01.05.05

Cooking class

Tra breve terrò una lezione di cucina a casa di Priya.
Il gruppo è formato da persone che, bene o male, conosco, dovrò darmi da fare.
Priya, ospite della mia prima lezione di cucina che io abbia mai tenuto, conosce bene le basi della cucina italiana e prepara degli ottimi cantuccini, che spopolano tra i suoi allievi di yoga. Verranno due sorelle indiane, una delle quali è in visita per la prima volta in Europa. Un'altra signora è originaria di Bombay, ma è molto cosmopolita, non credo che avrò problemi. Michelle è italo americana, di origine sicula, ed è una cuoca eccellente. Uma, insegnate di cucina thai, è molto incuriosita dalla lezione. La signora israeliana che interverrà non la conosco bene, ma arriverà fresca da un soggiorno nella campagna senese. Yolanda ed Adam, se potranno intervenire, sono due buongustai e conoscitori di vini.

La maggioranza delle persone è vegetariana, forse potrò, se sono tutti d'accordo, proporre al limite dei gamberi o degli scampi, quindi come vedete il compito è arduo.
Durante il loro soggiorno estivo in Piemonte Yolanda e Priya hanno assaggiato delle pietanze preparate da me, dalla mia famiglia e dai miei amici e vorrebbero impararle in questa lezione.
Parecchie limitazioni, quindi, senza contare la reperibilità di buoni ingredienti, che mi rendono il compito forse più facile.

Allora che cosa preparo per questo bel gruppo di persone.

Il pane. Base e grissini per la cena.

Libum, focaccine stupende alla scamorza affumicata e ricotta aromatizzata all'alloro, antica ricetta romana.

Cusot al brusch, ovvero zucchine in carpione e/o le melanzane piccanti sott'olio di mia mamma.
Spaghetti alla chitarra con il sugo della mamma di Marco.
Olio aromatico da pasta, imparato a Palma de Mallorca da Sara.
O potrei fare un risotto agli asparagi.
Clafoutis di peperoni, ricetta di Nadia, senza prosciutto crudo.
Se mi lasciano scampi al miele e aceto balsamico, squisita ricetta di Sara.
Oppure, se trovo delle belle arance farei la mirabile insalata di arance, ricetta sicula, imparata da Paola Picco. In alternativa Insalata di sarset, soncino, con l'uovo sodo, come si fa in Langa.
Per dolce Frangipane di Gigi, assolutamente.

Sapessi dove trovare la borragine o qualche erba aromatica fresca, ma qui, tra l'altro, anche le erbe sono un po' indietro dato il freddo che fa.
Fatto. Meno male che qui in Olanda arrivano verdure da tutto il mondo, vediamo anche cosa il negozio biologico vende in questi giorni e ridefinisco la cosa
Traduco il tutto e via! Si inizia il lavoro!

Posted by ElenaC at 01.05.05 09:49