ComidaDeMama

June 25th, 2013 by Elena

ComidaDemama a Stoccolma – Stockholms stadsbibliotek di Gunnar Asplund

Un breve viaggio a Stoccolma per ComidaDeMama a inizio giugno!
Una festa per gli occhi, rinnovata a ogni passo, a ogni angolo svoltato. E pure un lusso, grazie alla calorosa accoglienza di Giovanna, che vive a Stoccolma da vent’anni e che ci ha (anche) fornito consigli preziosi per apprezzare ancor di più questa città.

Felice coincidenza, Giovanna vive nel Vasastan, bellissimo quartiere che cercherò di raccontare nel prossimo post. Quartiere che ospita la biblioteca di Gunnar Asplund. N°1 della mia lista di cose da vedere a Stoccolma.

Molti di voi la conoscono per la spettacolare sala rotonda, che conta tre livelli di librerie a vista. Questa biblioteca, progettata durante gli anni ’20 dello scorso secolo, è stata la prima in Svezia a consentire agli utenti il libero accesso ai libri senza dover chiedere assistenza al personale.
Questa è stata una delle innovazioni previste da Asplund, ispirata alle biblioteche viste in un suo viaggio di documentazione in USA.

Uno spazio sacrificato da una collina con cui fare i conti, un concorso non tanto concorso, i progetti di ampliamento. Se vi interessa approfondire, in fondo al post troverete alcuni link interessanti.


E’ uno spazio difficile da fotografare, specialmente con Matteo scalpitante in passeggino.
Non sono riuscita a fotografare i lavandini, gemelli disposti simmetricamente nelle due stanze attigue alla rotonda. E il portale all’ingresso.
E i bagni con la porta a gettoni (5 corone) che accidenti ero appena arrivata e non avevo spiccioli e tutto questo mi ha ricordato i libri di Philip K. Dick.

Grazie a Flickr, digitando ‘Asplund library’ ho trovato delle fotografie strepitose della biblioteca. Guardate che meraviglia!
E questa splendida galleria di immagini.

Le fotografie non bastano, però. Per avere una visione di questo spazio rotondo, ecco una veloce ripresa video fatta dal terzo piano della biblioteca.

Nella caffetteria, integrata nello spazio della biblioteca e usata anche come sala lettura, ho trovato:
1 Un mobile strepitoso.

2 – ReadCycling, “… give one – take one #reuse”

La parte di biblioteca riservata ai bambini non viene quasi mai messa in evidenza. Io trovo sia altrettanto interessante e ha anche una stanza rotonda, uno spazio dedicato alla lettura ad alta voce.

Tutti gli arredi originali sono stati restaurati e vengono usati ogni giorno dai bambini. Come potete vedere ne sono stati aggiunti alcuni nuovi, ma l’insieme è in perfetta armonia.

Questo porta libri è meraviglioso, vero?

Dalla porta finestrata arriva la luce naturale e si intravvede il parco.

Tavoli e sedie basse per accogliere meglio i bambini più piccoli.

Ed ecco la sala lettura, rotonda, che ha come sfondo un dipinto di Nils Dardel.

Che dire, è una gioia vedere dal vivo alcune delle opere che ho studiato sui libri.
Sempre di Gunnar Asplund ho visitato Skogskyrkogården, uno dei tre luoghi Patrimonio dell’Umanità della zona di Stoccolma.

Link interessanti:
Erik Gunnar Asplund’s Architecture Foundation Gallery 7
- The City Library of Stockholm 1920 – 1928

AD Classics: Stockholm Public Library / Gunnar Asplund

Stockholm Public Library – From Wikipedia, the free encyclopedia

Comments

11 Responses to “ComidaDemama a Stoccolma – Stockholms stadsbibliotek di Gunnar Asplund”
  1. daniela says

    Che bello trovarti e che bello questo post Ho un “grande amore” per i paesi del Nord unito ad ammirazione e rispetto Si da valore a quello che secondo me conta e si insegna ai bambini ciò che è importante Adesso mi gusto con calma tutto e guardo tutti i link e ovviamente attendo il prossimo post,
    grazie, un bacino a Matteo,
    Daniela

  2. …quella sala da lettura rotonda è un incanto! che bell’atmosfera..
    Un saluto
    Mug

  3. Che biblioteca interessante, come deve essere stato il tuo viaggio, del resto.
    Anche a me, quest’anno ispirano i paesi nordici.
    Prima pensavo all’Olanda (e ho riletto i tuoi vecchi post), poi la Danimarca, poi… chissà dove mi porterà il cuore!
    ;-)

  4. la biblioteca è bellissima e davvero varrebbe la pena tornare a vederla insieme. Un’altra bellissima cosa vista a Stoccolma è l’Aula Magna dell’Università di Ralph Erskine, da tener presente per il prossimo tour!

  5. Un viaggio che anche io desidero fare già da troppo tempo ormai!!!! Incredibile la biblioteca, non la conoscevo! Il ReadCycling è un’idea da esportare ;) Aspetto il prossimo post!!! ;)

  6. Ciao! Sono stata a Stoccolma nel lontano 2001, un inverno ancora gelido ai primi di marzo! Me lo ricordo con qualche brivido! La prima volta che in vita mia ho visto un uomo in pelliccia dal cappello alle scarpe, e mi sono accorta che dovevo iniziare a girare il mondo ^_^ Questa bella biblioteca me la sono persa, ma ne ho viste altre, sempre molto belle e super attrezzate anche in paesini molto piccoli lontano dalla Capitale. Grazie per i tuoi racconti, sono sempre molto belli!

  7. giovanna says

    …tornate presto….c’e’ ancora molto da vedere….

  8. immagino che dal vivo sia ancora più bella che in foto…speriamo di riuscire a vederla prima o poi! un bacio!

  9. Un posto magico questa biblioteca, che bel post Elena!!! Non sono mai stata a Stoccolma ma sogno questi posti da un bel po’ :-) Un abbraccio!

  10. Che bel post! Che belle foto! È un po’ che non ci sentiamo, spero Ti vada tutto bene. A presto !
    Carlo

  11. (OT: bacetto a matteo, coetaneo del mio signorino… non mangiante un granchè, purtroppo, ma vabbè, ci arriveremo). Stoccolma mi è rimasta nel cuore ma è ormai un viaggio di troppi anni fa e non saprei girarla o orientarmi.
    Torna presto a scrivere che mi sembra di prendere aria, leggendo qui. Abbracci

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes