ComidaDeMama

February 2nd, 2010 by Elena

Mus Plätzchen e Brombeerbusserl (Blackberry Smacks).

brom03.jpg

Vi ricordate Nicole? La ragazza tedesca che ci ha tenuto compagnia durante il periodo natalizio cucinando con sua mamma Hidegard un assortimento di biscotti tradizionali tedeschi?
Bene, Nicole è tornata e questi sono i suoi primi biscotti del 2010.
Mus Plätzchen, quei piccoli bottoni tondi, al profumo di arancia, sono una ricetta della sua nonna. Mentre i Brombeerbusserl, belli incipriati di zucchero a velo, arrivano da un blog che apprezzo molto e che molti di voi conoscono bene, Delicious Days. Una volta cotti e raffreddati i Brombeerbusserl si sciolgono letteralmente in bocca. Una punta di cucchiaino di marmellata di more sigilla due a due questi piccoli ciuffi di impasto a base di mandorle.
Spolverare di zucchero a velo vi sembra a questo punto esagerato? Vi assicuro, non lo è.

Le Margherite di Stresa hanno trovato a distanza di anni il loro maggior rivale.

Quindi, oggi doppia ricetta, anche per compensare i mie giorni di assenza. Come dice sempre Placida Signora, siamo al galòp.

Brombeerbusserl (Blackberry Smacks)
Ricetta adattata dal blog de:licious days
Ingredienti per 50 biscotti appaiati (quindi 100 singoli):
ngredients (yield: ~50 double-cookies):
250 g burro, a temperatura ambiente
100 g zucchero a velo
2 cucchiaini di zucchero vanigliato
i semi di un baccello di vaniglia
1 uovo
125 g mandorle grattugiate
250 g farina
circa 100 g di marmellata di more, senza semi
zucchero a velo per spolverare
una sac à poche

Preriscaldare il forno a 200°C.
Riunire tutti gli ingredienti in un robot da cucina munito di accessorio lame e frullare fino a ottenere un impasto omogeneo.
Rivestire due teglie da forno con carta da forno
Riempire la sac à poche con l’impasto e creare sulla carta da forno 100 piccoli ciuffi utilizzando tutto l’impasto preparato.

Far raffreddare in frigorifero per almeno mezz’ora. Cuocere a 200°C per 7-10 minuti.
Lasciare raffreddare fuori dal forno e unire a due a due i biscotti usando una punta di cucchiaino di marmellata di more. Spolverare di zucchero a velo.

brom01.jpg

Mus Plätzchen
ingredienti per 40 biscotti:
40 g burro
1 uovo
100 g zucchero
170 g farina
1 buccia di arancia grattugiata finemente

Preriscaldare il forno a 200°C.
Riunire tutti gli ingredienti in un robot da cucina munito di accessorio lame e frullare fino a ottenere un impasto omogeneo.
Rivestire due teglie da forno con carta da forno
Con le mani formare delle palline di impasto grandi come bilie e poggiarle sulla carta da forno.
Attenzione, l’impasto è molto appiccicoso.

Far raffreddare in frigorifero per almeno mezz’ora. Cuocere a 200°C per 5-7 minuti.

brom02.jpg

Comments

27 Responses to “Mus Plätzchen e Brombeerbusserl (Blackberry Smacks).”
  1. Bellissimi sia i biscotti nella loro palpabile fragranza che la “scenografia”, che ci fa davvero viaggiare per due continenti in un clic…

  2. Bentornata Elena, la tua mancanza in rete si sente. Questi biscottini addolciscono il mio risveglio un po’ brusco di stamattina. I baci di mora devono essere spettacolari. Ho una marmellata di more e lemongrass che ci starebbe molto bene.
    Un abbraccio
    Alex

  3. A questo punto non mi resta che verificare se davvero le mitiche margherite di stresa hanno trovato un degno rivale.
    Non che non mi fidi del tuo giudizio, ma io ho bisogno di toccare con mano.
    Buona giornata!!!

  4. Che belli! Non so quale mi piaccia di piu’ dei due!! Li devo provare entrambi per decidere!?!
    ciao

  5. Buongiorno Elena, mi sto preparando del te, potresti passarmi qualche (10!) Mus Pl

  6. Meravigliosi questi biscottini! :)te ne rubo due!:)

  7. che delizia!

  8. Che dire? Mi hai convinto all’istante? Se decreti tu i migliori rivali delle margherite non si può che credrti..e provarli!

  9. Cara Elena,
    hai dimenticato una Z! :)
    Li faccio anche io questi Pl

  10. che meraviglia!!! devono essere deliziosi! baci Ely

  11. ehm sarebbero perfetti con il tè che mi sto per preparare…

  12. gnammete… come dico sempre al tupilotto! Questi baci sembrano morbidissimi, una vera tentazione.

  13. mi assale un dubbio..quale prendo per prima? ottimi!

  14. intanto bello che sei tornata! e con i biscotti poi. ho pronti gli ingredienti per le margherite…ed ecco quelli all’arancia. e ho già tutto pronto anche per quelli. se riesco a fotografarli ti faccio vedere come sono brava a copiare…baci freddolosi. si

  15. Non vale, questo confronto vincente con le margherite di Stresa è un’istigazione a provare. Non amo molto i biscotto “accoppiati” tipo i baci di dama, ma questi mi fanno un effetto diverso, forse perchè sono piccoli e ricci, o per la marmellata di more…
    Me ne vado istigata :), un bacio grande!

  16. io vado direttamente ai secondi…mi ispirano di più
    per via dell’arancia…..sabato sono stata a trento con altre 4 blogger…e ne abbiamo incontrata una anche l

  17. Ciao Elena, come stai? bentornata, ma sono mancata anch’io per lungo tempo.
    Tra i due non saprei quale scegliere, forse, forse i Blackberrysmacks o forse meglio provare a farli entrambi.
    L’Olanda non e’ mai stata cosi’”bianca”, forse un po’ troppo, gli stessi olandesi non ne possono piu’(il che e’ tutto dire!). Arrivi?
    Un abbraccio
    Barbara

  18. Giovanna says

    fatti quelli all’arancio con la mia piccolina.. facilissimi, buonissimi, ricetta perfetta (anche se il mio forno moscissimo ci mette parecchio di più di 7 minuti).. e asia si è divertita da morire a fare le palline dell’impasto e (incredibile) poi se li è pure mangiati. grazie per la ricetta!

  19. Diciamo che saranno scioglievolissimi ed in più al sapore di mandorla..accidenti!
    Daccordo ma.. non mi toccate il mitico impasto che,specie nella versione crostata, mi ha dato e mi continua a dare le soddisfazioni migliori e rimane saldamente in cima al mio Olimpo.
    Anyway.. stamattina, in questa Berlino che pare Stoccolma, mi và di scherzare:anche perchè,a occhio,sono già sicura che avrò qualche motivo in più per spedirti benedizioni..
    Abbracci e buona vita da Nishanga

  20. che bontà!
    abbiamo un’ottima marmellata di ore che abbiamo fatto noi quest’estate, la raccolta è ancora uno dei nostri ricordi più belli dell’estate passata.

  21. ma che meraviglia, troppo buoni !!! ciao !

  22. Ciao, complimenti per il blog, ti seguo da qualche mese su consiglio di un’amica :-) e trovo sia le ricette sia il tuo modo di presentarle molto interessanti.
    Ora arrotolo tutto in furoshiki, cucino come una matta e mi rilasso perchè almeno in cucina con un po’ di intraprendenza e unendo gli ingredienti giusti si ottiene sempre qualcosa di buono :-)
    Oggi ho provato i Brombeerbusserl e hanno avuto un successone. L’unica cosa è che mi sono permessa di aggiungere un po’ di latte intero e togliere un po’ di burro all’impasto e direi che la consistenza ci abbia guadagnato tutto sommato. Grazie mille
    Fede

  23. Claudia sei troppo gentile. Il tuo occhio attento ha riconosciuto il placemat comprato in un 100 yen shop di Kyoto.
    Trovo che la ‘scenografia’ di questa foto sia cos

  24. I’d be inclined to give blessing with you here. Which is not something I usually do! I enjoy reading a post that will make people think. Also, thanks for allowing me to comment!

  25. I picked the wrong horse and found myself in a dead end.

  26. I am glad I found, It has been quite a while one or two things I wanted. Well just use this one, much appreciated. I need it one of my school projects, lucky it is on the same subject as this post. I am relieved that I found it, great share.

  27. It is generic how devotees don’t expound upon a plain Jane assignment like this.

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes