ComidaDeMama

July 1st, 2009 by Elena

Tortas de aceite. Ricetta della nonna di armonicasolar.

La tortas de aceite è una delle specialità gastronomiche andaluse che ho scoperto grazie ad annalibera nel viaggio fatto a Siviglia.
Dopo avervi raccontato la storia di Ines Rosales e del successo mondiale di questa sottilissima sfoglia all’olio di oliva, profumata di anice e sesamo armonicasolar gentilmente mi offre la ricetta della tortas tramandata dalla sua nonna malague

Comments

14 Responses to “Tortas de aceite. Ricetta della nonna di armonicasolar.”
  1. Grazie a te! Che bello vedere una ricetta di famiglia su un foodblog interessante come il tuo!
    Per le proporzioni mia madre è stata alquanto vaga, nel senso che secondo lei avrei dovuto capire “a occhio” quanta farina, olio, etc serviva. Certo, a occhio lo si faceva una volta, quando imparavano dal vivo con l’esperto accanto e toccavano con le mani il risultato. A noi non resta che tentare e ritentare.
    Spero di riuscire a farle la prossima volta che vado in Spagna con lei, cos

  2. molto interessante! non conoscevo questa ricetta: mi piace il mix sesamo-anice-cannela, credo renda molto profumato l’impasto!

  3. Molto interessante!
    Adoro i dolci e dolcetti che prevedono l’uso dell’olio d’oliva… immagino sia una questione ancestrale… i miei avi calabri che si fan sentire…
    Una domanda, lievito va bene quello chimico, in polvere?
    Grazie!

  4. Hanno del meraviglioso queste tortas… peccato non averne mai mangiate, senza un metodo di paragone credo sia proprio difficile riuscire a replicarle! Aspetto con ansia le foto, quindi :)

  5. Ehm… metro, non metodo ;)

  6. Ehmm, magari la mia sarà una domanda scema, ma dal procedimento non capisco come si faccia a infornare le tortas: immagino che ogni disco debba essere posto in una teglia da solo (e non uno sopra l’altro), cos

  7. lilly grazie per l’osservazione. Ho integrato con una mia nota la ricetta della nonna armonicasolar, che usava cuocere le tortas nel forno a legna del paese. io ho fatto tre infornate.
    azabel metodo o metro, la lavorazione sembra inizialmente difficile, farò ancora delle prove, sono troppo buone!
    lisa piacciono anche a me i dolci all’olio, ricordo ancora degli ottimi biscotti a forma ovale, assaggiati per lavoro. Mik spiace ancora non avere preso il nome, ma stavo dedicandomi ad altre cose, accidenti.
    Ma tu mi chiedi lumi sul lievito. La nonna di armonicasolar usa il lievito madre, ho visto ricette usare il bicarbonato di sodio, ma su un impasto un po’ lievitato. Io ho usato un lievito di birra istantaneo, che ho acquistato al supermercato. Forse la prossima volta proverò quello per dolci.

  8. Perfetto, grazie! uhm, serata piovosa… mi sa che mi metto subito all’opera, son curiosa! Lilly

  9. ciao è tanto che non mi fermo per commentare, ma non mi perdo un post, e attendevo con ansia la ricetta di questa specialità, qui a bologna è scoppiato il caldo sfrenato quindi non so se riuscirò a produrle adesso ma è una delle tue ricette che sicuramente proverò e spn certa mi sorprenderà, trovi sempre il modo di regalare sapori e delizie speciali e rare, anche se queste sono comuni in andalusia per me sono nuove, non sapevo neanche della loro esistenza, non ci sono ancora andata in andalusia! ma con te che ci porti i loro sapori è come esserci passata. un abbraccio caro

  10. attendo la foto e nel frattempo immagino il profumo intenso di questi dolcetti
    Un bacione
    fra

  11. Hmm, ho capito che mi devo fare i muscoli per assagiare questa delizia! ;o)
    Vediamo se riesco a farlo questo weekend, poi ti racconto come viene. Intanto, comincio già ad incrociare le dita!

  12. puracucina con il caldo che fa aspetterò un po’ per riprovare
    fra il profumo merita la prova, mi spiace di non averne presi di più, di tortas de aceite
    kosenrufumama grazie mille e sono felice che questi profumi ti siano piaciuti
    Lilly anche qui ieri tanta pioggia, tremenda e passeggera, con tanti fulmini

  13. Ciao, post veloce solo per ringraziarti: le ho fatte ed è stato amore alla prima annusata tra me, le tortas e una mia amica che ha vissuto a lungo in Andalusia! Ciò che le caratterizza, prima ancora di poterne gustare l’aroma è la loro sorprendente friabilità. Anche il giorno dopo! E’ incredibile che qualcosa di cos

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes