16.09.07

Cornbread mini muffins



Cornbread muffins



Overwhelming è il termine che userei per descrivere i supermercati americani. Un vero paradiso per gli amanti degli ipermercati, per me una sciagura. Troppa scelta, che esagerazione.
Cercare una farina è scoraggiante, sembra di essere in una candid camera.
Compulsando l'immensa varietà di pacchetti e pacchettini di farine mi chiedevo. "Ma la farina semplice e bianca ce la faranno ad averla oppure è troppo misera per comparire sugli scaffali?"
E mentre biasimavo l'abuso di questi mix di farine dove se potessero ti manderebbero a casa un cuoco a cucinare al posto tuo sono incappata nel Cornbread mix.
Conquistata dal primo piano di un pane di un bel giallo dorato della confezione, ho mandato all'aria tutti i miei mugugnii in nome della curiosità.
Dentro al mix trovo farina di mais bio, farina normale bio, sale, lievito normale per dolci, latte in polvere, nessuna porcheria. Devo aggiungere due cucchiai di miele, un po' di olio, un po' di acqua ed un uovo; poi posso scegliere se preparare 12 muffins o preparare uno stampo da brownies (9x9 pollici è il primo stampo che ho acquistato da Crate & Barrel).
Mentre cuoceva in forno sono andata a vedere su wikipedia cosa si dice del cornbread. Finalmente dopo l'enorme scelta di cibi da tutto il mondo ho trovato una ricetta che si perde nella notte dei tempi dove i nativi americani vivevano ancora in pace e tranquilli.
Cornbread è un nome generico che comprende tutta una serie di pani fatti con la farina di mais, cotti usando sia la fiamma diretta e delle pesanti padelle oppure la cottura in forno. La versione Nord americana è più dolce e la farina è gialla mentre nel Sud non c'è quasi nulla di dolce e la farina è bianca. Può essere arricchito con una varietà infinita di ingredienti. In Messico diventa piccante con i peperoncini, salsicce e le cipolle, ad esempio. In Nordamrica viene inondato di sciroppo d'acero o di miele nelle colazioni e nei brunch.
A me piace senza nulla, è perfetto per colorare qualche piatto, o tagliato e tostato come crostino nella minestra, come base per qualche farcitura e così via. Ho comperato uno stampo da 24 mini muffins per il lunch box di Marta con mini cornbread.
La ricetta è molto semplice e il risultato è un pane o una serie di muffins soffici e gustosi di testura leggermente sabbiosa, di sapore pieno e con una nota di dolce che io smorzo con una buona presa di paprica dolce. Proverò presto a farla senza il mix "cotto e mangiato" così potrò riprodurla svariate volte una volta tornata in Italia.
Vedendo tutte le ricette in rete direi di provare con una proporzione 1 a 1 di farina bianca e di mais ( mia piacerebbe provare con quella di Storo, che è veramente buona) anche se in alcuni casi vedo che le proporzioni vogliono la farina bianca prevalente
una punta di bicarbonato
lievito per dolci
miele
olio
un po' di panna acida o di latticello
uova

Se qualcuno si vuole cimentare o se ha già sperimentato vi prego di farmi sapere!
.

Posted by ElenaC at 16.09.07 03:59