ComidaDeMama

September 6th, 2013 by Elena

In giro per mercati, il sabato mattina a Trento

La fine dell’estate colora e profuma i banchi dei mercati di frutta e verdura qui a Trento.
Ho postato su Istagram i primi finferli della stagione, i mirtilli rossi , gli azzeruoli(importante fonte di vitamina C e bellissimi alla vista).

Insomma. Galeotta questa foglia verde che spunta dai mirtilli rossi, Barbara, autrice del blog La panificatrice folle, decide di fare -parecchi Km di automobile, innanzitutto- un salto sabato mattina e fare un giro per mercati.
E io non ci sono. E mi dispiace, perché l’avrei accompagnata molto volentieri.
Allora, ho deciso di dedicarle questo post. E forse può far piacere ed essere utile anche a voi!

Regola importante, da che mondo è mondo, almeno in questo fazzoletto di mondo: al mercato bisogna arrivare presto.
Se avete bimbi e mariti al seguito che vi hanno seguito solo per puro amore e devota dedizione, potete indirizzarli al nuovo museo della scienza MUSE, nella stupenda biblioteca comunale oppure, il 6-7-8 settembre, in piazza Duomo al Palio delle Contrade.

(solo sabato mattina) Mercato del contadino di Piazza Dante.

Trento, mercato biologico di Piazza Dante.

Proprio davanti alla stazione dei treni, è un mercato non molto grande che raccoglie sotto le tende gialle produttori locali.
Frutta, verdura, formaggi e salumi. Miele, certo! Purtroppo al banchetto di Giustino il contadino non troverete il proprietario, Giustino, che di solito si trova in settimana in altri mercati.

(dal lunedì al sabato, di mattina) Il mercato di Piazza Erbe

Trento, il mio mercato quotidiano.

Una piazza con la fontana, come non amarla!
Qui si trovano sì e no quattro banchi di frutta e verdura. Alcuni arrivano dalle campagne vicine e hanno pochi prodotti, ma eccellenti. In questo periodo: fichi, i primi grappoli di uva, le patate nuove, qualche fiore di zucca. E i fiori dell’orto.
Dietro la fontana trovate una farmacia molto bella, se amate le vecchie farmacie.

(dal lunedì al sabato, di mattina) Mercato di Piazza Vittoria.
A pochi metri da Piazza Erbe, ecco la piazza con monumento, affiancata dall’ufficio delle Poste e dalla Banca d’Italia. Insomma, abbiamo fatto filotto con l’immaginario collettivo legato alle piazze.
Manca la piazza con la fontana e la chiesa, ma ci arriviamo tra poco.

Circondati dalle casette permanenti, che vendono frutta e verdura, formaggi, salumi, pesce e pure kebab (!) trovate due piccoli banchi che profumano di bosco.
Funghi e mirtilli, rossi e blu. Qualche tartufo. Arrivate presto, perché vanno a ruba!

(lunedì, venerdì e sabato mattina) Il banco del pane dell’Alto Adige di Piazza Fiera.
Il pane è così buono che sparisce molto molto in fretta. I proprietari partono dall’Alto Adige all’alba e verso le 7.30 il pane è già disposto nelle ceste. Bretzel, pane alle noci, con i semi, con segale. C’è l’imbarazzo della scelta.

Poco più in là, trovate la Latteria del Sole.
L’idea è geniale: la tecnica è pugliese, il latte è locale. E buono. La produzione è giornaliera e limitata, in modo da avere prodotto fresco ogni giorno.
Il prodotto: burrate, stracciatella, mozzarelle freschissime di giornata.
Merita portarsi una borsa frigo!

Molto bene. Mercato l’abbiamo fatto.
Ora ci prendiamo un caffè.
Alla Casa del Caffè in Via San Pietro. Il profumo è travolgente, tanto che preferisco prendere il caffè dentro il negozio anche d’estate. Oltre al caffè si trovano golosità e cose belle.
Non molto distante, in Largo Carducci, si trova Grado12, la mia enoteca preferita in città. A un passo da lì, il Vicolo degli Orbi vi fa tornare verso la chiesa di San Pietro. In questo vicolo di trova un piccolo negozio totalmente bianco. La vetrina è irresistibile.
Dalla chiesa di San Pietro proseguite verso la via Manci. Arrivate all’incrocio e alzate la testa: è un tripudio di cose belle da guardare.
Se poi vi avventurate sotto i portici, potete fare un salto nel tempo nella cartoleria storica Valentini.
Il castello del Buonconsiglio e la Piazza del Duomo, con la meravigliosa via Belenzani, sono molto vicine e raggiungibili.
La Casa del Cioccolato di via Belenzani è un’altra golosa sosta proprio in mezzo alla vostra passeggiata.
Piazza Cesare Battisti, anche se è completamente ricorstruita post bombardamenti, a me piace molto per via del retro del Teatro Sociale. Se si è fortunati è possibile sbirciare dalla porta aperta il backstage del teatro. Un lusso!

Ma, ci tengo sempre a dirlo, ATTENTI A DOVE METTETE I PIEDI!
Non ci sono cacche di cane!
Le pietre che lastricano in maniera sontuosa il centro storico di Trento sono ricchissime di Ammoniti. Aguzzate la vista!

Buona passeggiata e buon mercato!

Comments

25 Responses to “In giro per mercati, il sabato mattina a Trento”
  1. Che gentile! Bellissimo post, pieno di cose buone e indirizzi utili!

    Non so se domani riuscirò a partire, certo però che mi segno tutto e, appena riuscirò a partire, ti darò un fischio: non si sa mai che ci si riesca anche ad incontrare…

  2. Elena mi fai venire nostalgia, appena risaliamo Annina ed io veniamo in gita da Rovereto. baci molti.

  3. mi hai fatto venire voglia di fare un giro nel centro di Trento….dove abito!!! concordo con tutte le cose che hai segnalato! chiaramente, il giro insieme a te è ancora più piacevole! è un po’ che non facciamo una capatina alla casa del caffè, dobbiamo rimediare presto! un abbraccio e buonissima serata ;) !

    • Federica, gentilissima. Con te posso passeggiare e parlare girando Trento 80 volte senza accorgermi dei Km fatti. Dobbiamo fare qualche giro prima che nasca la creatura!

  4. Te l’ho detto anche di la…li vogliooooooooo.
    Bologna Trento h.2,35 con cambio a Verona…boh…può darsi.
    Buon we e domattina quando andrai al mercato, lascia a casa il tel, please..:)))
    un abbraccio

    • Sabrina, buon fine settimana. Mi fa piacere se riusciamo a incontrarci, lo sai! Questo we però è dedicato alla mia amica Priya, non ci sono.

  5. Splendido post, bellissimo il percorso e bella la passione con cui racconti la nostra bellissima città.
    Se in molti riuscissimo a guardare con questi occhi la nostra città (e anche tantissime altre bellezze) verrebbe tutto più apprezzato, si riuscirebbe a gustare tutto con più serenità.
    Spesso invece si è tentati di lamentarsi per ogni piccolezza, perdendo il vero gusto della scoperta
    Grazie di cuore!!!!
    Grazie anche per la tua positività.
    Ti aspetto sotto i portici GRAZIE
    Manu

  6. Giordana says

    Vivo a Trento da tanto e i posti che descrivi li conosco tutti, leggendoti li riscopro in tutta la loro bellezza. grazie!
    Giordana

    • Grazie a te, Giordana. Avrei anche una serie di fotografie da inserire, ma Matteo mi lascia i secondi contati per questa attività. Appena posso integro e spero possa piacerti ancora di più questo post.

  7. daniela says

    I tuoi post sono sempre un regalo, non so se verrò mai a Trento ma certo tu ne fai venire una gran voglia,
    un bacino,
    Daniela

  8. che meraviglia…adoro i mercati!

  9. Quanti mercati a Trento :O Che bello! E quante soste golose nei dintorni! Perché non sono ancora stata a Trento? Perché?

  10. Elenina cara ma allora quando è che ci andiamo a prendere un caffè in questi bei posti e ci facciamo un bel giretto insieme? Me ne mancano praticamente 4/5! E’ un sacco che non ti vedo!! Matteo avrà già la patente :-) Un abbraccio forte!

    • cara elena, intanto segnati il 24 novembre (domenica) nel pomeriggio. Indovina per cosa? Ti ricordi l’anno scorso, in periodo prenatalizio? :)

  11. questo post è come una passeggiata in tua compagnia tra i mercati! che meraviglia!
    grazieeeeee

  12. Ho scoperto da 2 giorni questo blog. E’ splendido! Grazie di cuore per le ricette, i consigli, le immagini e…tutto!!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes