19.05.08

Sa Coccoi Prena, Comidademama a scuola di cucina sarda da Ilaria di SardegnaRicordi


Sa Coccoi Prena


[...]Un grande aiuto nella preparazione e`stato avere gustato le originali di Cardedu o Ierzu che una mia collega di laboratorio portava spesso quando ancora lavoravo a Cagliari.[...]

Ilaria, autrice del blog Sardegna Ricordi vive a Boston, come me. Capita di incontrarci, di cenare insieme, ma non avevamo ancora cucinato a quattro mani. O, meglio, a sei mani, dato che Marta nutre una grande simpatia per lei e quindi si unisce a noi.
Una sera Ilaria mi ha portato i sa coccoi prena, dei fagottini fatti con una pasta molto sottile ripieni di patate bollite, caprino, aglio e menta e cotti in forno, una sorta di souflée in crosta. Ho riconosciuto subito la bellissima forma, chiunque sia passato in Sardegna avrà avuto la stessa sensazione guardando la prima fotografia.
E ieri abbiamo trovato un pomeriggio per poter cucinare noi tre insieme, una ricetta a testa. Io ho fatto vedere come si fa la treccia dolce danese e in cambio adesso sono in grado di fare i sa coccoi prena.
Il pomeriggio è volato, potrei parlare con Ilaria una vita, è una persona molto interessante e Marta ha aiutato molto con il suo grembiulino rosso.
Abbiamo girato anche un video di 30 secondi, ora devo solo togliere l'audio in maniera da fare vedere come si realizzano i sa coccoi.

Sa coccoi prena

Ingredienti
per la pasta violata
500 g di farina
60 ml olio extravergine di oliva o 100 g di strutto di maiale
acqua tiepida quanto basta fino a fare diventare la pasta bella elastica ma che non si appicichi.|nota: iniziare con 150 ml e procedere a tentativi aggiungendo un po' per volta|

per il ripieno
5 patate nuove di medie dimensioni
60 g caprino fresco ammorbidito
40 g formaggio feta o altro caprino fresco
quattro cucchiai di olio di oliva extravergine
due spicchi di aglio
|nota: la ricetta originale richiederebbe il fisciddu|
una manciata di foglie di menta fresca sminuzzate

Mescolare gli ingredienti della pasta violata a mano o con un'impastatrice fino ad ottenere un impasto omogeneo che si stacchi dalla superficie di lavoro. Coprire con un foglio di plastica alimentare e lasciare riposare 15 minuti.
Bollire le patate con un po' di sale, lasciare intiepidire, pelare le patate e ridurle in purea con lo schiacciapatate.
Scaldare a fiamma moderata l'olio in un pentolino con gli spicchi di aglio spellati e tagliati a metà, in maniera che si insaporisca.
Rimuovere l'aglio lasciare intiepidire leggermente l'olio e unire all'impasto di patate.
Ridurre in poltiglia uno dei due spicchi di aglio e unire all'impasto.
Aggiungere il due formaggi e la menta sminuzzata. Amalgamare fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Prendere una piccola porzione della pasta violata, lavorarla velocemente su un piano leggermente infarinato e passarla tra i rulli di una macchina per la pasta fino ad ottenere una sfoglia non troppo sottile. Con la macchina per fare la pasta Imperia la tacca a cui fermarsi è la numero 4. Ricavare dei dischi di pasta larghi 10 cm circa, pochi per volta, e formare subito i sa coccoi prena perchè l'impasto tende a seccarsi velocemente. Tenere sul palmo della mano sinistra |destra per i mancini| il disco di pasta, riempire con una pallina di impasto. usare il pollice sinistro come se fosse il perno di una ruota, fisso nel centro del ripieno. Con le dita della mano destra pizzicare con forza la parte superiore della pasta, definendone i raggi, che saranno cinque di numero. Disporre i sa coccoi su una placca da forno coperta da carta da forno. Cuocere a forno già caldo, 180°C per 15 minuti. Verificare che la pasta violata sia dorata e che il ripieno si sia leggermente gonfiato. Prolungare eventualmente la cotture di 5 minuti in 5 minuti fino a doratura ottenuta. Si possono consumare sia caldi che a temperatura ambiente. |Nota: questi sono gli appunti di ciò che abbiamo cucinato ieri pomeriggio. Il ripieno è stato tutto utilizzato, ma abbiamo avanzato un pugno di impasto. Forse con una patata o due in più avremmo esaurito la pasta violata. La pasta avanzata è servita per fare delle empanadas|


1 2 3
4 5 6

Per i post del weblog di Ilaria legati ai sa coccoi prena:
la pasta di base è la pasta violata |ricetta delle pardule. Tenere conto solo dell'impasto di base.| è molto semplice anche se Ilaria rimanda al giudizio di chi impasta il dimensionamento dell'acqua. Il ripieno |ricetta| è semplice da realizzare, basta avere delle patate schiacciate, dei buon formaggio caprino morbido e menta fresca. Per la realizzazione dei sa coccoi prena ho cercato di fotografare passo a passo mentre Ilaria faceva i primi esempi e poi ho posato la macchina fotografica e mi sono messa a lavorare anche io.

Posted by ElenaC at 19.05.08 22:01