ComidaDeMama

Archive for the ‘cucina cinese’ Category

February 15th, 2009 by Elena

Cucina Cinese. Taiwan street food con Ching-He Huang 黃瀞億

Ching-He Huang è foodwriter, conduttrice di programmi di successo sulla BBC. Nasce a Taiwan, ma vive in Africa e in Europa. La sua formazione passa attraverso scuola prestigiose, tra cui la Bocconi di Milano.
Mi piace molto questa sua ricognizione tra i profumi dello street food cinese.

July 17th, 2008 by Elena

Comidademama in Canada. Dim Sum al Mississauga Chinese Centre

P1011266

Siamo a Toronto, ospiti di John, il nostro amico coreano canadese conosciuto ad Amsterdam.
John è la prima persona con cui ho veramente conversato in inglese.
Prima di allora le frasi più lunghe che conoscevo erano indirizzate alle mie insegnanti di inglese. Robe del tipo: ‘The cat is on the table’.
Al tempo John studiava molto bevendo litri di caffè per completare il suo PhD. Spesso veniva a cena da noi, il suo unico pasto vero del giorno. Cucinare per lui mi ha sempre dato molta soddisfazione, aveva una fame da lupi. Mi ritrovavo in mezzo a dissertazioni scientifiche con una Marta di pochi mesi addormentata tra le braccia, a cercare di capire cosa si dicessero lui e Marco. Poco per volta ho iniziato a sperimentare i miei racconti strampalati e pieni di incisi in un’altra lingua e la sua attenzione mi è stata molto di aiuto.
John ora ha una moglie coreana e due figli piccoli, e stiamo passando qualche giorno in loro compagnia.
Viaggiare in una città che non si conosce avendo degli ospiti locali che spendono tempo per far visitare la città è puro lusso e siamo molto felici.
Entrambi i genitori si sono trasferiti in Canada quando i nostri amici avevano pochissimi anni, iniziando due attività di lavanderia.
Sara è una ottima cuoca e sta affinando la sua cucina tradizionale coreana andando a lezione dalla mamma di John che da poco è in pensione. Conosce anche molto bene la cucina cinese e giapponese e mi promette di farmi provare i suoi locali preferiti.
“A pranzo andiamo Chinatown per un buon dim sum wiki, devo fare alcune spese per casa”. Vivono in un tranquillo quartiere residenziale, da quando hanno messo su famiglia hanno lasciato il loro appartamento downtown Toronto per una casa più grande con giardino.
Seguiamo l’automobile di John che infila delle strade suburbane piene di cartelloni GRANDI SCONTI SUL SALOTTO, 24hMC Drive, GAS, WENDY. I saloni di automobili usate sventolano mille bandierine con la foglia d’acero e cotillon da Natale. Intercettiamo su FM100.7 di Toronto Franco Battiato che canta “Cerco un centro di gravità permanente” versione anni ’80 e pensiamo a Bollani che gli fa il verso con “Hai mai letto Kundera/Le coltri della storia”.
I capannoni aumentano e non riesco a capire come possa esserci una Chinatown l

April 13th, 2006 by Elena

Delire Chinois

delire.jpg

Un fil di fumo, nira, paksoi, radice di loto, funghi shiitake, noodles, scatole assortite impilate in lunghi scaffali di un negozio dello Zeedijk o di chissà dove. Altri segni per me irriconoscibili e altri traducibili non appena rivedrò le persone cinesi che ho incontrato in questi due mesi qui a Trento.
Gli ingredienti della cucina cinese li ho scoperti in realtà studiando la cucina giapponese e grazie alla pazienza della mia amica Sumi nell’accompagnarmi nei negozi di alimentari coreani, cinesi e giapponesi della città.
Ho visto Delire Chinois al CinemAsia 2006 ad Amsterdam e me lo sono immediatamente figurato qui, a Trento, su un grande schermo, in onore della prima serata dell’evento per cui sto lavorando.
E con lui anche l’albero di www.ecotonoha.com.
Chi ha creato questa sorta di lista della spesa animata con scritte in cinese è Christine van Doesburg produttrice olandese della toutine.com. La musica che accompagna questa manciata di minuti un po’ visionari è il gruppo indie-pop (ho scritto indie-pop, si) Mujaji.
Christine van Doesburg non si è presentata alla sua premiere vision al cinema Rialto, molti degli spettatori, me compresa, volevano farle delle domande. Non credo che questa sia stata in ogni caso la sua premiere perchè “Delire Chinois” è stato prodotto nel 2002.
Condivido convoi –un paio di settimane in ritardo, lo so– questa scoperta e scrivo una email all’autrice.
Nel suo sito ci sono altre sue interessanti produzioni.

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes