ComidaDeMama

November 20th, 2012

Laugenbrot: panini pretzel fatti con la pasta madre


Qui a Trento trovo facilmente il pane altoatesino, che sa di oltralpe ed è ottimo. I pretzel e i Laugenbrot sono tra i miei preferiti. Serviti caldi, con accanto un po’ di buon burro, cambiano la prospettiva di ogni merenda, di ogni aperitivo.
Non avrei mai creduto di riuscire a farli in casa, tanto meno usando il lievito madre. E invece sì, ci sono riuscita!

Tutto merito di Zonzolando: per il World Bread day ha postato i suoi Laugenbrot homemade, che ha fatto usando il lievito di birra. Li ho provati seguendo alla lettera la ricetta e sono venuti fe-no-me-na-li.
Su Labna.it qualche giorno fa c’erano quelli della mamma di Jasmine. (Ne approfitto per ricambiare i saluti arrivati sabato scorso sul tram’Ino.)

Ma dato che un mese fa ho iniziato a usare la pasta madre, ho voluto provare a tradurre la ricetta di Zonzolando tenendo conto di cosa ho imparato dal corso con Corrado Assenza al Molino Quaglia e dai lunghi thread, generosi di informazioni e consigli, della stanza Madre! di FriendFeed.
Sono molto soddisfatta del risultato, che ne dite?

Laugenbrot
per circa 16 piccoli Laugenbrot:
125 g di pasta madre solida appena rinfrescata
175 g acqua
400 g farina
1/2 cucchiaino di malto d’orzo in polvere
5 g di sale
50 g burro morbidissimo

per la glassatura:
2 l acqua
16 cucchiaini di bicarbonato di sodio
3 cucchiaini di sale fino

per la guarnizione:
a piacere,
sale grosso
semi di papavero
semi di sesamo

In una ciotola capiente sciogliete la pasta madre nell’acqua. Unite la farina, il malto e impastate il tutto per qualche minuto. Incorporate il sale e il burro e proseguite a impastare fino a ottenere un impasto omogeneo. Trasferite la pasta nella ciotola, coprite con della pellicola per alimenti e lasciate riposare 2 ore a temperatura ambiente. Mettete il tutto in frigorifero e attendete 6-8 ore (o una notte).

Dividete l’impasto in pezzi da 40 g circa. Impastateli, fate alcune pieghe del secondo tipo e formate delle palline. Disponetele su una spianatoia leggermente infarinata e lasciate riposare 2 ore a temperatura ambiente.

In una pentola alta fate bollire l’acqua con il bicarbonato e sale aggiunti a freddo.
Tuffate qualche panino per volta, attendete 30 secondi e tirateli su con una schiumarola.

Disponete i panini su una placca da forno precedentemente coperta da carta forno.
Cospargeteli con sale grosso, o semi di papavero o semi di sesamo e aspettate che la superficie esterna si asciughi. Con un coltello affilato incidete la superficie esterna dei panini.

Cuocete in forno già caldo a 180°C per circa 20-25 minuti. O fino a che i panini non abbiano riaggiunto il tipico colore brunito.

Si possono congelare appena raffreddati oppure si conservano qualche giorno chiusi in un sacchetto di plastica.

October 4th, 2012

ComidaDeMama #followfriday – Molino Quaglia, Corrado Assenza e Petra®

Questo #followfriday è dedicato all’incontro con Corrado Assenza che si terrà nei prossimi giorni a Vighizzolo d’Este (PD) nella sede del Molino Quaglia.

E, bomba delle bombe, parteciperò anche io!
Insieme a un gruppo di foodblogger potrò vedere da vicino la realtà del Molino Quaglia e imparare delle cose nuove grazie a Corrado Assenza.
Le coincidenze che mi portano a conoscere i miei due ospiti sono tante e attraversano per migliaia di chilometri l’Europa.
Da Noto, quasi davanti alla Cattedrale, al forno a legna di Nieuwendammerdijk – Amsterdam. Google Map dice che sono 2516 Km.
Come dire. Sono molto, molto contenta e ringrazio per l’invito.

Tema dei due giorni di corso: focacce/impasti lievitati salati a base di Petra® e lievito madre, preparati utilizzando in modo innovativo e creativo ingredienti dolci e salati.

Domani sera incontrerò le prime persone e sabato mattina inizieremo a lavorare. Il piacere di imparare cose nuove si somma a quello di conoscere (e in certi casi di rivedere dopo tanto tempo) le foodblogger invitate e le persone, gentilissime e professionali, che stanno coordinando l’organizzazione.

Alex nel suo ultimo post ha descritto il lavoro di Corrado Assenza e la Pasticceria Dinamica®, una bella introduzione per aumentare l’interesse e la voglia di imparare.

Lunghissima la lista del #ff, questa settimana!
In rigoroso ordine sparso:
@MolinoQuaglia
@SarahScaparone
@ombranelportico – Alex di Un’ombra nel portico
@fiordifrolla – Sara di Fiordifrolla
@fiOrdivanilla – Manuela di FiOrdivanilla
@lacucinadiqb – Anna Maria de la cucina di qb
@lory6961 - Lorella di Dolci e Salate Tentazioni
@pescabianca – Carola de La casetta delle pesche
Rita de La fucina culinaria
@Adymelles – Ady di Diario di una passione
@alberocarambola – Sonia e Simona de L’Albero della Carambola
@aromadicasa Patricia di Un aroma di casa
@toccodizenzero – Sandra di Un Tocco di Zenzero

Sono quasi certa che Sandra posterà qualche istantanea dei nostri incontri sul suo #istagram e vi aggiornerà live su fb e twitter.

Io invece stacco il telefonino, avrò una Moleskine per gli appunti e la macchina fotografica. Spero che la luce degli ambienti mi sia amica (altrimenti povere le mie foto, non verranno)

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes