05.12.07

Origami cooking III- Edible origami, usare la pasta fillo (o phyllo, insomma ci siamo capiti)

Origami in cucina, perchè no?
Tutto inizia dalla mancanza di utensili nella mia cucina di Boston.
Decido di preparare i contenitori con della carta da forno piegata secondo le regole dell'origami.
Ospiti stupiti davanti ad un pacchetto monoporzione di melanzane alla parmigiana, tranci di pesce spada marinati cotti al forno in insoliti pacchetti giapponesi sono in arrivo su questo blog, il purée di patate all'erba cipollina è già stato fotografato.
Nello stesso tempo penso come sarebbe bello provare con la pasta phyllo.
Ed ecco qui un bell'esempio! Un post del 2005 di Aaron Michels che dimostra come sia possibile impacchettare in maniera stupenda una mousse.
Evil Mad Scientist invece prepara dei gabbiani usando la pasta dei wonton.
Credo che per me sia troppo complicato. l'unico schema che posso fare con una certa velocità sperando che non mi si secchi la pasta è il fior di loto.
Per ora mi dedico ai contenitori fatti con carta da forno pensando a cosa cuocerci dentro.

Posted by ElenaC at 05.12.07 16:53