Archive For January, 2012

Spritz chat

By | January 29, 2012

Non knit cafè, ma nemmeno chat cafè, no no: oggi spritz chat! Uscire la domenica mattina fa strano, uscire dopo mezzogiorno, appena fatta la colazione, ancora di più. Ma oggi è stato divertente uscire per una sessione chat  a casa loro; sessione che, grazie a qualche riserva avanzata dalla festa della settimana scorsa, si è [...]

Read more »

Matt Elliot a Valeggio – Sabati vari

By | January 25, 2012

Sabato, con coraggio e sprezzo del meteo (la nebbia, temuta tanto da chi non la conosce e anche da chi non la conosce e non la ama, pareva incombere sulla Pianura Padana – ma poi in realtà, per fortuna, non ce n’era) abbiamo preso la macchina dopo oltre nove ore di lavoro e siamo andati [...]

Read more »

Le mani. Desideri impossibili

By | January 20, 2012

Al corso di cucito che ho seguito l’anno scorso, buona parte delle ragazze che c’erano cercavano anche un’opportunità di lavoro, nonostante fossero già tutte in cerca di un lavoro ‘di testa’, cercavano un diploma da sarta, non solo un passatempo. E ora ho due colleghi che da poco, in due campi diversissimi, hanno affiancato alla [...]

Read more »

Testata che cambia

By | January 13, 2012

A fine anno Eniko li ha pubblicati tutti in fila, uno più bello dell’altro, e mi è sembrata così una bella idea, che me la sono segnata. E così ho deciso che, tempo permettendo, senza chiedermi puntualità e precisione, anche io provo a cambiare ogni mese l’header del blog. E così dopo anni (quasi cinque), le [...]

Read more »

Un fine settimana lungo

By | January 8, 2012

Per me è stato più di un fine settimana lungo; lavorando anche il sabato sono abituata a considerare il fine settimana un unico giorno, in cui accumulo mille cose da fare e che non sempre riesce ad essere rilassante e rilassato. Avere tre giorni liberi, senza nessun programma all’orizzonte è stato quindi più che un [...]

Read more »

E Innsbruck? Bella gita!

By | January 3, 2012

E allora Innsbruck? Posso dire solo: bella gita! Siamo arrivati sotto la neve, una neve fitta, bianca e silenziosa che sembrava Natale anche se era Capodanno. E c’era una gara di corsa la Silvesterlauf: cioè questi austriaci si organizzano una gara in un giorno che è normalmente freddo e che può essere anche nevoso? Beh erano [...]

Read more »