ComidaDeMama

December 9th, 2009 by Elena

Comidademama a Firenze per il ponte dell’Immacolata

fi01.jpg

Vedete là in fondo Firenze, velata leggermente di foschia?
E’ bastato lasciare alle nostre spalle il via vai di persone risalendo Costa San Giorgio per (quasi) raggiungere Piazzale Michelangelo.
In pochi minuti il paesaggio cambia e oltre i bassi muri di cinta si intravvedono la campagna con ulivi, cipressi, cedri, aranci in frutto e le ville, giardini da fiaba. Ho potuto vedere da fuori una parte dei terrazzamenti del giardino delle rose di Viale Giuseppe Poggi, gli scorci stupendi di via dell’Erta Canina, via San Salvatore al Monte e poi via verso il quartiere San Niccolò, a comperare il pane e la schiacciata dal fornaio di fiducia.

fi02.jpg

Una parte della nostra famiglia vive da qualche anno a Firenze e abbiamo proseguito la visita iniziata quest’estate. Oltre alla passeggiata ecco cosa mi è piaciuto questa volta.

0. (prima di tutto) Piazza del Duomo restituita ai pedoni.
Come è Piazza del Duomo senza il passaggio giornaliero di 2300 bus, nessun tram e veicolo di sorta?
Meravigliosa.
Deve costare un grande sforzo ripensare a un nuovo assetto del traffico.
I bimbi possono correre intorno ad alcuni tra i monumenti più belli del mondo, non si sente puzza di gas di scarico e la voce della gente in piazza non è coperta dal rumore di motori e freni.
Le tracce delle transenne proteggi persona che correvano accanto al Duomo, i segni di qualche tramvia sulla pavimentazione. Sembra di essere in una casa appena sgombrata da vecchi mobili che sta per essere ridipinta.
Ma anche così fa tutto un altro, bellissimo, effetto.

1. Gelateria Vivoli, appena scesi dall’auto.
Ok, ok, abbiamo posato i bagagli e fatto una pipì, ma Vivoli chiudeva per il ponte dell’Immacolata i giorni successivi e non abbiamo resistito.
Tra i gusti di stagione la crema di arancio gelato è quello che mi è piaciuto di più.

Vivoli Piero Il Gelato Dal 1930
www.vivoli.it
Via dell’Isola delle Stinche
50122 Firenze (Toscana), Italy
+39 055 292334

2. Il quartiere San Niccolò.

sannicolo.jpg

Torre San Niccolò – Circolo Arci –
Pronto soccorso idraulico – Giardino Vegni

Rifornimento di pane e schiacciata dal forno della via, il preferito dalla nostra famiglia.
Passiamo davanti al circolo ARCI e, sempre utilissimo, al pronto soccorso idraulico.
Dopo un caffè al banco preso da Rifrullo ho trovato ZeB – Zuppe e Bolliti, recensito da La Cucina di Calycanthus.

Poco lontano entriamo in un androne buio che nasconde il Giardino Vegni, un ettaro e mezzo di verde a bosco e olivi, con in cima una terrazza panoramica nascosto dalla via.
una corsa sotto gli archi di via del Canneto e la nostra passeggiata è finita.

3. Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella
Difficile descrivere questo luogo, parte del Convento di Santa Maria Novella, una delle farmacie più antiche dell’Europa. I profumi di erbe, gli affreschi, gli allestimenti seicenteschi, i giardini interni con aranci e piccoli melograni in frutto, foglie di banano e piante di fico. I libri e gli strumenti da farmacia. Uno spettacolo.

Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella
Via della scala 16
Firenze

4. Fiorile
Negozio di fiori aperto venti giorni fa. Le proprietarie producono composizioni e sculture di fiori, frutta, pigne e muschio di ottimo gusto. Sul retro del negozio s’apre un giardino storico che termina sull’Arno che non ho potuto vedere perchè era tardi. Scusa per tornare una seconda volta.

Fiorile
Via S. Spirito 26R
Firenze

5. Trattoria da Ruggiero.
Una trattoria non lontana da Porta Romana, molto amata da Pietro ed Elena. Piatti generosi, di quantità e sapori.
Ribollita, farinata di cavolo nero, carciofi in umido tenerissimi, arista e agnello arrosto, involtini di carne e carciofi, pappa al pomodoro tra i bocconi che ho assaggiato da un piatto all’altro.

Trattoria da Ruggiero
Via Senese, 89
Firenze
055 22 05 42

6. Stare tutti insieme

martapiedini.jpg

foto courtesy of Marta Schwarz. Autoritratto dei suoi piedini.

Viviamo lontani centinaia di Km dalle nostre famiglie, quando riusciamo a vederci con tranquillità per qualche giorno è una festa per tutti.
Marta ha speso molto tempo in casa a giocare con sua cugina e poi ha visitato il Museo della Specola.

All’Istituto degli Innocenti, Animani, l’omaggio di Firenze a Mario Mariotti mani e braccia trasformate con la pittura in animali o persone. Elena mi ricorda per la prossima volta di andare con le bambine a vedere il museo Marino Marini.
Firenze è inesauribile, inizio a camminare nel centro senza perdere il filo. Torneremo presto

Comments

18 Responses to “Comidademama a Firenze per il ponte dell’Immacolata”
  1. firenze è sempre firenze… siamo stati una ventina di giorni fa… meravigliosa…come sempre!bella dentro ma anche fuori concordo! baci vale

  2. Queste tue mini guide sono sempre spettacolari, infilerei qualcosa in un borsone per avventurarmi sui tuoi passi!

  3. Cara Elena,
    non avevo fatto in tempo a leggere il tuo ultimo post e cosa mi sono persa…
    Repubblica e te, qui a Firenze!
    Mannaggia mannaggia…
    Hai trovato bel tempo, eh?
    Un abbraccio e prometto che la prossima volta staro’ piu’ attenta.

  4. Ciao bella- sei Fiorentina??? Per 24 anni era casa mia- adesso sto a Certaldo in campagna-
    Pochi persone scoprino la vera Firenze, nascosta oltr’Arno!

  5. Si, quei piedi l

  6. avere pezzi di famiglia sparpagliati in giro per il mondo ha i suoi pro e i suoi contro!
    se vi piacciono le vecchie trattorie rustiche e poco modaiole, posso segnalarti questa?
    http://www.florencetaste.com/it/Trattoria-Coco-Lezzone_43.html
    io l’amavo quando ero ancora carnivora. ;-)
    se volete provare…

  7. maddaiii eravamo anche noi a Firenze… lo vedi che siamo telepatici :-DDDD un abbraccio!

  8. Firenze è una città da scoprire e che ti regala sempre nuovi scorci e tesori che ti catturano l’anima
    baci
    fra

  9. Ma lo sai che a Firenze non ci sono, praticamente, stata? Sempre di sfuggita, di corsa, mezza giornata tra un posto e l’altro.
    Dovrò pensare ad un’altra vacanza toscana – io e Juan abbiamo visitato già il senese. Con i bimbi, adesso, sarebbe un’altra storia.

  10. roberta says

    ciao comida
    bello questo tour di firenze, quando ci tornerò proverò a guardarla con altri occhi: è una città strana per me, di certo non tra la mie preferite in Italia, perchè mi dà sempre un senso di estranietà…sarà che è troppo bella, si lascia ammirare, ma non ti cattura, ti fa sentire sempre straniera.
    (ma da ruggero ci ho mangiato le ultime due volte che ci sono stata, e quello s

  11. Contenta che il vostro giro sia andato bene. Mi piace questo tuo scoprire angoli diversi dalle solite guide turistiche. Ma mi devi promettere che la farinata di cavolo nero la fai e la posti :-) Li adoro entrambi

  12. A Firenze andrei a visitare il corridoio Vasari…La cupola del Brunelleschi avvolta dalla nebbiolina è stupenda, anche se è dietro la collina. Bella Firenze e belli i piedini (ormai piedoni ma sempre lunghi e aggraziati) della ex murena bionda. baci. (peccato tu non abbia parenti da queste parti…:-)Comunque i tuoi viggi sono quasi più dettagliati del Milione di Marco Polo!

  13. Firenze è meravigliosa, se poi si incontra anche la famiglia diventa una meta del cuore. La foto dei piedi sul tappeto colorato mette tanta allegria.
    Un abbraccio a voi
    Alex

  14. Com’è la mostra Animani?
    Pensavo di andarci domenica, secondo te ne vale la pena?

  15. Bellissime le tue foto di Firenze!!!
    Il museo Marino Marini è assolutamente da vedere, opere stupende in un’architettura meravigliosa!!! Ci sono stata, ormai, anni fa… M’è rimasto nel cuore!!!
    Un bacio giulia

  16. Bello il Museo Marini e bella Firenze, soprattutto se pensi che l

  17. incantata davanti alle tue foto e ai tuoi suggerimenti. ma non chiamare piedini i marta’s piedi. è già grande e tu la vedi ancora piccina!

  18. Io sono fiorentina, e avrei fatto la stessa tua classifica! Concordo in pieno con te sulle bellezze di Firenze. Grazie per la segnalazione del nuovo negozio di fiori, il nome promette bene, ci andrò di sicuro!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes