ComidaDeMama

July 24th, 2010 by Elena

comidademama inspired by iceland

Non so voi, ma io sogno da una vita di visitare l’Islanda.
(e quando fa tanto caldo, sogno di poter stare in un posto serve un maglione bello spesso come la ragazza del video)
Il video che promuove il turismo in Islanda è bello, fresco, allegro.
Mi fa viaggiare, almeno con il pensiero, tra natura, luci e colori.
Ed è qui sopra.
Mettetelo a tutto schermo!!
Volume a manetta!
E per continuare a vedere e leggere dell’Islanda www.inspiredbyiceland.com
Bravi, bravi e ancora bravi.
Vi piace la canzone ?
Si intitola Jungle Drum ed è cantata da Emilíana Torrini

Comments

13 Responses to “comidademama inspired by iceland”
  1. Siiiiiiiiiiii! Comida vai, e’ un posto straordinario dove trovi concentrati un’estrema varieta’ di paesaggi naturali, persone socievoli e curiose, buona pasticceria danese e le piu’ belle sorgenti termali del mondo. Tutt’altro che un’isola fredda!! Partendo a fine stagione i voli sono anche relativamente sostenibili…

  2. daniela says

    Che meraviglia, lo sogno da anni. Gioia e energia.
    Grazie.

  3. che carino il video!

  4. hai ragione… ci vorrebbe proprio una vacanza in islanda… a chi lo dici! Magari una casettina… No?? A presto e un abbraccio! M

  5. grazie per la dritta musicale, Elena. non conoscevo emiliana torrini ed é stata una bella scoperta. un bacio!

  6. Partirei anche domani mattina!e ho ascoltato la canzone già una decina di volte in un’ora..é grave?? :-)
    grazie,é bellissimo!

  7. L’Islanda è un paese davvero unico. Se vi va di leggere il nostro resoconto di un recente bellissimo viaggio-trekking in Islanda: Emozioni islandesi.

  8. é un po che non ti venivo a trovare, ne approfitto per questo video sull’Islanda, è un paese magnifico ci sono stato nella notte di sangiovanni qualche anno fa’ per festeggiare il solstizio d’estate, non solo la natuta ma anche gli abitanti sembra che hanno da raccontare qualcosa di speciale

  9. ecco, non fosse che al fotografo gli viene freddo solo all’idea partirei all’istante. baci elena

  10. luglio è il mese migliore per visitare l’Islanda. Noi ci siamo andati qualche anno fa, ci tornerei al volo! Riguardo al video hai creato un mostro. Il tupi mi prende il mouse quando finisce la canzone per ascoltarla di nuovo!

  11. Ciao!! Che nostalgia!!Io non ho mai visto niente di simile!! Un posto dove la natura comanda e senti davvero la sua voce… Ci sono stata l’anno scorso in viaggio di nozze,verso la fine della stagione estiva: 30-8 al 15-9. il maglione è obbligatorio, soprttutto quando il vento non molla!Avevo postato qualcosa tra le curiosità…
    http://ilramaiolo.blogspot.com/2009/10/finalmente-insieme.html
    A presto! F

  12. Ogni tanto capito dalle tue parti (ho imparato tante di quelle cose dal tuo blog…..) e ora citrovo l’Islanda! Io, che vorrei trascorrere gli anni della pensione alle Far Oer, e che al posto dello yoga lavoro a maglia – e quei maglioni lopi li regalo qua e la! (Tu sei una curiosa – dovresti vedere come sono le polpette di lana islandese).
    E’ sulla cantante, pero’, che volevo suggerirti una dritta. Perche’ non lo sembra, ma la Emiliana e’ una tosta. Mi risulta sia stata la prima “immmigrata” a vincere la battaglia dei nomi. Se vivi in Islanda ti cambiano il nome – per legge – cosi’ da non snaturare l’omogeneita’ linguistico-culturale della nazione. Diventi Pinkosdottir o Pallinasson, dipende dal sesso. Idem con i nomi propri. Ma la Emiliana no. Scavando un po’, la sua storia (e’ figlia di un ristoratore italiano sposato con un’ islandese, per cui gia’ lui battaglio’ per il nome) aggiunge fascino al gia’ fascinoso landscape. E, come dicevo, grazie per gli scorci di mondo che mi hai fatto conoscere in questi anni.

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes