20.05.08

"I scream, you scream we all scream for ice cream"




Quando Marta vuole un gelato inizia ad intonare: "I scream, you scream we all scream for ice cream!".
Il film Down by law diretto da Jim Jarmush non l'ha visto, ma questa linea l'abbiamo imparata perchè è divertente. E' uno dei miei film preferiti, la musica, la carrellata sulla desolazione che apre il film, Tom Waits, John Lurie e Roberto Benigni.
Parlando di gelati, quelloal mascarpone e lime di Erborina sembra ottimo. Non c'è bisogno di usare uova e tanto meno la gelatiera, quindi posso provarci anche io, che non vado matta il retrogusto dell'uovo e che non avrei lo spazio in casa per una gelatiera.
Anche la mattonella di cioccolato fondente e fragole di Elke e Francesco sembra interessante anche se ha ben tre uova.

In questo periodo io e Marta ci divertiamo a cantare in inglese e stiamo imparando a memoria le battute, sempre in inglese, di alcuni sketch dei Monthy Phyton. Marta vuole fare sempre John Cleese, mai una volta che tocchi a me.
Recitare in inglese è un po' come cantare: ci concentriamo sui ritmi e sulle intonazioni, così aggiriamo la barriera culturale e linguistica che ci fa sbagliare pronuncia e fare errori di costruzione della frase. Serve più a me che a lei.
Sto pensando a come mantenere vivo l'inglese di Marta una volta tornata in Italia e il canto e la recitazione sono gli unici mezzi che ho per sparire dal ruolo di mamma, mamma-madre e mamma-madrelingua, fattori che interferiscono non poco in questo intento.

Quindi in questi due giorni un po' più caldi, in pieno Harvard Yard, Marta calca il terreno dove George Washington campeggiava con le sue truppe imitando Roberto Benigni e chiedendomi un gelato.
Qui a Boston molti si fregiano del titolo di "gelato più buono della città" ma le poche gelaterie che ho provato non sono state niente di che.
E voi? Avete una gelateria preferita nella vostra città o città vicina?

Posted by ElenaC at 20.05.08 13:59