14.11.04

Diwali, sari e cantuccini

sari_01.jpgVenerdì scorso ricorreva Diwali, la festività indu delle luci, la più importante delle feste indiane che commemora il ritorno del dio Rama nella città di Ayodhya dopo quattordici anni di esilio. La festa è anche detta Naraka Chaturdashi, e in questo caso ricorda il giorno in cui il demone dell'oscurità Narakasura fu distrutto da Krishna. Le celebrazioni sono ravvivate dall'accensione di lampade a olio, simbolo della luce spirituale che pervade la terra e della distruzione delle tenebre dell'ignoranza.

Sabato festeggeremo per la seconda volta insieme a Priya, Nandini e a una quarantina di invitati; alcuni sono diventati miei amici durante l'arco di quest'anno.
Dopo una sessione pomeridiana di cantuccini a casa di Priya ho fatto le prove per indossare un sari per l'occasione. Complicatissimo ricordarsi tutti i passaggi della vestizione, meno male che sarò aiutata in loco da qualche anima pia.
La gonna di sotto è molto ampia e viene stretta alla vita con una coulisse. Il choli soprastante è un pezzettino microscopico di stoffa che pretende di coprire seno e spalle. Ora, ad Amsterdam a novembre essere senza una rassicurante canottiera di lana mi crea qualche problema anche perchè il pezzo forte del sari è un leggerissimo velo di seta lungo qualche metro che viene fermato sulla gonna e poi drappeggiato intorno la vita e le spalle, a discrezione anche sulla testa, in maniera molto più geometrica e precisa di quanto pensassi. Spifferi d'aria da tutte le parti, mi sono lamentata. E ho guadagnato una sciarpa di lana stupenda in cui dovrò avvolgermi con un ampio gesto drammatico della mano. Tipo Zorro.
Visti tutti i drappeggi ho timidamente chiesto come avrei potuto fare la pipì durante la festa. Priya si è illuminata e mi ha detto "That's a good point, Eléna!". Beh, non è pooi così difficile, bisogna assicurare le estremità dei drappeggi alla cintola e il più è fatto. Vedrò di escogitare un piano di emergenza, non si sa mai.

In questi giorni dovrò cucinare un dolce indiano legato a questa festività, faccio ricerche e poi racconto. Non sarà facile. Come per il nostro Natale tutte le famiglie si industriano a cucinare i loro masterpieces. Io e Simona faremo del nostro meglio.
Nel programma dei festeggiamenti è scomparsa la bellissima danza rituale dell'anno scorso, ma impareremo grazie a Raghu --che parla un perfetto napoletano perchè la fidanzata è di Napoli-- Dandia-ras, una danza che si fa in circolo e tutti sono invitati a indossare sari e foulard colorati. Cercherò di fare fotografie.


Intanto ecco Nandini, bellissima, al solito, che prepara una raita durante la festa dell'anno scorso.

Menu dell'anno scorso:
Priya - Chickpeas with mint and possibly a carrot raita

Ceci lessati insaporiti in olio di semi, spezie --che Priya deciderà al momento pescando con le dita dal suo strabiliante spice-tin, una ciotola metallica che contiene piccole ciotoline con dentro diversi tipi di spezie, in genere cumino, curcuma, peperoncino, garam masala, una miscela di curry,cardamomo in capsule -- e menta fresca. La raita di carote è una salsa a base di yogurt con catore grattugiate, zenzero grattugiato e spezie. Serve per bilanciare il gusto piccante delle pietanze. Questi indiani vanno giù pesanti con il peperoncino.


Joyce (Pula) - Cucumber and moong salad

Cetriolo fresco tagliato a pezzi con le lenticchie vedi lessate e spezie.


Nandini - Bhel puri

Se non sbaglio sono focaccine cotte nel ghee, ma devo rileggere i miei appunti di cucina indiana o qualche romanzo della Desai.


Kiran - Chana dhal with spinach

Una sorta di fricassea di lenticchie gialle buonissime con spinaci in padella.


Sonia - Urad dhal - Punjabi style

Altro tipo di lenticchie (dahl è il nome base a cui si aggiunge un secondo nome che ne specifica forma e colore), e, se sono Punjabi, saranno piccantissime.


Joyce Bos - Shreekand for desert

Non so cosa sia, aspetto di assaggiarlo.


e pile di papadums fritte e pite (il naan del supermercato sembra un freesbee, meglio la pita) e punjaby masala e il paan masala.

Sono veramente curiosa di vedere come si svolgerà questa festa.

Posted by ElenaC at 14.11.04 14:33