09.07.09

Crema di tahina (o tahin) e sommaco.


Crema di tahina e sommaco

La tahina è una pasta di semi di sesamo che non manca mai nella mia dispensa.
La uso per fare il Baba ghanoush o l'hummus e spesso Marta la richiede come merenda, spalmata sul pane.
E' facile trovarla tra gli scaffali di alcune macellerie islamiche oppure nei negozi di prodotti naturali.
La crema di tahina è molto semplice e veloce da realizzare, basta aggiungere succo di limone, aglio, cumino in polvere e sale, raggiungendo una consistenza cremosa.

Con cosa si accompagna la crema di tahina?
Con un pinzimonio di verdure o con il pane. Anche sulle polpette di carne e amaretti non è per niente male.
Se poi aggiungete i ceci tritati finissimi avrete dell'ottimo hummus. Oppure, come la mamma di Claudia Roden scoprì in Sudan, si può integrare con dello yogurt bianco e ottenere un'altra salsa
Un'insalata israeliana fatta di pomodori (a cui abbiamo tolto i semi), peperoni verdi e cetrioli, il tutto tagliato a cubetti viene condita con questa crema di tahina e poi guarnita con abbondante prezzemolo tritato.

La ricetta è di Orna, amica americana di annalibera, e le quantità degli ingredienti sono espresse in cups. La manterrò così come l'ho trascritta. Io a casa non ho i misurini americani, o, meglio, non so dove li ho messi e mi regolo usando un bicchiere normale da acqua e ho regolato l'acidità data dal limone aggiungendolo poco per volta e assaggiando il preparato.
Per guarnire ho usato una spezia che cercavo da tanto tempo qui in Italia, il sommaco. Se non fosse per cobrizoperla sarei ancora qui a cercarla. Ne approfitto quindi per ringraziarla anche via comidademama per la gentile spedizione, la mia casa ora profuma di sommaco ogni volta che apro il vasetto di vetro che lo contiene, ed è un profumo pungente e fresco che amo tanto
Come al solito vi rimando alla pagina dedicata al sommaco di Gernot Katzer per avere una scheda ben fatta su questa e tutte le altre spezie. E poi ne riparleremo. intanto se lo trovata provatelo come condimento per le insalate o per questa crema di tahina. Il colore rosso (sumac in sanscrito vuol dire rosso) è stupendo.

Crema di tahina.
Ingredienti:

1 1/2 tazza di tahina
1 tazza di acqua fredda
1/2 tazza di succo di limone filtrato
1 1/2 cucchiaino di sale
2 spicchi di aglio tritati finissimi

per decorare:
1 cucchiaino di paprica dolce oppure sommaco

Mescolare la tahina con l'acqua e l'aglio tritato fine. Aggiungere poco per volta mescolando il succo di limone e il sale, assaggiando di tanto in tanto per raggiungere il livello di sapidità e acidità desiderato.
Lasciare riposare in frigorifero e servire spolverato di paprica.


Ne La cucina del Medio Oriente e del Nord Africa Claudia Roden aggiunge anche il cumino in polvere e guarnisce con 6 cucchiai di prezzemolo fresco tritato.

Posted by ElenaC at 09.07.09 17:14
Comments

syd grazie per l'indirizzo, lo terrò presente


cobrizo grazie infinite per la scheda, lo zathar è ottimo!


dada sono felice che ti sia piaciuta questa crema.


twostella non saprei dirti. Io ne compero di tipi diversi. Quella olandese la prendo con i semi arrostiti e salati e con il sale l'amarognolo non si sente. Mentre quella di una marca italiana bio non mi è piaciuta e forse credo sia la stessa. Rapunzel ha una tahina a un prezzo più che abbordabile e non l'ho trovata amara. In ogni caso il sale riduce l'amaro.

Franca sei troppo gentile, grazie a te e ai tuoi commenti

yuki ma che piacere! dai che ti vengo a leggere

Posted by: comidademama at 23.07.09 18:11

Un pò in ritardo sul post,ma forse può essere utile:il sito OrlandosIdee ha una discreta varietà di spezie,sali,tè,e appunto il sommaco(sumac),vende grandi quantità o al dettaglio.Ciao Elena, il tuo sito sempre ahyeah! e buone vacanze..

Posted by: SydMicious at 15.07.09 22:38

sono felice che abbia trovato una così bella collocazione. queste ceramiche sono bellissime!
a parigi ho appena visto sommacco a chili! ;-)
ti giro questi appunti:
"Già Dioscoride ne riconosceva gli effetti astringenti e antinfiammatori e ne raccomandava la resina come analgesico per uso locale nella carie e la tintura per rendere i capelli neri. Mesue ne consiglia l’impiego alimentare col francolino bollito e, meglio ancora, nelle fritture con le quali ancor più esplicherebbe la sua azione costrittiva sull’intestino.
In cucina fin da epoca romana venivano impiegate infatti le drupe mature (verdi sono tossiche), seccate e grattugiate sui cibi oppure infuse nell’acqua, che conferivano alle preparazioni un gradevole gusto acidulo, più blando e delicato del limone, ma la diffusione e la fortuna del sommacco in gastronomia si debbono alla cucina araba medievale che ne faceva largo impiego.
Anche il nome deriva dall’arabo summāq che a sua volta è all’origine della summāqia, un piatto assai complesso che dalla haute cuisine islamica, al pari di altre preparazioni come la lemonia – a base di limone - e la rumania – col succo di melagrana - passa alla gastronomia “internazionale” dell’epoca conservando l’appellativo arabo. Ancora oggi Libanesi e Siriani usano il sommacco per insaporire il pesce; Iracheni e Turchi lo aggiungono alle insalate; Iraniani e Georgiani vi condiscono il kebab: è ideale con lenticchie, ripieni per il pollo, cipolle e salse di yogurt.
Col timo e il sesamo forma la miscela detta zahtar impiegata nel Nordafrica, in Turchia e in Giordania come condimento delle carni. Nella stessa area una tisana di sommacco è considerata ancora efficace rimedio contro i disturbi gastrointestinali."
un abbraccio

Posted by: cobrizoperla at 13.07.09 13:56

Molto interessante, non avrei pensato ad usarla cosi'. Di solito ci faccio appunto delle creme medio-orientali con ceci, melanzane... Sei sempre una fonte inesauribile ;-). Buona serata!

Posted by: Dada at 12.07.09 21:29

Ho acquistato la tahina una volta sola ma l'ho trovata molto amara. E' normale oppure è stato un acquisto infelice? Il tuo scatto invita a riprovare :-) Alla fine ho imparato a fare l'hummus senza la sua aggiunta. Il tuo scatto invita a riprovare :-)

Posted by: twostella at 12.07.09 17:31

Elena, grazie di esistere!!!!!
Ogni volta che leggo i tuoi posts mi fai scoprire mondi nuovi.......e sapori dimenticati.
Grazie, ti abbraccio fortemente.

Posted by: Franca at 12.07.09 13:59

Che buona la tahina..grazie per questa ricetta, proverò a farla in casa! Purtroppo credo di essere un po' allergica al sesamo percui dopo averla mangiata mi sento sempre un po' "strana"..ehhh ma ogni tanto cedo comunque alla tentazione ^_^

Tahin a parte...tanti complimenti per il tuo blog e le belle foto comida! Non ho mai smesso di leggerti da anni, anche se una volta ti scrivevo molto di più..

Ora sono tornata, con un altro blog - di illustrazione, non più di cucina - e sei di nuovo tra i miei link ^_^

con un sorriso
yuki
o più semplicemente, Anna.

Posted by: yuki at 12.07.09 09:56

Ho giusto comprato da poco la tahina al NaturaSì e la prossima settimana intanto provo a fare l'hummus. Poi con quella che avanza potrei tentare anche questa crema e le varianti che ho letto nei commenti (con pane e miele mi ispira parecchio, io sono per il dolce!).

Posted by: tanaka at 11.07.09 11:03

Ciao,certo se vieni a cuneo per un giro al mercato..fammelo sapere che ti vengo a conoscere!! :-) che buone la tahin e l' hummus,tra 2 settimane vado in Israele in vacanza e anche lì la colazione é salata..aringhe,uova sode,pita e hummus..e the alla menta!io che adoro le colazioni salate..mi trovo proprio a casa!queste foto mi han fatto anticipare i sapori della vacanza..grazie!!
ciao Daniela B.

Posted by: Daniela B. at 10.07.09 18:44

Elena, le tue foto sono sempre così suggestive...

Posted by: Virginia at 10.07.09 15:49

mika vero che è ottima? sono felice che ti sia piaciuta

fra cobrizoperla l'ha preso a Mestre, quando torna dal mare le chiediamo dove precisamente

elvira mi ridici come si chiama il tuo libro? Sulla pagina di gernot katzer trovi il sommaco tradotto in tantissime lingue, magari ti serve per farti capire. Per il mio lavoro il suo glossario è stato molto utile.

alexandra chapeau se la fai a casa, non ho la pazienza di passare ore al mortaio.

elisabetta mi ricordo che tu lo ami con il miele, io sono più per il salato (e ho fatto quasi indigestione di halva di sesamo, quella che i greci mangiano nella pasqua ortodossa)

alex appena trovo dei buono pomodori vado giù di sommaco, grazie!

Babi sulle polpette di carne è ottima.

isafragola, mmmm hummus con aglio orsino deve essere ottimo
e anche tahina e succo di acero, una buona variante al miele.

cricri spero proprio che ti piaccia quanto a noi!

lydia io non ce la faccio a mangiarla pura, marta mi finisce i cucchiai quando cucino, non se ne va fino a che non glieli ho consegnati tutti

luisa sei una fonte preziosissima di indirizzi, dovrei farti un monumento e se vengo a bologna te lo dico e ci andiamo insieme

Posted by: comidademama at 10.07.09 14:47

Provata!!!...sull'insalata...è divina

Posted by: Mika at 10.07.09 12:42

anche io sto cercando il sommaco ma proprio non riesco a trovarlo!
Grazie per questo post molto interessante che mi ha fornito alcune idee per finire il mio barattolino di tahina che giace tristemente in frigo
Un bacione
fra

Posted by: fra at 10.07.09 11:52

Ho scoperto dell'esistenza del sommacco sul mio ormai irrinunciabile libro sulle spezie, ma non l'ho mai trovato :)
Se riesco oggi nella spesa pre-viaggio ripasso dal negozio tunisino, magari oltre all'halva ha anche la tahine :)

Posted by: Elvira at 10.07.09 09:40

...mi hai convinto a farla da me la tahina...pensavo fosse complicato farla in casa...
invece...sarà che sono anche in un periodo "medio-orientale"

Posted by: alexandra at 10.07.09 09:22

Ce l'ho! ce l'ho!!!
Ho comprato il sumac mesi e mesi fa e l'ho infilato in dispensa senza nemmeno degnarlo di una sniffatina...ho anche la tahina, e quindi oggi ci si nutre con insalata...ho appena letto che il sumac si usa anche per il kebab e se adesso lo assaggio e scopro che è lui a dargli quel sapore che non son riuscita a trovare con i mix di spezie provati fino ad ora mi mangio le mani...tra l'altro ero più che convinta che fosse un mix di spezie...

Posted by: Mika at 10.07.09 08:51

Anche nella mia dispensa il tahin non manca mai, faccio spesso la salsina con lo yogurt, come quella della mamma di Claudia Roden, è perfetta sull'insalata al posto della vinaigrette.
Ma con il miele... con il miele è proprio un delirio: halva spalmabile istantanea ;-)

Posted by: elisabetta at 10.07.09 08:41

È tanto che non uso la tahina e ne uso poca, ma devo provare a imitare Marta. Il sommaco, come ti dicevo, lo uso per condire i pomodori.
Baci

Posted by: Alex at 10.07.09 06:38

Mi piacerebbe tantissimo provare questa crema, sembra deliziosa! Chissà com'è sulle polpette di carne, come suggerisci tu. Vicino a casa mia c'è un negozio di prodotti naturali, devo assolutamente provare a cercare lì la tahina (chissà se riesco a trovarla, incrociamo le dita!).
Bye bye! :)

Posted by: Babi at 09.07.09 22:44

Anche nella mia dispensa non manca mai la tahina... Il sommaco però non ce l'ho, vedrò se lo trovo. Gli ultimi usi che ne ho fatto sono un hummus di ceci con l'aglio orsino (non sapevo se l'aglio normale era gradito ai miei ospiti) e una merenda colazione con piadina spalmata di una salsa di tahina e succo d'acero, idea trovata via internet e mai più abbandonata (crea dipendenza...)

Posted by: isafragola at 09.07.09 22:32

sono sicura che la ADORERò!!
Il tahin mi piace spalmato sul pane sia "Nature" sia in versione dolce con l'aggiunta di un filo di miele.
La zuppettina mi ingolosisce un bel po'! Ed è pure facilissima!

Posted by: cricri at 09.07.09 21:19

Anch'io sono una grande appassionata di tahina, ma spalmata sul pane non l'ho mai mangiata.
Dovrò provare a fare come Marta.
Dovrò anche provare a fare la salsa a base di yogurt

Posted by: lydia at 09.07.09 19:23

Ti do sempre indirizzi di Bologna, ma sai mai che passi da queste parti :-)
tutte le volte che ci entro impazzisco perché hanno ogni genere di spezie... e tanti barattoli colorati in cui devi capire cosa c'è dentro (gli ingredienti sono tutti tradotti)!!!
(nel disclaimer qua sotto non c'è scritto che hanno anche prodotti greci e altri provenienti dal mondo arabo!)
ciao Lu


Asia Mach, Via Mascarella 81
L'azienda Asia Mach è nata nel 1988, come import export di alimenti asiatici, con 2 punti vendita nel cuore di Bologna. Attualmente si possono trovare anche prodotti di provenienza cinese, filippini, tailandesi, giapponesi, coreani, vietnamiti, indiani, sri lanka, americani, brasiliani e messicani. Presso i punti vendita trovate prodotti come: Noodles Salse Salamoia Bevande Dolci Frutta Syrup

Posted by: Luisa at 09.07.09 18:48
Post a comment