ComidaDeMama

February 27th, 2010 by Elena

HEMA, il cake-stand e il picnic di primavera

picnic01.jpg

Alzi la mano chi ha voglia di primavera!
Sole tiepido, aria buona, passeggiate all’aperto e picnic.

Marta e io abbiamo giocato al picnic ieri pomeriggio, davanti alla finestra che restituiva la luce più calda all’alba delle tre del pomeriggio.
Ci stiamo preparando al picnic dell’anno. Anzi, chiamiamolo pique-nique dell’anno.

Ho tirato fuori una delle mie tovaglie da prato e via.

Piatti, tovaglioli e cake-stand arrivano da Amsterdam, un pensiero di Mammamsterdam portato da MarinaV fino a Trento.
Questi colori, la grafica felice, quel piccolo logo colorato, vogliono dire una cosa sola per chi ha vissuto in Olanda: HEMA.

HEMA è la prova che gli oggetti quotidiani possono avere un prezzo basso e un design di buon gusto. Che i giochi in legno per bambini possono avere dei prezzi umani.

Ogni volta che ricevo una email in cui mi si chiede notizie su cosa vedere ad Amsterdam io non consiglio molti negozi. HEMA, però, lo segnalo sempre.

Tante, più di altre parti dell’anno, in questo periodo arrivano email con oggetto: Comidademama, partiamo per Amsterdam! Dove dormire? Cosa visitare? Che si mangia?

E’ in arrivo un nuovo post con aggiornamenti, che Amsterdam è sempre piena di novità.
Intanto potete visitare la sezione Amsterdam, dove sono segnate le mappe e miei itinerari.

HEMA (Hollandsche Eenheidsprijzen Maatschappij Amsterdam) apre il 4 novembre 1926.
Primo negozio: Kalverstraat ad Amsterdam. Ogni articolo costava intorno ai 25 e 50 centesimi.
Oggi HEMA conta 500 negozi distribuiti tra Olanda e Belgio, con qualche presenza in Germania, Lussemburgo e Francia.

Cosa vende HEMA?
Tutto quello che una persona normale olandese ha bisogno quotidianamente.
E che sia colorato e di buon gusto.

Vedere quindi cosa offre questo negozio diventa molto interessante.
Perchè è evidente che il quotidiano olandese è diverso da quello italiano.

Dalla ruota di bicicletta alle tende. Dalle casseruole alle mollette per il bucato.
Candele, tante candele. Vesititi e accessori. Cancelleria e cosmetici.
Bellissimi pass partout per fotografie.
C’è una piccola scelta di cibo destinata a risolvere un aperitivo più che a riempire un frigorifero per la settimana.

Gli articoli destinati alla prima infanzia raccontano un modo diverso di prendersi cura dei propri bambini. Mi fermo spesso a osservarli, pur non avendone più bisogno.

Per i bambini si trova di tutto: dai vestiti, ai giochi in legno, giochi creativi, kit per costruire cose. Una scelta di costumi.
E materiale per le feste. Tovaglie, tovagliolini e piatti coloratissimi e belli.
Una scelta infinita di piccoli regali da infilare in sacchetti per salutare gli ospiti.

In Amsterdam il mio punto vendita preferito si trova in Nieuwendijk 174-176 perchè la loro caffetteria è progettata molto bene e al piano terra c’è un angolo con saldi permanenti dove, con un po’ di fortuna e occhio, si possono fare degli acquisti molto vantaggiosi.

Abbiamo lasciato Marta sola a montare il cake-stand!

picnic04 copia.jpg

Cake-stand sta per alzata per dolci. Le alzatine americane ve le ricordate?
Ecco, questa qui che sta montando Marta è fatta in cartone.
Nome: taartplateau tast toe. Tre pezzi facili da assemblare, li vedete qui sotto, su sfondo celeste. Così allegri da colorare la giornata più uggiosa.

Quindi ecco il nostro picnic fatto davanti alla finestra. Con comidademama appoggiata al termosifone intenta a fotografare Marta all’opera.

picnic02.jpg

HEMA Amsterdam-Nieuwendijk
Nieuwendijk 174-176
1012 MT Amsterdam
(020) 623 41 76
orari

HEMA Amsterdam-Kalvertoren
Kalvertoren Kalverstraat 212
1012 XH Amsterdam
(020) 422 89 88
orari

Comments

32 Responses to “HEMA, il cake-stand e il picnic di primavera”
  1. Io ti adoro

  2. che bei colori e che belle espressioni la tua bimba!!!mi piace l’idea di un picnic davanti al termosifone, noi ieri, complice un sole primaverile ne abbiamo improvvisato uno su un prato, sembrava vacanza!
    un abbraccio

  3. :)
    Anch’io avrei voglia di un pique-nique, ma è meglio tu non sappia che tempo fa qui…

  4. ma che meraviglia!
    La mia collega va ad Amsterdam in aprile, so già dove spedirla!
    Anche io e la Pepi facciamo i picnic sul tappeto… se prendiamo il trenino e arriviamo a TN ci ospitate sul vostro pavimento?
    Un abbraccio!

  5. Che belle queste *piccole* cose di *ottimo* gusto! (e che Gozzano mi perdoni il doppio salto mortale). Quando mi viene voglia di primavera ed il tempo rema contro, io mi metto a disegnare giardini. Il tuo set da pic-nic ci starebbe proprio bene, tra i miei fogli e scarabocchi… consideralo un invito!

  6. Aha, l’angolo degli sconti di HEMA in Nieuwendijk è anche una meta fissa della sottoscritta. L’altra cosa che adoro dell’HEMA sono le calze, calzette, calzini e collant e la biancheria per i bambini da 0 a 12 anni.
    Per il compleanno di Ennio che abbiamo festeggiato alla Scuola d’italia dietro il Dam non ho fatto altro che procurrmi una torta (perché quellle’dell’HEMA sono mitiche e bellissime, ma su ingredienti e sapori abbiamo due concezioni diverse della vita io e i batavi) e saccheggiare il reparto cibo e usa-e-getta.
    Tutti i miei taccuini degli appunti da borsetta vengono anche da l

  7. Ciao, sai che io adoro le alzate per le torte?
    Questa in cartone , mi suggerisce ottime idee per farla da sola, vedrò cosa riesco a inventare.
    Adesso sono alla ricerca del cestino di metallo per le uova, sai quello che si ripiega su se stesso?
    Se sai dove posso trovarlo..

  8. che bella Amsterdam, rimpiango i tempi in cui ci ho abitato: 10 mesi di vita vissuta intensamente e di scoperta di bellissime cose …
    non vedo l’ora di tornarci, e di fare un salto da HEMA; hai ragione, ogni virgola che scrivi è sacrosanta!!
    ciao

  9. Io ho voglia di sole e colori! Il picnic mi sembra un’ottimo modo per stuzzicare la voglia di primavera :-)
    Vi auguro una buonissima settimana! Baci

  10. non me ne intendo, e non ne avevo mai sentito parlare prima, per cui spero che non ti si rizzino i bei capelli che hai..
    ma è una specie di ikea?
    ooooooooops..
    buonanotte!

  11. Questo post è una delizia, dall’inizio alla fine, e di voglie me ne ha fatte venire parecchie, non solo di primavera…

  12. questa catena potrebbe mietere vittime peggio del reparto casalinghi Ikea!!da venire ad amsterdam apposta!…ogni scusa è buona per tornarci

  13. Mela, felice di averti acceso la fantasia
    Gaia: per noi italiani IKEA è stato uno shock culturale.
    HEMA è come se fosse l’UPIM o la STANDA, come scala di negozio. Si trovano nei centri abitati, si arriva a piedi da HEMA. Le persone vanno anche a prendersi il caffè o a pranzare.
    twostella buona settimana anche a te. Cantè gli ouv ti dice qualcosa?
    @Simona eh, come ti capisco
    @mammamsterdam, Schiphol! Domani volo a Londra e l’odissea che mi aspetta per raggiungere l’aeroporto mi fa venire voglia di vivere in Olanda :)
    Ultimamente sono passata da Centraal Station cos

  14. giò un mio amico è entrato scettico, della serie “Cosa vuoi che ci sia di curioso in un negozio ?”
    E’ uscito con tre borse cariche.

  15. che tuffo nel passato: i quaderni di hema e tutto il reparto cancelleria hanno accompagnato il mio erasmus olandese…10 anni fa!
    buon viaggio a londra!

  16. Oh mon dieu, ci voglio andare subitoooooooo
    buona Londra e resoconto dettagliato.
    baci

  17. per il picnic dell’anno mi prenoto già :-)))

  18. Sei fantastica! ECHTE HEMA, ECHTE COMIDADEMAMA!!!!!
    Le migliori candele e le piu’ lunghe, i migliori theedoekje di cotone (quelli con le mucchette, poi),la nuova collezione tutta rossa di mestoli da cucina, le matzes quadrate nella bellissima scatola rossa, i petit four di Hema. L’inconfondibile odore di Hema, uguale in ogni filiale.
    Ti aspetto

  19. Come non sorridere dopo un post cos

  20. Come non sorridere dopo un post cos

  21. Ommioddioooo Echte Hemaaaaa dling-dling-dling-dlang ricondo ancora la canzoncina!
    Ho vissuto in Olanda per parecchi anni e mi manca da morire! Non basta tornarci una volta ogni tanto, perché non è come viverla giorno per giorno…
    Comidademama, ti leggo da una vita anche se è la prima volta che commento.
    Ti seguo da quando vivevi ancora in Olanda, poi il mio pc ha deciso di abbandonarmi portando con sè il link al tuo blog.
    Non sono più riuscita a trovarti per un po’ di tempo (non ricordavo di preciso il nick e l’indirizzo) e quando ti ho ritrovata eri a Boston.
    Poi di nuovo il pc mi ha rifatto lo scherzetto (stavolta in maniera più pesante!)
    Quando sono riuscita a ritrovarti, e ti ho riconosciuto per la foto di tua figlia da piccola, eri ormai tornata in Italia :-)
    Oggi sono più attrezzata, il tuo blog non mi sfugge più ;-)

  22. per la voglia di primavera le mani le alzo tutte e due! Questi piatti mi mettono allegria e mi fanno ricordare quanto nel nord Europa si godono i pic nic.

  23. purtroppo da hema è tutto made in cina, ( but designed in the netherlands) sono bellissime cose, non care , ma dopo aver visto il film Last train home sono rimasta male, come vive la gente che lavora nella industria cinese … bahhhh

  24. Chi non conosce “de Hema” non può capire… Non possono aprire un negozio a Recanati?!

  25. bellissimi! la mia voglia di primavera mi pulsa dentro come febbre, e con questi capolavori colorati immagino solo scampagnate all’aria aperta, mentre su madrid pioggia e pioggia!mah!

  26. oggi è una giornata da lupi… tormenta di neve inclusa! quindi rispondo con un forte SI alla voglia di primavera e alzo le mani e anche i piedi.
    se per caso capito in quel di amsterdam so dove andare. un abbraccio!

  27. Grande HEMA, la amo anch’io. :)

  28. Eh si l’HEMA e’ un vero mito!
    Io sono tornata in Italia poco prima di Natale, dopo due anni ad Amsterdam,ma prima di ripartire ho fatto scorta di articoli per bambini che hanno prezzi davvero competitivi e sono carini.

  29. C’è sempre tutto un mondo colorato qui, pieno d’energia.
    E poi mi è venuto un “tuffo”, mi madre ha vissuto tanti anni in Olanda e ogni volta che andavo a trovarla andavamo da HEMA il suo punto di riferimento, lo ricordo bene. Grazie!

  30. mi sto chiedendo come mai non c’è il tuo mestolo assieme agli altri in quel che sta bollendo in pentola blog,
    forse impossibilitata,
    senz’altro sarai a conoscenza dell’esistenza del new blog 99 colombe che ha assunto una veste corale di solidarietà all’antica fabbrica dolciaria dell’Aquila Sorelle Nurzia,
    l’intento collettivo sarà di postare tutti una ricetta che preveda almeno uno dei prodotti dolci delle Sorelle Nurzia, il giorno 6 aprile a un anno esatto dal terremoto in Abruzzo, ma indipendemente dalle ricette, l’invito a contribuire con una qualsiasi propria espressione di creatività, in ogni forma sarà benaccetta!
    se mi posso permettere estenderei l’invito a tutti i frequentatori del tuo blog che sono davvero tanti!
    il blog che ha spiccato il volo è
    http://99colombe.blogspot.com/
    senz’altro ne avrai avuto segnalazione! ma ho pensato a te e pensato di chiedertelo direttamente!
    ti ringrazio molto per l’opportunità di una pubblicità cos

  31. Ciao :)
    Mi chiamo Elena e sul mio blog di cucina sto raccogliendo delle ricette, insieme agli altri food blogger, per creare una raccolta. :)
    Si tratta di ricette “a colori” che verrebbero poi raccolte (citando ovviamente le fonti) in un ebook scaricabile da tutti gli amanti della buona cucina.
    Se ti può interessare, questo è il link dove ci sono tutti i dettagli. :)
    http://www.gnamgnam.it/index.php/2010/03/02/la-cucina-a-colori-la-prima-raccolta-di-ricette.htm
    Spero di averti incuriosita. :P
    Ti auguro buona giornata,
    elena.

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes