ComidaDeMama

November 21st, 2012 by Elena

No Knead Focaccia con pasta madre


C’era una volta la focaccia di Dan Lepard, scoperta grazie a Fanny/FoodBeam. Da sbattersi per terra tanto era buona.
L’impasto era molto idratato e appiccicoso. Veniva disposto mollemente sulla teglia oliata e poi veniva piegato in più riprese. Risultato: alveolatura spettacolare, crosticina dorata.
La migliore focaccia bianca fatta in casa che io abbia mai assaggiato. Ottenuta senza impastare e senza avere bisogno di nessuna impastatrice planetaria.

Mi son detta: se la focaccia veniva così buona con il lievito di birra, figuriamoci come potrebbe essere usando la pasta madre!
Ho trovato un punto d’incontro tra ricetta originale ed esigenze della lievitazione naturale.
Il risultato mi soddisfa pienamente e lo condivido con voi.

No knead focaccia con pasta madre

Ingredienti per una teglia da 30×36 cm
per lo starter:
150 g pasta madre
200 g acqua appena tiepida
150 g farina tipo 0 (io ho usato Petra®1)

aggiunta successiva:
375 g farina tipo 0 (io ho usato Petra®1)
150 g acqua appena tiepida
15 ml olio di oliva, più altro per le piegature
10 g sale fine

In una ciotola sciogliete la pasta madre con l’acqua. Aggiungete la farina, mescolate con la forchetta e impastate leggermente con le dita fino a ottenere un impasto omogeneo. Coprite la ciotola con una pellicola per alimenti e attendete 4 ore.

In una ciotola capiente (verificate che stia comodamente in frigorifero) mescolate i 375 g di farina con i 150 g di acqua. Lasciate riposare almeno 30 minuti.

Incorporate alla mistura farina/acqua lo starter e impastate il tutto per pochi minuti. Unite olio e sale e impastate ancora per pochi minuti, in modo da ottenere un impasto omogeneo. Lasciatelo nella ciotola, coperta da pellicola per alimenti. Lasciate lievitare per 18 ore in frigorifero.

Coprite di carta da forno la teglia, versare 4 cucchiai di olio e trasferite l’impasto.
Lasciate riposare 2 ore a temperatura ambiente e poi fare un paio di piegature del primo tipo. Lasciate riposare 1 ora e e poi fare un paio di piegature del primo tipo.

Con molta delicatezza tirate i lembi della pasta, in modo fa stenderla per coprire tutta la superficie della teglia. Con i polpastrelli schiacciate lievemente la parte centrale per distribuire meglio l’impasto.
Lasciare riposare circa un’ora.

Condire generosamente con olio e un po’ di sale.
Disponete la teglia nella parte centrale del forno (non troppo in alto, non troppo in basso)
Cuocere a forno già caldo a 190°C per 10 minuti e a 170°C per circa 25 minuti.

PS. Questa era la ‘vecchia’ focaccia di cui vi parlavo prima. Come vedete la No Knead Focaccia con pasta madre regge il confronto:
ricetta-focaccia-bianca-olio-dan-lepard-comidademama

Comments

16 Responses to “No Knead Focaccia con pasta madre”
  1. L’incontro tra te e la pasta madre è tra i più felici che abbia mai visto :)

    PS: mi è venuta voglia di fare i canederli, la chiave di ricerca su Google “canederli Comida Marina” mi ha dato subito quello che cercavo (e che bello leggere anche i vecchi post!!)

    Un abbraccio e bacino a Matteo (sappi che per colpa vostra il motivetto di Twinkle twinkle little star non mi si schioda dalla testa :)

    • Grazie Elvira, troppo buona!
      La ricetta dei Canederli, come vedi anche dalla foto scattata proprio nella sua cucina,
      arriva direttamente da MarinaB, un’autorità nei forum di cucina. Sono secoli che non faccio canederli, sai?

      Darò un abbraccio a Matteo e sorrido pensandoti assorta a canticchiare Twinkle twinkle little star :)

  2. Ciao cara
    questa focaccia è uno spettacolo e con la pasta madre ti è venuta veramente bene
    in questo periodo lavoro più con il lievito di birra, ma nulla toglie che risvegli la pm per provarla quanto prima
    ciao a presto
    buona serata
    Manu

    • Cara Manu! Grazie mille, sono in vena di sperimentazione. Spero di farvi assaggiare al cookie swap.
      Bellissimo il post dedicato alle nozze d’oro dei tuoi genitori.
      E che cose strepitose che hai preparato!

  3. Concordo con Elvira: ti vedo molto ispirata e presa dal lievito madre!!! Nel confronto tra le 2 focacce quella con LM è decisamente più bella!
    A proposito di no-knead, ultimamente faccio quasi tutti i w-end il pane senza impasto con LM con buoni risultati: è davvero il pane più facile che c’è! Seguo questa ricetta http://www.profumidalforno.it/portal/ricette/forno/pane/no-knead_bread_LM
    Ciao,
    Simona

    • Simona, che bello leggerti tra i commenti!
      Oltre a essere più bella, la versione di questa focaccia bianca con il lievito madre è anche molto più semplice da fare. Almeno secondo me.

      Non credevo che la pasta madre desse degli esiti così interessanti. Vado a vedere il link che hai segnalato, grazie!

  4. daniela says

    Queste tue foto sono spettacolari, sapessi come mi spiace di essere in questo caos con il trasloco proprio adesso, nel periodo dell’anno che amo di più e nel quale mi sento meglio Dovrei cambiare casa a fine mese (stiamo cercando di cercare una data senza pioggia) ma non so quanto tempo ci metterò a ritrovare tutte le mie cose Cercherò di sognare con i tuoi post,
    un abbraccio, daniela

    • Hai tutta la mia solidarietà: avendo traslocato parecchie volte ad Amsterdam, città piovosa per eccellenza, capisco la necessità di trasportare scatoloni e cose pesanti all’asciutto.
      Tieni duro: sarà una faticaccia, ma poi sono certa sarai felice del tuo trasloco e della tua nuova sistemazione. Buon lavoro! (e grazie per i complimenti per le foto, troppo gentile)

      ot: non sono ancora riuscita a cerare gli snowflakes, ma lo farò. Tu dove comperi la cera, o la stearina? Grazie!

  5. Maria Rizzo says

    Elena, dove si possono trovare ricette semplici, veloci, con tante spiegazioni per giovani diciottenni che vivono da soli per la prima volta e che non vogliono deprimersi con i panini?
    Sul tuo blog ce ne sono, ma qual e’ la giusta chiave di ricerca?

    • Cara Maria, mi inventerò una categoria apposta per te, promesso. Mi ci metto in queste sere.
      Se invece vuoi un libro, ho trovato una collana di Gribaudo che secondo me è fatta molto bene. Sono ricette fotografate step by step, con una cura nel tipo di proporzione (ossia: non è che se al fotografo piace l’effetto delle cipolle ne mette 8000 perché son belle. Ogni ingrediente vioene rappresentato nella sua proporzione). Prova a vedere se in libreria trovi il volume della collana dal titolo “Facile e veloce”. Ecco il link: http://www.gribaudo.it/opera/opera/facile-e-veloce-/
      INtanto cerco di metterti su la categoria. Come la chiamiamo: for dummies? primi passi in cucina ?

  6. mi fai morire……..che acquolina!!!

  7. I tempi per me sono un vero problema. Mi sa che dovrei partire il venerdì sera per la domenica a pranzo, negli altri giorni mi sa che proprio non ho speranza. Eppure questa focaccia dice mangiami ad ogni pixel!! Bellissima! Elena concordo con Elvira: tra te e la pasta madre c’è proprio feeling :-) Bacio!!

    • In realtà, dovrei provare, la conservazione in frigorifero ti dovrebbe agevolare. Ma sapendo i tuoi ritmi di lavoro posso capire. E’ focaccia da week end. Se riesco la faccio al cookie swap. Ma ho in mente troppe cose per la cena, dovrò tagliare qualcosa.

      • ElenE ciao :) la mia è stata in frigo quasi 48 ore tra una cosa e l’altra e poi addirittura non avevo tempo per le pieghe così l’ho lasciata dalla mattina alla sera nella teglia e basta.
        Non era ottima come quella di Elena, qualche piega qui e là secondo me male non ci sarebbe stata, ma si può fare anche così. Lievitata, non gommosa, buona.

      • Dai, sono contenta che ti sia piaciuta!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes