ComidaDeMama

May 19th, 2010 by Elena

Fiori di pâte à quiche di Christophe Felder

fioripateaquiche.jpg

Al pic nic calycanto, dal mio cestino sono spuntati questi piccoli fiori di pâte à quiche, ripieni di caprino fresco, miele e noci.
Beh, il miele non era il miele di tarassaco, l’ultima sua spettacolare fatica.

Quando vivevo a Boston i fiori erano gli stessi, con cranberry freschi, noci pecan e sciroppo d’acero come ripieno.

La ricetta della pâte à quiche, la stessa da tre anni a questa parte, è scritta a mano su un foglietto attaccato alla piastrella della mia cucina. Non importa se la piastrella è cambiata circa quattro volte dal 2007.
A quel tempo vivevo a Boston. Avevo appena acquistato da Crate&Barrell uno stampo da 24 mini muffins. 10,99 $.

Volevo fare dei pasticcini salati per un aperitivo tra amici, non con la pasta brisée.
Sulla rete c’era una ricetta di cavoletto, The perfect quiche Normande. La ricetta della pate à quiche era di Christophe Felder. Perfetta per i fiorellini, sia piatti che a forma di cestino, sia per le numerose quiche a tutti i gusti che sono seguite.

Insomma. Trascrivo qui la ricetta che ho sulla piastrella della cucina. Omettendo gli schizzi del rubinetto che hanno annacquato qualche lettera.
Prima o poi le lettere scompariranno. Tanto, la so a memoria.

Fiori di pâte à quiche ripieni.
Dose per 24 pezzi.

pâte à quiche di Christophe Felder
200 g farina
90 g burro morbido
5 g sale
1 uovo
20 g acqua fredda

ripieno
caprino fresco
noci
miele

per i fiori
Stampino da biscotto a forma di fiore, diametro 7 cm.
Stampo per 24 mini muffins -diametro di ogni singolo muffin 5 cm, profondità 2 cm.

Pre riscaldare il forno a 180°C.
Preparare la pâte à quiche di Christophe Felder. Raccogliere tutti gli ingredienti in una terrina e mescolare velocemente fino a ottenere un impasto omogeneo.
Su una spianatoia leggermente infarinata, tirare con il matterello una sfoglia spessa 3 mm. Con lo stampino da biscotto ricavare 24 fiori.
Disporre i fiori nello stampo per muffins. (nel mio si staccano senza avere necessità di essere precedentemente imburrati). Fare riposare al fresco per una decina di minuti.
Cuocere per 5-8 minuti a 180°C, fino a doratura. Lasciare raffreddare.

Preparare il ripieno. Montare leggermente il caprino con poche gocce di miele. Fare piccole palline e riempire i fiori. Aggiungere un gheriglio di noce sul caprino e finire con qualche goccia di miele.

Variante comidademama a Boston: Caprino, noci pecan, sciroppo d’acero e cranberries.

Comments

7 Responses to “Fiori di pâte à quiche di Christophe Felder”
  1. miii da un secolo non passavo di qui, ma sempre favolosa sei *
    bella st’ideuzza dei ciuriddi, delizioso l’incontro con i calicanti, nonostante i pochi scatti hai reso perfettamente l’idea *
    cla

  2. Wow che belli e di sicuro anche saporitissimiiiii

  3. Quando li ho assaggiati mi sono sembrati deliziosi, te la volevo chiedere la ricetta, mi hai letta nel pensiero!

  4. molto bellini questi fiori, e proprio buoni.
    scrivi poco ultimamente ma, come si dice, pochi ma buoni!

  5. delizia per gli occhi e per il palato. i fiorellini sono stupendi! deliziosi anche quelli di boston….
    un abbraccio

  6. Che golosi!
    il sapore del formaggio con il miele è uno dei miei preferiti, sono indecisa se provare o no, perchè se li faccio poi so che li mangerò tutti io.

  7. auguri ancora bedda mia te li faccio anche qua perchè ho prodotto i tuoi ciuriddi se hai tempo vieni a vederli sul mio blog ok?
    baciuzzi e grazie *
    cla

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes