13.11.04

Is My blog Burning?#6 LA comida de mama. Le ricette!!!

Finalmente riesco a postare il riassunto delle ricette della sesta edizione dell'IS MY BLOG BURNING.it? Mi scuso per il ritardo.
Nel frattempo Vesnuccia ha lanciato in questi giorni un tema molto bello, piatti della festa, come per la settima edizione. Promette un libricino riassuntivo in PDF, non vedo l'ora!

Ne approfitto per dare il benvenuto ai nuovi lettori e ai nuovi blogger che in questo periodo mi hanno scritto facendomi un immenso piacere.


Il tema di questa edizione è la comida de mama, il piatto che la vostra mamma o un personaggio chiave della vostra infanzia cucinava per voi, un sapore che per voi è molto caro e che a stento, pur usando gli stessi ingredienti, nessuno oltre a lei/lui riesce a riprodurre.

Francesca, lettrice silenziosa di questo blog, esce allo scoperto per regalarci due ricette legate alla tradizione della sua famiglia.
La prima è la Cozzupa. Dice Francesca: è un dolce calabrese tipicamente pasquale, ma che inzuppato nel latte è assolutamente spettacolare in ogni periodo dell’anno. È legato alla Pasqua per la presenza delle uova sode e di solito si mangia alla classica colazione pasquale (che come tutti sappiamo comprende sia il dolce che il salato) ed è tradizione di casa mia regalarla a tutto il resto dei parenti. Quello che io trovo bellissimo è che, pur essendo mia madre mezza slava e non avendo un goccio di sangue calabro, lei sia l’unica della famiglia di mio padre a portare avanti questa tradizione che le è stata tramandata dalla suocera.
La seconda è il Gulas di nonna Tina. ...mia nonna è slava, slovena per la precisione. Questa è una ricetta che lei non fa spessissimo perché va accompagnata alla polenta e da noi non fa freddo da giustificarla frequentemente. Però fa parte delle sue tradizioni. Probabilmente esisteranno un miliardo di versioni diverse di questo piatto tipico dei paesi dell’Est, questa è quella che è arrivata fino a me e che mi fa sentire un po’ slava ogni volta che mia nonna la prepara.. Le presentazioni ai due piatti sono così belle e accorate che non riesco ad aggiungere nulla, grazie Francesca!

BubiOnbOard ospite di casa Montag, nato e cresciuto nella bellissima Urbino, presenta la Crescia di Pasqua che le sue due nonne preparavano come sostituto del pane. A sua detta quella che sua mamma faceva non è buona lo stesso perchè è più parca di condimenti.

La Torta dei nostri compleanni, contributo della cara amica Prof di Artemista, è un tripudio di creme e briciole di biscotto. Dice Prof l'invecchiare, con questa torta, è assai meno amaro. Aspettiamo la ricetta delle Lasagnette all'Uva Fragola!

Vesnuccia racconta della prima volta che ha visto cucinare la gibanica, gibanica è una torta simil rustica di formaggio fresco e bieta sempre con la stessa quella del baklava pasta finissima a casa della sua vicina di casa di origine bosniaca. La preparazone sembra roccambolesca e piena di incognite e di testure che poco convincevano Vesna. Il colpo di grazia per lei sia stato dover procurare un asciugacapelli per asciugare la pasta finissima e elastica ottenuta da un impasto incredibilmente molle. Da allora questo piatto è il suo favorito.
Segue il Gulas di nonno Dojcilo, piatto molto sostanzioso e pesante al punto giusto di questo nonno materno che diventò a suo tempo uno specialista in questa pietanza per pura golosità. Proverò tutte e due le ricette del gulas per la gioia di mio papà a cui ho propinato qualche volta volenterosi tentativi di gulas che sapevano di onesto spezzatino.

In occasione di una rimpatriata tra sorelle Cecilia ha cucinato questa Minestra Rinfrescante che mangiavano da piccole in Sardegna. Difficili da recuperare sono gli ingredienti come il formaggio pecorino semifresco, cioè vecchio di dieci giorni, e una specie di yogurth sardo chiamato gioddu, ma, a quanto pare si possono utilizzare ingredienti simili senza compromettere troppo il risultato finale.

Condivido la stessa passione per gli gnocchi che ha Silvio e immagino quanto possa essere succulento un piatto pieno di gnocchi della sua mamma.

Encli è indaffaratissima tra le sue tre piccole e la ripresa dell'università e quindi manda in un commento la ricetta del flan di latte della nonna. Ogni volta che la penso, adesso che non c'è più lo faccio e racconto di lei alle mie bambine.

E che dire delle rolatine di mia mamma. Sospiro in attesa di riassaporarle, sempre più buone, all'inizio di dicembre.

Emanuele mi invia oggi la ricetta delle frittelle di patate che rendono felici tutti i componenti della sua famiglia e una buona parte dei suoi amici, che come lui, vivono a Parigi. Sembra un po' la ricetta dei sabaudi fricieu di patate, anche se questi ultimi non hanno lievito e vengono solamente rosolati in padella.
Grazie Emanuele di avermi indiato queta ricetta nonostante tu fossi in viaggio!

Pastamista posta la ricetta dei churros che ho assaggiato in Spagna secoli fa e che sono buonissimi. E' tipico delle feste di quartiere e cittadine in tutto il paese; inmmensi calderoni fumanti olio ne friggono a tonnellate di questa massa semplice, che l'olio d'oliva molto caldo rende profumata e che affogata nello zucchero e buttata nella cioccolata calda, è piacere sublime di pomeriggi freddi e colazioni famigliari. Ringrazio anche per la ricetta del pulpo alla galiega e aspetto il suo intervento sull'IMBB.it#7 chez Vesnuccia.


Lost and found
Arianna ha promesso di pubblicare una ricetta slava, ma non riesco a trovare il link da nessuna parte.
Spero invece che Emanuele ci invii il resoconto dell'ultimo evento parigino di C&Z a cui ha partecipato.
Ho il timore di avere dimenticato qualcuno. Non esitate a farlo presente e rimedierò prontamente. Grazie.

IS MY BLOG BURNING.it? è la versione italiana della maratona di ricette di cucina a tema creata da Alberto de Il Forno. Ecco la sua idea.
In due parole, come si partecipa.
-chiunque abbia un weblog può lanciare un IMBB.it, specificando nel post di inizio il tema che si vuole trattare e la data di scadenza in cui fare pervenire o pubblicare le ricette.
-chi ha un weblog quindi può pubblicare una ricetta a tema, meglio se corredata da una fotografia, e comunicare al blogger ospite il link del proprio post. Un posto pratico per comunicarlo è lasciare un commento sotto ilpost di inizio.
-chi non possiede un weblog può mandare la ricetta via posta elettronica all'ospite dell'IMBB.it
-allo scadere del termine fissato, l'ospite dell'IMBB.it scriverà un post riassuntivo con tutte le ricette e i links. Falsomagro ha addirittura composto un libricino con tutte le ricette dell'edizione da lui ospitata.

Chez Falsomagro antipasti sostanziosi
imbb.IT#5:il tema, le ricette

Chez Delio ricette a base di pesce
imbb.IT#4:il tema e ricette nei commenti

Chez Vesnuccia dolci estivi
imbb.IT#3:il tema, le ricette

Chez Iaia, sughi a base di verdure
imbb.IT#2:il tema, le ricette

Chez ComidaDeMama, salse e intingoli
imbb.IT#1:il tema, le ricette

Posted by ElenaC at 13.11.04 10:03