ComidaDeMama

October 7th, 2011 by Elena

Chutney fresco di anacardi, coriandolo e zenzero

Un mazzetto di cordiandolo fresco, zenzero, (poco) aglio e (tanti) anacardi. Con un po’ di acqua fredda e un buon frullatore ho un ottimo chutney fresco da servire con i papadums.
Tempo di preparazione: due minuti.
Si impiega di più a pelare lo zenzero che a fare tutto il resto.

E’ uno dei fondamentali della cucina indiana, imparati quando vivevo ad Amsterdam (all’inizio del 2000! è passato un decennio) nella cucina della mia amica indiana Priya.

I chutney freschi sono creme preparate al momento a base di anacardi (o arachidi o macadamia, o noci o…) , erbe aromatiche e spezie. Quante varianti ci saranno? Infinite.
Ne preparo sempre piccole quantità, da consumare nel giro di un giorno, massimo due per evitare che la crema si ossidi troppo.

A Trento è possibile trovare il coriandolo fresco presso i negozi di alimentari asiatici. Ho provato con scarso successo a coltivarlo sul balcone.

Il chutney fresco preferito da Priya era composto da arachidi, zenzero, aglio e peperoncini verdi piccanti bird eye. Era sempre accompagnato da una raita (salsa a base di yogurt, anche qui con mille varianti), per spegnere il fuoco provocato dai peperoncini del suo chutney.
Io amo molto di più il gusto fine degli anacardi. Ma, ripeto, le varianti sono infinite!

Di seguito la ricetta che mette d’accordo tutta la mia famiglia, ospiti compresi.

Chutney fresco di anacardi, coriandolo e zenzero
Ingredienti:

1 mazzetto abbondante di coriandolo fresco
2 cm di radice di zenzero senza buccia e ridotta a piccole scaglie
200 g di anacardi non salati
1/2 spicchio d’aglio
sale
acqua fredda

Lavare e mondare il coriandolo, eliminando gli steli più grossi.
Pelare la radice di zenzero e l’aglio e tagliare entrambi in piccoli pezzetti.
Raccogliere tutti gli ingredienti nel bicchiere più piccolo del vostro robot da cucina, utilizzando l’accessorio lame. In caso di bicchiere grande, raddoppiare la dose di ingredienti. Oppure utilizzare un contenitore stretto e alto e usare un frullatore a immersione.

In entrambi i casi iniziare a frullare aggiungendo gradatamente alcuni cucchiai di acqua per rendere più facile l’operazione.
Ottenuta una salsa omogenea regolare di sale.

Si conserva in frigorifero per un giorno, in un contenitore coperto.

Comments

15 Responses to “Chutney fresco di anacardi, coriandolo e zenzero”
  1. anch’io trovo difficilmente il coriandolo fresco, ma questo chutney deve essere ottimo!
    buon we!
    ps buona la tiedda di verdure :P

  2. ma allora sei tornata veramente!!!! come mi mancavi da queste parti!!!
    un abbraccio

  3. Son cosi felice di rileggerti che per la prima volta commento! :)
    visto che ora abito anch’io a trento mi consigli qualche bel posto per fare acquisti ‘culinari’? ho scoperto da poco il piacere del cucinare e sono alla ricerca di ingredienti stuzzicanti per sperimentare nuove ricette! :)

    • Benvenuta a Trento, Elena! Molto volentieri ti mando un po’ di indirizzi.
      A presto, magari una volta, se hai voglia, prendiamo un caffè e facciamo un giro al sas (come dicono qui).

  4. Bentornata!
    Ho letto, di là dai calycanti, del fatto della luna piena. e ho capito a metà…
    Si attende qui o di la’?!?!
    ;-)
    un caro abbraccio

  5. mistero svelato!!
    incrocio le dita, in bocca al lupo, e un bacio a Marta, sorellina mammina!

  6. ben tornata! e con che notizie! ho letto di là!
    anche io elena e anche io a trento! siamo in tre o sbaglio?! allora intanto in bocca al lupo e poi…. magari ci troviamo per bere qualcosa, no? ovviamente con calma, passati i primi tempi!!
    in bocca al lupo!
    elena

    • che bello scoprire tutte queste elene a trento! ci vuole proprio un bell’incontro! :)

  7. Che meraviglia, questo chutney. Che dici, oltre che prepararlo espresso, si può conservare in qualche modo? Non sempre trovo il coriandolo fresco e mi piacerebbe poter contare su questa preparazione.. congelarlo? Si perde il sapore?
    Bello sapere di poterti leggere!
    Patrizia

    • @melagranata non si conserva molto, le foglie di coriandolo tendono a ossidarsi. Ma questo chutney si fa in tre secondi, basta avere tutti gli ingredienti.

      Al limite, puoi conservare in frigo per qualche giorno il mazzetto di coriandolo fresco avvolto in un panno umido (o carta assorbente) e in un sacchetto vecchio del pane.

  8. carolina says

    Da quando conosco il tuo blog scorrevo sempre i tuoi vecchi post…
    ora vedo che sei tornata a scrivere e sono molto contenta!
    Mi presento, mi chiamo Carolina, sono pugliese , amo cucinare e condividere segreti culinari e ricette con tutte le mie amiche…
    Ti abbraccio e…a presto…
    Carolina

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes