ComidaDeMama

December 21st, 2012

A Natale regala pasta madre!

Dal mio primo rinfresco della pasta madre (riconoscete la fotografia? risale a metà ottobre) ho fatto molti esperimenti. Molti amici hanno assaggiato le cose fino a ora prodotte e sono entusiasti. Altri, come la mia amica Shira, si lamentano perché ne sentono solo parlare e non hanno ancora assaggiato (dopo le vacanze mi metterò in pari, promesso!).
Altri ancora mi han chiesto un pezzetto di pasta madre e qualche delucidazione.

Un vasetto di pasta madre mi sembra un bel dono, per Natale o per iniziare in maniera creativa l’anno nuovo.

Per il mio amico Paolo (spoiler alert!) ho messo su un
Pasta Madre Starting Kit:

  • Vasetto in vetro con 200 g di pasta madre da rinfrescare.
  • Un pacchetto di farina Manitoba.
  • Un pacchetto di farina 0.
  • Un pacchetto di malto d’orzo in polvere.
  • Il libro “Tutto sul pane fatto in casa” di Aldo Bongiovanni.
  • La pasta madre la rinfrescherò con lui appena scarterà il pacchetto. Così avrà circa 400 g di pasta con cui fare subito esperimenti.
    Le farine e l’orzo sono fondamentali, metti che non ne abbia in casa!
    Il libro l’ho scelto dopo ave sfogliato molti libri sull’argomento e secondo me per il mio amico è perfetto. E’ scritto bene, è molto oggettivo e contiene informazioni utili.
    Non sono certa che possa esaurire tutte le sue domande, ma non è un problema del libro. E’ che il mio amico è super insightful :)

    E voi, regalerete per queste feste la vostra pasta madre?

    November 23rd, 2012

    ComidaDeMama Black Friday – Idee regalo gourmand per Natale



    Quando vivevo a Boston* ho imparato che il giorno dopo Thanksgiving si chiama Black Friday.
    Si apre ufficialmente la corsa ai regali di Natale. E, credetemi, si scatena il pandemonio.
    Perché tutti i negozi di tutti gli USA fanno a gara per offrire grandi promozioni e orari speciali di apertura per alimentare il produci, consuma e crepa delle feste invernali.

    Preparate i fazzoletti e guardate Marco e Marta (come era piccola! i fazzoletti sono per lei) intenti ad ammirare il tavolo del nostro unico vero Thanksgiving. Eravamo a Rhode Island, ospiti a casa di amici. Ricordo un annuncio su un giornale: una sorta di maratona di sconti: dalle 4 alle 5 del mattino c’era un ‘imperdibile’ early bird discount su un tal prodotto. Noi eravamo andati a pattinare sul ghiaccio :)

    Black friday o non black friday, mia nonna diceva che già ai Santi bisognava avere le idee chiare sui regali di Natale. Io non sono mai riuscita a essere così organizzata.
    Quest’anno sono usciti dei libri di cucina molto belli. E’ impossibile segnalarli tutti e così mi limito a citarne sei tra i miei preferiti. **

    Kinfolk magazine – Che non è un libro, ma non è nemmeno una rivista. Sonia ha ricevuto lo scorso anno a Natale l’abbonamento cartaceo e quando arriva a casa sua andiamo tutti a sfogliarlo.

    Jerusalem – Yotam Ottolenghi l’ho conosciuto grazie a un reportage di Nordlijus. Da quel momento sono diventata una fan del suo lavoro. Alex ha reinterpretato un suo piatto: l’ insalata di spinacini, datteri e mandorle. Spettacolare, l’avete visto?

    Cucina del Lazio – Non conosco un modo migliore per accostarmi alla cucina laziale e di Roma. Special mention per il gregge di pecore e il modo in cui Maite e Maurizio hanno catturato questo momento bucolico nel cuore di Roma.

    Il pan’Ino – Grazie alla mia parte di famiglia fiorentina conosco ‘Ino e i suoi panini. Attaccata al tram’Ino, sabato scorso ne ho riassaggiato uno e il fotografo mi ha fotografato (sono la lettera U).

    Il pasto nudo – Un bel progetto, un libro che potrebbe diventare un mio reference book, autoprodotto utilizzando il crowdfunding, chiedendo la fiducia dei lettori dell’omonimo blog. Fiducia accordata in pieno, in modo tangibile, tanto da rendere possibile la pubblicazione cartacea. Bravissimi!

    Food styling – Roberta Deiana e Claudia Castaldi raccontano rispettivamente con parole e immagini come decorare in modo interessante le nostre pietanze di tutti i giorni. Per chi avesse perso le sue presentazioni di Verona e Milano, ecco la recensione di Maria Chiara Montera

    Ripeto, la lista è molto più lunga, ma è impossibile citarli tutti.
    E voi, quali sono i libri che regalerete e quali avete nella vostra wishlist?

    * ” … un isolato accanto alla casa di Julia Child. Sì, Comida, ce lo dici tutte le volte …” direbbero i due ragazzini di How I met your Mother. E forse anche voi :)

    ** La selezione è libera come il vento, non soggetta a nessun tipo di compenso da perte dell’editore o degli autori.

    Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes