ComidaDeMama

November 11th, 2013 by Elena

San Martino ad Amsterdam

Elf november is de dag
dat mijn lichtje, dat mijn lichtje
Elf november is de dag
dat mijn lichtje branden mag

La scorsa settimana sono tornata per qualche giorno ad Amsterdam.
Ho festeggiato il compleanno di una carissima amica, ho portato Marta a rivedere tutti i luoghi in cui abbiamo vissuto insieme e siamo riuscite anche a festeggiare Diwali a casa di Prathiba, con tanto di candele, cose buone, fiori e regali!

Ma oggi è San Martino e voglio festeggiare facendovi vedere la nostra via, la Nieuwendammerdijk, in cui abbiamo abitato per anni.
Dalla mia finestra vedevo il polder più piccolo della città e un piccolo porto di barche.
Questa sera dalle finestre e fuori dalle porte brilleranno tantissime candele.
Tutti i bambini si prepareranno (come San Martino!) per una ronda notturna con le lampade, e busseranno alle porte delle case.

Nieuwendammerdjik è una vecchia diga su cui sono attestate delle bellissime case in legno del XVII alternate con altre più recenti in mattoni, ma non per questo meno affascinanti, in pieno stile Noord Holland. Immaginatevi quindi una via piene di casette ad un piano, massimo due, dalle finestre illuminate di candele e un gruppo di zazzere bionde tutte contente di poter girare con le lanterne e riempire le loro borse di dolci e mandarini.

Buon San Martino a tutti!

Comments

14 Responses to “San Martino ad Amsterdam”
  1. …pensavo che San Martino fosse festeggiato solo nel Salento…invece oggi scopro che è ricordato anche in altre parti d’Italia…che bello!
    E complimenti per il blog! Foto mozzafiato.

    • Grazie Sonia!
      Noi a Trento festeggiamo Santa Lucia. E un po’ di amici tedeschi che vivono qui fanno con i bimbi un giro con le lanterne per San Martino.

  2. Quando abitavo in Germania anche io festeggiavo San Martino,che bei ricordi.
    Ciao amica Elena,
    un caro abbraccio
    Tea

  3. Adorabili queste casette. Nel paesino dove abitavo io invece si faceva la sera del 10 e per le case passava un vescovo barbuto con un codazzo di diavoletti detti Krampus a sghignazzare e ci regalava sacchetti colmi di noccioline e mandarini

    • Ma sai che mi fai venire il dubbio che si facesse il 10 anche da noi?
      Invece, i Krampus credevo fossero solo dell’Alto Adige, grazie per avermi fatto scoprire una cosa nuova!

  4. prima o poi ci torno, ad Amsterdam.
    e sono curiosa di scoprirla spulciando tra i tuoi tanti suggerimenti!
    buon san martino! qui a Fi non si festeggia…

    • Gaia, grazie! Ho una serie di post su Amsterdam che spero di poter scrivere nei prossimi mesi.

  5. daniela says

    Ci contavo e sei arrivata! Sono stata in Olanda due volte e l’ho girata parecchio, dico sempre che se mi fosse data un’altra possibilità quello è il paese in cui vorrei nascere, grazie per le tue foto e il tuo racconto, un abbraccio, Daniela

    • Un carissimo saluto, Daniela! Anche io tornerei a vivere ad Amsterdam, molto volentieri.

  6. Bello questo racconto-descrizione su questa bella città che vi ha ospitati per un tempo. Mi piace sempre leggere delle tue esperienze Elena, lo fai sempre con estrema delicatezza ed amore per le altre culture! Lo adoro!
    Un abbraccio
    Daniela

    • Cara Daniela, sei gentilissima, grazie!
      Sarebbe bello ritrovarsi tutti lì, una volta.

  7. stefania says

    Meraviglia!!! Non so cosa darei per far crescere mia figlia in una casetta così :o) L’Olanda è fantastica, l’abbiamo girata un po’ otto anni fa ma conto di tornarci presto con Zoe…le piacerà un sacco!!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes