28.05.09

Comidademama e i social network. Friendfeed.


FriendFeed.png

Da dove parto per parlarvi dei social network? Di come li uso, come li ho scoperti e selezionati. Del loro enorme potenziale in fatto di promozione e diffusione di contenuti.nota 1

In draft ho un post che traccia la storia di comidademama e i social network, fatto di link, social maps, date, alcune risalgono all'inizio del blog (presto festeggeremo il 6°compleanno). Contravviene a tutti i 5 punti per un post di successo (sic.) e ve lo risparmio.
Inizio quindi a parlarvi dell'ultimo social network che sto usando da poco meno di un anno a questa parte.

FriendFeed
http://friendfeed.com/
Nato nel 2007 aggrega in tempo reale tutte le informazioni che lì vogliamo riversare e condividere, a nome nostro, attraverso i feed. In una riga non saprei spiegare meglio. Per il resto c'è wiki.

Esempio. Sto promuovendo un festival di letteratura e migrazione, Il Gioco degli Specchi. Che ha:
a_blog.png un sito e presto un blog.

a_blog.png Una pagina su Anobii dove segnalare i libri che vengono recensiti.

aa_youtube.png Su youtube trovate i film e cortometraggi legati o affini al tema del festival.

a_flickr.png Flickr non può mancare per documentare le attività presenti e passate.

a_facebook.png Il gruppo su facebook ci ha fatto entrare in contatto con case editrici, biblioteche, librerie, appassionati lettori, amici e sostenitori.

a_twitter.png La prossima valutazione sarà sul mantenere o meno Twitter, valutando la risposta del pubblico, le modalità di fare microblogging senza utilizzarlo come spam pubblicitario.

Continueremo a integrare con socialbookmarking come de.li.cio.us, e altri strumenti utili per raccontare chi siamo, cosa ci preme comunicare e per dialogare con chi è interessato al nostro lavoro.
Tutti questi riferimenti vengono concentrati su friendfeed.
Ogni volta che aggiorniamo uno di questi canali friendfeed lo pubblica in tempo reale e chi ci segue è libero di commentare. In più possiamo scrivere messaggi, aggiungere link, replicare, conoscere e interagire.nota 2

Ditemi se non è bello.

La scorsa estate da Twitter mi arrivavano i messaggi di alcuni amici. "Basta, vieni su friendfeed, che da twitter non si risponde più."
"Ussignur, ho detto, un'altra perdita di tempo".
Invece friendfeed in questo momento è la mia più grande risorsa di nuove idee, link e contatti.nota 3
Provare per credere.

Un giorno ho raccolto da friendfeed la richiesta di aiuto di Giullia Blasi che aveva bisogno di ricette per la sua rubrica che tiene in InPausa, un sito per la Bonduelle. Allora ho scritto a Virginia, FrancescaV, Elisabetta, Enza, Alex e Sandra, invitandole a iscriversi a friendfeed per dare man forte, ed è stato l'inizio di una bella avventura. Come tutte le cose che impegnano (molto) tempo solo alcune di loro ha proseguito, usando questo contenitore interessante.
Interessante per tanti motivi.
Mi piace vedere chi si occupa di social network per lavoro, chi utilizza questi mezzi per il marketing legato al cibo e al vino. Come si costruisce un evento, il successo di un libro, un contatto di lavoro attraverso l'incontro di persone in rete. Perfino la promozione politica, il vedere le dinamiche di gruppo, le regole dei branchi, i rapporti di forza. Il lessico.
Non ho purtroppo abbastanza tempo per mettermi a studiare a fondo tutto questo.
Ma è bello ogni tanto metterci il naso.

Vista la fruizione di nicchia ogni tanto si sente un "O mamma mia arrivano le orde dei qualunque, è tempo di andarcene". Per adesso non si schioda nessuno. E se si sta creando qualche cosa di nuovo non sarò certo la prima a saperlo, io sono nell'orda dei qualunque. nota 4
In questo momento di passaggio, però, a Friendfeed vale la pena darci un'occhiata, se non l'avete già fatto.

Al mattino, verso le 8.00- 8.30 posto sempre una colazione virtuale. Si chiama Today breakfast. Per iniziare bene la mattinata.
Ci sono un paio 'stanze' dedicate al cibo. Una si chiama friendf00d, ma è meglio che ciascuno faccia un percorso per conto proprio. Prima o poi, forse, ci incroceremo.

Note:
1
In rete, come un po' dappertutto quando una cosa è alla moda, c'è sempre l'aspirazione di essere stati i primi, l'ambizione di segnare le regolette del gioco. Non è questo il caso.
A me l'atteggiamento lo usavo prima che diventasse mainstream fa sempre un po' di tenerezza. E' una debolezza da cui nemmeno io posso dirmi totalmente esente, devo sempre stare attenta per non caderci. E' umano.
Un campanello d'allarme? Ce l'ho- Nel mio cervello mi torna in mente canzone di Elio e le Storie Tese, quella che dice "... pensi che io conoscevo Sandy Marton quando ancora aveva i baffi. Pensi...".
Quindi senza pretese di essere antesignana di niente, consapevole del fatto che c'è sempre qualcuno più bravo a dire le cose di me io vi racconto in semplicità il mio percorso nel cosiddetto 2.0 e spero vi interessi e stimoli.
Alcuni di voi li ho già contagiati, vedo. Alcuni (non risentitevi, lo scrivo, lo scrivo!) ci sono arrivati da soli e prima di me.

2
Per ora ho messo in pista tutti questi nodi, ho spiegato ogni elemento e come utilizzarlo al gruppo di organizzatori, entusiasti della mia proposta.
Da metà giugno concentrerò la mia attenzione sul coordinare tutte queste informazioni e relazioni insieme.
Leggere di esperienze di altre persone, non solo italiane, su friendfeed mi è servito e mi serve moltissimo.


3
Ho riallacciato i rapporti con alcuni blogger che diversamente frequentavo poco, in primis quel mito creato di annalibera (sì, anna, è sempre nel mio lessico, è ovviamente un complimento, deriva da 'c'è il mondo creato'-beaocup de monde).

4
In effetti c'è la regola di Dunbar che limita a 150 individui la dimensione di una rete sociale. In un calderone così si formano tante micro-nicchie di interesse, tante sfere che a volte si intersecano. Sarebbe interessante capire se e quanto la regola di Dunbar vada a segno.
Presto o tardi, qualcuno ne fonderà altre, di cose come questa. E saranno sicuramente interessanti.

Posted by ElenaC at 28.05.09 12:11
Comments

I would like to voice my respect for your generosity giving support to individuals who really need guidance on your question. Your very own commitment to getting the message throughout ended up being certainly insightful and have without exception made regular people much like me to achieve their desired goals. Your personal useful useful information can mean a lot a person like me and somewhat more to my mates. With thanks; from all of us.

Posted by: city hunter at 06.06.11 16:08

Q: What do you call it when a cat stops? - A: A paws!

Posted by: bitter gourd at 02.06.11 15:29

So interesting times ahead…I think for our/future generations sake, we need to don't forget our rights often eroded ever again.nice thoughts.

Posted by: rikers island lil wayne at 16.05.11 09:38

world is your , is Money..

Posted by: Ehliyet çeyrek altIn oturma gruplarI r10ramsessseohocasi at 15.04.11 04:20

I havent any word to appreciate this post.....Really i am impressed from this post....the person who create this post it was a great human..thanks for shared this with us.

Posted by: Hydrogen Peroxide Teeth at 28.02.11 21:28

blizzard drugs Richard snappers szenes fireballs angorapoulos german mechan

Posted by: julien clerc at 18.02.11 00:06

Hi, I am the beginning. I am the end. I am the emissary. But the original time that I was on the Planet Earth was 34,000 of your years ago. I am in balance. And when I say I - I mean because I am an emissary of the Nine. It is not I, but it is the group ... We are nine principles of the Universe, yet together we are one. - Tom, channeled through Phyllis Schlemmer (The Stargate Conspiracy)

Posted by: Aharon at 21.12.10 22:17

Thanks for taking the time to discuss this, I feel strongly about this and I benefit from learning about this subject. If possible, as you gain facts, please add to this blog with more information. I have found it enormously useful. Our hands have a way of becoming freckled, ridged with veins, and the skin, tissue paper thin.

Posted by: Brett Wierman at 01.12.10 12:18

So, my crony recites often, The final straw breaks the camel's back.

Posted by: Kaylee Ore at 30.11.10 03:30

Always love to post a comment, I can't help it ! Thanks Ashley :)

Posted by: Alice Stuart at 27.11.10 02:13

I can see that you are putting a lots of efforts into your blog. Keep posting the good work.Some really helpful information in there. Bookmarked. Nice to see your site. Thanks!

Posted by: vimax at 23.11.10 08:24

My conclusion was failing miserably at this time.

Posted by: Rudolph Langelier at 20.11.10 01:55

You have some pretty, on target, information? My site is on must be.

Posted by: Talisa Soto at 17.11.10 02:58

You gave fantastic honest ideas here. I performed a research on the issue and discovered almost all peoples will agree with your blog. I once worked for a bank about two years ago, and I left because it made me feel bad the kind of practices I went along with working for them.

Posted by: Sadie Andrulis at 17.11.10 00:48

recollect this site lol, a long time for me some. Well another article that will work out just fine. I need this article just finishing up, lucky mine is on the same subject as yours. Thanks, have a good one.

Posted by: Evangeline Lilly at 16.11.10 22:33

Big shots can be worldly, wise and just plain wacky.

Posted by: Collene Blash at 13.11.10 02:47

I’d be inclined to give the go-ahead with you on this. Which is not something I usually do! I love reading a post that will make people think. Also, thanks for allowing me to speak my mind!

Posted by: Armando Nusom at 09.11.10 05:30

Io uso FB e tumblr, ma da quanto ho capito leggendo qui e altrove friendfeed è un po' una sintesi dei due.
peccato che la mostra non sia coincisa con l'uscita del mio romanzo (che sarà tra due settimane più o meno) che è la storia proprio di tre emigranti.
Ti lascio il link per il video e due brani: http://www.alessandragaletta.com/about/prima-che-la-storia-finisca/

(una delle foto del video è stata scattata da mio marito qui in olanda, ma nessuno indovina mai qual è.)

Oggi c'era la fila sulla ciclabile che portava al mare :-))
un saluto da un'olanda caldissima!

Posted by: alessandra at 31.05.09 18:45

Per deformazione professionale devo star dietro alla tecnologia e quindi ora anche ai social network, bello questo post! Non conoscevo il gioco degli specchi!

Ciaoooo!

Posted by: Aiuolik at 30.05.09 00:54

puracucina mi piace sempre vedere le persone entusiaste. Fai la mappa, dai, che ti verrà benissimo.

Posted by: comidademama at 29.05.09 11:15

Elena, mamma mia, sei un mito! Posso nominarti come la mia consulente IT personale? ;o) Ci capisco davvero poco del mondo web 2.0! Lo chiamano così, vero?

Come puoi notare dal mio blog, è ancora molto spoglio e sto ancora piano piano cercando di capire tutte le funzioni. Devo ancora fare quella mappa google che mi hai suggerito, per dire! :o(

Ho aperto un profilo facebook solo dopo sono stata battuta dalla mia mamma. Non potevo accettare che lei era più avanti di me! :o) Cmq, alla fine trovo FB molto utile per stare in contatto con i miei amici a casa e per ritrovare quelli persi. Certo, ci sono anche i suoi lati negativi. Dato che non ho tantissimi contatti, almeno fin'ora, tutto è ancora sotto controllo.

Ora cercherò di studiare anche come funzionano le altre applicazioni e network. Grazie per avermi dato la possibilità di imparare un sacco di cose attraverso il tuo blog!

Posted by: puracucina at 29.05.09 11:07

isafragola, in effetti dormo molto poco in questo periodo, ma vado a giorni

stefania se vuoi una volta vieni e ti faccio vedere. Poi ti costringo ad aprire finalmente il tuo sito-blog-tumblr di fotografia, io ti ho avvertita. (L'umanità non può sopravvivere senza il tuo sito, sii clemente)

silvia facebook per me è molto faticoso. Troppa roba. Sul mio account metto ogni tanto dei link, ma lo uso molto molto poco. Se non avessi l'obiettivo del festival non l'avrei riaperto.

Posted by: comidademama at 29.05.09 09:03

Elena ma tu dormi ogni tanto? :-) Molto interessante questo post, me lo studio piano piano

Posted by: isafragola at 28.05.09 23:45

mi ci vorrà un po' per capire,intanto lo studio con l'aria indifferente di chi passava per caso,senza tanto interesse
:-)

Posted by: stefania at 28.05.09 20:54

io sono stata molto titubante all'inizio. ora con Fb riesco a tenere contatti con persone interessanti. questa cosa di cui parli stuzzica ma...non so mica se sono in grado di provare anche questa...però...avrei una cosa da chiederti personalmente.

Posted by: silvia at 28.05.09 20:42

Silvia facebook sto cercando di usarlo al meglio e secondo me si può fare un buon lavoro, specialmente se si ha un obiettivo, come il mio di diffondere un evento culturale e non farlo morire nell'ambito della settimana del festival perchè è un'opera di constante aggiornamento e ricerca dagli ideatori. Ed è un patrimonio di fatica e impegno sociale che vale la pena diffondere. Si vede che mi appassiona?

elisabetta, puoi fare come Alex, che ogni tanto mi scrive un'email e mi chiede di chiarirgli i dubbi, ci vuole un momento.

Alex da quando ci conosciamo tra social maps e social tutto quello che vuoi sei diventata un asso. Per il design FF ha delle ottime risorse. anxhe sul tema dell'ecologia (che mi interessa molto, lo sai).

Astrofiammante FF al limite ha qualcosa in meno di facebook e questa è il suo maggiore pregio. Meno rumore, così si vedono meglio i contenuti, nessun giochino del cavolo (che detesto come la pese e che mi ha fatto cancellare una volta da fb, la vita è breve) tranne qualche meme, ma basta non farli e valà.

Ilaria ho visto che ti sei registrata, ti ho subito messo nei miei contatti.(Prego)


Posted by: comidademama at 28.05.09 18:55

Cara Elena,
io sì sono "dell'orda dei qualunque" ed in quanto tale le regole del branco le subisco. E' come fossi una imbucata ad un matrimonio.
Ma non demordo.
Per me non è lavoro, ma è più che svago è formazione.
Susan (chi altri) mi ha iniziata a FF e l'ho immediatamente trovato strepitoso perchè connette, con la velocità di FB, ai contenuti, laddove il primo si limita alla superficie, alla schiuma.

Posted by: silvia at 28.05.09 15:51

mi metterò a studiare! ;-D
all'inizio ogni community nuova mi spaventa, non so da che parte girarmici... sono ancora alle prese con Anobii, che purtroppo non riesco a seguire come vorrei, non ho il tempo di partecipare ai gruppi, di approfondire amicizie...
e mi dispiace quindi non avere il tempo anche di capire bene come funzioni ff. Perché il problema non è usarlo, dopo... è capirci qualcosa all'inizio!

Posted by: elisabetta at 28.05.09 15:31

Grazie a te e alla tua "insistenza" sto apprezzando ora anche io i vantaggi di friendfeed. Solitamente sono molto restia a questo cose, ma quando poi inizio a capire mi entusiasmo.
Per me è un ottimo mezzo per condividere anche altre passioni, oltre a quella del cibo. Quella del design o del fai da te. Spero vivamente di incrociare altri amici su FF.
Se non ci fossi tu io sarei ancora a mandare segnali di fumo :-))

Posted by: Alex at 28.05.09 15:24

per quel che ne capisco...ed è veramente poco.....è simile a facebook? o ha qualcosa in più?
ciao!

Posted by: astrofiammante at 28.05.09 15:06

Elena...c'e`sempre da imparare leggendo i tuoi post!
Un abbraccio,
Ila

Posted by: ilaria at 28.05.09 13:45
Post a comment