19.11.08

Porro di Cervere



porro2.jpg
Devo rassegnarmi al fatto che le mie comidademama, la mia selezione di gusti e odori che sanno di casa e delle mie origini, abbiano note più forti delle profumate madeleine proustiane. Gli olii essenziali delle erbe aromatiche del giardino, i topinanbour dell'orto di mio papà, i peperoncini e i pomodorini dell'orto di mio zio.

E i porri di Cervere, questi steli lunghi e fini raccolti in mazzo di 8 Kg, che si conservano al buio dentro scatole piene di sabbia. Quei porri così bianchi e delicati che fanno impallidire la produzione di manganelli verdastri presente sul mercato.
Tutto merito di un post di Twostella, che segnala la sagra del porro di Cervere, appena conclusa, mettendo sulla rete una serie di fotografie molto belle di questo prodotto cucinato ed abbinato, corredate da informazioni interessanti. La ricetta, accennata nei commenti, del fondant di porri mi accende la fantasia.
Racconto tutto a mia mamma, per telefono. mi raccomando di tenermi in fresco qualche porro. E oggi ricevo un pacco postale molto pesante, lungo un po' meno di un metro.
Ebbene sì, posso portare a vedere alla mia ortolana di fiducia cosa intendevo quando le chiedevo un porro tenero e fine.

porro1.jpg

E potrò sperimentare questo succulento fondant di porri, castagne e patata dolce inventato da twostella, tentando qualche variante.
Ma prima rifarò il flan di porri con una vellutata di zucca (anche senza, vediamo che zucca troverò) che qualche anno fa aveva conquistato il signor Yamamoto durante le nostre tre giornate di cucina regionale.
Mi sono resa conto di non averlo postato e posso rifare le fotografie, che in quel giorno erano venute non perfette.

I topinanbour, peperoncini e pomodorini saranno degnamente festeggiati.

FLAN di porri per 6 persone
ingredienti:
200 gr. di porri puliti ( solo la parte bianca)
200 ml. panna liquida da dolci (non zuccherata)
2 uova intere
50 gr. di parmigiano grattugiato (facoltativo)
6 pirottine in alluminio o in ceramica
burro per imburrare le pirottine

Far stufare i porri tagliati a pezzetti occorrono circa 20 minuti
appena un po' tiepidi, aggiungere le uova, la panna ed parmigiano
grattugiato, frullare il tutto.

Intanto imburrare le pirottine, versare il composto per 3/4;
mettere le pirottine in un recipiente a bagnomaria in forno e far cuocere
a 180° per 30/35 minuti (vedi un po' tu, devono gongiarsi)

Posted by ElenaC at 19.11.08 09:34