19.04.06

No, grazie, il caffè mi rende nervosa

Beh, abbiamo cenato a casa delle prime persone in assoluto che io abbia conosciuto qui a Trento. Una coppia di neozelandesi, conosciuti sul treno Verona- Trento a settembre, la prima volta che volai da Amsterdam per cercare casa. Loro tornavano a Trento dopo essere stati in vacanza negli USA. Il treno era in ritardo e abbiamo fatto amicizia. Ci siamo rivisti e incontrati in città spesse volte e ci siamo trovati a casa loro con un ragazzo argentino e Devendra, il mio amico indiano.
Ho portato vino bianco, coconut burfi e la variante al sesamo del cashew sweet, prototipi dei miei lavori utilizzando i prodotti del commercio equo e solidale. Quando Devendra ha visto il dolce al sesamo mi ha subito detto che sua nonna glielo faceva sempre e lui faceva di tutto per averne un pezzetto in più del limite consentito. Gli ho chiesto se non fosse meglio diminuire la concentrazione di sesamo "Assolutamente no".
Quindi posso postare la ricetta con l'imprimatur di un appassionato del sesami tikki.
Dato che incautamente ho accettato mezzo litro di caffè e ora sono le tre e mezza e non riesco a prendere sonno vagherò come un'anima in pena per la casa alla ricerca della tutina nera da danza di Marta. Che s'è persa per l'ennesima volta. Dove diamine è questa volta?

Posted by ElenaC at 19.04.06 03:29