17.04.06

Cashew Sweet- Delizia di anacardi

Cashew, almonds and jaggery sweet
Difficile da fotografare come ricetta, il primo giro di Cashew Sweet è finito prima che dicessi "Guardate che vorrei fare qualche fotografia", ottimo segno.

Dopo avere sperimentato questa ricetta ho praticato qualche variante.
Primo tra tutti ho usato la panela granulata al posto dello jaggery. che poi alla fine è lo stesso.
Li ho tutti e due in casa, lo jaggery è un ingrediente usato in India sin dall'antichità, di cui si ha traccia nei quattro Veda, importantissime raccolte di inni scritti in sanscrito (Veda vuole dire libro. In ordine cronologico Rig-Veda, Yajur-Veda (si, si proprio quello), Shama-Veda, Atharva-Veda) nel periodo che va dal 1500 AC al 500 AC.
Direi che se lo jaggery è arrivato nella mia dispensa dopo tanto tempo così un motivo ci sarà.
Essendo uno zucchero molto grezzo è ricco di vitamine e minerali e viene usato in anche come curativo, non solo per la sua dolcezza. Viene venduto in panetti appiccicosi o in forma granulare.
Lo stesso procedimento per la lavorazione dello sciroppo di canna veniva seguito anche nel sud delle Americhe dando luogo alla panela. Il gusto di questi due tipi di zucchero è ottimo e da solo conferisce un aroma distinto alle pietanze in cui viene usato. Ho quindi optato per la panela granulare Dulcita del Ctm, dato che la scelta degli ingredienti e i contenuti di questo lavoro ruoteranno intorno al fair trade.

Kaju Sweet

Ingredienti:
una tazza colma di anacardi o mix di anacardi e mandorle pelate leggermente tostati
due tazze colme di Dulcita altro mercato
un mezzo pizzico di sale
una tazza di acqua
pronto all'uso un contenitore unto di burro o di ghee

Sciogliere acqua, zucchero e sale in una pentola piuttosto larga e cuocere a fuoco medio lo sciroppo in attesa dei suoi mutamenti.
Preparare un bicchiere di acqua fredda accanto al fuoco in maniera da testare lo sciroppo. Tutto deve essere pronto e a portata di mano perchè le operazioni saranno velocissime una volta raggiunto il punto di cottura desiderato. Pena il trasformarsi del nostro dolce in una scultura cubista.
con questa proporzione ho aspettato una decina di minuti prima di iniziare a stare molto molto attenta. E' divertente e mi spiace che il my wise non mi girellasse intorno raccontandomi qualche nozione di fisica applicata agli sciroppi, ma doveva preparare tre ore di lezione sull'imaging medico ed è rimasto inchiodato al suo Ibook per tutta Pasqua e Pasquetta. Sgranocchiando Cashew sweet e coconut burfi, ovviamente.
Intanto lo sciroppo inizia a perdere acqua, potete chiacchierare, ma senza smettere di stare davanti alla pentola, rimescolando con una certa regolarità fino a raggoungere quello che in questo sito definisce soft- crack stage. Se quindi lasciate cadere un po' dello sciroppo nel bicchiere di acqua vedrete che si solidificherà in fili. Il colore brunastro della panela e l'odore che sprigiona può un po' sviare, ma con un po' di pratica non sarà così complicato.
Raggiunto il punto di cottura ottimale versare velocemente gli anacardi o il mix anacardi.mandorle e mescolare velocemente sulla fiama bassa per pochi minuti. Vedrete la panela irrigidirsi un po' nel giro di poco. Ci siamo, versare velocemente nello stampo unto di ghee e livellare con una spatola imburrata. Quando il composto avrà perso un po' della sua temperatura lavica potrete con un coltello affilato incidere il tutto a quadri e lasciare raffreddare completamente. Queste linee guida vi aiuteranno ad avere dei blocchetti abbastanza regolari, basterà sformare il blocchetto e ripassare con il coltello sulle guide fatte in precedenza. Le briciole verranno prontamente fatte sparire dai componenti della famiglia.

Più facile a fare che a spiegare, esistono alcune varianti che prevedono latte e ghee. Queste aggiunte faranno ricordare a quelli della mia generazione un po' delle caramelle della nostra infanzia. Gli anacardi (ma anche la noce di macadamia, se non fosse così cara) aggiungono un gusto e una texure a dir poco irresistibile.

Ho provato a sostituire una tazza di semini di sesamo tostati agli anacardi e ho ottenuto un buon risultato, forse metterei non una tazza intera, ma 3/4 di tazza per lo sciroppo usato.

Posted by ElenaC at 17.04.06 21:54