31.01.08

Sempre mi Illumino di meno.

La campagna di mobilitazione internazionale in nome del risparmio energetico promossa dalla trasmissione di Radio Rai Due Caterpillar e in generale una maggiore sensibilità al tema del risparmio energetico e della questione ecologica ha scaturito nuovi stimoli e iniziative.

Dai commenti che sono seguiti dal primo post di lancio delle ricette a lume di candela mi sono resa conto di quante persone ogni singolo giorno compiono azioni fondamentali per migliorare l'ambiente e diminuire il consumo energetico. E anche nella blogosfera arrivano copiosi segnali di adesione.

Quali sono gli ingredienti più adatti in questa stagione? Ci sono molti modi per scoprirlo, ma nel blog di salsadisapa ad ogni mese spiccano, ovviamente, in rosso. Un ottimo link da tenere sempre sotto mano. Scrive nella sua colonna di destra.
Qualche frutto di stagione.
Consumare i prodotti giusti nel periodo giusto è la scelta migliore per molti motivi:
1) si risparmia moltissimo
2) i sapori dei cibi sono decisamente migliori
3) si rispetta di più l'ambiente
allora proviamoci! ecco un piccolo promemoria

FrancescaV ha aperto, con l'aiuto di IZN, una nuova rubrica dal nome ambizioso, la cucina consapevole. Francesca scrive.
Che cos’è la cucina consapevole e di cosa tratterà la rubrica? Ce lo saprà spiegare molto bene in seguito IZN, vi posso intanto anticipare che impareremo a scegliere con più attenzione la qualità dei cibi che porteremo in tavola, ala scoperta di un maggiore benessere e di una maggiore consapevolezza di ciò che scegliamo. Vi aspettiamo numerosi!

Enza di io da grande lancia anche lei un'iniziativa interessante.
vorrei contribuire anche io lanciando un'iniziativa...perchè noi foodblogger sparsi in lungo e in largo nello stivale e isole non proviamo a segnalare i nostri rivenditori? quelli per cui vale la pena far qualche chilometro in più, o quelli che hanno l'orto e vendono i loro prodotti senza passare per la catena di distribuzione.

Aiuolik mi ha completamente stregata facendomi conoscere l'esistenza dei solar oven, tecnologia di collezione solare per cucinare i cibi, diffusa nei Paesi in via di sviluppo, specialmente in Africa. E' da domenica scorsa che cerco di convincere Marco che il pallido sole invernale del New England può almeno scaldare un piccolo bicchiere di acqua, ma temo dovrò aspettare qualche mese per fare esperimenti.
Marco propone una verifica sperimentale (fisico è, e si vede). Il termometro da cibi c'è quindi siamo a cavallo.
Aiuolik apprende la notizia da Le ricette di raffangela. Io ho subito contattato Vera di brik&brok, che vive in Burkina Faso e gentilmente mi ha scritto un interessante post sull'argomento

Frequento un segmento molto limitato della rete per motivi di tempo e sono certa che ci siano molti altri riferimenti, nel caso vogliate segnalarli la mia casella di posta e dei commenti è sempre aperta!

Posted by ElenaC at 31.01.08 09:47