02.10.04

Margherite di Stresa

Questa ricetta arriva dal primo "Librino degli amici di Cucinait".
Ho frequentato per un po' questo forum in cui le persona si scambiavano ricette e la redazione del sito della mia rivista di cucina preferita, La Cucina Italiana, ha pubblicato le ricette migliori. Il librino si può scaricare gratuitamente, così come quelli editi in seguito.

Ecco la ricetta con qualche nota, dato che le ho fatte ieri sera.
Per circa 70 margherite:

250 gr di burro morbido e facile da lavorare
120 gr di zucchero a velo, più altro per spolverare (meglio avere un colino o un setaccino)
la buccia di 1/2 limone grattugiata fine
lo sciamanico pizzico di sale
una bustina di vanillina
4 tuorli di uovo SODO tritati finemente e passati in un setaccio
200 gr di fecola di patate
200 gr di farina 0 di grano tenero

In un'ampia ciotola mescolare il burro con zucchero, buccia di limone, il sale ela vanillina fino ad ottenere un impasto omogeneo. Unire l'uovo e procedere fino ad ottenere una pasta morbidissima e gialla a cui non resisterete dal prenderne un pizzico e metterlo in bocca.
Unire di seguito farina e fecola. Quando l'impasto sarà completamente uniforme riponetelo in frigorifero per qulache decina di minuti per farlo raffreddare.
Su un piano infarinato stendete la pasta con un mattarello. La pasta sarà spessa 1 cm e da questa ritaglierete con un coppapasta a bordi smerlati o con uno stampino per biscotti, delle margerite di diametro di 3 cm.
Disponete i biscotti su una placca da forno precedentemente coperta con carta forno. Con il dito formate un avvallamento nel centro di ogni margherita.
A forno già caldo cuocete i biscotti per 10 minuto a 220°C.
Lasciate raffreddare e spoleverizzate con zucchero a velo.

NB qualora riuscite a salvare qualche biscotto dalle incursioni dei vostri golosi è bene sapere che possono conservarsi per molto tempo, al buio e al fresco-- ma non in frigorifero!--, ben chiuse in recipienti di latta o di vetro. Leggo che questi biscotti danno il meglio se tenuti almeno un mese nelle scatole.
Quindi, se volete iniziare a preparare i bisotti per Natale... rimboccatevi le maniche!
Sigh... dovrò andare all'Ikea per compare qualche scatola... che sofferenza.

Posted by ElenaC at 02.10.04 11:14