09.02.08

Se mi fossi illuminata di meno. Gelo di menta.




Gelo di menta



Quando le viene la sindrome di Oliver Twist* la mia amica Simona racconta della sua infanzia.
"In inverno, all'ora di merenda, mia nonna ci spediva in orto con una scodella a raccogliere neve. E se era festa la mangiavamo con zucchero e limone."
Ora un gelo di menta, per di più urbano, è quasi utopia. La strada è sporca, le immissioni di gas ingrigiscono e avvelenano i fiocchi di neve.
"Non metterla in bocca! E' sporca!" le mamme urlano. I bimbi ci provano sempre.
Ho salutato con Marta la prima neve di Boston buttando indietro la testa e lasciando che i fiocchi ci cadessero in bocca. Ma non è come vorrei che fosse.
Una manciata di neve farinosa per rinfrescare la bocca durante una camminata sulle Alpi, quello sì, è un piacere impagabile.

Da due giorni qui nevica e domani sarà ancora peggio. Il mio giardino è riparato dalla strada e lo smog che respiro non è peggiore di quello incluso nei cristalli raccolti nel mio cucchiaio. Anche questa mattina ho trovato le impronte dello scoiattolo che vive sull'albero. Sa che non gli tirerò una sassata?
Skippy's vegetable garden, mi scrive, non ha nulla di fresco da offrirmi. L'ultima azienda agricola di Boston è difficilmente raggiungibile in bus, ho tentato l'altro giorno. Un poliziotto era alle prese con un barbone insanguinato che non voleva alzarsi da terra. Non ho osato dirgli che mi ero persa.
Mi sono resa conto che un gelo di menta era un progetto molto più sensato e sono tornata indietro.
Ho preso una manciata di neve e un rametto di menta dei miei vicini di casa. Il mentolo si sente appena.
Se mi fossi illuminata di meno questo gelo di menta oggi sarebbe la ricetta perfetta.

ill02Gelo di neve
SnowGelo di menta



Gelo di menta
Ingredienti per una persona coraggiosa
tre cucchiai di neve fresca, pulita e incontaminata
tre foglie di menta fresca

Disporre la neve in un bicchiere o sul palmo della mano. Distribuire le foglie di menta, eventualmente spezzettate in caso siano foglie grandi. Servire immediatamente.
La neve può essere sporca e inquinata.
Non preparare questa ricetta se non si è perfettamente certi della salubrità della neve.


* termine coniato da me dalla prima volta che ho sentito questo evergreen.

Posted by ElenaC at 09.02.08 14:58