
a me fa paura che si sia giunti a questo. tre anni e mezzo fa il primo articolo della fallaci sul corriere aveva sollevato un coro di pernacchie*,
mentre ora l’italia sembra piena di tanti cuccioli fallaciani dalla reazione isterica e criptoleghista. per questo mi fanno paura tutti i crociati vari (da pera a socci, passando ovviamente per tutta la lega vera e propria) che per guadagnare due voti spargono odio etnico e religioso ad un popolo che purtroppo non chiede altro, come pusher che regalano eroina per fidelizzare la clientela.
a me sembra che il problema di tutta quest’isterizzazione degli ultimi due anni in occidente, o almeno in italia, sia che i media ci hanno spacciato una visione del mondo arabo (o musulmano, ma tanto non cambia niente, no?) che non si può definire minoritaria, ma che di certo non è l’unica. sarebbe come se in egitto mostrassero documentari sui fanatici incappucciati delle confraternite che fanno le processioni estive o sulle bigotte in piena estasi isterico-mistica che leccano i pavimenti o credono di veder le madonne muoversi, nei paesini italiani, e lo spacciassero per il cristianesimo, o per il mondo occidentale.
quando la propaganda riesce ad instillarci il messaggio che il nemico è un tutt’uno compatto e bestiale, in quel momento il regime ha già vinto, mi sembra. invece basta leggere lia, basta leggere i blog arabi che lei linka, basta leggere persino i blog iracheni favorevoli all’intervento americano nel loro paese che linka camillo, per rendersi conto di quanto questa sia un’assurdità.
io negli ultimi cinque anni ho conosciuto decine di arabi (per lo più marocchini, algerini e siriani; in gran parte musulmani, qualcuno
era copto) e non uno mostrava alcun sintomo di odio anti-occidentale generalizzato e fanatico; tutti erano, questo sì, estremamente incazzati per la situazione in palestina (più di quanto, credo, io non sarei incazzato se, chessò, la turchia occupasse militarmente la bulgaria) e dal 2003 per la situazione in iraq; molti erano, ahimé, fermamente convinti che fossero stati la cia e il mossad ad organizzare l’11 settembre; ma nessuno di loro era meno che amichevole, pronto alla discussione, tutt’altro che misogino - e in effetti alcuni degli arabi di cui sopra erano donne, alcune in minigonna, altre estremamente religiose e con il velo; alcuni/e erano degli sciupafemmine/sciupamaschi, altri/e erano chiusi e timidi; alcuni/e erano stronzi/e, altri/e ottime persone. dice: ma erano accademici. e che, gli accademici non sono persone come tutte le altre? anzi: non sono proprio gli accademici quelli che, grazie alla bossi-fini, hanno in proporzione più difficoltà a venire in italia a dare una bella scossa alle culture di entrambi?

certe volte mi scopro con raccapriccio a pensare che forse all’italia sia mancato una fase colonialista seria: perché dal colonialismo si passa al post-colonialismo, e durante il post-colonialismo il paese si riempie di immigrati, e avere accanto nella fila al supermercato persone diverse per origine o religione diventa talmente ovvio** che non è neanche più possibile istigare improvvisamente alle crociate o alla cacciata dei mori. certo, il bnp; certo, le pen; ma chiediamoci davvero, nel 2005, se abbiano più seguito in francia e inghilterra le loro idee o non piuttosto, in italia, quelle paraleghiste (a prescindere dal fatto che la lega alle elezioni prenda meno del psdi dei bei tempi). chiediamoci davvero perché solo in italia la fallaci (o un suo omologo) abbiano un seguito di massa, persino in una elite culturale (non sono ironico) come quella dei blogger. chissà se in inghilterra un blogger potrebbe mai sentire la necessità di scrivere quanto ho scritto io quissù.
(poi per fortuna mi ricordo che la germania ha avuto un colonialismo ridicolo quasi quanto quello italiano, eppure quasi il 10% della sua popolazione è di origine turca o curda, e quindi non occorre essere passati dai massacri nei territori d’oltremare per essere, oggi, capaci di non indignarsi per la semplice presenza di gente diversa - quindi strana - sul nostro prezioso territorio).

* anche a destra. ricordo a chi se lo fosse dimenticato che il foglio, proprio il foglio che ormai è più fallaciano della fallaci, tre anni e mezzo fa era stato l’unico giornale in italia, insieme al manifesto, ad essere querelato per il titolone-risposta “fuck you, oriana".
** ovvio non vuol dire che non ci sia intolleranza. anche l’intolleranza diventa ovvia. quello che manca, credo, è lo stupore primordiale del contatto con l’altro, l’isteria che prende il bimbo quando all’asilo per la prima volta la maestra gli dice che, a differenza che a casa sua, lì non è il capo del mondo, ma deve convivere con gli altri sulla base di princìpi generali.

ps visto che non sapevo come celebrare la notizia altrove, e visto che solo l’unità le ha dato un certo risalto nei giorni degli attentati in egitto, lo segnalo qui: cesare lodeserto, direttore del cpt di san foca (vicino lecce) è stato condannato a sedici mesi di galera per sequestro di persona, abuso dei mezzi di correzione, violenza privata e minacce. ovviamente tutto questo a danno dei reclusi del cpt.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. musica: subsonica live allo stadio comunale di latina


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. turisti svizzeri rubano in negozio di intimo nel nuorese


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
take me out
dei kidz bop (via inkiostro).

25/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. c’è questa storiella su un blog americano comparsa - guarda un po’ - su repubblica.it, piena di cazzate come al solito. già ne parlano i maestrini, per altro, ironizzando giustamente su un articolo che definisce “blog più letto al mondo” (nel titolo in prima pagina, ora modificato) quello di cui nel corso dell’articolo si dice: “solo 2.000 [altri blog] registrano più visite del suo". in realtà basta poco per ritrovare l’articolo originario da cui repubblica.it ha scopiazzato: ecco qui.
according to technorati, which ranks blogs based on “net attention,” or the number of people who are linking to them, ms. klein’s blog has a rank of 2,132, meaning that of the world’s more than 13 million blogs, there are only 2,000 or so with more inbound links than hers.
ecco, questa frase diventa per repubblica
secondo technorati, che compila la classifica dei blog in base al loro richiamo, il diario online di stephanie si trova al 2.132.mo posto. ciò significa che degli oltre 13 milioni di siti nella blogosfera, solo 2.000 registrano più visite del suo.
vale a dire che della frase inglese hanno avuto l’abilità di cambiare esattamente due cose: proprio quelle che hanno reso una cazzata la frase.
un attimo: da dove ho preso la frase inglese? ah, ecco: da qui. cercate di leggere l’articolo del nyt: quello di repubblica non è altro che una sintesi tirata via, e ovviamente senza alcuna citazione della fonte originale. ora, come a molte altre cose in italia, ormai ci siamo del tutto abituati a questa pratica malsana; anzi, in questo caso il mio pensiero automatico è stato addirittura di rallegrarmi perché almeno l’articolo italiano non era firmato (o magari era di ezio mauro).
ma davvero non c’è alcunché non solo di anti-etico ma addirittura di illegale nel rimaneggiare come repubblica fa articoli abbondantemente coperti da copyright per trattarli come “notizie di dominio pubblico"?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
torino 14:43
moncalieri: pescigatto impediscono record di canottaggio po
sembrava quasi fatta per la squadra di canottaggio del cus di torino: il record di 34′32″ per il tragitto da moncalieri a torino sembrava a portata di mano. invece ci si è messo un […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. dr. psycho mi segnala in un commento l’ultima immonda proposta leghista: interrompere il finanziamento pubblico all’ictp di trieste per evitare di insegnare “la fisica nucleare ai musulmani". chiunque abbia mai avuto un minimo - ma proprio un minimo - a che fare con l’università e la ricerca troverà certo l’episodio talmente incommentabile che non perdo tempo a commentarlo - vale magari giusto la pena di precisare che in italia l’ictp è l’istituto di punta, insieme (correggetemi se sbaglio) con la normale di pisa e l’infn di frascati. non ho potuto tuttavia fare a meno di pensarci quando ieri, viaggiando in treno, ho scoperto da una locandina appesa l’istituzione di un numero verde (800901010), gestito dal ministero delle pari opportunità, a cui possono rivolgersi gli immigrati che credono di essere vittime di discriminazione razziale. bella iniziativa. sarebbe interessante vedere cosa succederebbe se tutti gli studenti musulmani dell’ictp vi si rivolgessero.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. ruba barca sul lago di lecco per andare in… bangladesh
(perché i puntini di sospensione sì e il punto esclamativo no? eh? ci stava male, a fine frase, un bel punto esclamativo?)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

come nanni moretti col pallone! ieri sera ero a torino porta nuova, stavo salendo sul treno quando arrivano una mamma con un bambino di sette anni impossibilmente tedioso. la madre consegna al cuccettista i biglietti mentre gli altoparlanti annunciano che il treno è in partenza. il bambino va nel panico e inizia urlare nevroticamente “mamma, sbrigati! mamma, il treno parte! mamma, sbrigati! mamma, perdiamo il treno! mamma, sbrigati! mamma, il treno parte!” [continua ad libitum] e mi guarda. io non resisto - lo so, non si fa, è crudele, ma davvero non riesco a resistere - e gli bisbiglio: “eh sì, secondo me il treno lo perdete". lui mi guarda ancora, inebetito. peccato, non ha pianto.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
mozzarella swastikas
di adam green.

22/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 22.7.05 - grazie a fabrizio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la mia profonda e ragionata analisi della situazione. posso dirlo? io inizio lentamente a cacarmi sotto - proprio per l’apparente amatorialità degli attentatori. e “business as usual” un par di palle: se fossi a londra cercherei di andarmene il prima possibile.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. l’articolo di repubblica è pietosamente impreciso come al solito, ma la notizia non l’ho trovata altrove e quindi mi tocca citare loro: a torino è passata una delibera per la concessione del voto alle elezioni di circoscrizione agli “agli immigrati regolari da almeno sei anni". a tutti gli immigrati? solo ai comunitari? occorre essere residenti? repubblica si guarda bene dal fornire più dettagli, e scusate ma le cose cambierebbero molto: in germania, per esempio, sono decenni che i cittadini ue residenti da più di 3 (tre) mesi possono votare alle comunali. ad ogni modo, è comunque un segnale importante, e ovviamente quei porci della lega sono già sul piede di guerra. sarebbe tanto aspettarsi una dichiarazione d’appoggio da parte di prodi o magari persino di piero “sarebbe errata la decisione di chiudere i cpt” fassino? fra tre mesi si vota per le primarie: non sarebbe anche ora di dire una volta per tutte, definitivamente, se gli immigrati potranno avervi elettorato attivo e passivo (io mi auguro di sì, com’è ovvio).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oddio, e se poi pensano che l’abbia fatto per far contento fabrizio? da oggi è grosso modo ufficiale: da ottobre torno a lavorare in germania.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. uso molto raramente i mezzi pubblici, solitamente mi sposto in bicicletta. questa settimana invece sto pendolando tra l’hinterland torinese e il politecnico in treno, un interessante esperimento sociologico con un unico chiaro risultato: non ho visto nessuno interessarsi al sudoku, in alcun modo, quale che fosse il giornale letto. un grande complotto?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
no fun
dei vitalic (si adattano sorprendemente bene alle stradine piemontesi di notte).

20/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

e d’altra parte, tutti quelli finanziati dalla marina americana durante la guerra del vietnam? e insomma, come dicevo qui sotto sono ad un convegno a torino. un megaconvegno, per la precisione, di quelli (abbastanza rari in europa) da oltre 200 partecipanti, un casino generalizzato in cui si parla di tutto, dalla topologia applicata all’analisi non lineare astratta fino all’implementazione di nuovi metodi per la tac. abbastanza straniante, per chi come me è abituato a stare sempre nel proprio confortevole metro quadro di matematica.
il convegno è dedicato ad un certo camillo possio, che prima di arrivare qui ignoravo completamente. invece pare che sia al contempo un eroe locale torinese ed anche uno dei fondatori dell’aeroelasticità. ci pensavo nel leggere questo post di psycho, pensando a dove sia il confine tra etica e ricerca. di possio non sono riuscito a scoprire granché neanche su internet, se non che:
nacque a torino il 30 - 10 - 1913 e morì ivi, sotto l’ultimo bombardamento aereo della guerra 1940-’45, il 5 - 4 - 1945. si laureò a torino in ingegneria industriale nel 1936 e aeronautica nel ‘37, allievo del panetti e di c. ferrari. assistente e libero docente di aerodinamica al politecnico di torino. morì, assieme con la madre, nell’ultima incursione aerea su torino dell’ultima guerra. era uno dei più promettenti cultori italiani di aerodinamica, e aveva mostrato di sapersi ben servire di mezzi matematicamente elevati per raggiungere risultati di effettivo interesse tecnico. lasciò una ventina di lavori nella sua specialità.
ora, da un lato a sentire un paio di conferenze in questi giorni mi sono fatto l’idea che questo tizio abbia scritto lavori davvero di fondamentale importanza in ambito aerodinamico. d’altro canto, mi sembra abbastanza evidente che un ingegnere aerodinamico attivo tra fine anni ‘30 e inizio anni ‘40, beh, come minimo dovesse aver lavorato ad applicazioni militari di grande importanza per il regime - voglio dire, non c’era solo von neumann, no?
e poi di nuovo mi dico che i regimi passano, le guerre finiscono, ma i suoi studi sono poi serviti anche dopo (e in alcuni casi sono ancora attuali, a distanza di sessant’anni) per lo sviluppo dell’aeronautica civile.
ogni tanto penso che il lavoro di un filosofo della scienza, o peggio ancora di uno studioso di etica, sia davvero un casino.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. in questa faccenda dei tre vice di fini cacciati a calci per avergli parlato alle spalle il primo commento che mi viene in mente è: che antiquati, com’è passé sparlare riuniti in un bar come congiurati ottocenteschi: non sarebbe stato elegante un bel post in un blog? ma lasciamo perdere.
la questione che invece mi sembra davvero incredibile è che un presidente di partito possa permettersi, senza riunioni di alcun comitato centrale (oddio, chissà come si chiama il comitato centrale in an) di decidere monocraticamente chi gli deve stare attorno e chi no - o addirittura se la carica di vicepresidente possa o no rimanere scoperta. voglio dire, tutto sto casino per esportare la democrazia e poi davvero lo stato italiano finanzia partiti senza uno straccio di condizione sulla loro democraticità interna?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. iguana inseguito e catturato lungo il fiume magra


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. motori: la bella zdenka ’sogna’ la formula uno


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

windows è il male. uso windows pochino, essenzialmente per il p2p e quando ho bisogno assoluto di un sistema che parta in due minuti invece dei tre buoni del mio linux sovraccarico. da qualche tempo la schermata blu della morte, che in tanti anni non avevo (miracolosamente) mai visto ha cominciato a presentarsi puntuale ad ogni spegnimento - e, peggio ancora, qualche volta anche durante le sessioni di lavoro, facendomi ovviamente perdere dati e quant’altro*.
ciononostante, continuavo ad avere un certo qual apprezzamento per un paio di piccole virtù di win, per esempio il fatto di poterlo attaccare ad un videoproiettore anche a computer già acceso; in un convegno in cui i relatori ruotano come elettroni non ci si può permettere di perdere neanche quei tre minuti all’avvio di linux.
insomma, ieri salgo sul palco tranquillo e a computer già acceso. attacco il videoproiettore, e non succede niente: nonostante le innumerevoli prove fatte, il sistema decide inopinatamente di non mandare alcun segnale in uscita. io inizio a sacramentare come homer (il chair mi aveva già dato la parola, certo) e pigio tasti a caso: all’improvviso la. schermata. blu. della. morte. di. fronte. a. 30. persone. nel. pubblico.
(poi ce l’ho fatta, ho rebootato tutto e dopo quattro minuti ero lì a mostrare la mia presentazione in beamer-latex, ma dico: quattro minuti. neanche nell’avanspettacolo di una volta erano così abili a tenere a bada una folla inferocita).

* all’interno di questo “quant’altro” c’è un mirabolante post sul concerto dei liars di sabato sera a bari, post perso dopo essere stato finito e quando mancavano dieci secondi alla sua pubblicazione in rete. bill un giorno me la pagherà, ma nel frattempo vi invito a leggere il post di batteria ricaricabile sullo stesso tema. non è la stessa cosa, il post non è bello come il mio, ma il ragazzo secondo me ha stoffa e magari un giorno si farà.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
everybody sings
dei supersystem.

17/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. papa: suona pianoforte e pranza con card. poletto


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. furto a milano al ristorante di vieri e brocchi


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. furto a milano al ristorante di vieri e brocchi


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 17.7.05 - grazie a fabrizio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
we fenced our gardens with the bones of our own
dei liars.

15/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

l’ameno giochino. era da tanti mesi che mi trattenevo, ma questo caso è troppo eclatante: cerca anche tu le 5 piccole differenze tra let the cool goddess rush away dei clap your hands say yeah e stop whispering dei radiohead!


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

sympathy for the matarrese. è meraviglioso: come il diavolo nella canzone dei rolling stones, ogni volta che a bari c’è qualche orrore ci si può scommettere: i matarrese sono in mezzo. sono tra quelli che hanno costruito punta perotti; sono quelli che hanno costruito il nuovo cpt di bari. non è stata quindi una particolare sorpresa scoprire, oggi che se a bari non esiste ancora un’ikea è per colpa di chi? indovinate? dei ricorsi presentati dall’impresa edile di matarrese.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. roma moda: “seduzioni” della marini in boudoir di lusso


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
sharm el sheikh, 12:34
gara di castelli di sabbia: vince darth vader
la gara di castelli di sabbia di sharm el sheikh e’ ormai una tradizione giunta alla quinta edizione. quest’anno l’ambito trofeo se l’e’ […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. è evidente che sempre di più per le bombe di londra si prospetta un retroscena à la denti bianchi di zadie smith (nello specifico, l’escalation di fondamentalismo di millat iqbal a fine anni ‘80) fatto di immigrati di seconda generazione che non sopportano il posto in cui i loro genitori li hanno fatti nascere. solo che a me denti bianchi ha fatto orrendamente cacare.
nei dialoghi in società è opportuno che tralasci i miei giudizi e lo rispolveri mostrandomi un capace conoscitore delle dinamiche anglo-pachistane?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

e che chezzo! mi sono reso conto che portare una maglietta con l’effigie di oronzo canà stampata su ti attira molti, molti più commenti e sguardi adoranti che, chessò, portare al guinzaglio un cucciolo di husky.
(devo appurare se sia ancora più seducente che portarsi dietro un bimbetto in carrozzino).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. bari da una settimana o due è ricoperta di scritte (essenzialmente sui manifesti pubblicitari) che chiedono “hai letto la bibbia oggi?". e basta.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
deleted scenes
dei piano magic (la canzone è sostanzialmente una merda, ma quell’intro, quell’intro… oh, a me ricorda da pazzi la sigla di supercar).

13/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. va ad intervistare zola, giornalista azzannato dal cane
([…] il giornalista ha riportato ferite di poco conto ed e’ stato subito dimesso. zola, subito riconosciuto dagli astanti e dal personale medico e infermieristico, ha lasciato l’ospedale solo dopo aver firmato numerosi autografi.)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

una piccola storia ignobile. c’è questo direttore del personale della volkswagen, peter hartz, stimato e riverito da tutti, uomo d’azienda ma anche socialdemocratico. un socialdemocratico come non ne fanno più? no, anzi, un socialdemocratico come prima non ce n’erano, e come purtroppo ora ce ne sono sin troppi, a sud come a nord delle alpi. un velardi tedesco, va.
insomma, questo signore fa il direttore del personale della volkswagen e tra i suoi compiti ha quello di chiudere contratti: ma l’azienda ha una lunga storia di sindacalismo tosto, e non è così facile strappare buoni accordi. allora il buon peter ha un’idea geniale: gli incontri preliminari coi rappresentanti delle parti sociali non li fa in sede, ma organizzando viaggetti qui e là, in modo da poter offrire ai suoi interlocutori cene lussuose, prostitute e mazzette. in questo modo gli interlocutori cedono e lui può strappare contratti favorevoli all’azienda, tagliando le spese, migliorando i conti ed ergendosi ad artefice dell’ascesa della volkswagen negli ultimi anni.
in questo modo si fa notare e, tra le altre cose, gli viene offerto di stilare un enorme piano di tagli allo stato sociale tedesco. lui non si fa pregare e (ottimamente retribuito dal governo federale per la consulenza) ci si mette d’impegno, tirando fuori un progetto chiamato come lui, hartz iv, che rappresenta il cuore socioeconomico dell’agenda 2010, un insieme di linee guida che secondo il governo schröder dovrebbero rilanciare la germania.
spiegare brevemente il piano è complicato e ci pensa già bene questo articolo della wikipedia, in inglese, ma non sono troppo lontano dal vero se sintetizzo il tutto in “andate a laura’, barbùn!". i sussidi di disoccupazione esistenti secondo hartz dovrebbero drasticamente tagliati, parzialmente negati agli immigrati (anche se hanno regolarmente pagato i contributi sociali negli ultimi anni) e a chi, pur disoccupato, ha soldi propri depositati in banca e/o un coniuge che lavora; tra le altre cose i disoccupati sono obbligati ad accettare qualsiasi lavoro, anche non nel proprio campo, e con paghe arbitrariamente basse, con effetti facilmente immaginabili sulla marginalizzazione degli strati sociali più deboli e un ulteriore impoverimento per gli abitanti dell’ex-germania est.
insomma, l’obiettivo di mille manifestazioni della sinistra anti-liberalista e di mille complimenti della sinistra moderna e riformista - che c’è anche in germania e non è troppo dissimile da quella italiana.
solo che nelle scorse settimane la storia dei viaggi di lusso usati per corrompere i sindacalisti è venuta fuori, insieme ad altre scorrettezze (rimborsi spese gonfiati, consulenze per aziende esterne, le solite cosette: qui una sintesi della faz), e hartz dopo aver tentato disperatamente di ignorare tutto non ha potuto far altro che dimettersi - oggi. ovviamente il governo ha fatto finta di niente e il piano sociale ideato da hartz va avanti, nonostante lo scandalo - figurarsi.
in tutta questa brutta vicenda c’è forse un unico aspetto positivo, ed è che hartz non ha ricevuto neanche un euro di buonuscita.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
viterbo, 15:59
ingoia una farfalla, ciclista quasi soffocato: ricoverato
la mamma deve averglielo detto tante volte, di non andare in bicicletta a bocca aperta. eppure un 23enne di bolsena ieri ha innavvertitamente ingerito una farfalla mentre percorreva una ripida […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. ho già spiegato in passato quanto la polemica generalizzata verso le bor7 (e la loro stessa categorizzazione) mi lasci perplesso; però ammetto che di fronte al culto per i momix davvero sono tentato di rimangiarmi tutto.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

un impegno concreto. quando diventerò padrone del mondo dedicherò cinque minuti all’abolizione di ogni corso di laurea che preveda esami preparabili in meno di una settimana.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. a quali abissi di abominio potrebbe arrivare la lega se anche in italia ci fosse un attentato opera di figli di immigrati?

update. quasi la stessa domanda c’è su europhobia - beh, la stessa a meno dell’identificazione lega=bnp, che per altro mi sembra abbastanza credibile, no?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
love and hate
dei rough bunnies (scaricabile, come al solito, dalla mai abbastanza celebrato hello! surprise! - a proposito, già che ci siete, mi direste se sono pazzo io o se davvero la canzone ricorda tous les garçons et les filles de mon âge di gainsbourg?)

12/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
parigi, 15:59
il concorde torna a volare: ma è solo un modellino
poco più di due anni dopo la fine dei voli ufficiali, il concorde torna a volare: ma questa volta si tratta di un modellino in balsa, progettato da una nota azienda francese. il modellino, che certamente susciterà il desiderio degli […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #3. harry potter, fan di 14 anni intervistera’ la rowling


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

a quando il blog degli umarells a nove colonne sul guardian. chi ha detto che la stampa mainstream italiana non riesce a dialogare coi blog? grazie a repubblica anche l’ultima innocua catenuccia va in prima pagina. mica pizza e fichi: è il blog dove compaiono capolavori come questo:


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. germania, vinse la lotteria: oggi condannato per furto recidivo


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. carne, politi: barbecue-mania. natale con “fiorentina”


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. ieri sera mi sono trovato accanto caselli, al buffet dopo uno spettacolo teatrale. era timido e solo. non si abboffava come molti altri presenti (me, per esempio). ricercava la compagnia delle guardie del corpo per offrir loro da bere un bicchiere di vino.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
the cemetary
degli architecture in helsinki (ah! quei primi 15″ di xilofonini che fanno così pop mainstream italiano anni ‘80).

11/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

gini genie. lo so, l’ho citato un paio di giorni fa ed eccomi di nuovo qui. ma davvero non riesco a trattenermi. è che - lo sapete - nell’ultimo mese sono stato parecchio in giro e solo ora sto finendo di recuperare tutti i post non letti negli archivi del mio account su bloglines, e il blog di momus me lo leggo per ultimo, come quando da bambino mi lasciavo per ultimo il centro pieno di crema di un cornetto, dopo aver mordicchiato il bordo fatto di sola massa.
insomma, leggere tutto un mese di post dal blog di momus in un solo pomeriggio dà un’idea straniante di quanto un blog possa (possa) essere interessante, ben scritto, disvelatore di realtà senza inutili provocatorismi, sempre condivisibile ma non come si condividerebbe le idee del proprio fratello gemello (ah, avere momus, come fratello gemello!).
tutto questo per dire che, scava scava, sottrai sottrai, occam-rasoia occam-rasoia, se proprio uno vuol capire cosa sia la destra e cosa la sinistra in a nutshell, beh, credo che questo post di momus sull’indice di gini sia davvero alla base di ogni altra considerazione. vi prego: è lunghetto, ma leggetelo. ne vale davvero la pena.
(per inciso, se mi sembrava prevedibile che l’italia ha tuttora un indice gini migliore della germania (dal mio punto di vista: cioè, distribuzione più omogenea della ricchezza), mi ha incuriosito molto leggere che ci sono pochi paesi al mondo in cui l’indice gini è in calo: momus cita la svezia, il canada e, sì, la germania. c’è qualche economista nei dintorni (zio?) che sappia se in italia, al momento (e con che velocità) l’indice gini stia salendo?)

bonus quote: One of the problems with the American system is that people don’t seem capable of voting according to their actual class interests: they vote as individuals, and they vote according to their dreams. They vote looking forward, not looking back. A poll conducted by Time/CNN on the estate tax issue in 2000 (reported by David Runciman in Tax Breaks For Rich Murderers in the London Review of Books) revealed that 39 per cent of Americans believe that they are either in the wealthiest 1 per cent or will be there “soon". That’s a lot of wishful thinking… and wishful voting.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. sempre la mia amica amber: “[…] funnily enough everybody outside of london seems to be
reacting to this worse than in london. i felt a bit nervous getting on the tube this morning. the papers say that we are defiant, but i don’t feel
defiant- i feel scared […]".


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. come comportarsi in spiaggia, bon ton a milano marittima


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
this charming man
degli stars.

8/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

lo so, fa molto cara ti amo.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 7.7.05 - attenzione, rarità! la vignetta è stata eliminata dal sito dopo le bombe di ieri)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. da repubblica.it:
roma, 22:56 - iraq: pistelli(dl), mettiamolo in condizione di essere autonomo
roma, 23:34 - londra: fini, ritiro unilaterale sarebbe un errore

ah, no, scusate, ho trascritto male. allora:
roma, 22:56 - iraq: fini, mettiamolo in condizione di essere autonomo
roma, 23:34 - londra: pistelli(dl), ritiro unilaterale sarebbe un errore


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
girl
di beck.

7/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

i cinque cent di momus sulla giornata di oggi. come al solito di una lucidità impressionante eppure lirica nel suo post di oggi. tra le altre cose:
london going to work is rational, but these attacks are rational too. the attacks are not “crazy” or “meaningless” or “deranged” or “the work of lunatics". one rationality is imposed on another. two incompatible rationalities in one place. a sign that different rationales exist. but a bad day for difference and for pluralism, when the idea of difference is tainted with the idea of murderousness. difference is not automatically murderous, just as unity is not automatically benign.
(grassetto mio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 1.7.05)

(qualcuno me la spiega, per favore?)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

i miei cinque centesimi sulla giornata. oggi pomeriggio ascoltavo la diretta di radiodue sul casino di londra. tra gli intervistati c’era un reporter in italia dell’associated press. intervistato non si sa bene a che titolo sull’accaduto (voglio dire, da roma che ne poteva sapere della situazione a londra?) questo tizio ha iniziato mostrandosi dispiaciuto per i morti (ovvio), ma ha continuato dicendo che però il colpo più grosso i terroristi l’hanno fatto bloccando per un giorno intero (!) la normale vita londinese, i broker che non hanno potuto fare le loro transazioni e tutti i pendolari che chissà come faranno a tornare a casa con la metro bloccata.
omm… omm… cerco di trattenermi, ma proprio non ce la faccio. so che il paragone è poco politically correct, ma chissenefrega: brutti idioti, ma vi rendete conto di cosa avete fatto, voi americani e voi inglesi (e noi italiani) della normale vita quotidiana di un qualsiasi abitante di baghdad (o - indirettamente - di jenin, o di belgrado, o…)? eh?!?
la mia amica amber, la stessa di cui nel post preceente, aggiungeva nella mail: “yeah, it has been pretty chaotic today. i am just about to negotiate my way home - will probably have to walk for several hours up the river” (e non se ne lamentava oltre). ora, leggetevi un qualsiasi blog iracheno (per esempio baghdad burning, brutti maiali, e ditemi se le uniche conseguenze del vostro intervento in iraq sulla popolazione civile di baghdad sono stati una manciata di chilometri da farsi a piedi una sera nella vita. cristo, abbiate un po’ di senso della misura!

(disclaimer: maledico incondizionatamente il terrorismo e i terroristi; aggiungo però che una volta che un intervento armato incide sulla vita dei civili (cioè sempre) uno stato si mette esattamente sullo stesso piano dei terroristi: voglio dire, è una guerra, e se voi attaccate le loro feste nuziali, non vedo perché loro dovrebbero risparmiarvi le metropolitane).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. londra: ragazza telefona a parenti, salva per miracolo
(mi sono salvata per miracolo perche’ questa mattina non ho preso l’autobus per la stazione di king’s cross come faccio sempre". lo ha detto ai parenti italiani di roma ed ascoli piceno annamaria alberti, una ragazza italo-australiana che in questo periodo si trova a londra per lavoro. ora, mi ha appena scritto la mia amica (australiana pure lei) amber per dirmi che stava bene, e ha aggiunto: “a few of the explosions took place right near my office. in fact i had just got on the tube at the time and had i been ten minutes earlier, well, who knows?” ora, io pretendo, anzi, pre-ten-do che repubblica faccia una notizia anche da questa mail. perché annamaria sì e amber no? perché annamaria sì e i 250.000 londinesi che oggi hanno quasi sfiorato quei luoghi no?)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. a tavola salmone e agnello, la regina tra blair e chirac


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
the plan
dei cake on cake.

6/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #3. insetto killer minaccia gli ippocastani fiorentini


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. il parlamento europeo ha appena bocciato la proposta di legge sulla brevettabilità del software. bene, bravi, bis. stasera una birretta la bevo in loro onore. solo mi chiedo: il voto è finito 648 a 14 (seicentoquarantotto a quattordici). come diavolo ha fatto una proposta di legge sostenuta da una minoranza così estrema del parlamento ad arrivare dalla commissione in aula?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. la tartaruga litiga col pescespada e viene infilzata nel duello marino
(fio, non è che ha ragione fabrizio?)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

hanno la faccia come il culo. da repubblica.it: “kyoto non ha funzionato per gli stati uniti e sinceramente non ha funzionato per il mondo", ha detto il predidente americano, secondo il quale il fallimento è da attribuire al fatto che molte nazioni in via di sviluppo non hanno aderito al trattato.
mi sembra un’affermazione così demenzialmente clamorosa che mi sembra quasi inevitabile che repubblica abbia preso l’ennesima cantonata.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. sull’ultimo numero di news viene annunciata in copertina un’intervista a renzo arbore. nella foto di copertina arbora ammicca come suo solito mentre procede alla prova di cottura di uno spaghetto. l’intervista sarebbe, pare, “sulla crisi e come uscirne".


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

eccomi, eccomi. nei commenti ad un post di milaus si implora una mia severa presa di posizione sulla micropolemica dell’estate: se mi scrivi dei perturbazione è bellina o piuttosto una gran porcata? propenderei per la seconda ipotesi (perché emana un fetore nauseabondo). ecco perché:
1) l’assonanza matematica->maticapitamai esiste solo nella loro testa.
2) “di che segno sei": i segni zodiacali andrebbero vietati. per altro, è solo segno della demenza italiana anni ‘90-’00 l’occuparsi di oroscopo, e il ficcarli dentro una canzone indie(?)pop che dovrebbe (vorrebbe) andare anche un po’ all’estero è solo un segno ulteriore del drammatico provincialismo dei perturbazione. se un qualche cantantino americano parlasse di una follia americana (chessò, il 4 luglio, il culto per i neon sotto le macchine, i campionati di rotolamento di tronchi nei fiumi dell’alaska, i campionati di bellezza infantili), voi come reagireste?
3) “così che dando i numeri gli [gli, sic] ho dato anche il mio/ e dopo stavo come solo sa spassarsela dio". ora, a parte che “solo” è stato malamente inserito con l’unica necessità di mantenere la metrica, ma dico, provate a cantare questi versi con la voce di max pezzali. non sto scherzando. fatelo davvero. fatelo con sotto la musica di 6 1 mito, magari - e per inciso, ossevate come fossero pionieristici gli 883 nelle sperimentazioni di semplificazione e accorciamento delle parole, in un’era pre-sms.
4) l’ho già detto, ma “aspetto un sms/ come se piovesse” è sgrammaticata giusto come “anche se tante cose/ un senso non ce l’ha".
5) il violoncello nelle canzoni indiepop ha rotto le palle non sei mesi fa. non un anno fa. sono almeno due anni che non se ne può più. qui il mio augusto parere sul tema.
6) le rime non trovo una via-gestore di telefonia e destino-telefonino non so a voi, ma a sembrano quanto di più deprimente possa esistere. vorrebbero essere autoironiche? anche martufello vorrebbe essere autoironico.
7) “innamorato di te/ di tee/ di teee/ di teeee” è una roba wannabe da radio deejay, credo anche molto consapevolmente.
8) ora, i perturbazione quanti anni hanno? immagino che vadano più verso i 30 che verso i 20. va bene, a tutti noi piace l’amore, è divertente, è leggero, è estivo, magari è persino indie. però proprio non è possibile cantare di amore a 25+ anni come se ne cantebbe con dieci anni di meno. è una questione di dignità personale, innanzitutto. da questo punto di vista, a livello di testi se non di musiche, il paragone con www.mipiacitu secondo me sta perfettamente in piedi.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. “perché?", scrisse woytila ad agca, ma non spedì


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
i can tell
di roland lippok (ora, dico sul serio. ci dev’essere una reazione nervosa, qualcosa di fisiologico, non so. com’è che basta un glitch a rendere tutto piú fresco, anche in una torrida estate meridionale?)

5/7/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. austria, record di divorzi: quasi una coppia su due


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

slovenia slovenia slovenia / the country where i want to be. andare in slovenia fa un’impressione abbastanza deprimente, agli occhi di un italiano. e’ un paese, mediamente ricco, che sprizza iperattivita’ e crescita umana da ogni poro. nei paesini chiunque parla tedesco e italiano, il turista e’ accolto e rispettato ma senza ne’ fregarlo ne’ svenderglisi, un pranzo (rustico) per quindici costa cento euro. lubiana e’ una citta’ vivacissima (e non nel senso di napoli, ne’ nel senso delle citta’-bordello al confine tra repubblica ceca e baviera), piu’ piccola di bari ma troppo piena di festival ed esposizioni all’aria aperta per poter pensare di vedere tutto in due giorni, tutto e’ curato ma senza l’igiene paranoica del tirolo, tutti parlano inglese, due birre seduti nel caffe’ della piazza principale costano 3 euro e 50 (ma un mio collega sloveno guadagna esattamente come me). i miei due amici che si sono sposati possono pensare di costruirsi, coi loro stipendi universitari, una villetta in centro (e in effetti lo stanno facendo); eppure l’economia, pur con un governo di destra, e’ tutt’altro che neoliberista, molto e’ privatizzato ma le tasse sono alte e c’e’ un periodo di maternita’ di oltre un anno.
io credo di star prendendo altre strade, ma se la’ fuori c’e’ qualcuno interessato, la slovenia posso solo consigliarla.
detto in un altro modo: ehi, voi: scappate finche’ siete in tempo.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi - #2. qualche giorno fa mi e’ capitato in mano una copia di metro di qualche mese fa, il quotidiano gratuito. era una copia spagnola. leggerla, per quel poco che capisco lo spagnolo, e’ stato impressionante. sembrava di leggere qualcosa del livello di un buon quotidiano italiano - forse meglio. niente reality show. pochissimo sport. parecchia politica. articoli lunghi e scritti fitti fitti. editoriali. l’unica concessione all’idiozia era uno schemino del conclave in perfetto stile repubblica, coi vescovi a forma di omino del subbuteo.
rovesciando il punto di vista: in spagna una roba come repubblica la leggerebbero, sia pure come giornale gratuito? e il messaggero o qn?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi - #1. a bologna fuori da un supermercato conad ci sono dei cartelli che dicono pressappoco: “per rispetto del decoro e per ragioni di igiene si invitano i gentili clienti a non consegnare cibo o altri oggetti a mendicanti o clochard".


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
come on! feel the illinoise! / part i: the world’s columbian exposition / part ii: carl sandburg visits me in a dream
di sufjan stevens (qui in download).

29/6/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. quando le tue amiche iniziano a sposarsi - è una soglia adeguata per decidere che l’età adulta sta iniziando? questo fine settimana scappo in slovenia per l’inizio ufficiale dell’età adulta, allora. a presto.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. trafalgar: rievocazione fa infuriare figlio di nelson


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

buoni propositi per il futuro. non parlerò più di fatti di lavoro sul blog.
non parlerò più di fatti di lavoro sul blog.
non parlerò più di fatti di lavoro sul blog.
non parlerò più di fatti di lavoro sul blog.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
heart design
degli aqueduct.

27/6/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi pop. da repubblica.it: woytila: indirizzo e-mail per raccogliere i miracoli. che ne dite se si iniziasse a bombardarli di miracoli in stile repubblica? tipo: “l’altro giorno ho preso la saliera il cui tappo non era ben avvitato e ciononostante non ne sono caduti che pochi granelli che hanno formato l’inconfondibile sagoma del Santo Padre".


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. oggi ho litigato per l’ennesima volta con la ragioneria del mio dipartimento. è iniziata la pratica per il rimborso delle spese di viaggio del convegno a cui ho partecipato due settimane fa, e l’addetto trovava inconcepibile che invece di tornare di sabato notte a bari avessi osato pernottare (a mie spese, eh!) a parma anche la notte di sabato e fossi ripartito nel pomeriggio della domenica. tutto allo stesso prezzo, e non c’era alcuna diaria in ballo. nessun imbroglio era non dico nell’aria, ma neanche possibile; del resto tutti i soldi in questione erano fondi di ricerca della mia capa, che era del tutto d’accordo con la spesa (che peraltro era nell’ordine degli 80 euro). perché devono sempre rompere le balle? sospettosità innata? altrettanto innata voglia di sentirsi al centro del mondo? perché queste cose nella pur burocratica germania non mi sono mai successe?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. l’ultima sera del convegno di cortona si era tutti insieme attorno ad un tavolo a ridere e a scherzare, quando ad un certo punto ho detto scherzando al figlio 9enne e dolcissimamente nerd (una specie di oskar schell non letterario) di una coppia di americani: orsù, sbrigati a crescere così finalmente anche tu potrai bere una birra con noi! supponevo fosse una battuta, ma subito sua madre si è irrigidita e mi ha detto stizzita che suo figlio non aveva alcun bisogno di sbrigarsi a crescere. ehi, padri e madri che passate da queste parti, ditemi sinceramente: ho sottovalutato io la sensibilità alcolofoba americana oppure incitare velatamente un bimbo all’alcolismo è una cosa che avrebbe fatto incazzare anche voi?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
roma, 18:59
entra in una lavatrice per sbaglio: ne esce dopo tre giorni
è finita bene la brutta disavventura di m.s., un tecnico incaricato di riparare una lavatrice a gettone di un salone romano. introdottovisi per un controllo, una folata di vento ha chiuso lo sportello e il pover’uomo non ha potuto far altro che aspettare che qualcuno si occupasse di lui. solo al termine del weekend, stamattina un’anziana cliente […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
apache
della incredible bongo band (ma è solo una scusa per linkare questa raccolta di cover e soprattutto questo video clamoroso che mi ha ossessionato per tutto il weekend - grazie ai fantastici quattro).

26/6/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. da repubblica.it: “voglio che sia ben chiara una cosa: la mia presenza questa sera a questa manifestazione non deve essere strumentalizzata in nessun modo. non e’ una presenza politica o per chissa’ quale progetto politico. rappresento soltanto il partito delle mamme […] non sono razzista ma sia chiaro che il peso dell’immigrazione e’ alto. abbiamo paura a girare per le strade, paura che i nostri figli non tornino piu’ a casa” […] il breve intervento della donna e’ stato preceduto da un minuto di silenzio e seguito da un lungo applauso accompagnato dall’inno d’italia e il saluto romano.
per inciso, mi sembra ormai evidente che, sdoganata la celtica anni fa, il saluto romano sia diventato un gesto politico come tanti altri. mi dispiace solo per la svastica che dovrà aspettare ancora qualche mese. su, adoperiamoci per non darle complessi di inferiorità!


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
the sun on his back
dei camera obscura.

25/6/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
los angeles, 22:09
è nato il letto a tre piazze: è alla maionese
nei motel americani ricevere un letto ad acqua è comune, ma con un limite fastidioso e ricorrente: mai più di due piazze. finalmente un inventore americano, mark spring, ha risolto il problema: se i materassi ad acqua a tre piazze sono strutturalmente instabili, perché allora non inventare quelli a […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. molte conseguenze negative (tra cui la perdita della segretezza del voto) del fatto che l’astensione referendaria si sia affermata come legittima posizione su cui fare campagna elettorale sono già state sviscerate altrove. a me fa abbastanza senso, però, che in questo referendum (per la prima volta) alle tribune elettorali rai non si confrontassero comitati per il sì e comitati per il no, ma (prevedibilmente eppure scandalosamente) comitati per il sì e comitati per l’astensione. fatemi capire: se allora io di domenica mattina fossi sceso per strada cercando di convincere le persona ad andare a votare, questo sarebbe stato considerato un tentativo (sanzionabile) di fare campagna elettorale? siamo a questo?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. ’sosta forzata’ per rinfrescare 78.500 pulcini
(questa l’hai scritta tu, fio, vero? rischiavano di finire arrosto prima ancora di diventare polli, a causa del caldo torrido che aveva fatto alzare la temperatura all’interno del camion che dall’olanda e da reggio emilia li stava portando in un allevamento di termoli. per evitare che facessero una brutta fine - nel camion, benche’ ventilato, la temperatura aveva superato i 36 gradi - gli autisti dell’autoarticolato che li trasportava hanno deciso di fermarsi e di scaricare i bancali contenenti le gabbie con i volatili, ben 78.500. i pulcini sono stati sistemati al fresco sotto gli alberi di localita’ pieve modolena.)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. jackson: denunciato da una donna morsa da un cane


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

esportare la democrazia. negli usa si è scoperto che il pentagono ha raccolto informazioni anagrafiche (inclusi indirizzi e ssn) su un totale di 12 milioni di studenti (di scuola e università) sopra i 16 anni per poi girarli ad un’azienda privata di marketing che si occupa di contattarli per reclutarli nell’esercito. il tutto a livello strettamente giuridico sembra legale, visto che le aziende private negli usa sono soggette a limitazioni sulla privacy meno strette di quelle imposte al governo.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. qualche giorno fa la segretaria del convegno di cortona mi si avvicina sventolando un libriccino nero con aria inquisitoria. ovviamente la mia prima reazione è stata “non ne so niente, non sono stato io, avevo un alibi, credetemi commissa’!". invece viene fuori che si tratta di una mia vecchia agendina (addirittura una smemoranda) persa anni prima. ora: la cosa mi affascina molto perché se l’ipotesi più plausibile è che l’abbia persa durante la scuola estiva frequentata lì nel luglio 2001, è anche vero che mi sembra di ricordare che l’agendina fosse scomparsa ancora prima; del resto, nessun numero di telefono sembrava essere stato aggiunto dopo il 1998. cosa è successo, allora? è arrivato casualmente al palazzone dopo aver vagato per il mondo come il soldatino di piombo di andersen? è stato anche nella pancia di un pesce?
fa lo stesso. quello che mi preme è che finalmente stringo di nuovo fra le mie mani quanto di più caro avevo in quell’agendina e credevo di aver perso per sempre: uno scintillante autografo di leone di lernia. [guarda il cielo] grazie, capo!


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

tu konette! tu konette! come fantozzi: era inevitabile. alla fine mi hanno beccato


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
the stars of track and field
dei belle & sebastian.

22/6/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

aspetta, non ricordo esattamente: perché l’alitalia era in crisi? ad ottobre dovrei partecipare ad un convegno a marsiglia. tutto contento perché il convegno sarà fichissimo vado a controllare sul sito dell’alitalia quanto verrebbe il volo. ecco, trovato: solo 804 euro.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
praga, 11:06
nuovi airbag toyota verdi e con orecchie di shrek
basta alla paura durante gli incidenti. per evitare traumi non soltanto fisici ma anche psicologici ai bambini in viaggio, i tecnici cechi della toyota hanno scelto di offrire dal prossimo luglio come optional degli airbag molto particolari […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. cagnetta non lascia il padrone ferito, ricoverata con lui


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
musique automatique
degli stereo-total.

21/6/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
rovigo, 12:15
ex fumatori: il gelato alla nicotina ci ha cambiato la vita
dopo aver smesso di fumare, una settimana fa il titolare di una nota gelateria di rovigo ha pensato di sostituire i cerotti alla nicotina con un buon gelato artigianale. incuriositi, ex-fumatori a decine hanno preso d’assalto […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

hanno la faccia come il culo. ecco, diciamo che io a guantanamo ci voglio andare davvero. cosa faccio, tanto per incominciare?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. bici rubate a roma: cc denunciano due fruttivendoli


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. maturità: alla vigilia alimentazione leggera e sonno


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il post-doc va al congresso. mai avrei immaginato di suscitare tanto (bum!) interesse con le mie pallosità accademiche. allora, tanto vale andare avanti.
ieri è arrivata come un falco alle mie spalle la segretaria del palazzone e mi ha comunicato che - nuove regole 2005 - l’utilizzo di un computer privato per la connessione a internet prevede il pagamento di sei (!) euro al giorno. una follia, considerato che di giorno c’è comunque un’intera sala computer disponibile - neanche troppo sovraffollata. ovviamente ho lasciato perdere, tanto (trasgressivo e punk come sono) mi sarei comunque connesso di notte dalla mia stanza senza dirlo. furbo. in realtà mi sono accorto che di notte riescono con qualche barbatrucco a staccare le prese internet, disgraziati. si stanno avvicinando molto al sogno mauriziocostanziano di qualche anno fa ("per evitare la pedofilia, ministro, ma perché di notte non la chiudiamo questa internet?").
i prezzi di cortona sono sempre deliranti, ogni anno di più. il ristorante che faceva da tempo immemore il catering per il palazzone ha ormai raggiunto livelli impossibili per le esangui finanze della normale e dell’indam, che gestiscono il posto. insomma, invece che pranzare all’aperto nel chiostro medievale del palazzo abboffandosi di tre chili di panzanella all’aragosta e altrettanti di fagiano ripieno di tartufo al caviale come gli anni scorsi, quest’anno ci tocca ripiegare sul ristorante (meglio: refettorio) dell’albergo qui vicino, che ve lo raccomando: è un albergo gestito da preti, con busti di santi (ottocenteschi e del tutto sconosciuti, per altro) ad ogni angolo e terrificanti quadri seicenteschi (santa sigismonda martire, la madonna del propano appare a san eleuterio, natura morta con spine della corona di cristo e teschio usato come calice per raccogliere il sangue della passione) proprio sopra i tavoli del pranzo. terrificante. e non mi hanno neanche concesso una terza fettina di tagliata di manzo. boycott!
il convegno ha un titolo che è l’equivalente di “triangoli neri lucidi e quadrati rossi opachi". i triangolisti non capiscono solitamente niente delle conferenze di noi quadratisti, e viceversa; la diffidenza reciproca è tale che anche durante i pasti ci si siede a tavoli separati e si evita di incontrare lo sguardo. in questo momento dovrei essere ad una conferenza di un triangolista. ovviamente ho saltato. un po’ mi vergogno. quando ero giovane riuscivo a resistere tre, persino quattro giorni prima di saltare la prima conferenza; ora non resisto più che una giornata. quando smetterò persino di andare ai saluti all’inizio della prima giornata di lavori forse sarà il caso di smettere con la matematica.
un minuto fa è entrata nell’aula computer la segretaria; c’erano voci che suggerivano che persino connettersi col proprio computer all’interno degli spazi ufficiali comportasse l’esborso dei sei euro; per prudenza, con scatto felino ed agile mossa io ho subito staccato il cavo di rete dal laptop. ovviamente le voci erano vere ed il controllo c’è stato dopo pochi secondi. è finita che io ho mostrato trionfante il mio computer innocuamente privo di fili ("guardi, guardi! vede: c’è solo il cavo elettrico attaccato!") e, con la faccia di quando calvin fa il bravo bambino, ho avuto la faccia di culo di dire “non sembra, ma in fondo sono un bravo ragazzo". la tizia e la sua sgherra hanno mugugnato e hanno continuato il controllo in sidecar con il loro codazzo di cani lupo. mi sono sentito esattamente nella situazione in cui è fantozzi quando tenta di mangiare la patata di nascosto. così non può durare. viva la rivoluzione! viva internet per tutti!
ieri sera sono finito a cena con due giapponesi, uno dei quali parlava tedesco e inglese miracolosamente bene, ha imposto un aperitivo a base di una pseudo-paulaner, padroneggiava l’uso della forchetta ed è riuscito a fare un’intera cena (e quando dico intera dico intera: antipasto della casa, primo, secondo, contorno, parmigiano; una fogna, davvero) senza neanche un solo ruttino così tipico della sua lontana e affascinante cultura. per altro, questo tizio era un grosso e dopo il terzo bicchiere di morellino di scansano ha iniziato a distribuire inviti per post-doc a tokio a chiunque passasse di lì. siamo tornati a casa barcollando sotto l’immensa luna piena che di notte illumina la toscana meridionale.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
within you without you
dei beatles

18/6/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

always look on the bright side of life. domani mattina parto per una settimana per andare ad un convegno non esattamente al centro dei miei interessi: e questo è male.
però il convegno di svolge nellamagnificacornicedi cortona, dove la toscana quasi si fa già umbria: e questo è bene.
però prima di partire devo ancora completare la mia prima presentazione in latex-beamer class, e non sono sicuro ne riuscirà fuori particolarmente fica: e questo è male.
però l’idea che fra una manciata di ore andrò a dormire lasciandomi alle spalle una serie di fatiche e tensioni degli ultimi giorni casalinghi è piacevole: e questo è bene.

insomma, la prossima settimana potrei scrivere ogni cinque minuti come potrei scomparire del tutto. non rimanete troppo in ambasce, eh!


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
bergamo, 15:34
festa del germoglio di fagiolo: val brembana in festa
si conclude oggi la tradizionale festa del germoglio di fagiolo. un’edizione di grande successo, come testimoniano le oltre 10.000 presenze […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

altro che le invasioni barbariche. se non fosse quel mondo anemico, debole e vecchio che in effetti è, un giovine 26enne barese ieri non avrebbe trovato le immani (e in effetti insormontabili) difficoltà che invece ha trovato per formare un manipolo di sodali da condurre al concerto di iggy and the stooges vicino lecce (giusto due ore di macchina da qui). e invece nessuno, dico nessuno, si è detto interessato.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. estate: in romagna, cani-bagnino ai ‘lidi ferraresi’


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. la nazionale preti scende in campo contro le top model


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. ora, io non capisco niente di fumetti e quindi magari mi sbaglio. ma possibile che ogni volta che si fa un film, una mostra, una sagra paesana su un qualche supereroe si precisa sempre - sempre - che *** è un personaggio dibattuto, cupo, problematico e pieno di traumi, praticamente un alësa karamazov. dico, ci sara qualche supereroe che - cazzo! - lineare e aproblematico lo sarà davvero, a parte cocco bill?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 14.6.05)

(ne approfitto per dire che il papa costantemente con l’elmetto della wehrmacht mi sembra una delle banalità più tristi di un vignettista alla frutta. già che ci sono, aggiungo che la sua patologia forattiniana sta ormai raggiungendo gli ultimi stadi: lo si vede dalle vignette sempre semanticamente sovraccariche: cosa c’entra - a parte l’elmetto - nella battuta il fatto che la donna sia incinta?)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. mettiamola così: secondo ogni statistica disponibile la stragrande maggioranza della strapiccola minoranza di chi ha votato sì lo scorso weekend ha già i mezzi culturali, e spesso anche economici, per potersi all’occorrenza recare in svizzera o in spagna, dovesse mai avere bisogno di una fecondazione che esuli dalle regole attuali. la stragrande maggioranza che si è astenuta o la strapiccola minoranza della strapiccola minoranza (chi ha votato no, insomma) con ogni evidenza piuttosto di aver anche solo bisogno di una inseminazione artificiale preferirebbe tagliarsel* via. tutto facile, quindi. perché continuiamo a parlarne? o davvero c’era qualcuno che ha scoperto nel 2005 che l’italia è un paese a sovranità limitata (e non per colpa degli americani)?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
penis song (not the noel coward song)
dei monty python.

16/6/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

e’ inevitabile. non parlero’ piu’ di politica*. e’ chiaro che non ho in alcun modo il polso della societa’ italiana. per dire, di tutte le centinaia di persone con cui ho parlato del referendum (studenti, docenti, amici, impiegati, parenti…) non un* si e’ dichiarat* volontariamente astensionista (un paio non hanno potuto votare perche’ domenica non potevano essere in italia). ora, il fatto che tutti i miei conoscenti rientrino nel 26% della popolazione italiana mi sembra sia un chiaro segno dell’inattendibilita’ di questo blog.

* scherzavo.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
vibo valentia, 11:13
morde saponetta al cocco: 11enne accusa forte mal di pancia
una saponetta lasciata incautamente alla portata dei bambini, un profumo troppo invitante, una grande disattenzione: di certo tutto questo ha contribuito alla disavventura di mirko […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #3. paura di volare, licenziato unico uomo-cannone al mondo (grazie a fabrizio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. podista nudo ci riprova, nuovo tour con la fidanzata


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. napoli, l’autista soffre il caldo, cosi’ ferma il bus pieno e va al bar (grazie a fabrizio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
metronomic underground
degli stereolab.

14/6/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. si apparta con amante e il cane lo morde in parti intime


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. sto per essere escluso dal concorso per una borsa post-doc di cui parlavo qualche giorno fa per una grave irregolarita’: il mio dottorato e’ stato ottenuto in germania.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
bolzano, 10:29
pesca di 820 grammi: e’ record provinciale
durante la tradizionale raccolta in val di non un bracciante tunisino ha trovato una pesca straordinaria. questo vero e proprio mastodonte, portato sulla bilancia, ha […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
una giapponese a roma
di momus.

9/6/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. sabato sera da queste parti è in programma in una qualche chiesa una “veglia di preghiera per dire un sì pieno alla vita e per affermare il rispetto dei nostri fratelli embrioni“. fratelli embrioni. mi chiedo se ci credono davvero. se non ci credono, mi chiedo se non si vergognano almeno un po’.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

celo, celo, manca. secondo me finisce che loro si prendono rutelli e lo scambiano con fini.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
making plans for nigel
dei nouvelle vague.

5/6/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

dlin dlon. per tutta la prossima settimana sono vicino parma per un convegno, quindi con ogni probabilità ricomincerò a postare non prima lunedì 13; se non ancora dopo, visto che in quei giorni ci sono ospiti illustri da queste parti.

4/6/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
cuneo, 18:39
cinghialino nuova mascotte squadra fortitudo saluzzo
la fortitudo saluzzo, squadra di basket che milita nel campionato provinciale esordienti di cuneo, ha una nuova mascotte: si tratta di un cinghiale che gironzolava intorno al loro campo. incuriositi da un distinto grufolare, i giocatori si […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

ehm… visivamente monumentale. sono andato a vedere sin city, ma davvero non so che dirne.
è evidente che avrò colto sì e no il 5% della massa di riferimenti e allusioni e rimandi interni ed esterni del film; un po’ perché mi tengo orgogliosamente fuori dalla cultura pop televisiva (è solo grazie al sodale che sono consapevole di come il personaggio di alexis bendel citi continuamente una mamma per amica, di cui per altro ignoravo persino l’esistenza), un po’ perché il film è così denso e sovraccarico che è impossibile controllare ogni zona dello schermo per cogliere tutti i messaggi da cui si viene bombardati.
un film da isola deserta, decisamente, come il suo gemello kill bill: e non perché siano due capolavori (per quanto almeno il film di tarantino un capolavoro lo sia davvero), quanto perché anche a rivederlo cento volte si coglierebbero sempre nuovi riferimenti, senza mai annoiarsi; come gravity’s rainbow di pynchon, come il white album dei beatles.
(altro che star wars, cazzo!)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. banda dei rolex in azione a napoli, scippati due turisti


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. quando leggo su repubblica.it che bersani sfida rutelli a prendere “per coerenza” una posizione contraria all’aborto; quando lo leggo, dicevo, mi risuona martellante in testa la frase “non stuzzicare il can che dorme".
(ché poi, per carità: scaricare rutelli può imho fare solo bene al centrosinistra. non perché rutelli sia di destra, eh. no: rutelli non è niente. è una nullità politica fattosi miracolosamente leader. è la personificazione dell’italiano che crede di avere capito tutto e di muoversi in una massa di persone che, invece, ancorate a regole di coerenza e serietà sono a rimanere dei perdenti; rutelli è l’impersonificazione della peggiore furbizia italiana, peggio in questo persino di berlusconi).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
down and out and away
degli strip squad (vi prego: se potete/dovete/volete scaricare non più di una canzone a settimana, fate che sia questa canzone. è con ogni evidenza la mia canzone-di-un-giugno-caldo-eppure-non-ancora-estivo: vi sembra poco? e allora a che altro deve servire la musica, se non a caratterizzare microperiodi come questo?)

2/6/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

forse è il caso di riprendere, dopo oltre un mese. riassunto della precedente puntata: un baldo giovane ritiene di aver trovato una tecnica per affrontare efficacemente e con poco sforzo problemi che vengono dai campi più disperati delle scienze fisiche, ingegneristiche e sociali, e decide di lavorarci su - disperandosi perché è così difficile comunicare con gli scienziati applicati. fine del riassunto.
una delle circostanze più affascinanti della fisica matematica (cioè la disciplina matematica che si occupa di compiere il primo sforzo di “tradurre” le osservazioni sperimentali in equazioni trattabili con metodi analitici), a mio modo di vedere, è il comparire ricorrente degli stessi principi, sotto forma di condizioni e ansatz, che di volta in volta vedono formulate le stesse leggi in contesti del tutto diversi e con incognite che rappresentano grandezze diverse: ma sempre delle stesse equazioni si tratta, appunto.
prendiamo il caso delle equazioni di diffusione su reti (che, lo ricordo, descrivono ad esempio come si diffonda del calore in una moltitudine di sbarrette di metallo disposte in maniera tale che ognuna ne tocchi altre): è abbastanza intuitivo che, anche a sapere cosa succede all’interno di una sbarretta, bisogna poi anche capire cosa fa il calore nei punti (i nodi della rete) in cui da una sbarretta se ne diramano, diciamo, altre due. il senso comune direbbe che “nulla si crea e nulla si distrugge", quindi neanche il calore. messa in linguaggio matematico, questa tesi intuitiva prende il nome di “legge di kirchhoff” e prescrive che la somma algebrica dei flussi di calore entranti ed uscenti da un nodo sia pari a zero*. lo stesso vale per altri tipi di diffusione**. la cosa affascinante è che lo stesso principio si ritrova in contesti fisici del tutto diversi: se per esempio consideriamo un sistema meccanico, ad esempio un sistema snodabile di bracci meccanici (descritto da un sistema di equazioni delle onde), è importante studiare come in questo sistema si trasmettano le vibrazioni. beh, questo è forse un concetto più tecnico di quello del flusso di calore, ma di certo gli scienziati presenti non si stupiranno del fatto che, nei nodi del sistema, la somma algebrica degli impulsi è nulla*. non la faccio lunga, ma anche in un terzo tipo di sistemi, che modellizza ad esempio le reti elettriche, e in un quarto, che è alla base della teoria matematica del traffico, esistono opportune “leggi di kirchhoff” che, formulate analiticamente, risultano identiche alle leggi esposte qualche rigo fa - questo per quanto mi riguarda è quanto di più bello la matematica possa offrire all’uomo: la continua sorpresa del ritrovare strutture universali in contesti diversi.
perché è importante sapere che vale la legge di kirchhoff? qui il fossato tra un matematico e un ingegnere si allargherà irrimediabilmente: un ingegnere dirà che una buona appossimazione della realtà fisica implica la formulazione della legge di kirchhoff, mentre un (certo tipo di) matematico dirà (attenti, perché a molti di voi sembrerà del tutto assurdo) che vale la pena di introdurre la legge di kirchhoff perché così il sistema godrà di un sacco di buone proprietà (per esempio, nel caso delle equazioni di diffusione, siamo così in grado di prevedere che al passare del tempo il calore tenda a fare quello che ci si aspetta da lui, cioè distribuirsi uniformemente nella rete di sbarrette) - detto in altri termini, la legge di kirchhoff permette di fare una serie di conti che invece altrimenti non funzionerebbero.
in realtà, prima ancora che a studiare le buone proprietà del sistema, queste condizioni imposte più o meno artificialmente servono a permettere di dimostrare qualcosa che per la massa (e per gli analisti lineari) sembra sempre ovvio: che ogni problema fisico ammetta una ed una sola soluzione - detto in altre parole: che la natura non impazzisce, e che se un sistema sta evolvendo in un certo modo oggi, evolverà nello stesso modo in un’altra parte dell’universo fra mille anni (questa ovvietà, ancorché intuitiva, non è sempre vera - e il fatto che non sia sempre vera costituisce una delle grandi conquiste concettuali dell’analisi non lineare applicata alla teoria del caos)***. sintetizzando, quello che gli analisti lineari (e, per esempio, gli ingegneri che si occupano di calcolo numerico) credono è che ogni approssimazione matematica ragionevole di un sistema fisico ammetta una ed una sola soluzione. si tratta di una visione neopositivista a mio avviso molto condivisibile, e peccato che non sia sempre vera****. il problema è che una tentazione frequente dei matematici astratti è di fare un passo oltre: se imponendo certe condizioni alcuni conti funzionano e si possono dire cose interessanti (esistenza e unicità della soluzione, per esempio) su un sistema costruito assolutamente a tavolino, allora quel sistema vale la pena di essere studiato, a prescindere dalle concrete applicazioni: prima o poi verrà fuori a qualche fisico o ingegnere a tirarlo fuori, e tanto di guadagnato se c’è una teoria già pronta.
se accettate questo punto di vista ("tutto quello che può effettivamente essere risolto con metodi di matematica astratta potrebbe/dovrebbe essere la modellizzazione di problemi fisici concreti"), ecco a voi il compitino che vi assegno fino alla prossima (?) puntata: trovare problemi fisici in cui la legge di kirchhoff non valga ma sia invece rimpiazzata da altre condizioni: in particolare, che nei nodi di una rete i flussi (o gli impulsi) non abbiano somma algebrica nulla, ma piuttosto che siano uguali alla fine di ogni lato (sbarretta). se siete arrivati fin qui senza perdervi, capirete come il sistema descritto abbia una struttura fisica del tutto diversa. la questione è: questa struttura fisica ha una qualche base reale o è solo un giochino matematico interessante? (non che io mi faccia problemi se la risposta è la seconda).
(continua?)

* tutto questo in un mondo ideale, in cui il calore non si dissipa, l’impulso si conserva e tutto si trasmette senza perdite; per fortuna, di tutte le approssimazioni semplicistiche della matematica, questa è una di quelle meno dolorose da accantonare, in un secondo momento, per migliorare il modello.
** tra l’entusiasmo dei lettori la scorsa volta avevo accennato anche al fatto che la stessa equazione descrivesse, almeno per grossi numeri, la diffusione di popolazioni in un certo territorio, ad esempio quella delle anguille nel delta del po: anche in questo caso la legge di kirchhoff ha un ovvio significato: se da un canale se ne diramano altri due, il flusso (velocità x sezione del canale) di anguille in uscita dal primo canale è pari alla somma dei flussi delle anguille entranti nei due nuovi canali.
*** di biforcazioni per sistemi non lineari so quello che ho studiato in un corso al quarto anno di università, quindi non tantissimo: se sbaglio mi corigirete.
**** ma credetemi, quando diventerò capo dell’universo mi darò da fare perché lo diventi, con le buone o le cattive.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
vilnius, 10:45
giornalisti lo spingono su scale ospedale: si lussa una spalla
all’uscita dall’ospedale dopo una breve degenza dovuta ad una fastidiosa congiuntivite il cantante lituano mykolas pauksas è stato accerchiato da una folla di giornalisti e nella calca è scivolato per le scale procurandosi una […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. frosinone: fa la dieta e perde la pensione.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
tekno love song
delle coco rosie (grazie a chi di dovere).

30/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. io adoro firefox, è noto. uno dei motivi per cui lo adoro è che permette un’estensione come forecastfox. bella, leggera, non invadente; e poi la possibilità di avere le previsioni del tempo sempre sotto controllo sul proprio browser è davvero utile, geek al punto giusto. solo un problema: è drammaticamente inattendibile. da qualche giorno è cambiato e ora le previsioni le fornisce accuweather: non ho ancora visto come vanno. ma perché nell’orgia di personalizzazioni di firefox non si riesce a tirar fuori un forecastfox che lasci all’utente la scelta del fornitore di previsioni? io mi butterei su wetteronline senza dubbio.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

e un referdum sul trips non lo propone nessuno? certo, trovarsi in compagnia dell’esultante calderoli mi lascia molto perplesso. rimane il fatto che io sulla battaglia del no alla nuova costituzione europea ci avevo speso oltre un anno, quando ancora lavoravo con attac in germania. il fatto che in italia molti semplifichino il voto francese come un orrido e inedito blocco corporativo fra trotzkisti e neofascisti mi rafforza nell’idea che davvero l’italia e’ il paese piu’ europeista (come del resto abbiamo il campionato piu’ bello, no?) solo perche’ siamo fra i piu’ ignoranti in materia. chi in italia ha fatto campagna per spiegare a quali novita’ (in termini di liberalizzazioni, privatizzazioni, deregolamentazioni) obbligava la costituzione europea? nessun partito, neanche rifondazione. secondo me essere stati costretti a scendere nelle strade a spiegare ai cittadini i presunti benefici del privatizzare gli acquedotti e’ stato una buona lezione di realismo per i politici francesi; e mi dispiace che, al solito, la politica italiana questa lezione se la auto-risparmi.
(poi, certo: se l’effetto del voto di ieri fosse quello, al contario del desiderato, di far arroccare ancor piu’ l’ue su posizioni puramente commerciali e monetarie sarebbe una catastrofe; ma sono speranzoso).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. caldo: cub vigili milano, pesanti camicie estive


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
belfast, 14:45
operai stradali distratti: un bus diventa sub
prima di accorgersi dell’errore, gli operai di una ditta incaricata della manutenzione della segnaletica hanno dipinto per una decina di chilometri la parola “sub” anziché “bus” lungo le strade della contea di fermanagh […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
men of station
dei 13 & god.

29/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(grazie a fabrizio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

eucarismi. ieri in un treno regionale ho trovato un gruppo di una ventina di papaboys foggiani. era la prima volta in vita mia che ne incontravo e l’effetto è stato abbastanza sconcertante. un ignobile miscuglio di umorismo da prete, di ignoranza da tredicenne ("secondo me quello si droga! quello sniffa l’erba!” - però questi erano ultraventenni), e di look da sgallettati (magliette coi nomi degli stati sudamericani - ma non erano passate di moda?) e da sgallettate (cinte coi brillantini e ombelichi scoperti come se piovessero). non sarò certo il primo a dirlo, ma a vederli dal vivo è assolutamente evidente che per modi, linguaggio ed estetica non si differenziano in niente dalle masse che vanno, chessò, a vedere vasco rossi a imola; i quali fan di vasco rossi però non transumano a centinaia di migliaia*.
(certo, va detto che c’è chi va a vedere vasco rossi, chi gli u2, chi britney spears, chi i coldplay, chi robbie williams. mentre per quei poveracci dei papaboys c’è solo il papa. fossi un dirigente della chiesa cattolica io penserei ad una differenziazione. perché non organizzate tour anche, chessò, di ruini, di sodano, di navarro? magari potreste profilare di più; il cardinale alto, il cardinale bonaccione, il cardinale coi capelli ricci. come con le boyband, no?)

* e comunque ’sto famoso convegno eucaristico gli è andata da schifo. si aspettavano 500.00 persone e nei giorni scorsi ce n’erano meno di 50.000; oggi un po’ di più, ma pare non più di 200.000.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. se ormai si è scelto per convenzione di non declinare al plurale i nomi di origine inglese (i fan, le band), perché tutti - me compreso - continuano a parlare di papaboys?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
varsavia, 9:45
scompare all’ikea: era sotto un letto a giocare
un bambino di quattro anni è stato ritrovato dopo due giorni di estenuanti ricerche, nascosto sotto uno dei letti matrimoniali in esposizione al negozio ikea di katowice. tadeusz, il piccolo birbante, stava giocando […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. gb, carte frequent-flyer anche per cani e gatti


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

what goes around comes around. l’agfa ha chiuso (ok, solo la sua divisione fotografica). io ballo sulla loro tomba.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
city camouflage
di piotor.

26/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. per novantesimo compleanno si lancia col paracadute (grazie a fio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. fra meno di un anno mi scade il contratto e al momento sto cercando lavori da ogni parte (prendetemi! aiutatemi! tu, misterioso lettore che ti colleghi dall’istituto di matematica di berlino! sì, dico a te! procurami un qualsiasi lavoro, un posto da c-4, da w-2, da bat2, da hiwi, qualsiasi cosa, faccio anche le pulizie e non faccio rumore!). insomma, da ogni parte vuol dire che prendo in considerazione anche bari. al momento l’università di bari ha bandito delle borse post-doc; il simpatico passaggio in avanti, rispetto all’assegno di ricerca di cui godo al momento, è che le borse post-doc non hanno i contributi e assommano a fantasmagorici 10.130€ netti all’anno. sono meno di 850€ al mese (non oso immaginare come fa chi ci deve vivere a milano). una borsa analoga della fondazione von humboldt, in germania, paga tra i 2.100 e i 3.000€ al mese*. io mi chiedo davvero quali scienziati pensino di attirare, in questo modo.
(me, per esempio, che ho già fatto domanda. vi prego signori! datemi un lavoro in germania, in francia, in spagna, dappertutto, basta che non sia qua! aiutatemi, ché sono messo male).

* lasciamo perdere la qualità dei finanziamenti alla ricerca, per acquisto di materiale, partecipazione a convegni, ecc. - dico solo che nella mia borsa i finanziamenti non sono proprio previsti, quindi ad ogni convegno mi tocca elemosinare ospitalità e supporto finanziario dagli organizzatori: e la cosa funziona ancora benino perché li imbroglio con la mia età.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. un cd vergine costa molto meno di 500 floppy da 3,5″. un dvd vergine costa meno di sei cd vergini. e allora perché un dvd double layer vergine costa il doppio di due dvd vergini normali? perché uno deve piangere calde lacrime dopo averne sprecato uno per sbaglio? c’è un modo per spezzare un .iso da 8gb e ficcarlo invece su due dvd normali?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
seoul, 13:42
corea del sud, vincitrice greca eurofestival al terzo posto classifica
la cantante greca elena paparizou, vincitrice dell’ultima edizione dell’eurofestival, debutta al terzo posto nella […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
outdoor miner
dei flying saucer attack.

25/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. usa: coperta di olio solare, sguscia da mani stupratore (grazie a fabrizio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. moribondo, gettano cane tra i rifiuti a ventimiglia


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
trieste, 15:13
si addormenta al volante al semaforo: maxi ingorgo a castelnovo del friuli
un turno di notte più intenso del previsto ha messo ko un giovane medico dell’ospedale di gemona, che guidando verso casa ha appoggiato la testa sul volante ad un semaforo rosso cadendo subito in un profondissimo […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 25.5.2005)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. sto cercando di scaricare l’iso di suse 9.3 pro via bittorrent. ho iniziato con azureus, che mi ha dato subito problemi. bit tornado ne ha scaricato il 20% prima di annunciare che sul disco c’era troppo poco spazio libero (errno28); stessa cosa ha detto bit torrent, dopo il 50% del download completato - quindi 4gb. mi è venuto in mente che fosse dovuto al fatto che l’hd è fat 32, ma anche dopo aver convertito a ntfs il problema rimane. qualcuno mi sa aiutare? è un bug di ognuno di questi programmi, un problema di winxp, un settaggio che posso modificare?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
tv blood
dei tarwater.

24/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

bruciare repubblica sulla notizia. (una co-produzione fio e pubblicodimerda)
amburgo, 18:47
spazzacamini in azione: nido di rondine gettato via, il quartiere insorge
ha provocato un coro di proteste nel quartiere della reeperbahne l’intervento di uno spazzacamino comunale che nella giornata di ieri, mentre eseguiva il suo lavoro, ha abbattuto un paio di nidi […]


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. zitti zitti, sia ma che sia ancora in giro. è passato un anno: ma l.m. che fine ha fatto?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. messo a dieta un ragazzo si mangia la pappa del cane
che poi, dice: dovresti essere abituato, che ti scandalizzi più di repubblica. e no! a tutto c’è un limite. trascrivo integralmente la notizia apparsa sul secondo quotidiano italiano:
sottoposto a una ferrea dieta un ragazzino di 10 anni si e’ avventato sulla pappa del suo cane divorandola tra i mugolii di disapprovazione dell’animale. il protagonista di questa storia si chiama luca, ha solo dieci anni ma pesa oltre 50 chili e per questo motivo i genitori lo hanno portato da uno specialista e messo a dieta. domenica, pero’, il ragazzino stanco di dover mangiare carne arrosto e formaggio ha avuto un momento di smarrimento: alla richiesta della madre di portare in cucina quanto avanzato dal pranzo domenicale (pasta al forno, pollo e patate, tutti alimenti vietatissimi al bambino) luca ha pensato bene di “spazzolare” la pappa del cane. ad accorgersene sono stati gli stessi genitori richiamati dai guaiti strazianti dell’animale che cercava in ogni modo di salvare il proprio pranzo. gli allibiti mamma e papa’ lo hanno aspramente rimproverato per quel gesto ma lui piangendo ha detto: “ho fame, fatemi mangiare o chiamo il telefono azzurro". una vicenda, questa, che a isola liri cittadina ciociara dove il bambino vive con i genitori titolari di una avviata rosticceria, ha destato grande scalpore e soprattutto ha posto l’accento sul modo di alimentarsi dei bambini di oggi.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
i can’t tell
di masha qrella.

23/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. in un panificio vicino casa ho trovata in vetrina un cartello che annuncia “briokes calde". mi sembra koerente.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. qualche giorno fa su polaroid si linkava questo articolo. di cosa parla è presto detto: un giornalista americano racconta al ny times che gli hanno inculato l’ipod, e si lamenta del furto della musica piú che di quella dell’ipod stesso che in fondo - parole sue - è solo uno “stupid device". dopo qualche giorno viene sbattuto fuori da fader, la rivista per cui lavora, perché la apple è un inserzionista di riguardo e certe cose si pensano ma non si dicono - tantomeno in pubblico.
ora, io mi stavo già lanciando nel mia solita tirata moralistica ed eurofilica ("che vergogna, americani affamatori, da noi per fortuna queste cose non potrebbero mai succedere") quando mi sono bloccato e c’ho pensato un attimo. o, chiedo a voi che siete esperti di diritto del lavoro: ma siamo sicuri che in italia, articolo 18 o non articolo 18, una cosa del genere davvero sia impossibile?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. papa: bulgaria ponte fra oriente e occidente


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 21.5.2005)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi. e comunque alla fine ho preso questo. finora posso solo dire che il centrino è silenzioso e freddo, ma va lentissimo rispetto al vecchio athlon che avevo sull’acer precedente.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
in case we die, pts. 1-4
degli architecture in helsinki (no, dico: esce la canzone della primavera 2005 e nessuno di voi mi avverte?)

20/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

sorge il sole, canta il gallo, ratzingér salta a cavallo. domani a bari inizia una roba cattolica, credo si chiami convegno eucaristico o qualcosa del genere. a me sin dal nome sembra una cosa tetra e seria, ma per qualche motivo la città pare destinata a popolarsi di giovini; l’area della fiera del levante, che a bari spacciano per fiera piú grande d’italia, verrà completamente adibita all’accoglienza dei cazzo di papaboys (/ and papagirls/ catchin’ fists). io ho mantenuto un contegno zen, cercando di non pensare a chi si accollerà i costi; bloccheranno metà tangenziale, ma in fondo una parte cospicua della città diventerà zona pedonale per una decina di giorni, e questo è sempre un bene; hanno finito di sbancare una bella ansa abbandonata dentro il porto, che ora sembra una triste versione trash di genova o barcellona; ma magari anche qui un giorno potranno usare questa superficie per festival come il goa boa o il sonar. insomma, cercavo di non essere negativo come al solito.
poi però ieri ho assistito all’installazione di altoparlanti ad ogni angolo di strada, nel centro - evidentemente perché qualche cittadino potrebbe essere tentato di marinare la cazzo di messa di ratzinger, fra due domeniche, e non sia mai! non potendo far arrivare un battaglione di guardie svizzere che ci porti con la forza al porto, se non altro ci costringeranno ad ascoltare la messa in diretta.
ora, con tutto il rispetto per la religione: ma non stanno un po’ esagerando? io gli altoparlanti per l’ascolto coatto dei proclami politico-religiosi li ricordo solo in due occasioni: in 1984 e durante la dittatura in uruguay, come racconta sepulveda in patagonia express.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

solo un triplo salto mortale? in effetti, ora è finalmente anche carpiato. un paio di mesi fa pfaall aveva sbertucciato camillo che aveva prima (2.10.2003) definito come “neocon” john bolton (l’aspirante ambasciatore degli usa all’onu), per poi (8.3.2005) irridere ennio caretto del corsera che gli attribuiva la stessa tendenza politica. grasse risate, e nei commenti a pfaall camillo aveva cercato di tirarsene fuori arzigogolando che “bolton non è un “neocon” di formazione. ma in questo momento fa la politica elaborata dai neocon“. sic.
ieri, indignandosi per un’intervista di colombo a schlesinger jr. in cui quest’ultimo afferma che “i neocon gli [a bush, cioè] hanno imposto di nominare ambasciatore all’onu john bolton", camillo chiosa che bolton, sempre lui, “non è neocon, ma né colombo né schlesinger lo sanno".
ora, visto che nella frase citata non sta scritto da nessuna parte che bolton sia neocon, ma solo che i neocon fanno lobbying per lui (tesi perfettamente compatibile con la glossa autoesegetica camillesca di due mesi fa), due sono le possibilità:
- né colombo, né schlesinger, né alcun altro essere umano al mondo (esclusi i giornalisti del foglio, del washington post ed andrew sullivan) hanno alcun diritto di inserire in un discorso la parola “neocon", in alcun contesto;
- o camillo ha detto un’altra, ennesima vaccata senza consultare il se stesso che ha scritto il commento su pfaall.

(io sinceramente propenderei per la seconda ipotesi).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto del 13.5.2005)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

senza offesa, eh. scusate, ma ho sempre detestato le catene di s. antonio. niente contro chi le inizia e niente contro chi le continua, ma dai tempi delle prime catene via mail di una decina di anni fa me ne sono sempre tenuto alla larga. senza offesa, cari broken_bridge e mucho maas (e poi, il mio computer è rotto e cosa ascolto si sa già).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
suicide life
degli eels (sono un po’ imbarazzato, giacché le singole canzoni del nuovo disco sono tutte piacevoli, ma tutte - dico tutte, dalla prima all’ultima, potrebbero essere outtake senza infamia né lode prese dalle session di shootenanny o di souljacker).

18/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. mi sembra giusto avvertire i concittadini che new records, il più vecchio negozio di dischi “alternativi” baresi e uno dei due più forniti, offre fino a venerdì il 20% di sconto su tutti i cd. tutto sommato se ci si lamenta del costo dei dischi, un’iniziativa del genere dovrebbe essere sostenuta.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

come jeff buckley! un paio di settimane fa nei commenti ad un post di fdl iniziava un rutilante festival di calembour basati sul mash-up tra nomi di gruppi (la cosa e’ poi andata avanti anche con un post di mammara e nei suoi commenti). ricordando quei giorni gioiosi ed entusiasmanti aggiungo un po’ di inediti e outtake, raschiando il fondo del barile come neanche per i concerti di jeff buckley:
- mercury ravi shankar
- dog eat dodgy
- miranda sex pistols
- meanwhile back in futurist russia
- elliott smith & mighty mighty bosstones
gia’ che ci sono, mi viene un’idea. abbiamo fatto i calembour coi nomi dei gruppi. abbiamo fatto i calembour coi nomi delle canzoni - basti pensare alle migliaia di titoli tirati fuori ai tempi dell’epoca del bastard pop (ma la migliore rimane fold your hands child, you walk like an egyptian di solex). cosa rimane? chiaro, il mash-up tra titoli e nomi di gruppi. comincio io:
- that joke isn’t killing any more
- 911 is a killing joke
- howlin’ like the wolf
- hungry like patrick wolf
- red house? paint it black!
via!


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la pena di morte, se c’era, da darla a… stamattina bari è stata attraversata dal gumball. me ne sono accorto perché sotto casa mia è passato con discrezione un elegante hummer carrozzato in versione limousine, per una lunghezza di una dozzina di metri (sul serio). spero con tutto il cuore si siano incastrati in una curva troppo stretta di una stradina del centro.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. trova telefonino e se lo tiene, denunciato 27enne


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. bimba in bici causa incidente a lecco, multato il padre


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
two ewe songs
di bengt berger.

16/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

modernista/ futurista/ manifestazione qualunquista. grosso disclaimer: il referendum del 12 giugno si e’ trasformato in un enorme sondaggio sulla laicita’ dello stato, e da ateo non posso quindi che andare a votare e mettere la crocetta sui quattro si’ - e per quanto riguarda gli ultimi due quesiti lo faro’ anche con una certa convinzione.
detto questo, alcune considerazioni a margine:
1) mi sorprende molto, e talora mi fa persino sorridere, come tutti gli augusti terzisti che due anni fa predicavano un assoluto relativismo morale (chissenefrega della costituzione, non ci sono “certezze bianche o nere", discutiamo e cerchiamo di capire se la guerra sia o no una cosa opportuna) oggi si riscoprono pasdaran del manicheismo (affanculo le discussioni, “il dibattito su dove cominci la vita è […] sterile, oltre che stupido […] capisco il meccanismo, quindi rispetto le perplessità dei cattolici sull’eterologa [… ma …] le perplessità basate su una fede, per definizione, non possono essere attaccate razionalmente").
2) lo sappiamo tutti: questi referendum non otterranno il quorum, purtroppo, e il laicismo in questo paese disgraziato fara’ un ulteriore passo indietro; e tutto questo, lo dico con tristezza, sara’ l’ennesimo effetto del circolo vizioso cominciato con la folle strategia referendaria di dieci anni fa - di chi? dei radicali, chiaro. non ho modo di provarlo, ma tanto sono sul mio blog quindi dico quello che mi pare: ecco, io credo che se nell’estate del 1997 i radicali non avessero raccolto le firme per 35 (trentacinque) referendum, e se non avessero costretto gli italiani a votare su sei insignificanti temi nel 1997, e su altri sette nel 2000, forse in questo paese i referendum avrebbero ancora qualche chance di raggiungere il quorum.
3) mi sembra risibile polemizzare con la legge, come fa qualcuno, avanzando dubbi sulla competenza del legislatore su questi temi. scusate, ma a me sembra che la stessa (scarsa) competenza ce l’abbiano i promotori dei referendum. dubitare invece dell’opportunita’ di dare un indirizzo statale alla ricerca medica (quesito n.1) e’ legittimo, ma e’ opportuno ricordare che, attraverso i finanziamenti dati dal cnr (e quindi indirettamente dal miur), gia’ ora la ricerca pubblica italiana e’ pesantemente condizionata dalle scelte statali. non ho un’opinione precisa in tema, ma istintivamente tendo a pensare che una politica d’indirizzo centrale in generale non sia sbagliata.
4) infine, il ragionamento piu’ scivoloso, e per fortuna che ho il culo coperto dal disclaimer iniziale. lo dico? lo dico. io a questi referendum (e sul quesito n.2 in particolare) mi asterrei volentieri. perche’ io, lo ammetto, di medicina non so niente. non so, ne’ francamente mi interessa molto, sapere quando esattamente l’ovulo fecondato si ancora alla parete dell’utero; non so, ne’ francamente mi interessa molto, sapere quanto l’embrione sia acquoso e quanto, quindi, rischi di distruggersi nel processo di congelamento e successivo scongelamento. non so niente, di queste questioni - e la mia ignoranza e’ pari, ammettiamolo, a quella della stragrande maggioranza degli italiani. perche’ la mia opinione dovrebbe contare? michele serra qualche anno fa, durante l’era del sucidio referendario di cui sopra, scrisse un articoletto in cui piu’ o meno diceva questo: che noi viviamo in una democrazia rappresentativa proprio perche’ siamo convinti che incaricare qualcuno (deputati e senatori) di informarsi al posto nostro e decidere su temi tecnici di cui noi non capiamo niente sia il modo piu’ semplice ed efficiente di vivere in una comunita’. dice: e i referendum? i referendum secondo me hanno senso quando i temi trattati sono cosi’ semplici da essere comprensibili da tutti(*) , temi su cui nessuno abbia difficolta’ a farsi un’opinione - anzi, temi su cui tutti abbiano gia’ un’opinione quando si iniziano a raccogliere le firme. io, sinceramente, sul numero di embrioni congelabili non ho alcuna convinzione - e’ una mia colpa? chi sono io per decidere per la comunita’? (lo ammetto tranquillamente, il referendum n.2 e’ quello che trovo piu’ insensato).
(un indieaward al merito a chiunque sia riuscito ad arrivare fin qui: grazie, siete un pubblico fantastico).

(*) esempi: volete o non volete potere, un giorno, liberarvi legalmente di un coniuge che vi sta rovinando la vita? volete o non volete che le donne possano, un giorno, liberarsi legalmente di un cosetto che hanno in pancia invece di averne la vita distrutta? volete o non volete che i datori di lavoro possano, un giorno, liberarsi legalmente di un dipendente di cui hanno le palle piene? volete o non volete che qualche centinaio di migliaio di italiani possano legalmente aggirarsi armati per le campagne divertendosi a sparacchiare qua e la’?

ps solo dopo aver scritto questo post ho aperto bloglines e mi sono accorto che di questi temi, e con considerazioni a tratti simili, ha parlato in questi giorni anche il mio padrone di casa - e come al solito con piu’ serieta’ e flemma di me.
pps la citazione nel titolo c’entra proprio pochino, lo ammetto.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. ma dopo dotti e mentana, ora ci tocca santificare anche giorgino?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. amburgo, coppia di cicogne cova palline da golf (grazie a fabrizio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. topolino compie 77 anni, sempre intramontabile
(tra l’altro, mi chiedo: ma tecnicamente e’ possibile che topolino sia intramontabile nel 2005 ma tramontabile nel, diciamo, 2007?)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

loro hanno suonato per neanche tre quarti d’ora: perche’ dovrei sprecarmi io a parlarne meglio?
il cantante aveva un look da billy idol ma si muoveva come billy joe armstrong.
il bassista era evidentemente il figlio di uno degli zz top.
il batterista era identico a begbie di trainspotting.
violoncellista, chitarrista e tastierista erano insignificanti.
la musica era di base scipitamente chitarristica - a’ la faith no more, secondo me - ma in alcuni momenti evolveva verso melodie acide molto interessanti.
purtroppo i paperchase hanno smesso di suonare dopo neanche tre quarti d’ora, proprio quando il concerto iniziava a riscaldarsi e quindi:
vaffanculo.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
one day we went out for milk and never came home
dei paperchase.

12/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto dell’11.5.05)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. perche’ in ogni paese e’ possibile e persino facile trovare notebook con su linux (oppure nessun sistema operativo) e in italia no? perche’ in ogni paese e’ possibile e persino facile trovare notebook con tastiera internazionale (il che, per me, vuol dire essenzialmente coi simboli ~ ` { }) e in italia se chiedi un notebook con tastiera internazionale ti guardano come un pazzo (ma mai come quando chiedi un notebook senza win, certo)?

update: qui si trova una rimappatura della tastiera italiana che incorpora tutti i segni di cui sopra. le accentate maiuscole rimangono fuori, comunque.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
over my shoulder
degli i am kloot.

10/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. urge consulenza, chi ha qualcosa da dire parli ora o taccia fino al prossimo acquisto.
dopo la morte prematura del mio computer ho bisogno di un consiglio.
premesso che:
- uso il computer per il 90% del tempo con linux;
- uso il computer molto, una media di 12-14 ore al giorno;
- ho la pessima abitudine di tenere aperte decine di tab di firefox;
- non ci ascolto troppa musica;
- utilizzo spesso programmi (latex, in particolare) che utilizzano la cpu per pochi momenti ma in maniera molto intensa;
- lo uso essenzialmente come un desktop, ma talora mi serve in biblioteca dove un ghetto blaster come il mio vecchio acer è malvisto;
- non possiedo la tv, quindi utilizzo il computer per vederci i dvd e, saltuariamente, guardare raiclick.
premesso tutto questo, mi conviene scegliere questo, questo o questo - o, soprattutto, questo, di cui mi sono invaghito? ci sono alternative interessanti? dovrei in qualche modo stringere i denti e aspettare l’arrivo dei turion?
(non saranno considerate risposte del tipo: un powerbook g5 a propulsione nucleare con masterizzatore dvd trial layer).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. imperia: ingoia moneta, bimbo di 1 anno finisce in ospedale


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. kenya: cagna che ha appena partorito salva neonata abbandonata


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
free for all
di dave holland.

9/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

ha già detto tutto michele mari. dall’ottimo la stiva e l’abisso (bompiani 1992) - a parlare è menzio, il rozzerrimo secondo di un galeone: “[…] quando giulio cesare magno assediò venezia durante la prima crociata […]".
è necessario andare a vedere il film di ridley scott, a questo punto?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #3. tartaruga azzannatrice rinvenuta da cfs su strada pesaro (grazie a marco)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. ritrovato fiocco, cane maremmano smarrito da bimba roma (grazie ad enzop)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. musica, chris martin assediato dai media, coldplay gelosi


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. nei giorni scorsi ero a roma per lavoro (ma anche no). roma nei giorni scorsi era piena di manifesti per una qualche serata benefico-caritatevole in favore di una qualche onlus imprecisata. per raccogliere fondi era stata organizzata una serata (un varieta’, si sarebbe detto un tempo) in un qualche teatro, e i prezzi drammaticamente bassi delle poltronissime indicava il livello miserevole del tutto. i vip partecipanti erano sistemati su tre righi, in ordine decrescente di importanza (come nei cartelloni dei festival rock).
sul primo rigo conoscevo solo insegno e brignano (quest’ultimo solo perche’ la scorsa estate lo avevo trovato campeggiante sulla copertina di uno pseudo-gente col titolo: “enrico brignano: amo padre pio"). sul terzo rigo non conoscevo nessuno. sul secondo rigo c’erano sull’estrema sinistra i fichi d’india (il fatto che fossero sul secondo rigo implica un loro avvenuto degrado, il che conferma i miei sospetti che essi siano solo i ric e gian degli anni ‘90). sull’estrema destra (ribadisco, del secondo rigo) c’era frizzi. una pena. frizzi con uno sguardo allucinato e la barba. sembrava bukowski.
chissa’ se un giorno feltrinelli gli pubblichera’ ripetitive raccolte di racconti sulle corse a capannelle.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. ma perche’ se uno va a donare il sangue in germania non gli chiedono di arrivare a digiuno - anzi, si raccomandano persino di non arrivare troppo deboli e quindi di fare colazione, prima - mentre in italia anche lo zucchero nel caffe’ non e’ kosher? cosa succede negli altri paesi?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
satellite of love
di lou reed.

4/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. ieri stavo discutendo via mail con una tizia che, parlando della redazione di una webzine, sosteneva: “abbiamo in redazione giornalisti, pubblicisti, appassionati , laureati, scrittori, autori… non blogger!” (la cosa per lei era positiva). ecco, poi leggo notizie come queste e penso che sarebbe davvero ora di cancellare il mito del giornalista per sempre, e sul serio. da repubblica.it (tanto per cambiare):
[…] “sono una vera e propria centrale elettrica", ha detto l’esplosiva cantante e attrice di origine portoricana. “mi piacerebbe diventare il primo presidente donna degli stati uniti", ha aggiunto, intervistata dal settimanale tedesco ‘bravo’: “e per prima cosa rifarei l’arredamento della casa bianca: cosi’ com’e', non e’ abbastanza intimo".
(occorre forse precisare che bravo è l’equivalente tedesco di top girl, solo un po’ meno autorevole).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

belli come totò, esilaranti come giorgio mastrota. ieri sera si inaugurava la sfavillante maison maxcare ed io mi sono unito alla bari bene nell’affollare quest’occasione mondana.
inaspettatamente assenti le telecamere di verissimo, i presenti hanno abbozzato e si sono consolati con la visione del dvd (di dubbia legalità) di troppo belli.
la storia: una voce fuori campo dichiara sognante che in delle città italiane qualche volta nascono dei ragazzi che sono… troppo belli. stacco. due coatti (vitagliano e interrante) conducono un’esistenza grama in una città imprecisata (molti parlano milanese, ma in una delicata scena gay fra i due protagonisti si vede un fiume che non può essere un naviglio. una roma trasfigurata?). i due sbarcano il lunario con lavori umilissimi (scaricatori al mercato, istruttori in palestra, spogliarellisti) inseguendo una celebrità che sembra non arrivare mai; sarà grazie ad un’intraprendente e navigata rappresentante (cadeo) di un’agenzia che i coatti si avvicineranno, dapprima velleitariamente, poi realmente, al magicomondodellospettacolo dopo noiosissime peripezie - facendosi largo fra nugoli di ragazze che gli v1kdb e un sottobosco di piccoli imbroglioni (di stirpe napoletana, ovviamente) che però in fondo hanno un cuore grande così. il film finisce con l’inizio della carriera dei due, che nel frattempo hanno superato storiacce di depressione e di alcolismo (beck’s) in riva al fiume e col matrimonio della fidanzata storica del coatto-piú-protagonista-dell’altro con un uomo forse meno bello, ma con le spalle larghe.
l’aspetto interessante del film è che è tecnicamente un trash di serie b: nel senso che non pochi personaggi rimandano abbastanza chiaramente a (diciamola meglio: sono emulazioni fallite di) modelli di caratteristi da b-movie (la gegia, guido nicheli ed enzo cannavale su tutti) che per un motivo o per l’altro - vuoi il sopravvenuto successo mediante reality, vuoi il cachet eccessivo, vuoi il decesso - non si sono potuti ingaggiare.
scene topiche: la giovinetta che insegue vitagliano per il quartiere per
scattargli mms che poi stamperà e rivenderà (50€ a foto) alle amiche (e girando girando riuscirà pure a rubare i suoi boxer, stesi dalla mamma del coatto ad asciugare); le 44 ultraventenni che per qualche imprecisato motivo si riuniscono per votare fra di loro, via sms, se sia preferibile l’un coatto o l’altro (risultato: 22 pari); il castigato strip-tease in una discoteca dei due coatti vestiti da ufficiali di marina - una citazione di ufficiale e gentiluomo, forse, o piú probabilmente solo dicollege; la repentina conversione allo sciampismo della figlia dell’imbroglioncello napoletano, da poco curata e insicura giovane promessa della filologia paleocristiana ad aspirante letterina.
giudizio: si riconosce la mano sapiente di maurizio costanzo; farebbe la sua porca figura su telesveva.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. perché nei volatini di presentazione degli eventi neoproletari (inaugurazione del supermercato, concerto del gruppetto di nuovamusicaitaliana, estrazione dei ricchi premi della tombola di quartiere) c’è sempre scritto “con le telecamere di teleradiociole” (o di canale 44, o di teleirpinia, o di…) quando poi, con tutta evidenza, la telecamera è una sola?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. figurine woytila battono tutti record tra collezionisti


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
on repeat
degli lcd soundsystem.

3/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. papa: franca ciampi a ratzinger, si sta davvero bene qui (grazie a fabrizio)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. ci sono due liste universitarie del politecnico di bari che promuovono una petizione che mira ad intitolare l’aeroporto a woytila. le liste, per la cronaca, sono quelle che emanano dai giovani di an e dai giovani ds, rispettivamente.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
the people who grinned themselves to death
degli housemartins.

2/5/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. ci sara’ qualcosa di sbagliato nel giornalismo musicale italiano se i gr rai continuano a incensare, nel 2005, la splendida e sentita interpretazione che i nomadi hanno fatto ieri di io vagabondo. a questo punto e’ evidente che in confronto la banda bardo’ e’ rivoluzionaria, addirittura.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. il piu’ grande quotidiano italiano paga da anni per scrivere articoli di “tecnologie” (qualunque cosa questo significhi) un signore che parla del reverse engineering come segue: “come per internet, nata militare e diventata civile, il “reverse engineering” , la ricaduta di pace di ciò che è pensato per la guerra […]”
ora, io lo chiedo sul serio: qual e’ il limite alla cialtronaggine di un giornalista? possibile che il secondo quotidiano italiano, con tutti i suoi soldi, non sia in grado di trovare qualcuno di piu’ preparato? qui siamo oltre i giornalisti giovani a cui tocca, per fare pratica, scrivere articoli su bufale californiane di cacce alla donna o di equazioni inglesi per trovare il giorno piu’ triste dell’anno: qui siamo alla disinformazione spicciola, ancora peggiore perche’ inconsapevole. davvero la’ fuori non c’e’ neanche un blogger che per la meta’ dello stipendio di zambardino sia in grado di scrivere, un paio di volte a settimana, articoli piu’ preparati?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
accuracy
dei cure.

30/4/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la sirenetta negli autogrill si trovano spesso dvd che nel titolo richiamano cartoon recenti della disney, ma che costano un terzo e che, in effetti, si rivelano prodotti che con l’originale non hanno niente a che fare: tuttavia, non dei tarocchi in senso stretto, visto che non vengono esplicitamente spacciati per l’originale.
un fenomeno del genere esiste anche nella musica – nella musica elettronica, in particolare: ad ogni ondata stilistica (drum’n'bass, chill out, electro…) agli antesignani è seguita un’alta marea di epigoni compilati in raccolte massificate (tipo café del mar o buddha bar) che dovevano suonare alla maniera di e permettere di tenersi facilmente aggiornati a chi non aveva tempo, soldi e voglia per seguire le uscite del mercato discografico. un aggiornamento un po’ grossolano, ma tant’è.
dicevo: un fenomeno tipico della musica elettronica. ora finalmente anche l’indie-pop chitarristico può avere un equivalente di buddha bar: il nuovo cd degli yuppie flu, toast masters.
gli yuppie flu sono un gruppo che è stato a lungo inseguito dal fantasma dei pavement, sin dai loro primi dischi di un lustro fa: in toast masters il gioco si fa piú articolato, dal momento che l’influenza dei pavement di terror twilight, pur presente, cede il passo ad un mish-mash che rende il disco un caleidoscopio estetico, un agile compendio di (quasi) tutto quanto di interessante sia stato prodotto al mondo in ambito indie – purtroppo, nell’ambito di un indie non recentissimo, quello degli anni a cavallo del 2000, con tutti i tic e le mossettine dei gruppi che erano innovativi allora – vedi i battimani di vultures and fortune, sooo 2003. a partire dalla copertina del disco, una specie di cover (ben riuscita, peraltro) della copertina di amore del tropico dei black heart procession (ma con una grafica delle pagine interne che richiama parecchio quella delle gloriose produzioni matador di dieci anni fa), proseguendo con le prime due canzoni, glueing all the fragments e our nature, che si collocano in pieno nella scia degli strokes – senza avere il loro ingegnere del suono, ahimé: e si sente. ogni tanto i pavement ritornano (l’attacco di pain is over, e soprattutto together, su cui incombe pesantemente lo sha-la-la di trigger cut), insieme ai già citati black heart procession (frammenti di a good guide e di together) e a echi dei dinosaur jr. (pain is over): niente di male, tutto sommato, e le canzoni rimangono comunque piacevoli – anche se spesso piú che ascoltare ci si maciulla il cervello per capire dove si è già sentita quella chitarrina effettata in quel modo. il vero problema, semmai, è che non appena gli yuppie flu tentano strade un po’ piú personali – i synth e la coda acida di stray on free, le orchestazioni di europe is different – i risultati sono assai meno convincenti.
ma è così importante? rimane il fatto che un paio di pezzi (our nature su tutti) hanno davvero un buon tiro e un potenziale radiofonico - e potrebbero facilmente essere un piccolo successo estivo su radio deejay. con tutto il rispetto per gli yuppie flu, per un gruppo indie marchigiano è già grasso che cola, mi sembra. quando mai si è vista la sirenetta versione autogrill avere piú successo della sirenetta disney?
(post pubblicato - con le maiuscole, però - su whipart.it)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. come leggete nel post qui sotto, qui è tutto in vacca. qualcuno di esperto mi sa dire se un notebook con lo schermo che non funziona a dovere (lo ripeto, credo sia un problema di retroilluminazione) sia da buttare, o se piuttosto ripararlo sia la cosa piú facile al mondo?
(e, domanda collegata, nel caso in cui questa agonia terminasse con un trapasso - e nel caso, voglio il mio notebook santo subito -: dovessi comprare un nuovo computer, suse o ubuntu? cosa si comporta meglio coi portatili?)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi. so cosa vuol dire essere cieco. due giorn fa si è rotta la retroilluminazione dello schermo del mio laptop, e da allora posso solo - e solo in particolari condizioni di luce naturale, e solo se la videata è molto chiara - intravedere vagamente cosa compare sullo schermo. ombre, come in un romanzo neogotico. in questo momento batto come un pazzo, ho aperto la pagina di wordpress cliccando i pulsanti dove ricordavo che fossero, e batto il post guardando solo i tasti, ma non potendo controllare ciò che scrivo - il che spiega se i post di oggi sono pieni di errori. una sensazione terrorizzante e affascinante.
(ovviamente, questo implica che in questi giorni posterò molto meno).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
home
dei bardo pond.

27/4/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. cane rubato 9 mesi fa a roma, tornera` a casa in francia


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. a proposito di teoria dei grafi: una riedizione del problema dei ponti di königsberg. chissa` se e` possibile visitare tutti i blog italiani, una ed una sola volta, passando dall’uno all’altro soltando cliccando sui link contenuti nei blog stessi.
(ovviamente no, perche´ disgraziatamente esistono blog del tutto senza link in uscita: quindi riformulo la domanda per l’insieme dei blog italiani che abbiano link in uscita e in entrata).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

un pippone matematico? no, una semplice pippetta. (post ispirato dalle spiegazioni che marco fa del suo lavoro).
come molti di voi sanno, sono un matematico. da ormai un anno mi occupo prevalentemente di reti (nel senso di network). piú precisamente, considero equazioni che modellizzano fenomeni fisici (essenzialmente diffusioni termiche o elettriche, onde, onde smorzate) che avvengono su reti. per quanto mi riguarda, è un punto d’incontro molto interessante tra la disciplina in cui mi sono addottorato (la teoria dei semigruppi di operatori), altre branche matematiche piú (equazioni alle derivate parziali) o meno (teoria dei grafi) vicine ai miei interessi, e la matematica applicata. applicata a che? a scienze sociali, ad economia, a medicina.
seguitemi: se non siete scienziati vi sarà difficile crederlo, ma - anche se apparentemente molto diversi - molti fenomeni si comportano seguendo le stesse leggi matematiche: per esempio, e con opportune semplificazioni, la diffusione (nel tempo) del calore in un disco metallico, la diffusione (nel tempo) di una popolazione animale in un territorio o la diffusione (nel tempo) di tensione elettrica in una palla di ferro sono governati dalla stessa equazione (non per niente detta “equazione di diffusione"). queste equazioni sono ampiamente studiate in matematica e, anche se non sempre è possibile risolverle esplicitamente, un grande argomento dell’ analisi è la ricerca di proprietà generali di queste soluzioni; non vi tedio coi dettagli, ma immaginate che - non potendo conoscere con esattezza che temperatura avrà un certo punto del disco ad un certo istante - si cerca di capire almeno l’evoluzione di questa temperatura nel tempo, con la precisione migliore possibile.
(se invece di un disco, di un territorio o di una palla di ferro si considera, rispettivamente, un’insieme di sbarrette metalliche, un insieme di flussi d’acqua - per esempio il delta di un fiume - o una rete neuronale, rispettivamente, eccoci arrivati a studiare equazioni di diffusione su reti - in inglese: diffusion equations on networks).
ora, uno dei grandi problemi di un matematico (o almeno di un matematico convinto di aver trovato una buona teoria :) è di cercare applicazioni adeguate alla teoria stessa. e qui basta andare su google scholar e procedere per mero name-dropping (per esempio cercando, appunto, “diffusion equations on networks"); non si otterranno risultati precisissimi, ma almeno si intuirà in che ambiti della ricerca scientifica un certo tema è stato ragionevolmente studiato in passato. per esempio, cercando libri che si sono occupati dei problemi di cui sopra ho trovato con una certa facilità questi due:
- d.j. bartholomew, stochastic models for social processes, wiley, new york, 1982
- t.w. valente,network models of the diffusion of innovations, hampton press, creskill, 1995
(piú una serie infinita di articoli, la gran parte dei quali del resto neanche disponibile in alcuna biblioteca della mia università). il problema è che, notoriamente, gli scienziati non parlano tutti la stessa lingua; perché un matematico capisca un fisico, un ingegnere o uno scienziato dell’informazione occorre impegno (a seconda dei casi piú o meno consistente), la comunicazione con un neurobiologo o un economista teorico è già assai ardua, ma non c’è quasi speranza di intendersi con uno scienziato sociale, per dire. uno dei motivi è che, per esempio, un matematico (per meglio dire: un analista) è ben a suo agio con dei tipi particolari di equazioni, quelle alle derivate parziali, che per uno scienziato sociale sono fantascienza pura (e per questo motivo gli scienziati sociali utilizzano molto, troppo spesso modelli statistici e/o discreti, ossia equazioni alle differenze finite invece che equazioni differenziali): di modo che un matematico non riesce a studiare un modello sociale non già perché è troppo complicato per le sue tecniche, quanto piuttosto (paradosso!) perché è troppo semplice.
prendete questo studio di una ricercatrice dell’mit di boston che in qualche modo studia la diffusione di informazione in un tipico modello di rete come quello dei blog (americani, in quel caso). ecco, a me piacerebbe tantissimo poter applicare le mie tecniche teoriche allo scenario concreto delineato in quello studio; ma chi traduce le nostre rispettive lingue scientifiche per renderci comunicanti?

(continua?)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. cucina tipica umbra a new york per nascita di “ilica”


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. la schizofrenia di aver smesso di comprare rumore (anche) per il proliferare di insostenibili rubrichette e ritrovarmi a pensare stamattina a quanto losing today sarebbe una migliore lettura da cesso con qualche rubrichetta in piú.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
we dance
dei pavement.

26/4/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #3 (speciale insediamento del grande ratzinga).
papa: lavori nell’appartamento, riceve accanto aula nervi
vaticano: cresce fila pellegrini a tomba papa woytila
papa: cardinali divisi su ruolo calcistico piu´ adeguato (testo dell’articolo: “votato in conclave con una grandissima maggioranza, papa ratzinger divide i cardinali su quale ruolo calcistico assumera’ nella “squadra” della chiesa cattolica.” fine della notizia. giuro)
papa: ai connazionali, “in ritardo? mi sono italianizzato” (grazie a fabrizio)
papa: ai tedeschi “regala” saluti e strette di mano (grazie a fabrizio)
papa: benedetto xvi lascia casa e rientra in vaticano


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. bidone con 200 litri d’olio recuperato nel mare jonico


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. musica, jovanotti anche in limited-edition


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. ma perche´ se uno canta
“voglio trovare un senso a tante cose anche se tante cose un senso non ce l’ha”
viene giustamente ricoperto di pernacchie per l’italiano discutibile, mentre se un altro canta
“stavo come solo sa spassarsela dio e aspetto un sms come se piovesse”
nessuno dice niente?
(e a parte l’italiano discutibile, il verso in questione non ricorda tantissimo la vena poetica degli 883 - periodo 6 1 mito? gia`, ma invece sono i perturbazione).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
our nature
degli yuppie flu.

24/4/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. vi ricordate la querelle sulla semiotica della tecnologia moderna? sulla necessita` o meno di conoscere tecnica, fisica e matematica per un (aspirante) epistemologo? evidentemente ispirato dal dibattito in corso su questo blog qualche settimana fa, piergiorgio odifreddi su repubblica (non online) di ieri prende il toro per le corna e spiega (o tenta di spiegare) a emanuele severino come la filosofia della scienza (della fisica, o della logica, o della matematica) senza conoscenza della scienza (della fisica, o della logica, o della matematica) sia sterile chiacchiericcio.
[…] una filosofia che pretenda di “chiarire il senso” di cose dette in una lingua che neppure capisce, rischia di cessare di essere un “amore per il sapere” per diventare invece un sapere “amatoriale". non era cosi`, naturalmente, per i filosofi del passato che incautamente severino cerca di tirare dalla sua parte: cartesio era un fior di matematico, kant ha tratto le sue categorie dalla meccanica newtoniana, e persino nietzsche ha studiato la teoria ergodica per diversi anni, per poter elaborare una dimostrazione fisico-matematica (perfettamente corretta, sotto le sue ipotesi) della teoria dell’eterno ritorno. […] e` invece cosi` non soltanto per severino ma per tutti coloro che parlano continuamente di “tecnica” confondendo tra loro, a seconda dei casi, cose diversissime quali la matematica, le scienze e la tecnologia, ma anche per una vasta schiera di filosofi nostrani, da massimo cacciari a giovanni reale, ai quali si addice perfettamente il giudizio di max born, premio nobel per la fisica nel 1954, riportato da bellone nel suo libro: “i filosofi, muovendosi in mezzo al concetto di infinito senza l’esperienza e la precauzione dei matematici, sono come navi immerse nella nebbia in un mare pieno di scogli pericolosi, e ciononostante felicemente ignari del pericolo".


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il maccartismo del xxi secolo. a bari non si sono tenute mostre importanti di arte contemporanea per decenni.
in questi giorni si e` aperta crysalis - teoria dell’evoluzione, una rassegna di arte visiva (pittura, installazioni, computer art) a cavallo tra puglia e olanda, in mostra ai castelli svevi di bari e trani. niente per cui strapparsi la testa probabilmente, ma comunque un’iniziativa estremamente interessante per i soporiferi standard baresi. qui accanto la locandina.
pardon: quella qui accanto era la locandina; che´ qualche zelante cittadino, preoccupato del comune senso del pudore ne e` rimasto talmente turbato da richiede - e ottenere - il sequestro: decine di vigili sono andati ieri in giro per bari a presiedere al pecettamento di centinaia di manifesti e cartelloni sparsi per la citta` - al pecettamento di quella che e`, a tutti gli effetti, l’immagine di una bimba ritratta come potrebbe essere vista su ogni spiaggia italiana, d’estate.
io mi chiedo quando finira` questa pazzia; quando tornera` chiaro a tutti il confine tra legittima lotta alla pedofilia e maude-flanderismo d’accatto.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. formiche: specie amazzonia coltiva fungo e tende trappole (grazie a marco)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. durante il mio corso di laurea i due esami di fisica sono stati quelli col voto piu´ basso; quindi non mi sorprenderei se stessi per dire una cazzata. se sbaglio mi corigirete, ovviamente.
ora, c’è questa storia palesemente farlocca del giorno del salto mondiale. ci sono anche le inevitabili spernacchianti risposte date da una serie di blog e siti a tema scientifico: qui quella di napoleonewilson, qui quella di paolo attivissimo. in entrambi i casi grossa enfasi e` data all’enorme disparita` della massa dei due oggetti: la terra e la totalita` dei saltatori.
bene. pero` io mi chiedo: ma e` davvero cosi` centrale la questione della massa? d’accordo, i saltatori nel loro complesso peserebbero 40-50 milioni di tonnellate: pochissimo rispetto alla massa della terra, ma moltissimo rispetto anche ai piu´ grandi fra i meteoriti che si sono spetasciati sulla terra in passato. certo, la velocita` che un essere umano che salta puo` raggiungere al suolo e` molto bassa, a differenza di quella di un meteorite, e quindi formulo la mia domanda: piuttosto che il peso, al fine di smentire la teoria del sito di cui sopra non sarebbe piu´ importante calcolare l’impulso che la massa dei saltatori riuscirebbe a dare alla terra?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. pipa: raduno internazionale di mastri pipai a cagli


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
syntax
di phonem.

22/4/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. reduce del vietnam sputa in faccia a jane fonda


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. cane donatore salva micio con trasfusione, a frosinone (grazie a fabrizio e marco)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. ma ora, passata una settimana, a mente fredda, i blog presenti a milano lo scorso week-end che hanno promesso boicottaggi pluridecennali alla tdk rispondano: ma non è che la pessimità dell’organizzazione del festival - prezzi esorbitanti per i drink, diversi livelli di accrediti, serate gestite militarmente - ha piú a che fare con il modus operandi milanese che con la mission aziendale della tdk? non è che lo stesso festival organizzato in una città piú gradevole e meno snob - chessò, barcellona - avrebbe prodotto esiti diversi?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi. è morta la vecchia rompicazzo. mmm. il sodale ha commentato: “peccato che sia finita così".


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
needle in the hay
di elliott smith (è incredibile che come video apocrifo di questa canzone il tentativo di suicidio di richie tenenbaum funzioni molto meglio di tanti video ufficiali; o forse non è incredibile, visto che non ci sono tanti video diretti da wes anderson).

20/4/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

io lo conoscevo bene. tübingen ha due facolta` di teologia, una cattolica - dove ratzinger ha insegnato a partire dal 1966, per poi scapparne via nel 1969, inorridito dal successo del filosofo marxista ernst bloch all’interno del movimento studentesco locale - e una protestante. il quotidiano locale, lo schwäbisches tagblatt, raccoglie le reazioni dei teologi tübinghesi all’elezione di ratzinger. qui l’articolo. e` interessante che anche un giornale moderatamente conservatore in germania possa permettersi senza problemi di aprire un pezzo sul nuovo papa cosi` (traduzione mia e approssimativa):
sorpresi, delusi, per lo piu´, ma anche in attesa curiosa di vedere cosa portera` davvero il nuovo pontificato: cosi` hanno reagito ieri teologi ed altri di tübingen e dintorni all’elezione di joseph ratzinger a nuovo papa. come benedetto xvi - sono in molti a sperarlo - non potra` semplicemente continuare cio` che da (due volte) custode supremo della fede ha cominciato.
“un’enorme delusione per gli innumerevoli che speravano in un papa pastore d’anime e riformatore": cosi` ha commentato hans küng l’elezione di ratzinger, una volta suo collega a tübingen. eppure sulla base dell’esperienza küng invita all’attesa: il papato e` oggigiorno una impegno e una sfida tali “che ogni persona ne potrebbe essere cambiata", come giovani xxiii e paolo vi hanno dimostrato. ora e` la volta di osservare i primi segnali: come saranno assegnati importanti incarichi curiali, a quale programma alludera` il discorso di insediamento, quale corso definira` la prima enciclica, le prime decisioni.”

e ancora
michael broch, dal 1997 incaricato ai programmi radio della diocesi, e prima per 22 anni prete a mössingen, ha sostenuto a tübingen nel 1969 l’esame finale di teologia con joseph ratzinger e hans küng. si ricorda ancora il corso di “introduzione al cristianesimo” di ratzinger, le sue osservazioni sul concilio: “erano pensieri quasi rivoluzionari", dice broch, che spesso sedette nella studio da professore di ratzinger. dice di non aver mai capito la svolta del futuro papa “a questa linea conservatrice".


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. in italia (o almeno, a bari) i panifici smettono di panificare nel primo pomeriggio. se uno va in un panificio verso le 19 la scelta di pani disponibili e` molto ristretta; alle 20 con ogni proabilita` trovera` solo piu´ qualche panino - non sia mai che del pane rimanga invenduto. in germania costa un po’ di piu´, ma tutti i tipi di pane (una decina, solitamente) vengono sfornati ininterrottamente fino all’orario di chiusura, e quello che avanza viene girato ad appositi negozi in cui il pane del giorno prima viene venduto a prezzi molto ridotti, per la gioia di studenti e senzatetto.
in primavera mi scopro spesso a fare pensieri di questo tipo e in generale a rimpiangere un po’ la germania.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. premesso che sin da bambino adoro le domande estremamente stupide e paradossali, ma: se non erro un cardinale puo` essere nominato solo da un papa. viceversa un papa puo` essere eletto solo dai cardinali. quindi: cosa succederebbe se nei giorni successivi alla morte del papa per qualche motivo tutti i cardinali morissero? la chiesa cattolica esploderebbe in un tripudio di miccette*? ci sarebbero elezioni democratiche con suffragio universale? l’opus dei farebbe un colpo di stato col sostegno dei generali delle guardie svizzere?

* ça va sans dire, e` l’ipotesi per cui io tifo assolutamente.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

non so piu´ dove son, cosa faccio. trovo divertentissimo osservare i giornalisti dell’unita` che cercano disperatamente di non tifare apertamente an, visto che in homepage pochi centimetri sotto stanno giusto dando dei porci fascisti agli stessi an-ini. lo trovo divertentissimo perche´ invece io, che non sono un giornalista, so che potrei abbandonarmi tranquillamente e lontano da occhi indiscreti ai trenini (a-e-i-o-u-ipsilon) quando giovedi` dovesse cadere il governo.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. turismo: a lucca +204% presenze cinesi in un anno


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - speciale grande ratzinga. papa: il 1* aprile l’ultimo saluto di ratzinger a woytila
papa: visita saluto a ex collaboratori ‘dottrina fede’
papa: senso inadeguatezza e turbamento ma grato a dio
benedetto xvi, sento papa woytila dirmi non aver paura
papa: asianews, in cina i cattolici lo aspettano
papa: soddisfazione comunita` san nicola da tolentino (dico io, con tutto il rispetto per tolentino, ma insomma: e della soddisfazione dell’ordine degli aperitaviti scalzi e della comunita` del santuario della madonna del propano non ne parla nessuno?)
navarro, stasera benedetto xvi cena con tutti cardinali ("e non e` finita: per festeggiare offro coca-cola con l’aspirina a tutti!")
papa: in piazza telefonini e telecamere puntati su loggia


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
let’s get ready to crumble
dei russian futurists (ieri sera, da sobrio, sono arrivato addirittura a sostenere col sodale l’ardita tesi che i russian futurists ai postal service gli facciano una pippa. sto persino meditando di raccogliere le idee per parlare del loro concerto di dieci giorni fa, sull’onda dell’entusiasmo).

19/4/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

meno di un’olimpiade?!? lo dico? lo dico. la chiesa non ha il minimo senso mediatico. tutto il mondo li sta guardando, e loro si danno fretta, risolvono tutto in due giorni, fanno crescere la suspence peggio che in un film di neri parenti? possibile che un conclave duri meno di un mondiale di calcio? io al loro posto c’avrei messo due settimane, va là - e sai che pubblicità!
(intanto il campanaro pazzo della chiesa qui vicino sta suonando le campane ininterrottamente da quindici minuti. quando esco gli taglio le gomme).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. come mai il mio x (suse 8.2) viene mandato totalmente in crisi dall’apertura di una seconda finestra di firefox? posso avere (quasi) infiniti tab aperti e non succede niente, ma basta aprire una seconda finestra e tutto sembra immerso in una vasca di marshmallow. c’e` un qualche rimedio?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. si riduce anni sulla carta d’identità, denunciato 84enne


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
torino che non è new york
dei figli di guttuso (ero già pronto con la mannaia, e invece questo pezzo mi prende. non sono ancora sicuro che mi piaccia davvero, però in qualche modo mi rimane in testa).

17/4/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. senza offesa per nessuno, eh. ma qualcuno mi spiega cosa differenzia canzoni allo specchio dei perturbazione da un qualche disco di max gazze´ o di moltheni? prendiamo animalia, per esempio - che´ invece invece in se mi scrivi siamo proprio dalle parti di max pezzali, ammettiamolo, e in quattro gocce di blu l’ultimo vasco rossi e` dietro l’angolo.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

qui lo dico. posto che non sono mai stato un immenso estimatore dei white stripes (del resto, tra beatles e rolling stones ho sempre preferito i beatles), ma il loro nuovo singolo (che prelude all’uscita di un disco, ad occhio e croce) nei primi 30 secondi mi ricorda terribilmente un qualche pezzo poco riuscito dell’ultimo disco dei daft punk.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. sudafrica, stop al fumo per charlie la scimmia che ama le sigarette
(ormai repubblica non è un quotidiano, è una puntata dei simpson. notare che l’articolo è così squallido che neanche l’hanno firmato. trascrivo l’inizio: questa volta il ministro sirchia non c’entra. intanto perché non siamo in italia, e poi perché il divieto di fumo scattato nello zoo di bloemfontein, in sudafrica, non riguarda i dipendenti bensì gli ospiti. per l’esattezza, uno scimpanzé, che per colpa di qualche visitatore, più scellerato che burlone, ha imparato a fumare.
chissà quanto ci hanno messo a fare il temino).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. guardate questo, vi prego. non dico altro.
(via scenestars)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
nancy sin
dei beat happening.

15/4/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. ho finalmente capito chi e` l’antesignano di vincent gallo, per ignavia attoriale e piglio scimmiesco: jean-paul belmondo. chiaro come il sole.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

signora mia. da un articolo di repubblica.it: si e’ conclusa nella notte l’illegale attivita’ telematica di un giovane trentenne del viterbese […]. “giovane trentenne". ne deduco che esistono i vecchi trentenni? non ci sono piu´ i trentenni di una volta?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. ma perche´ nelle lattine di guinness e` sospesa una pallina di sughero - o di qualche altro materiale duro imprecisato?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. gli elefanti? grandi imitatori - mlaika sa fare l’autocarro (grazie ad emanuele)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
sheila
dei liquid laughter lounge quartet.

13/4/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

se i media non fossero in mano alla sinistra. e soprattutto se non lo fossero i blog, sapremmo tutti la verità: che per un presunto paraculo portato alla gogna (conor oberst o micah p. hinson, per dirne due) ce ne sono migliaia di altri che invece saranno sempre nei cuori di tutti (?) noi - come patrick wolf, per dire.
sabato sera al covo la sensazione netta era che, nonostante i post compiacenti di blogger che si affannano a gridare al genio, due terzi della sala fosse piena di giovinette che la primavera aveva riempito a dismisura di ormoni - ormoni fallaci, per altro, ché dell’eterosessualità di patrick wolf è lecito dubitare.
sbrigata abbastanza la triste pratica del gruppo spalla (in questo caso una cantante di terni a metà tra feist e fiona apple, e per quanto mi riguarda non sono complimenti), salgono sul palco patrick e il suo batterista. arduo dire chi dei due fosse vestito in maniera piú improbabile, se patrick con la sua assurda mise tardo-gotica, con un’incredibile camicia nera semitrasparente chiusa davanti e con un immenso spacco dietro o andrew john brown che vedete qui accanto, a destra nella foto, in un momento in cui si era tolto la bizzarra cravattina di raso nero.
dicevo delle giovinette dalle cui boccucce ha iniziato a sgorgare copiosamente bava come sangue da una madonnina anni ‘50 - mentre invece patrick wolf è oggettivamente un tizio improbabile. anche tralasciando i suoi capelli (grassissimi, signora mia), appena salito sul palco provvede a togliersi le scarpe che indossava sui piedi nudi - due fettoni da paura, con degli assurdi alluci delle dimensioni di una piccola cipolla - e a iniziare a cantare a occhi chiusi. ecco, non so a voi ma a me chi canta a occhi chiusi (che si tratti della bambina di about a boy alla recita scolastica o di lisa hanigan ad un concerto di damien rice) lascia istintivamente perplesso. e patrick wolf cantava un sacco ad occhi chiusi, mentre il suo batterista lo guatava fisso dal basso in alto, con uno sguardo innamorato carico di promesse carnali.
oh, la recensione volge al termine e finora si addice piú ad un numero di donna moderna che ad un blog serio come questo, quindi tentiamo di parlare un po’ di musica. lo dico chiaro e tondo: se quello che vi è piaciuto tanto tanto tanto nel disco di patrick wolf era l’alternarsi incerto di voci ed elettronica, come una sorta di will oldham folktronico, ecco, non so se i concerti di questi giorni vi piaceranno granché. nel senso che lui ci sa certamente fare, per carità, alterna ukulele chitarra e violino - se non ricordo male anche una tastiera - ma è tutto drammaticamente piatto. il batterista è lì solo per ammirarlo (l’ho già detto?) e il suono è acustico e asciutto - ma, come dire, non è una cosa buona. non è johnny cash, in fondo: sarebbe come togliere i loop a jim o’ rourke - che rimarrebbe?
spazio finito, temo. ah, per favore: non fate leggere questo post a nessuna delle baccanti che quella sera aspiravano a suggere ogni umore dal pallido corpo di patric wolf; ne va della mia incolumità.
(e sì che per carità di patria ho anche glissato sul vergognoso balletto stile letterina che i due hanno inscenato un’ora dopo su una qualche canzonaccia anni ‘80 che neanche ricordo, nella sala grande del covo).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

this is a call. quando il numero dei commenti di spam nell’arco delle 24 ore raggiunge per la prima volta quota 1000, urge un intervento: per esempio l’installazione di spam karma. solo che non lo posso fare io.
marco, ti imploro: aiutami o mi tocca passare ad haloscan.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #3. usa: una donna aveva oltre 30 gatti morti in frigo, arrestata (grazie a yoshi)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

il mirabolante rincoglionimento di vauro.

(vauro sul manifesto dell’8.4.05)


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. questo blog aderisce alla campagna (o pseudo-tale) per la partenza di antonio polito per il tibet.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. ne parlavo l’altro giorno durante un minuscolo blograduno barese, ma le risposte dei presenti non mi hanno convinto, quindi ci ritento. allora:
ipotizziamo che un papa dica durante una cerimonia che dio non esiste.
ora: e’ noto che, per i cattolici, il papa quando parla ex cathedra e’ infallibile.
d’altro canto, mi sembra di capire, il papa per i cattolici e’ infallibile in quanto rappresentante di dio in terra.
come se ne esce?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - #2. tenta approccio con un’americana, preso a pugni in faccia


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. papa: l’ingresso in conclave sara’ scandito da litanie


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
this weather
di patrick wolf.

6/4/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

niente rimarrà impunito. peggio della canzone di nino manfredi per il psdi, peggio della canzone dei drops per vito leccese: la canzone del riformista (attenzione alla possibilità di scaricarla e di otterne una versione per la suoneria del cellulare).
(poi personalmente trovo il tutto ancora piú penoso perché mi sembra voglia essere autoironica e con tutta evidenza non ci riesce).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia - speciale papa.
papa: fedeli sorpresi da presenza bush e clinton
papa: bush in ginocchio, poi saluta don stanislao
papa: messa per woytila a 3000 metri d’altezza
papa: consumatori, disagi, pochi bagni e prezzi altissimi
papa: venerdì un eclissi di sole, ma non a roma (grazie a miic)
papa: suo calzolaio, “spero che indossi le mie scarpe”
papa: è il piú grande raduno dell’umanità, per amore
papa: anche una bandiera dei disobbedienti tra la folla


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

might be the closest i’ve come, personally, to having a pope. ieri è morto saul bellow, a 90 anni. come era prevedibile la notizia non si è guadagnata piú di un trafiletto in questi giorni di papismo monomaniacale. non starò a parlare della grandezza assoluta di saul bellow come scrittore; potrei linkare ad un’anodina voce della wikipedia, ma preferisco segnalare questa commemorazione di momus; per inciso, quello di momus è il blog piú interessante in assoluto che io abbia scoperto nell’ultimo anno (e lode sempiterna va a fdl, che esattamente dieci anni fa mi indusse a comprare voyager e in questo modo mi fece conoscere momus).
saul bellow, who died yesterday sharp as a pin and perhaps “serene", might be the closest i’ve come, personally, to having a pope. a humanist pope, a pope whose church is life itself, and people, and the world. like popes, great novelists never really die. they just enter the canon.
il post si conclude con queste parole; dubito che si possa parlare di bellow in maniera piú pregnante.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. tartaruga massacrata a badilate in parco comunale a como


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

la domanda del giorno. stamattina l’homepage di fastweb annunciava che era possibile passare gratis ad un’offerta da 6mb/s (prima erano 4, e fino a metà febbraio erano stati 2). tutto bene, quindi, anche se non capisco bene perché chiedono una richiesta ufficiale per l’attivazione di un servizio migliorativo e gratuito. ma vabbé. di questo passo probabilmente arriveranno presto alla soglia dei 10mb/s e tutti vivranno felici e contenti. e poi? quando mi hanno installato la linea il cavo di rete pirelli che mi hanno dato è fatto per raggiungere velocità di 10mb/s, stando alle sue specifiche tecniche. andrà sostituito il cavo? i 10mb/s sono una soglia che non si può oltrepassare?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
the last snowstorm of the year
dei low.

5/4/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

breaking news. stasera festa post-elettorale alla taverna del maltese di via nicolai. personalmente cercherò di non raggiungere i livelli alcolici di ieri sera, ma insomma mi darò lo stesso da fare. blogger e non del circondario sono caldamente invitati.
chi c’è c’è, chi non c’è non c’è.


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

minimalismi. nel libro che noi giovani d’oggi non possiamo non aver letto a un certo punto si parlava del ballare in un club come di una metafora del sesso, dei set ben fatti come di un lento avvicinarsi all’orgasmo. bella teoria, ma non avevo mai davvero capito quanto fosse realistica fino al dj set di marc almond di sabato scorso, quando i samplettini di blue monday si sono accumulati tantricamente per venti minuti, fino al climax finale del pezzo messo per intero e in versione originale.
(dopo invece sembrava la vignetta di daw sul natale in casa sociopatica).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. partorisce in bagno, nonni salvano bimbo caduto nel water


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi. arriva un tizio in piazza, verso mezzanotte.
- ma ci sono i dati definitivi?
- i dati definitivi sono che gli abbiamo spaccato il culo.
(sintetico ma tutto sommato accurato).


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

oggi si ascolta:
neighborhood #2 (laika)
degli arcade fire.

4/4/2005


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

here’s to you, nicola and… manca mezza giornata alla chiusura dei seggi. mezza giornata in cui tentare l’impossibile, non tanto convincere possibili elettori di fitto a votare vendola (impresa disperata) quanto motivare possibili astensionisti.
lo premetto: non condanno l’astensionismo in quanto tale. nel 2001 io stesso per pigrizia e disillusione ho evitato di tornare da tübingen in italia per votare alle politiche; ma ho sempre collegato l’astensionismo alla delusione per un candidato poco rappreentativo, di basso profilo, sconfitto in partenza.
nichi vendola non è nulla di tutto ciò. la sua candidatura alla presidenza della regione puglia è l’atto piú politicamente eversivo, emozionale, anarchico sia stato tentato nella politica italiana degli ultimi dieci anni. leggere le sue dichiarazioni è stupirsi di come un politico sappia parlare direttamente, chiaramente, idealmente. prendete queste sue dichiarazioni sarcasticamente riportate dal sito del suo sfidante e segnalate su suzukimaruti: si può non condividerle, magari, ma non si può trovarle paludate, burocratiche, scazzate. personalmente non credo fitto sia un cattivo politico: piú semplicemente (e, per quanto mi riguarda, molto piú comprensibilmente) in puglia si sfidano due candidati che rappresentano due visioni del mondo antitetiche: un candidato di destra, destra vera, forse (forse) persino onesta - i cui interessi da difendere sono comunque opposti ai miei, e in generale a quelli di un ventiseienne squattrinato e semi-precario; e un candidato di sinistra, sinistra vera, con un modo di fare, di pensare e di comunicare che difficilmente capiterà mai di ritrovare nella politica nazionale.
lo ripeto: rispetto chi dovesse decidere di non andare a votare (e di non andare a votare vendola). ma sia ben chiaro che con ogni probabilità mai, mai piú potremo scegliere fra due candidati così paradigmatici delle differenze tra quello in cui crediamo e quello in cui non crediamo.
su, alzate il culo e correte al seggio!


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.montag.it/home/pubblicodimerda/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

repubblica sempre sulla notizia. simula effrazione perche’ marito confessi tradimento