ComidaDeMama

November 25th, 2012 by Elena

Margherite e spritz cookies di ComidaDeMama partono per la Svezia


Mancano solo 10 giorni al ComidaDeMama Winter Cookie Swap! I miei invitati stanno inviando le ricette dei biscotti che si scambieranno a casa Comida il 5 dicembre e sono una più buona dell’altra.

E io? Che biscotti preparerò?
E soprattutto: saranno secoli che non faccio più biscotti! Sarà meglio allenarsi. Qui in casa si sacrificheranno tutti per assaggiare.
Marco mi offre subito un’occasione: sta partendo per la Svezia e una sua collega medico fisico che vive lì segue ogni tanto ComidaDeMama. Ho pensato così di spedire un box pieno di due dei miei biscotti preferiti:
Le Margherite di Stresa, a timeless classic. Una ricetta trovata, grazie alla mia amica Sara, in uno dei Librini de La Cucina Italiana. E’ una ricetta che da 10 anni compare su questo blog. Amatissima da tutta la mia famiglia, sarà molto probabilmente quella che offrirò ai miei ospiti al Winter Cookie Swap.


Sparabiscotti alla riscossa, dovrebbero chiamarsi così gli Spritzgebäck (Spritz cookies). Per anni ho rimpianto la spesa della sparabiscotti. Spesa piuttosto consistente -trattasi di sparabiscotti proprio bella, in acciaio, robusta, etc. Le mie amiche tedesche Nicole e Hidegard mi hanno insegnato un impasto perfetto per poter usare questo arnese. E ho cambiato idea: la sparabiscotti ha un suo perché. Ogni volta che li faccio mi stupisco: funziona sempre!

Ecco, ora impacchetto tutto per bene e il box di biscotti finisce nel bagaglio a mano di Marco.

Di seguito trovate le ricette.

Margherite di Stresa
Per circa 50 margherite, tagliabiscotti diametro 5 cm:
250 g di burro morbido
120 g di zucchero a velo, più altro per spolverare
(meglio avere un colino o un setaccino)
la buccia di 1/2 limone grattugiata fine
un pizzico di sale
una bustina di vanillina
4 di tuorli di uova sode
200 g di fecola di patate
200 g di farina 0 di grano tenero
Preriscaldare il forno a 200°C.
Aprire le uova e rimuovere il tuorlo, scartare il bianco e il guscio. Passare al setaccio il rosso d’uovo.
In un’ampia ciotola raccogliere il burro tagliato a pezzetti, lo zucchero a velo, la buccia di limone, il sale e la vanillina, il rosso d’uovo setacciato, la fecola di patate e la farina. Impastare velocemente fino ad ottenere un composto omogeneo.
Formare una palla e riporla in frigorifero per qualche decina di minuti per farla raffreddare.
Su un piano infarinato stendere la pasta con un mattarello. La pasta sarà alta 1 cm e da questa ritagliare con un coppa pasta a bordi smerlati o con uno stampino per biscotti, delle margherite di diametro di 5 cm.
Disporre i biscotti ben distanziati gli uni dagli altri su una placca da forno precedentemente coperta con carta forno. Con il dito formare un avvallamento nel centro di ogni margherita.
A forno già caldo cuocete i biscotti per circa 10 minuti a 200°C.
Temperatura e tempi di cottura variano sempre a seconda del tipo di forno.
Lasciare raffreddare sulla teglia e spolverizzare con zucchero a velo.
Questa ricetta è tratta dal primo “Librino degli amici di Cucinait”.

Spritzgebäck (Spritz cookies)
Adattamento alla ricetta di Nicole e Hildegard Schubert
Ingredienti:

250 g burro
200 g zucchero
2 uova
150 g nocciole grattugiate
1 bustina di vanillina
375 g di farina
1 cucchiaino raso di lievito

Preriscaldare il forno a 180°C.

Mescolare velocemente tutti gli ingredienti in modo da formare un impasto compatto.
Prendere un po’ dell’impasto, inserirlo nella pistola sparabiscotti e formare i biscotti.
Lasciare raffreddare in frigorifero per almeno un’ora.
Cuocere per 7-8 minuti a 180°C, controllando l’andamento della cottura (non tutti i forni scaldano nella stessa maniera, potrebbe essere necessario ridurre il tempo di cottura a 5 minuti, o ridurre la temperatura del forno)

Comments

39 Responses to “Margherite e spritz cookies di ComidaDeMama partono per la Svezia”
  1. Buonissime le margheritine di Stresa,non le mangio da cosi tanto!
    Anch’io ho una sparabiscotti,non l’ho mai usata…..
    Buona domenica!

    • Edith sai che anche io non le facevo da tempo? Sono buonissime e tentatrici. Una tira l’altra. Difficile smettere.
      Buona domenica anche a te!

  2. Oh finalmente riesco a passare a farti una visitina! La sparabiscotti è un acquisto che mi ha sempre lasciata perplessa, mi son sempre chiesta se la userei o no. Chissà. Di certo non serve per queste belle margheritine di stresa, che a sto punto non vedo l’ora di assaggiarle. Inutile dire che mi son subito salvata la ricetta :-) Bacioni e buona settimana!

    • Zonzolando, lo dico sempre per scherzo “Prima regola della sparabiscotti: non si compera la sparabiscotti. Intorno a te ci sono almeno 10 amici che l’hanno relegata nell’angolo più remoto della cucina. Perché odiano usare la sparabiscotti.” Te la presto se vuoi, così provi una volta.
      Le margherite le assaggerai presto!

  3. adesso cara ti metto nel blogroll così non ti perdo proprio più e spero presto in un prox incontro!baci

  4. Che buone le margherite!!! Le avevi fatte anche per me, le avevo mangiate una dopo l’altra buonissime!

  5. Sparabiscotti…quell’arnese allucinante che solo i tedeschi potevano inventare e che mia mamma prontamente compero` al Kaufhof di Monaco 30 anni fa? E che non e` mai riuscita ad usare? CELO.
    Finalmente adesso avra` il suo perche`!
    Grazie Comida.
    Scake

    • Ah a proposito non e` che posso infilarmi nella valigia di Marco per seguirlo in Svezia? Vorrei tanto tornarci..` E poi con l’Avvento imminente sara` tutto ancora piu` meraviglioso!!!!

    • Non a caso al ricetta che funziona per la sparabiscotti me l’hanno data due signore tedesche :) Spero proprio che ti possa essere utile.

  6. La sparabiscotti mi manca, ho sempre letto di persone che si lamentavano del funzionamento, ma tu hai la ricetta già provata e funzionante… forse dovrei proprio comprarla, come posso vivere senza? :o)
    Buon lavoro con i biscotti,
    Simona

    p.s.: ma gli Hausarenkrapferln di Alex li hai provati??? ;o)

    • Simo! La sparabiscotti non si compera! Lo dico sempre (e lo ripeto) per scherzo “Prima regola della sparabiscotti: non si compera la sparabiscotti. Intorno a te ci sono almeno 10 amici che l’hanno relegata nell’angolo più remoto della cucina. Perché odiano usare la sparabiscotti.”

      Gli Hausarenkrapferln non li ho mai provati, no! Sono bellissimi!

    • esistono anche delle trafile per biscotti da applicare al tritacarne, se il tritacarne ce l’avete già potete provare così, occupano di certo meno spazio della sparabiscotti.
      lo scorso natale ho usato l’impasto di elena in questo modo ed è perfetto.
      ad esempio questa è la trafila della kenwood

  7. Quella scatolina fa proprio venire l’acquolina
    devo provare la tua ricetta per la sparabiscotti, chissà che non faccia pace con la mia anche se ammetto non ne sento nostalgia però se ogni tanto uscisse dall’angolino non sarebbe male ;-)

    le margherite le assaggerò molto volentieri sono in trepidante attesa, lo sai che puoi cuocere i tuorli da soli vengono perfetti ugualmente
    ciao un abbraccio
    Manu

    • La sparabiscotti non piace a nessuno, va detto. Io però una volta all’anno la tiro fuori e con questa ricetta so che non avrò problemi.
      ma tu fai delle cose molto più laboriose, altroché!

      Anche io non vedo l’ora di ospitarvi la prossima settimana!

  8. opssss…..qualche biscotto non è arrivato in Svezia! è rimasto nella mia pancina!!! non vedo l’ora che sia ora (scusate il gioco di parole) del cookie swap! grazie!!!!

  9. devo assolutamente fare le margherite! la sparabiscotti ormai è un alleato fedele dei pomeriggi burrosi e filoteutonici :) presto farò le cartellate, che sono autentici merletti fritti e indorati di miele o mosto cotto.. tanto per soddisfare anche la mia matrice borbonica ;) Ma come fate a partecipare a tutte queste cosine interessanti!? swap.. starbucks… mi allevate le invidie!!!! :) :) :)

    • Chiara, le cartellate sono un lavoro enorme, complimenti!
      E’ possibile avere la ricetta della tua pasta per la sparabiscotti? Così sperimento.

  10. ma troppo onore! :) http://saocomesefao.blogspot.it/2011/12/i-biscotti-croccanti-quelli-che-sanno.html... spero funzioni il link! :)
    Pensa che da piccola andavo a lezione di tedesco da un’amica di mamma (giacchè la propensione all’insegnamento di mia madre è nulla… fanatica sostenitrice dell’empirismo) che per San Nicola organizzava il tradizionale raduno di bimbi con tanto di nonno altissimo e panciuto vestito da Vescovo, il libro d’oro con le pietre preziose incastonate e le maiuscole miniate.. e gli immancabili sacchetti di stoffa rossa pieni di mandarini, biscotti di zenzero e…. spritz!!!! :) ecco l’amarcord che mi riconduce a questi fantastici biscotti :) perdona la chiacchiera a fiume… attendo resoconto della ricetta! buon we :)

    • Chiara, anche noi quando vivevamo in Olanda festeggiavamo SinterKlaas, vestito da vescovo. E c’erano le lettere di cioccolato e i biscotti e tutto il resto! Vado a leggere il tuo post.

  11. Letto il post, Chiara, molto interessante. Ed la seconda ricetta che leggo che impiega i tuorli d’uovo sodi. La proverò di sicuro, grazie!

  12. Confesso che non ti leggevo da secoli… almeno due anni. Ma è un piacere ritrovarti qui, piena di entusiasmo, idee, ricette, foto, consigli.
    Ti auguro un felice e sereno Natale ed uno strepitoso nuovo anno.

    • Cara Barbara, sei sempre la benvenuta! Torna presto, mi raccomando, non aspettare altri due anni. E auguri anche a te!

  13. Che Natale sarebbe senza biscottini?!..questi sono veramente deliziosi!! Complimenti

    • Dolci Ricette, grazie mille! A presto pubblicherò le ricette del ComidaDeMama Winter Cookie Swap

  14. vorrei essere un uccellino per affacciarmi alla finestra e guardarvi assaggiare tutti i biscotti :)
    Un abbraccio da una Torino fredda e splendente cara Elena

    • Sandra, sarebbe bello ci fossi anche tu :)
      Anche qui a Trento oggi il cielo era crystal clear e l’aria era gelida, ricambio i saluti!
      Un abbraccio.

  15. Oh Comida, che meraviglia! Peccato essere così lontane!

  16. Ciao Elena, ma che sorpresa trovare il tuo blog!!!!
    Pensa che ho subito riconosciuto Marta, l’ho vista e mi sono detta… ma io quella bimba la conosco (anche se ora è già moooolto più grande).
    Comunque complimenti per le ricette, le proverò!
    A presto,
    Lucia

    • Cara Lucia, che sorpresa trovare un tuo commento!
      Mi fa piacere che ti piaccia ComidaDeMama, fammi sapere quando provi qualche ricetta.

  17. Giovanna says

    cara Elena,
    dalla Svezia siamo in tanti a dire grazie per i biscotti, scusa per il ritardo. Ci sono piaciuti molto, italiani, svedesi e di piu’; a qualcuno piu’ un tipo a qualcuno piu’ l’altro a me tutti e due. Grazie davvero di aver pensato a noi, e’ stata una bella sorpresa…
    Non posso prometterti di ricambiare presto con dei biscotti (non realistico al momento); spero pero’ di poterti farti vedere delle parti di Stoccolma a cui sono particolarmente affezionata. Ora siamo sotto la neve, e’ bellissimo e come sempre un po’ faticoso spostarsi….
    Grazie delle ricette che metti a disposizione, per ora seguo.
    Un abbraccio
    Giovanna (fisico in realta’, non medico…)

    • Cara Giovanna,
      mi fa molto piacere ricevere questo tuo messaggio e sono felice che i biscotti vi siano piaciuti.
      L’idea dei biscotti è venuta a Marco e l’ho accolta con molto piacere.
      Spero anche io di incontrarti presto a Stoccolma, molto probabilmente a fine maggio.
      Un lusso se avrai tempo e voglia di farmi vedere cosa ti piace della tua città.
      La immagino tutta innevata, deve essere splendida.

      Sei la benvenuta qui da noi in Italia, sia in Trentino, sia in Piemonte.
      A presto!

      (ho corretto ed eliminato ‘medico’)

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes